Frenano le economie mondiali, sarà la Germania l'epicentro di una nuova crisi

Fitch taglia il rating di Deutsche Bank e la produzione industriale tedesca continua a scendere: così la Germania rischia di essere l'epicentro di una nuova crisi globale

Altro che letterina da Bruxelles. L’Europa rischia di essere l’epicentro di una nuova crisi globale, ancora più grave di quella iniziata nel 2007. E a provocare il collasso del sistema potrebbe essere proprio la Germania. L’economia traino del continente continua a rallentare. Calano produzione industriale e bilancia commerciale. Sono impietosi i dati degli ultimi mesi che hanno fatto registrare un crollo del 3,7% nelle esportazioni e un -1,3% sull’import. Non solo. Secondo un’analisi di Libero la Deutsche Bank rischia di essere la nuova Lehmann Brothers.

Il primo istituto bancario tedesco, che negli ultimi anni è stato anche al centro di uno scandalo sul riciclaggio di denaro sporco verso conti off-shore, collegato all’inchiesta sui Panama Papers, ha già dichiarato di avere 6 miliardi di debiti e in più sarebbe imbottito di titoli tossici. L’esposizione in derivati è arrivata ad oltre 48mila miliardi. Per avere un’idea della grandezza della cifra, stiamo parlando di un numero pari a 27 volte il Pil del nostro Paese.

È notizia di qualche giorno fa il declassamento da parte dell’agenzia Fitch che ha abbassato a tripla B il rating della banca per i problemi riscontrati nell’attuale modello di business. Ma Berlino non è sola. L’indice dell’Ocse, nei giorni scorsi, ha segnalato il rallentamento della crescita nelle maggiori economie del globo. Nella lista ci sono Stati Uniti, Giappone, Canada e tutta l’area euro, con Germania e Italia a guidare la classifica. E per il futuro domina l’incertezza tra l’escalation delle guerre commerciali tra Usa, Cina e la stessa Germania, e il timore di un’uscita disordinata della Gran Bretagna dall’Ue.

Il problema, però, spiega lo stesso quotidiano, è globale e si chiama debito. Quello mondiale nei primi tre mesi del 2018 è aumentato di 8mila miliardi di dollari ed ha toccato quota 247mila miliardi: sarebbe a dire il 318% del Pil delle economie dei Paesi sviluppati. Secondo Libero la cifra mastodontica è il risultato di una politica economica che per decenni ha immesso nel sistema denaro a basso costo che ha reso i mercati legati a doppio filo alla politica monetaria delle banche centrali.

Montagne di soldi che non hanno contribuito allo sviluppo dell’economia reale, ma soltanto ad alimentare la speculazione, generando sempre più debito pubblico. Il risultato è la creazione di una nuova bolla speculativa pronta a scoppiare da un momento all’altro. In un quadro del genere il taglio dei tassi può essere soltanto un palliativo, messo in campo nel tentativo di rimandare il più possibile un epilogo che si preannuncia peggiore di quello del 2007.

La ripresa quindi, se c’è mai stata, a breve potrebbe lasciare spazio ad un nuovo crollo dell’economia.

Commenti
Ritratto di stenos

stenos

Mer, 12/06/2019 - 13:03

No, no, colpa dell’itaglia, colpa di Salvini, colpa del 3% sforato. Tranquilli butteranno giù il governo e faranno ripianare agli italioti i debiti di DB.

killkoms

Mer, 12/06/2019 - 13:07

se fa il botto db si festeggia!

VittorioMar

Mer, 12/06/2019 - 13:18

..AVVERTITE LA MERKEL che MONTI non è al GOVERNO in ITALIA...si ARRANGI...!!

giuseppegrasso

Mer, 12/06/2019 - 13:22

Quando tutto il denaro raccattabile sarà a casa dei pochi ricchi, allora tutto cambierà. Proprio perché non sapranno cosa farsene e allora capiranno che sarà meglio ridistribuirlo e rimettere in moto il sistema che riprenderà a vivere. Col baratto questo non sarebbe successo.

giac2

Mer, 12/06/2019 - 14:02

Credo sempre di più che l'Europa, leggasi Germania, voglia i risparmi degli italiani perché l'Italia è il paese i cui cittadini hanno il maggior risparmio globale. Trafficando sottobanco per mettere in crisi il nostro paese cercano con una procedura "di infrazione" a mettere mano su questi risparmi e mettere in questo modo definitivamente in ginocchio il paese per poi comperarselo a prezzo di svendita così come hanno fatto con la Grecia ed avere definitivamente il Mediterraneo sotto la loro egemonia finanziaria. Credete forse che la Germania applicherà il bail in alla DB? Noooo ci sono i fessi italiani di sx, i quali odiano il ns paese con i suoi usi e tradizioni, pronti a regalare il paese alla Germania dei finanzieri. Non c'è paura o panico alla DB poiché la loro cassaforte è nei risparmiatori italiani.

gabriel maria

Mer, 12/06/2019 - 14:14

Le banche tedesche le hanno salvate con i soldi italiani....ora ci riproveranno.....ma trai mi sembra più che un ministro un povero mendicante......ci toglieranno anche le mutande...

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Mer, 12/06/2019 - 14:14

...ci sarà un motivo, per cui del GIGANTESCO surplus commerciale con l'estero accumulato dalla Germania degli ultimi anni (+8,6% in barba ai trattati UE che "raccomandano" ad ogni stato membro di non oltrepassare il +6%"), lo Stato tedesco non ha investito sul lavoro, sulle buste paga dei dipendenti (contratti fermi da anni) e nemmeno sulla manutenzione delle loro infrastrutture logistiche (feedback che mi arrivano dalla DE dicono che la loro rete stradale è un vero schifo), che stiano accumulando per far fronte ad un pericolo come quello qui descritto, che i vertici DE sanno meglio di chiunque altro??...

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Mer, 12/06/2019 - 14:20

@ killkoms 13:07 - ci sarà poco da festeggiare... se accade, per come le maggiori banche mondiali di solo investimento sono interconnesse, si prospetta un CRACK economico che farà sembrare UNO SCHERZO quanto avvenuto nel 2008... in fondo, nell'OTT29 quando Wall Street crollò, tutti i poveracci d'america non erano preoccupati, pensando che in fondo era solo "una questione da ricchi" speculatori... nel giro di un anno, se ne accorsero anche loro...

agosvac

Mer, 12/06/2019 - 15:15

Che la Germania della signora Merkel fosse in gravissime condizioni finanziarie, si sapeva. La cosa strana è che ancora sopravviva. Ancora più strano che si voglia proseguire nell'infausto disegno di continuare ad affidare la già disastrata UE alla ancora più disastrata Germania: sarebbe una vera catastrofe!!!

Gianni&Pinotto

Mer, 12/06/2019 - 15:21

Ditelo anche a Junker, Moscovici e Draghi. Forse non se ne sono ancora accorti e continuano a dire che il problema e' l'Italia. Non la Brexit, non la Deutsche Bank, non la fusione Bayer/Monsanto. "ha già dichiarato di avere 6 miliardi di debiti e in più sarebbe imbottito di titoli tossici. L’esposizione in derivati è arrivata ad oltre 48mila miliardi. Per avere un’idea della grandezza della cifra, stiamo parlando di un numero pari a 27 volte il Pil del nostro Paese.

Gianni&Pinotto

Mer, 12/06/2019 - 15:26

aorlansky60: concordo. E adesso ci impongono la Merkel Presidente della Commissione. E magari con Weidmann alla BCE Grazie alle sue referenze: Deutsche Bank, Grecia, Brexit, Bayer/Monsanto..... Posso capire Macron, ma mi meravigliano i socialisti spagnoli

baio57

Mer, 12/06/2019 - 15:49

Ma và ?

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mer, 12/06/2019 - 16:04

aorlansky60 - 14:14 Convengo al 100%.

gedeone@libero.it

Mer, 12/06/2019 - 16:24

Prepariamoci alla guerra!

killkoms

Mer, 12/06/2019 - 17:00

@aorlonsky,i festeggiamenti sono doverosi! so che andrà a discapito dell'intera economia ue e mondiale,e che i cucchi proveranno a scaricarla sulla ue, ma almeno i calmeno si vedrà che sono!

killkoms

Mer, 12/06/2019 - 17:56

@aorlonsky,qualcosa in deutsch(land) ba nk,dovrà accadere!|è tanta lo roba (ccia) che hanno in corpo!so benissimo che a come sono collegate le economie europee,la crisi di ognuna (di quelle grandi,non di nazioni come la grecia o gli sherpa germanici) danneggerebbe tutte,ma ti ripeto,si sono impegnati per som me imponenti!e non è solo un problema di dutsch o commerzbank,anche molte sparkkassen (quelle minori legate ai lander e ai comuni tedeschi) non se la passano bene!la germania,sempre pronta a criticare gli altrui conti,le ha sottratte (ringhiando) ai controlli della bce,ma i bubboni possono scoppiare ugualmente!

Ritratto di babbone

babbone

Mer, 12/06/2019 - 17:58

evviva salta l'europa, ogniuno torna padrone del proprio territorio. L'Inghilterra lo aveva capito da moooo. via via via.

maxmado

Mer, 12/06/2019 - 21:38

Sti maledetti affossano la Grecia, ci provano ora con noi e il tutto per nascondere il fatto che il vero problema sono i tedeschi, le loro banche bacate e piene di mxxxa non di denaro. Intanto alla faccia di tutto e tutti stanno cercando di fare quello che non è riuscito ad Hitler, conquistare tutta l'europa.

brunog

Gio, 13/06/2019 - 02:35

Due considerazioni sono d'obbligo. La crisi della DB e' venuta alla luce perche la Federal Reserve l'ha messa sotto osservazione, cosa che la BCE di Draghi e la Bundesbank non potevano piu' ignorare. Secondo punto, tra USA e Germania i rapporti sono tesi per una serie di ragioni, si prevede che gli USA abbiano gia' fatti i piani per prendere la Germania a calci nel sedere, la DB e le altre banche potrebbero essere uno degli strumenti. Indebolendo la Germania, la Francia segue a ruota e cosi' l'UE anche in considerazioni delle divisioni interne all'UE. Azzardo una previsione, penso che l'Inghilterra restera' fino a che l'UE sara' cambiata come vogliono loro.

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Gio, 13/06/2019 - 08:28

@ killkoms : tutto giusto ciò che hai detto riferito al volume gigantesco di derivati posseduti da DB in rapporto al pil DE, questo è un dato che si conosce da anni, giusto anche il dettaglio che hai citato per il loro sistema bancario interno (che non a caso la DE ha mantenuto prevalentemente PUBBLICO a differenza dell'Italia...) ma c'è una netta differenza tra quest'ultimo e DB che è prevalentemente banca d'affari (e non di deposito) e considerati gli alti volumi tradati da questa, e la sua interconnessione con le altre grandi sorelle americane e inglesi, se scoppia DB scoppia a catena tutto il mondo, non solo finanziario, ma anche il mondo reale cioè tutti noi anonimi cittadini, per qualche miliardo di esemplari, un crack che farà sembrare uno scherzo ciò che accadde 10anni fà...

stefi84

Gio, 13/06/2019 - 16:50

lA TRIPLA B andrebbe assegnata anche alla Germania, ormai è già da un pò che la sua economia va male e la tripla A, nella realtà è solo un ricordo.

killkoms

Gio, 13/06/2019 - 18:53

@ sfei84,la germania,brigando e ringhiando,semplicemente mette la polvere sotto il tappeto!