Grecia già sotto osservazione, S&P affila le armi: "Ora rischia il declassamento"

Anche oggi la Borsa di Atene segna un altro crollo. L’indice Ase chiude la seduta in calo del 9,24%. Nel mondo della finanza è già partito il toto-default

Standard & Poor’s ha messo sotto osservazione con implicazioni negative il rating "B" assegnato al debito sovrano greco. L'agenzia di classificazione ha avviato una procedura che potrebbe portare a un nuovo declassamento di Atene che prima godeva di un outlook stabile.

Un consiglio dei ministri che dà il via alla rivoluzione Syriza. Alexis Tsipras ha tenuto oggi la sua prima riunione con i ministri, entrando in azione senza perdere un minuto. Da una parte l’esecutivo ha annunciato subito un drastico cambio di rotta economica, con lo stop a due privatizzazioni chiave del programma dettato dalla troika - quella del porto del Pireo e della società elettrica Dei - nonché l’annuncio dell’aumento del salario minimo e delle riassunzioni nel settore pubblico. Dall’altra il premier, nel suo discorso introduttivo, ha teso la mano alla Ue segnalando il desiderio di trovare un’intesa sul tema esplosivo del debito ellenico. Ma dal mondo della finanza arriva già una prima bocciatura. Il declassamento potrebbe arrivare qualora Atene e la Troika non dovessero riuscire a portare avanti i negoziati sul debito in modo costruttivo. "Se il nuovo governo non riuscisse a concordare con i creditori ulteriore sostegno finanziario, ciò indebolirebbe ulteriormente la sua affidabilità creditizia", si legge ancora nella nota di Standard & Poor’s che giudica alcune delle misure proposte dall’esecutivo Tsipras "incompatibili" con quanto concordato con Ue, Bce e Fmi. Preoccupa, infine, "l’accelerazione del ritiro dei depositi da alcune banche greche".

Anche oggi la Borsa di Atene ha segnato un'altra batosta. L’indice Ase ha chiuso la seduta in calo del 9,24%. Tracollo per le banche in caduta di oltre il 20%. Il nuovo ribasso va a sommarsi con quelli delle due ultime sedute, dopo la vittoria di Tsipras alle elezioni di domenica. Lunedì il listino ellenico ha ceduto il 3,2%, ieri il 3,69%.

Commenti
Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 28/01/2015 - 20:25

ecco la solita mafia finanziaria all'opera.. ma nessuno presta più attenzione a questa feccia di briganti usurai.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 28/01/2015 - 20:37

E' in arrivo una agenzia di valutazione di Russia e Cina. Il monopolio USA è finito

ghorio

Mer, 28/01/2015 - 20:42

Ma chi se ne frega di Standard & Poor's? Le agenzie di rating fanno gli interessi degli speculatori. Non sono di sinistra ma a questo punto viva il governo greco, per dispetto alle agenzie.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 28/01/2015 - 20:50

questo non è ancora niente ,aspettate che esca dalla Europa e ritornino le dracme allora si che sarà triste ma molto triste,poi visto che vuoi siete così desiderosi di uscire dalla Comunità ed avere la vostra £iretta toccherà a voi, cucù.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 28/01/2015 - 20:51

questo non è ancora niente ,aspettate che esca dalla Europa e ritornino le dracme allora si che sarà triste ma molto triste,poi visto che vuoi siete così desiderosi di uscire dalla Comunità ed avere la vostra £iretta toccherà a voi, cucù..

unz

Mer, 28/01/2015 - 22:41

nei prossimi giorni la borsa perderà ancora molto. poi saliranno i tassi per finanziare il debito alle prossime aste e lo spread tornera al 20%. Tsipras sarà costretto alle dimissioni dal presidente della repubblica che cerchera un nuovo governo meno sotto l'effetto di stupefacenti. se non lo troverà scioglierà il parlamento e indirà nuove elezioni. a quel punto se i greci vorranno srare ancora e ancora peggio voteranno nuovamente Syriza e ricomincia un altro giro di LSD. diversamente il buon Tsipras avra fatto un bel po di danni e perdere alla grecia il tempo e le sofferenze si qui elargite. non mi interessa se è giusto o sbagliato. è un modo infantile di vedere il problema. quello che è da dire è se è opportuno o inppportuno. per la grecia è assolutamente inopportuno cercare ina indipendenza resa impossibile dal debito. quando hai debiti non sei indipendente ma schiavo. quando hai pagato i debiti torni i dipendenti. è la vita. brutta come tsunami guerre e terremoti. ma è cosi

Ritratto di filatelico

filatelico

Mer, 28/01/2015 - 22:53

Franchino non ti entra in quel cervellino da gallina che Crande Krukkia è in GRAVE DIFFICOLTA'! La lia iyaliana è una moneta onesta mentre il vostro Euro è una moneta crininale! Riyornate al marco e NON ESPORTERETE NEMMENO IN LUSSEMBURGO!! SCEMO!!!

Villanaccio

Mer, 28/01/2015 - 23:39

I tedeschi hanno fatto 20 milioni di morti e distrutto mezza Europa senza pagare niente per la scusa di Stalin alle porte. Ora che sono pieni di soldi con un surplus commerciale di 200 miliardidi euro all'anno paghino ! 7,5 miliardi con gli interessi di 70 anni ripagano ildebito greco...... Poi vediamo anche noi qunto cidevono dare,...

Ritratto di ohm

ohm

Gio, 29/01/2015 - 00:14

franco-a-trier_DE, lei di finanza non capisce nulla.........la sovranità di una Nazione è intoccabile quindi non vedo l'ora di tornare alla lira ma solo per fare dispetto alla culona!

pansave

Gio, 29/01/2015 - 04:11

Ora che i bimbi hanno finito di saltare felici nelle pozzanghere inizia il dramma: trovare i soldi per le scarpe rovinate, per le medicine contro la bronchite, per vestiti nuovi e come coprirsi e riscaldarsi e trovare qualcuno che compri e cucini la pappa buona. Certo è che per chi sceglie di essere orfano sarà letale.

eternoamore

Gio, 29/01/2015 - 04:42

ATTENZIONE POPOLO GRECO,PROMESSE DA MARINAIO

eternoamore

Gio, 29/01/2015 - 04:43

IL NEO ELETTO GRECO DEVE ANDARE A SCUOLA PER LEZIONI DI ECONOMIA,FINANZA ECC.

fpellef

Gio, 29/01/2015 - 06:33

standard % poors ha ricevuto una sanzione incredibile per malefatte contabili a casa propria,non sonoin grado di giudicare nessuno

vince50_19

Gio, 29/01/2015 - 08:19

Basta guardare i cda delle tre sorelle (otre S & P anche Moody's e Ficth) i loro proprietari, per capire che c'è un conflitto di interessi enorme. I debiti, Tsipras, vanno comunque onorati, altrimenti te ne esci completamente dalla Ue e, per "sopravvivere", ti allei con Russia o Cina. Piacerà alla massoneria americana questa eventualità? Credo proprio di no. Pensa bene a quello che farai, lo dico fuori da ogni schieramento politico ed ideologico, negozia il debito entro termini più accettabili ma non ti lasciare tarpare le ali da chi, leggasi Troika, cercherà di chiuderti all'angolo ed asfissiarti. Ne va della sopravvivenza del popolo greco che, per anni, ha vissuto di eccessivo statalismo e sopra le righe. Alla fine il dazio da pagare arriva, sempre..

sdicesare

Gio, 29/01/2015 - 08:34

Non vuoi osservare i nostri diktat, non vuoi venderci i gioielli di famiglia, dice la trojka alla grecia? Bene, noi cominciamo a muovere le nostre truppe cammellate, cioe' quei soggetti, controllati dai poteri finanziari, alias speculatori, quali le società di rating, che si muovono su chiamata ed alla bisogna. Questa storia l'abbiamo vista gia' troppe volte, anche sulla nostra pelle, per pensare che questi soggetti siano autonomi. Incredibile...

hectorre

Gio, 29/01/2015 - 08:47

franco....sei triste e patetico.....qui non si tratta di lirette o dracme ma della libertà dei popoli.....ma che ne sai,crucco fino al midollo......siamo prigionieri di un fallimento,dopo 15 anni di euro parlano ancora di opportunità irrinunciabile......e se c'è una voce fuori dal coro,tranquilli s & p la zittisce subito....ora vedremo cosa diranno i sinistri nostrani sui compagni dello tsipras.....eroi o antieuropei.....p.s. crucco,la liretta teneva testa a potenze mondiali.

Ritratto di centocinque

centocinque

Gio, 29/01/2015 - 10:45

Ma sputano ancora sentenze le sputtanatissime agenzie di rating?

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Gio, 29/01/2015 - 13:32

ma li leggete gli articoli come questo o no?