Fisco, Orlandi: "Da incoscienti non far tornare i capitali"

Orlandi: "Da incoscienti non far tornare i capitali nascosti in Italia". Scatta l'operazione dell'Agenzia delle Entrate

Chi non fa tornare i capitali dall’estero "è un pò incosciente. Ben 47 Paesi hanno adottato schemi di emersione e ci sono molti accordi internazionali. Sì, c’è Panama e pochissimi altri posti dove rifugiarsi, ma poi che fai?" "I capitali te li devi godere lì, perchè appena passano in un altro Paese noi ormai lo veniamo a sapere". A dirlo, intervistata dal Corriere della Sera, è il direttore generale dell’Agenzia dell’Entrate Rossella Orlandi. I risultati della lotta all’evasione? "Al 31 agosto gli incassi da lotta all’evasione sono arrivati a 8 miliardi e mezzo,"poi ci saranno introiti da contabilizzare a parte", "quelli che verranno dalla voluntary disclosure". "Sempre a parte poi, ci saranno introiti dalla nuova strategia di invitare i contribuenti che dall’incrocio dei dati non risultano in regola a versare le imposte dovute attraverso il ’ravvedimento operosò anzichè rischiare l’accertamento con pesanti sanzioni e interessi. A tal fine abbiamo già inviato oltre 210 mila lettere a varie tipologie di contribuenti e l’operazione continuerà.
Infine, sta andando benissimo lo split payment, cioè l’Iva riversata direttamente dal committente pubblico".

"È importante - sottolinea Orlandi - che il contribuente si convinca che ormai, con l’incrocio dei dati, noi troviamo le incongruenze". A chi sono state inviate queste 210 mila lettere? "Circa 190 mila ai contribuenti soggetti a studi di settore. Ma la novità sono le altre 20mila, inviate a tre categorie. Coloro che non hanno dichiarato tutte le plusvalenze che ci risultano; i professionisti che non hanno denunciato tutti i compensi; i soggetti Iva con un volume d’affari inferiore alle fatture comunicate al fisco dai clienti con lo ’spesometro". "Stanno inoltre per partire 5 mila lettere a esercenti di slot machine che non hanno dichiarato tutte le somme incassate". Come sarà la dichiarazione precompilata 2016? "Conterrà - dice Orlandi - anche le spese sanitarie detraibili per circa 11 milioni di contribuenti".

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 20/09/2015 - 09:21

quindi, non si potrà fare il capitalista? e chi porterà ricchezze in italia? lo stato? ma quello ci frega!!

Ritratto di ...MissPiggott.

...MissPiggott.

Dom, 20/09/2015 - 09:37

ah beh, se lo dice orlando

tRHC

Dom, 20/09/2015 - 09:54

Ci risiamo... l'ordine di scuderia e':-Intimorire la gente che lavora,per fare cassa,classica mossa dei miserabili politici sinistri,i quali non sanno far niente per stimolare la crescita,adesso aspettiamoci tanti casini!!!!

carpa1

Dom, 20/09/2015 - 09:54

Ormai è finito il tempo in cui, di fronte al rapinatore, tutti si mettono a 90°; aumentano sempre più coloro che reagiscono. E questo succede anche con le rapine perpetrate dal fisco. Non sarebbe meglio far pagare il giusto, vale a dire una giusta ed equilibrata tassa sul REDDITO da capitale, e smetterla di tassare il risparmio, già a suo tempo soggetto a tassazione, con patrimoniali più o meno camuffate? Ma è mai possibile che quelli del fisco, nel nostro paese, debbano essere destinati a non capire mai un cxxxzo? O è solo perchè sono rigorosamente di sx e quindi, non capire e continuare a rapinare i contribuenti, fa parte del loro dna?

blackbird

Dom, 20/09/2015 - 10:01

Non capisco una cosa, chissà se qualcuno me la può spiegare. Il committente pubblico verserebbe l'IVA fatturata direttamante allo Stao, non all'impresa che ha emesso la fattura. Quindi l'impresa dovrebbe avere un credito IVA che lo Stato le dovrebbe rimborsare o scalare dai versamenti futuri. In termini dare - avere cosa cambia? La data dell'incasso e della restituzione, e basta, con oneri ulteriori a carico delle imprese. Poi si lamentano che i fornitori dello Stato triplicano il valore delle forniture e prestazioni!

fer 44

Dom, 20/09/2015 - 10:35

blackbird, il tuo ragionamento vale solo se l' impresa lavora "esclusivamente" per la P.A. Se io lavoro sia imprese private che P.A. sono avvantaggiato, perchè non devo anticipare al Fisco l'IVA sulle fatture emesse alla P.A. che mi paga a "babbo morto" e recupero l' IVA pagata ai miei fornitori, dai Clienti privati. Se invece lavoro solo per la P.A. o per esportatori abituali, sono "fregato" perchè resto sempre a credito IVA. Però o posso sempre compensarla con altri tributi dovuti.

Ritratto di Quasar

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Willy Wonker

Willy Wonker

Dom, 20/09/2015 - 11:35

Hahahahah! Uno stato ILLEGAL ed ABUSIVO oltre che MAFIOSO minaccia che lavora e rischia del suo per vivere? Chi ha creato capitali con intelligenza, corraggio e sudore deve avere paura di una banda di parassiti che non sanno cosa vuol dire lavorare, rischiare, creare etc. Pensa che chi ha creato qualcosa sia stupido? Che hanno fatto per caso? Non c'e niente di peggio di persone che si credono padre eterni ma che in realtà non sanno cosa stanno facendo o con chi hanno a che fare. Sono solo dei poveri asini e più insistono su questa strada e prima che sprofondirà il paes!!SxxxxxI!!!

cgf

Dom, 20/09/2015 - 12:03

@fer 44 lei OVVIAMENTE non lavora con la PA perché lo SplitP è una fregatura X chi vende!! non incassa l’IVA delle fatture emesse alla PA e non “compensa” con quella anticipata ai fornitori. Le imprese che abitualmente lavorano con la PA si trovano così ad accumulare nel tempo un credito verso l’erario per l’IVA pagata a monte ai loro fornitori. E cosa può fare a questo punto l’impresa fornitrice della PA? Chiedere il rimborso IVA con tutti gli ulteriori adempimenti legati alla richiesta di rimborso, aspettando i tempi biblici della burocrazia statale, oppure utilizzare il credito in compensazione con altri tributi dovuti con tutti i limiti a cui sono soggette le compensazioni oggi. LO SPLIT PAYMENT È UN MERO GIOCO DI CASSA, DI FATTO AUMENTA L'ENTRATE E RALLENTA LE USCITE, MENO MALE CHE LA CEE HA DETTO SI SOLO FINO AL 2017!!

cgf

Dom, 20/09/2015 - 12:14

plusvalenze che ci risultano FAI UNA VENDITA DOCUMENTATA E NON LA DICHIARI? professionisti che non hanno denunciato tutti i compensi... EPPURO LO SANNO CHE ESISTE IL 770? soggetti Iva con un volume d’affari inferiore alle fatture comunicate al fisco dai clienti con lo spesometro. DICHIARI VOLUME DIVERSO DI QUANTO HAI GIÀ COMUNICATO MINIMO UN MESE PRIMA? esercenti di slot machine che non hanno dichiarato tutte le somme incassate LE SLOT SONO COLLEGATE DIRETTAMENTE ALL'AdE, CONOSCONO ESATTAMENTE QUANTO INCASSI! ci sarebbero tanti nomi per definire questi personaggi, sicuramente non sono furbi e non sanno tenere di conto, la cosa principale perché un'azienda funzioni. Poi evadere non conviene MAI, personalmente se dovessi farlo il rischio lo affronterei solo per cifre a 7 zeri, ma considerato che non potrà mai succedere... EMIGRO DIRETTAMENTE PRESTO per pagare il GIUSTO ed avere tornaconti in servizi e non mantenere stipendifici.

exbiondo

Dom, 20/09/2015 - 12:24

naturalmente sono esenti i fortunatissimi che sapevano in anticipo dell'applicazione delle nuove norme sul segreto bancario e che dalla Svizzera hanno fatto sparire decine di miliardi di euro. Qualcuno non è stato avvisato ed è rimasto fregato, come gino paoli. Chissà se faranno anche un controllo del prima e del dopo, temo di no.

DifesaAttiva

Dom, 20/09/2015 - 12:25

Difendersi dagli abusi del Fisco è possibile, i sistemi esistono, basta conoscerli. www.difesaattiva.com

agosvac

Dom, 20/09/2015 - 12:32

La signora Orlandi fa sempre più controlli tra quelli che le tasse già le pagano colpendo quelli che, magari, hanno sbagliato la dichiarazione dei redditi. Ma tutti quelli che non hanno MAI fatto una dichiarazione restano del tutto sconosciuti. Sono questi che l'Agenzia delle Entrate deve scovare e colpire, non quelli che le tasse già le pagano. A me, misero pensionato,è arrivato un accertamento per rimborso non dovuto. Solo che il rimborso era dovuto ma, per errore, il 730 era stato mandato alla mia banca invece che all'Inps. Ho interessato il Caf e non so ancora come andrà a finire!!! Si tratta di 366 euro per spese mediche, mica di migliaia di euro!!!!!

accanove

Dom, 20/09/2015 - 12:32

..se non so con chi prendermela minaccio tutti...... tanto più se avendo fatto 177.300 verifiche fiscali ho individuato 84 mld di euro di evasione, di questi posso contare solo su 1 mld uscito dalle 162.000 verifiche alle piccole partite iva per una media di 6.000 euro pro capite, degli altri 83 mld derivati dalle 17.000 verifiche ai grandi evasori ne perderò il 50% al ricorso e quando fra 8 anni la giustizia si sarà espressa sui 42 mld rimasti probabilmente non troverò neppure più le aziende attive. Forte con i deboli debole con i forti.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Dom, 20/09/2015 - 13:15

Non ho mai capito perchè il GOVERNO ITALIANO debba usare termini stranieri,forse per non farsi comprendere?? Forse perchè provano vergogna a farsi capire????????????????Non mi risulta che negli altri stati si adottino parole straniere nelle proposte di legge.Ma la orlandi sa cosa ne pensano gli italiani di questi governi non eletti?????

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 21/09/2015 - 12:53

ORLANDI SI CIMENTI E SI INFORMI MEGLIO.LE POSSO ELENCARE NOMI DI BANCHE OFF-SHORE IN ISOLE CARAIBICHE CHE NON PARLEREBBERO NEMMENO SOTTO TORTURA.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 21/09/2015 - 12:54

ORLANDI SI CIMENTI E SI INFORMI MEGLIO.LE POSSO ELENCARE NOMI DI BANCHE OFF-SHORE IN ISOLE CARAIBICHE CHE NON PARLEREBBERO NEMMENO SOTTO TORTURA...

seccatissimo

Mar, 22/09/2015 - 05:06

Una mia curiosità; secondo la Rossella Orlandi "al 31 agosto (suppongo dal 01.01.2015) gli incassi (effettivi?)da lotta all’evasione sono arrivati a 8 miliardi e mezzo", si potrebbe sapere quale è stata la spesa totale dello Stato per ottenere questo risultato?