Fisco, nuovo calendario delle tasse: il governo cambia le scadenze

L'esecutivo prepara il piano con le date per versamenti e acconti. Novità anche sulla dichiarazione dei redditi

Il governo mette le mani sul calendario del Fisco. L'esecutivo di fatto sta preparando un piano per cambiare le scadenze sui pagamenti e sulle dichiarazioni dei redditi. Di fatto il nuovo calendario prevede le dichiarazioni dei redditi al 30 novembre. Poi viene fissato il termine per il pagamento di un primo acconto al 16 luglio. Novità anche sulle trasmissione telematica della certificazione unica: sarà dal 7 al 16 marzo. La maggioranza dunque si appresta a cambiare il calendario che più di ogni altro regola la vita dei contribuenti. Come riporta ilSole 24 Ore, tra i nuovi piani approvati c'è anche lo spostamento della scadenza per l'invio telematico delle dichiarazioni Irperf, Ires e Irap: si avrà più tempo con il cambio della data dal 31 ottobre al 30 novembre. In questo quadro va registrata come detto anche la novità consistente sul versamento primo acconto e del saldo con uno spostamento al 16 luglio. Più tempo anche per la "Cu", la Certificazione unica che con una proroga slitterebbe dal 7 al 16 marzo.

Ma una grande novità riguarda l'F 24. Il modello verrebbe esteso a tutti i tributi. In questa "rivoluzione" c'entrano anche i tributi locali. Alberto Gusmeroli capogruppo della Lega in Commissione afferma: "Per ridurre la giungla di aliquote, detrazioni e addizionali, è arrivato l’ok dei tecnici sul modello unitario per le delibere comunali di tutti i tributi". Cambiamenti anche per i versamenti che per gli enti locali potranno avvenire con modalità telematiche uniformi da nord a sud. Il mef adesso dovrà valutare il nuovo piano prima di dare il via libera definitivo.

Commenti

mifra77

Gio, 28/02/2019 - 06:53

Chi se ne frega se cambiano le date dei versamenti; eliminate e riducete qualche versamento. RIDURRE LE TASSEEEEEE!!!!!!!!

Ritratto di libertà o cara

libertà o cara

Gio, 28/02/2019 - 09:14

Gentile dottor Luca, lei scrive "Il governo mette le mani sul calendario del Fisco". In italiano, parlando de il Governo, si dice "il Governo mette mano al calendario del Fisco"! Nota da solo la differenza semantica, vero dottore? Che dice ci vorrebbe rispetto formale per il Governo? Sereno anno ... Libertà o cara

Ernestinho

Gio, 28/02/2019 - 10:23

Io ho controllato: si può mettere sia "Il governo mette le mani sul calendario del Fisco" che "Il governo mette le mani al calendario del Fisco".Anzi a me suona meglio la prima forma. Perciò, non facciamo i "sapientoni" inutilmente!

Ritratto di adl

adl

Gio, 28/02/2019 - 10:57

Gli SGUATTERINI GOVERNATIVI, di Equitalia restyled, dopo grande SORELLA FATTURA ELETTRONICA, REDDITOMETRI, PUTTANOMETRI, INDICI DI AFFIDABILITA' FISCALE, ESTEROMETRI, LIPE, e menate a gogò, fa la parte di spostare le scadenze da AGOSTO A NATALE !!!!!????? Quando arrivano i NAVIGATORS per il GOVERNO ROSSO VERDE E GIALLO ???!!!!

Ernestinho

Gio, 28/02/2019 - 11:40

Pensiono piuttosto ad abbassarle le tasse!

Ernestinho

Gio, 28/02/2019 - 11:41

Pensino piuttosto ad abbassarle ste maledette tasse!