L'Ue smonta il piano Tsipras "Tante parole, pochi fatti"

Juncker contro il referendum: "Hanno votato un piano inesistente". Ma la Commissione parla per la prima volta di Grexit. La Bce gela la Banca di Grecia: "Il fondo Ela serve solo per le situazioni temporanee, non per la solvibilità"

Angela Merkel e Alexis Tsipras

Niente di fatto: Alexis Tsipras e il neo ministro delle Finanze, Euclid Tsakalotos, si sono presentati all'Eurogruppo a mani vuote. O meglio, con una proposta "orale": il testo arriverà solo domani.

"Vorremmo ricevere una proposta scritta molto rapidamente", ha tuonato il presidente dell’Eurogruppo Jeroen Dijsselbloem al termine dell’Eurogruppo, "I greci ci manderanno una richiesta di aiuti Esm (il fondo salva Stati) entro domattina, e un nuovo Eurogruppo telefonico la valuterà. Poi ci invieranno una lista di riforme. È troppo presto per essere ottimisti, la Grecia ha bisogno di riforme credibili ed è quello che vogliamo sentire da loro".

Prima del vertice, Tsipras ha incontrato François Hollande e Angela Merkel. Proprio la Cancelliera tedesca, però, ha chiuso - per ora - a una riapertura dei negoziati: "Mancano ancora le basi", ha detto, "Non abbiamo settimane, ma giorni per trovare un accordo".

"Tutto dipende dal signor Tsipras", ha aggiunto Jean-Claude Juncker, che stamattina aveva detto : "Lotterò fino alla fine per evitare una Grexit". Uno scenario che, se si verificasse, costerebbe "molto più dell'Argentina", come dice Daniel Gros, al Corriere della Sera. "In queste ore, in Grecia, assistiamo alla nascita di un nuovo peronismo", dice il direttore del Centro per gli studi di Politica europea, "Pieno di tante promesse. Fatto di orgoglio nazionale, speranza, autodeterminazione: e che tiene insieme destra e sinistra. È una tentazione che può estendersi anche ad altri Paesi".

Il popolo greco "ha votato no su un testo che non è più sul tavolo", accusa intanto il presidente della Commissione Ue alla plenaria del Parlamento europeo a Strasburgo, "Certamente rispettiamo il referendum, ma non ho capito cosa è stato chiesto ai cittadini. C’è chi di nascosto punta sull’uscita della Grecia. In Europa non esistono risposte facili. La commissione Ue farà in modo che riprendano i negoziati. È tempo che torni il buon senso, che si torni a negoziare e si fermi la sparatoria a bruciapelo. È inaccettabile per la Commissione essere chiamati terroristi. Da parte di Atene è stato un grave errore lasciare il negoziato. Ora ci dica come vuole districarsi".

Intanto un duro attacco alla Grecia, che è tornata a chiedere un soccorso per le banche, arriva anche dalla Bce: "L’obiettivo della liquidità di emergenza (Ela) è sostenere banche solvibili che si trovano ad affrontare problemi di liquidità temporanea", dice l'istituzione guidata da Mario Draghi, "L’Ela affronta problemi di liquidità nel breve termine e non ha lo scopo di fornire un sostegno alla solvibilità".

Nel frattempo fonti Ue parlano di sette miliardi al più presto (entro le prossime 48 ore) richiesti dal premier greco Alexis Tsipras ai vertici di Bruxelles: si tratterebbe di un "prestito ponte" per fare fronte all’emergenza, cioè ai debiti in scadenza, ed evitare il default.

Commenti

robylandia

Mar, 07/07/2015 - 10:28

BRAVA MERKEL....FINALMENE HAI SCOPERTO LE TUE CARTE....LA CARA GERMANIA DOPO AVER DI FATTO POSTO IN SICUREZZA LE PROPRIE BANCHE SCARICANDO SUI PARTNER EUROPEI I DEBITI CONTRATTI CON LA GRECIA ORA SI APPRESTA A FAR CADERE L'EUROPA. SE NON SI ERA ANCORA CAPITO, SONO ANNI CHE A GERMANIA VUOLE RITORNARE AL MARCO... FINO A OGGI A GIOVUTO DI UNA FORTE CRESCITA ECONOMICA A SCAPITO DI PAESI PIU' DEBOLI E ORA, CERCANDO DI INCOLPARE LA GRECIA, SI ACCINGE A DIRE NO SU TUTTO IL FRONTE. LA GERMANIA E' LA PRIMA A NON VOLERE STARE IN EUROPA SEMPLICEMENTE PERCHE'DA SOLA POTREBBE COMPETERE MEGLIO E CRESCERE ULTERIORMENTE. IL FRONTE INTERNO, IL PARTITO E IL POPOLO TEDESCO NON ASPETTANO ALTRO.....

Libertà75

Mar, 07/07/2015 - 10:37

Il costo del Grexit è una bufala colossale. Il punto è che se la Grecia esce entro 2 anni termina la crisi ed entro 4 anni è in boom economico, e a quel punto tutti i Paesi europei vorranno tornare alla propria sovranità monetaria.

Ritratto di ...renzie2

...renzie2

Mar, 07/07/2015 - 10:47

ha ragione il NEUROMASSONE ubriacone, che NEUROLANDIA sarebbe senza la grecia?

Tuthankamon

Mar, 07/07/2015 - 10:47

Ma va ... chissa' perche' ne ero convinto!

giovanni PERINCIOLO

Mar, 07/07/2015 - 10:48

"Jean Claude Juncker promette battaglia per evitare l'uscita della Grecia dall'euro". Facile per lui giocare al buonista a tutti i costi, infatti non risulta che il Lussenburgo, suo paese, abbia mai prestato soldi alla Grecia, ergo ......! Buffone!

gpl_srl@yahoo.it

Mar, 07/07/2015 - 10:51

il ritorno al marco potrebeb comportare la sconfitta della germania: capage e forte in tutte se sue battaglie con guerre costantemente perse: l' arroganza di questa donna è , al di la di ogni limite, inaccettabile e ingiustificata: i debiti pubblici tedeschi sono nella loro totalità i peggiori europei e non consentono scampi a questa nazione, in fatto di assurde ideologie, composta da assurdi trogloditi alla costante ricerca di un predominio cge loro ancora oggi identificano nella loro povera razza: il tutto mentre a berlino si aprono le porte ad un futuro sindaco islamico.

Ritratto di sepen

sepen

Mar, 07/07/2015 - 10:54

Piantiamola con le panzane. Il punto è semplicissimo: non si vuole creare un precedente, nel timore del famoso effetto domino. Senza contare, come fa notare Libertà75, che un paese scassato come la Grecia ha molte più possibilità di riprendersi economicamente ripartendo dal basso che non ostinandosi a rimanere nei quartieri alti. Quindi se uscisse in molti la seguirebbero.

IFatti

Mar, 07/07/2015 - 10:58

Prelievo forzoso su conti privati (ora ammontano a 128 miliardi i depositi greci) e domani la Grecia si risolleva.

federicop

Mar, 07/07/2015 - 11:25

Se noi la diamo vinta ai greci diventeranno per l'Europa quello che la regione sicilia è per l'Italia, un parassita che rivendica in modo demagogico il diritto ad essere mantenuto !!!

Blueray

Mar, 07/07/2015 - 11:45

La quadratura del cerchio, caro Junker, non esiste. Se si danno altri soldi non la finiamo più, la Grecia resterà sovvenzionata a vita e ce l'avremo sulle spalle per sempre, inoltre si viola la par condicio con altri Paesi che certo, in caso di default, non verrebbero aiutati per carenza di fondi europei. Se non si danno soldi si va al crac definitivo in pochi giorni. Le riforme e i bilanci sono cose di lungo termine e per vedere benefici campa cavallo. Iniziate i pignoramenti, occupate posizioni strategiche, porti, basi militari, azzerate il debito e ripartite a prestare se ne avete coraggio. Se no l'alternativa è lasciare Tsipras nel tunnel dove s'è infilato. Se una soluzione ci fosse non ci sarebbero più né fallimenti né default.

franco-a-trier-D

Mar, 07/07/2015 - 11:44

se questi capoccioni di governanti vogliono evitare la fine della Grecia significa che in case della sua fine la cosa sarebbe tragica per tutti talmente tragica che voi poveri lettori ignoranti non riuscite neppure immaginare, poi pensate che una volta fuori dall'euro sia tutto come prima ma vi sbagliate di grosso sarebbe una tragedia prima per voi poi per gli altri.Libertà, ma quale termina la crisi che per mangiare hanno solamente le scarpe, come fanno uscire dallla crisi se non hanno niente.Fatti , quei prelievi che fanno se li mangiano i loro governanti, la Grecia non ha industria niente solo turismo e le olive con il formaggio ceh vedete al supermercato e comunisti come voi poi niente altro

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mar, 07/07/2015 - 11:46

Brava la Merkel..........certamente,lei tiene le parti dei tedeschi mentre i nostri fanno di tutto per dare agli invasori e ai rom e a qualsiasi pur di togliere agli italiani.Questa è la direttiva del giovane MORTADELLA per tenere assieme la sinistra.

Riprendiamoci

Mar, 07/07/2015 - 12:00

...ma la Grecia ha una posizione geografica che farebbe molto comodo alla Russia. Non ti preoccupare che Putin non aspetta altro. Li ripiana lui i debiti e si crea una porta sul Mediterraneo che darebbe molto fastidio alla Nato.

Keplero17

Mar, 07/07/2015 - 11:59

La posizione tedesca somiglia molto a quella che costrinse il generale Von Paulus, comandante della 6^ armata a proseguire l'assedio di Stalingrado. Anche questa volta siamo alleati dei perdenti.

geronimo1

Mar, 07/07/2015 - 12:08

Questa sta diventando la pagliacciata piu' galattica che ci si poteva immaginare e smaschera la pochezza dell' Unione Europea!! Cosa impedisce ai greci di tornare a bersi ouzo e mangiare feta e quelle favolose orate alla griglia, ricordi di tante vacanze elleniche??? Ma proprio nulla se non i diktat della kulon..en e le azioni degli euroburocrati d' oro (ma quanto prendono al mese???) tipo Juncker!!!! Invece sono condannati a fare i parassiti d' Europa da un meccanismo tipo "sabbie mobili" dal quale sembra impossibile uscire!!!

giuseppe1951

Mar, 07/07/2015 - 12:11

Tieni duro Tsipras, altrimenti voi Greci farete la stessa fine che la Germania e Renzi ci hanno fatto fare a noi, con la loro dittatura moderna.

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Mar, 07/07/2015 - 12:16

Tsipras è veramente un genio : debito tagliato e venti anni di aiuti. Credo che questa ricetta piaccia a molti altri paesi. Costi quello che sia ma les operations nettes sont toujours les meilleures : fuori la Grecia da EU.

Ritratto di Jaspar44

Jaspar44

Mar, 07/07/2015 - 12:16

"Eviteremo il Grexit" ....Juncker non poteva dire altro, ma senza "favorire" la Grecia non ci sono possibilità di salvataggio per questo paese. Favorire la Grecia - specialmente dopo il referendum - sarebbe solo uno schiaffo sonoro agli altri paesi: quelli che hanno accettato le drastiche condizioni dell'austerity.

agosvac

Mar, 07/07/2015 - 12:36

Sembra che la situazione Grecia sia del tutto irrisolvibile per l'UE. L'UE vuole affamare la Grecia che invece non vuole essere affamata. A questo punto un minimo di dignità da parte dell'UE e della Germania che si è assunta il compito, sgradito a molti, di comandare. La Germania deve avere il coraggio di dire alla Grecia che è fuori dall'UE lasciandola libera di rivolgersi altrove per risolvere i propri problemi. Il fatto è che la Germania sarebbe l'unica a perderci in una uscita della Grecia dall'UE: non potrebbe più "spolparsela" come sarebbe sua intenzione!!!!!

abocca55

Mar, 07/07/2015 - 13:26

Forza Europa, non cedere ai ricatti del pecoraro tsipras. Non sei così debole come a torto ti descrivono i media.

abocca55

Mar, 07/07/2015 - 13:32

Attualmente la forza europea più disgregante risulta essere quella degli italioti, un vero tumore italiano, europeo e mondiale. Sono in molti, e agguerriti, privi di anima e di cervello. Sono più pericolosi di quelli dell'isis.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mar, 07/07/2015 - 13:36

Beh i soldi potrebbero prenderli dai conti dei greci come ha fatto AMATO con gli italiani un po' di anni fa.

gesmund@

Mar, 07/07/2015 - 13:50

I divorzi costano cari.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mar, 07/07/2015 - 14:10

Allora visto che TSIPRAS fece il referendum demandando giustamente al popolo la decisione,credo sia altrettanto giusto demandare al popolo europeo(quelli che in sostanza cacceranno i soldi per salvare la grecia)se se la sente ancora di rifinanziarli, con un referendum.Non è giusto lasciare la possibilità a questi burocrati che non tireranno fuori un cent dalle loro tasche.Perchè la possibilità di essere cornuti e mazziati è molto alta,la vedrebbero anche i bambini.

Ettore41

Mar, 07/07/2015 - 14:18

La situazione ha ora piu' implicazioni politiche che economiche. Con il NO di domenica scorsa la Grecia dovrebbe essere condannata a ritornare alla Dracma ma questo, molto probabilmente, significherebbe gettarla nelle braccia della Russia. Possiamo noi occidental accettare navi russe nel mediterraneo con basi nei porti greci specie in questo momento di tensione tra Putin e Occidente (pericolo di ritorno alla Guerra fredda)? D'altro canto pero' cedere al ricatto Greco metterebbe l'UE in una posizione di estrema debolezza. Vediamo come se la caveranno i soloni europei.

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Mar, 07/07/2015 - 14:25

Togliamoci dall'euro, sono sicuro data la nostra nota abilità,in tutti i campi, ben presto avremo un nuovo boom. Vedete l'Europa, frà le altre balordaggini, ci propone di fare i formaggi con il latte in polvere. Forza , ribelliamoci a questa mostruosità.

Ritratto di mbferno

mbferno

Mar, 07/07/2015 - 14:34

Il caso Grecia sta dimostrando,se ancora ce ne fosse bisogno, il vero volto del comunismo:l'ipocrisia più assoluta.Condannano e combattono il capitalismo,fonte secondo loro di tutti i mali della società,ma sono i primi a conquistare con qualsiasi metodo posizioni di potere e privilegi,inseguire ogni possibile forma di sussidio a spese altrui,parassitismo,zero meritocrazia e via dicendo.Orbene,il signor Tsipras,paladino di questa politica fallimentare,ha in pochi anni portato il suo paese alla bancarotta e si permette pure di dettare le condizioni ai creditori chiedendo altri soldi.Autentico gioco d'azzardo oppure ultimo gesto disperato (bluff) di chi sa di avere le ore contate.Che non si ceda davanti a simile arroganza o è la fine anche per noi.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mar, 07/07/2015 - 14:34

@Federicop- Sono d'accordo con lei.

Ritratto di ALESSANDRO DI PROSPERO

ALESSANDRO DI P...

Mar, 07/07/2015 - 14:38

JUNCKER, A MIO PARERE, UNO DEI VERI ASSASSINI DELL' E.U. FUNESTA.

unosolo

Mar, 07/07/2015 - 14:41

attenzione non giocate col fuoco , nelle esternazioni da leader nei suoi viaggi il PCM racconta cose che non sa , si loda del suo lavoro ma non conosce i danni che causa , non è al corrente delle pensioni che scendono di 30 / 35 euro ogni tre mesi circa e a fine anno perderanno circa 400 o 500 euro , questi danni non li conta , sta uccidendo il lavoro e scarica ad altri il problema non la sua incapacità gestionale nel aprire alla detassazione o almeno a scendere sulla pressione fiscale.

unosolo

Mar, 07/07/2015 - 14:44

La Grecia è appetibile attenzione a non verificare il piano di risanamento , ci sono troppi interessi di altre nazioni in preventivo e i soldi sono disponibili quindi sarà il caso di aprire la borsa e parlare di cambiamenti per tutti i Paesi dell'euro , i tempi sono maturi e la Russia ha fatto o almeno è disponibile ad aiutare in cambio di ,,,,,,

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Mar, 07/07/2015 - 14:49

Il processo di dominio dei potenti si basa sempre e solo su un principio: "Divide (accento sulla prima i ) et ìmpera (accento sulla i)"! Dividere e comandare. Suona strana una Europa Unita. Evidentemente quando è nata doveva rispondere al criterio: "L'unione fa la forza" per contrapporsi al minaccioso e massiccio blocco sovietico. Questo criterio non è più attuale, perché anche il blocco sovietico è stato sminuzzato in tante repubbliche "autonome". L'Europa unita dunque non serve più, anzi, con la sua potenza, comincia a dare fastidio agli americani, nostri padroni e signori. A maggior ragione, l'Europa dovrebbe puntare a una sempre maggiore e più vincolante unione!

magnum357

Mar, 07/07/2015 - 14:59

Jean Claude Juncker e draghetto, con i suoi bazooka, possono andare a farsi una peracotta !!! Non vogliamo mica mantenere a vita questi greci cacciapalle !!

jeanlage

Mar, 07/07/2015 - 15:08

Anch'io voglio 7 miliardi, ma va bene se me li danno in 96 ore. Ho organizzato un referendum a cui hanno partecipato, oltre al sottoscritto, la moglie, il figlio, la figlia e la suocera. La gatta si è astenuta. I no (a cosa non era specificato) hanno raggiunto l'80% (io ho votato sì). Me l danno i 7 miliardi?

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Mar, 07/07/2015 - 15:06

non mene frega niente, voglio sapere quanti negri sono entrati illegalmente in Italia oggi. tutto questo bailamme della grecia non fa che coprire porcate maggiori.

agosvac

Mar, 07/07/2015 - 15:09

Ma allora l'UE non ha capito proprio niente!!! Tsipras e Putin aspettano solo che l'UE sbatti fuori la Grecia dall'UE per potersi accordare. Dopo di che, l'UE è finita e comincia una nuova stagione economica: la Grecia che si unisce ai "brics" e l'UE che chiede l'elemosina ad Obama che si guarderà bene dal dargliela se non a carissimo prezzo!!! In pratica quel che serve alla Germania per le sue industrie e che oggi Putin dà a prezzi ragionevoli , Obama lo darebbe a prezzi da strozzino. Obama fa il suo mestiere, è la merkel che non ha capito niente.

agostinoghiglione

Mar, 07/07/2015 - 15:16

La Germania non vuole ritornare al Marco perchè essendo un paese trasformatore si troverebbe di nuovo a competere con le industrie italiane che con la svalutazione della loro moneta peggiorerebbero il loro deficit commerciale.Con la Lira era di -15 mld con l'Euro è passato a +35.Differenza 50 mld!! E noi per contro abbiamo goduto di tassi di interesse bassi;anche meno del 2% anno,quindi buon Euro per tutti!

Ritratto di ...renzie2

...renzie2

Mar, 07/07/2015 - 15:19

7 miliardi in 48 ore, COL FISCHIO O SENZA?

Libertà75

Mar, 07/07/2015 - 15:18

Ancora qui tutti a criticare la Grecia. Signori, la crisi dell'euro si risolve con la leva monetaria, finitela di pensare che vada risolto con la leva fiscale. A cosa serve aumentare l'IVA se poi calano i consumi e quindi l'occupazione? A cosa serve licenziare nel pubblico se non c'è domanda di lavoro nel settore privato? A cosa serve protrarre l'età pensionabile a 70 anni (come in Italia) se i giovani non trovano lavoro (col quale potrebbero pagare le pensioni ai 65enni che invece occupano improduttivamente ancora i posti di lavoro)? Serve liquidità per gli Stati, finché non lo si capisce, sta Unione andrà sempre più in malora.

Blueray

Mar, 07/07/2015 - 15:23

Forse l'errore fatale è stato dare i soldi alla Grecia fin da bell'inizio, radicando così l'aspettativa che, nel condominio europeo, a Bruxelles ci fosse il bancomat dei Paesi in crisi. Ma ora temo che questo bancomat sputerà la carta.

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 07/07/2015 - 15:23

D'accordo. Diano al greco quello che vuole! Però glielo diano loro, che si sono riuniti in tenero colloquio, la bella di Ghermania ed il focoso francese. Noi siamo già stati bersagliati abbastanza dalle loro furbate! Ora basta. E se l'euro muore per noi sarà una liberazione, finalmente. E' dal cambio infame stabilito in partenza che l'euro mi sta sulle palle. Ora basta!

aitanhouse

Mar, 07/07/2015 - 15:29

il comunista di atene sta giocando alla grande la sua partita, sta conducendo per mano la grecia nell'orbita di putin e per questo motivo vuole uscire dall'eu a testa alta facendosi cacciare ma contemporaneamente finge il suo amore per l'europa....

abocca55

Mar, 07/07/2015 - 15:59

Ora, chi difende l'Europa, dal pastore greco, ma ancora di più dalle canaglie anarchice del "bella ciao" è proprio la tanto e a torto criticata Merkel. Senza la Merkel le forze disfattiste e dissolutrice dei grillo, e dei catto-sinistri, avrebbe la meglio. Queste forze anarchiche attaccano appena scoprono un momento di debolezza. Difendiamo l'Italia e L'Europa restando tutti uniti dignitosamente, ma anche senza cedere ai ricatti. Mettete a tacere chi parla di IV Raich, ignoranti che non sanno ciò che dicono. La disfatta dell'Europa, sarebbe la distruzione del nostro Paese, e noi dobbiamo lottare e restare uniti affinché questo non avvenga. Leggiamo ed abbiamo isolato ciò che i tanti anarchici si affaticano a commentare su questo giornale con la bava di agire velenosamente sulle menti più deboli. Cerchiamo di essere uniti evocando la nostra forza, la nostra atavica creatività, con gioia e ottimismo. Trasmutiamo i loro veleni in luminoso ottimismo! Viva l'Italia, Viva l'Europa!

TonyGiampy

Mar, 07/07/2015 - 16:02

Mio caro Tsipras, i soldi non te li daranno mai perche' sanno che non potrai restituirli. Lo sai anche tu! Ho un piano migliore, stampa i 7 miliardi che ti servono in dracme, brucia gli euro e manda a quel paese la culona! Il cambio delle dracme lo decidi tu. Una dracma equivale a un euro. Prendere o lasciare. Cerca alleati altrove. Nel mondo ci sono tanti paesi. Al diavolo i trattati internazionali!

epesce098

Mar, 07/07/2015 - 16:11

Cominci la Germania a pagare i danni di guerra alla Grecia.

Mr Blonde

Mar, 07/07/2015 - 16:12

Libertà75 sono le tue teorie stataliste che hanno portato a questo, spendono non producono e chiedono soldi per mantenere le loro pensioni e il loro tenore di vita NON guadagnato. Poi che la UE e il FMI hanno contribuito allo sconquasso non c'è dubbio. Sui 4 anni per il boom avrei i miei dubbi, a che tassi si finanzieranno (in dracme)? Tra l'altro il loro pil è molto basso x il fatturato estero

Ritratto di sekhmet

sekhmet

Mar, 07/07/2015 - 16:12

Anche a me Merkel non sta simpatica. Hollande ancora meno. Il loro atteggiarsi a primattori per la conquista della scena europea è rivoltante. Ma se per dare uno schiaffo immediato a loro devo accollarmi i debiti passati e futuri di un Paese a guida comunista, che non ha la struttura né la tensione morale per mettersi in pareggio, be' rinuncio allo schiaffo. Aspetto un'occasione migliore e più vicina agli interessi dell'Italia. Sekhmet.

abocca55

Mar, 07/07/2015 - 16:11

La gente non si spiega il perché del referendum, e invece è facile: il disegno di tsipras è quello di allearsi con la Russia, ed avere per questo, il consenso popolare. Io credo che un colpo di stato in Grecia sia imminente, perché questo, che sarebbe già noto agli americani in tutti i dettagli, non sarà permesso. C'è qualcosa di strano e di misterioso sotto questa vicenda. Presto ne sapremo di più, ma nel mentre la richiesta è volutamente impossibile da essere accettata, ed è quasi una provocazione!

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Mar, 07/07/2015 - 16:38

I greci hanno votato no?? Bene escano dalla E.U. e dall'Euro. Cerchiamo di costringerli a pagare i debiti e poi che vivano come vogliono. Se ci riescono beati loro. Ma dargli soldi scontare i debiti del 30% e mantenerli per 20 anni no. Qui il no lo devono dire tutti quelli che le tasse le pagano e cercano di pagare pure i debiti. Troppo comodo, questi sono farabutti.

moshe

Mar, 07/07/2015 - 17:01

La Grecia per la ue è quello che sono le regioni del meridione per l'Italia, un parassitismo continuo, risolvibile solo con l'abbandono.

Ritratto di MARKOSS

MARKOSS

Mar, 07/07/2015 - 17:01

IL COLONNELLO PAPADOPULOS STA GIÀ' SCALDANDO I MOTORI DEI TANKS , ASPETTA IL VIA LIBERA DAL PREMIO NOBEL ABBRONZATO ...

paolo b

Mar, 07/07/2015 - 17:06

almeno tsipras ha avuto il coraggio di indire un referendum, noi cittadini e come noi quelli di tutti i paesi dell'unione ci siamo trovati a soggiacere a imposizioni regole ecc. volute da persone che non sono state elette da nessuno e che non ci rappresentano. mi piacerebbe che in europa e da noi si indicesse un referendum per verificare se gli elettori sono contenti di questa europa comandata da burocrati chiusi nelle loro torri dorate lontani dalla gente e dai loro problemi reali. penso che ci sarebbero molte sorprese non tanto su concetto di europa unita quanto sul come....

geronimo1

Mar, 07/07/2015 - 17:08

Ma e' tutta una "bufala" colossale!!!! Il Grexit comportera' logicamente l' esborso dei debiti gia' contratti e che MAI saranno sanati (scurdammuce o' passato..!!)ma e' sempre piu' conveniente di avere un debito eterno!!!! Invece a dettare le mosse sono tutte considerazione politiche in cui pesa l' Abbronzato, che non vuole che Vladi si avvicini troppo alla Grecia!!!! In realta' in questo momento, piu' vicino agli interessi dei paesi sul Mediterraneo e' il Vladi piuttosto che gli Stati Uniti: ricordate che dal '45 in poi non ne hanno piu' azzeccata una che sia una!!!!!!!!!

Roberto Casnati

Mar, 07/07/2015 - 17:16

Ora basta! Facciamo fallire la Grecia! Tolto il dente tolto il dolore! Poi buttiamola fuori dall'UE!

Rossana Rossi

Mar, 07/07/2015 - 17:17

Non se ne può più di 'sta storia della Grecia.......fatela fallire e con lei questa inutile incapace vorace bacchettona e misurazucchine della ue con cul.na renzi e hollande compresi......basta!!!!!!

moshe

Mar, 07/07/2015 - 17:18

"Tante parole, pochi fatti" ..... ..... ..... questa frase mi ricorda un cialtrone nostrano .....

magnum357

Mar, 07/07/2015 - 17:24

Uaaaaahhhhhhahhhhhhahhhhhh, godooooooooo tanto tanto perchè hanno capito solo ora che la Grecia vuole continuare a mungere la stupida vacca "Unione Europea" !!!!!

abocca55

Mar, 07/07/2015 - 17:36

Tsipras ha fatto tante belle promesse al Popolo Greco, ma a spese degli altri. E' come se il presidente del Consiglio Italiano promettesse agli Italiani un milione al mese, fa un referendum, lo vince, e poi pretende che siano gli americani a pagare. Ma non vi sembra una follia? E non vi fa paura che abbiamodei politici "bella ciao" che sostengono questo dato di fatto? Adesso si va ad Atene a ballare il sirtaky, poi andrenno a Napoli a ballare la tarantella? E noi dobbiamo pagare gli assegni di pensione a questi politicanti? invece di chiuderli in manicomio?

Ritratto di mbferno

mbferno

Mar, 07/07/2015 - 17:37

Ecco il vero volto dei paesi comunisti....ora per la Grecia la cosa sta decisamente voltando al peggio....altro che festeggiare. Penso che in certi casi l'orgoglio sia meglio metterlo nel cassetto ed essere più realisti....sai che goduria l'orgoglio quando hai il piatto vuoto.

abocca55

Mar, 07/07/2015 - 17:40

Con il grexit non ci sarebbe un effetto domino, perché dopo la totale rovina della Grecia, nessuno romperebbe più le scatole con questa assurda litania di uscire fuori dall'euro.

abocca55

Mar, 07/07/2015 - 17:43

Juncker vuole aiutare la Grecia a spese della mia pensione. Bisognerebbe smettere di fare i cretini.

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Mar, 07/07/2015 - 17:43

Ho l'impressione che nella mente di alcuni politici sprovveduti di alcuni paesi, compresa l'Italia, l'adesione alla UE e alla moneta unica era un sogno di crescita e di ricchezza col sacrificio di altri, per contro per i paesi economicamente più forti il sogno poteva essere quello di dominio e di espansione economico in modo incruento. Nel mezzo, purtroppo, ci stanno i cittadini di ogni paese che passettino dopo passettino risultano essere sempre più poveri. Ripeto è solo una mia impressione.....

Ritratto di albauno

albauno

Mar, 07/07/2015 - 17:45

Ma fa che Tsipras è come Renzi: tanto fumo e niente arrosto?

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Mar, 07/07/2015 - 17:46

Non sono assolutamente un economista o un veggente, ma gli anni e un po'di vecchi studi universitari mi suggeriscono sintesi e riflessioni che poi puntualmente si avverano, qualche giorno fa mi avevo commentato:-Non potendo votare nì, se fossi greco, apperterrei al 35% di quelli che non hanno votato. Il perchè è semplice il sì sarebbe stata una vittoria delle banche strozzine ed il no un pranzo di nozze coi ficosecchi...- ora aggiungo quando le banche chiudono i rubinetti ci si rivolge ai loro migliori clienti: gli strozzini! Povera Grecia, povera Italia e povera UE!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 07/07/2015 - 17:49

Forza Grecia. Fuori dall'Idra UE-NATO: Con la Russia sarai una spina nel fianco al mostro.

abocca55

Mar, 07/07/2015 - 17:49

Indire un referendum in Italia? Con tutti gli italioti e bella ciao che ci ritroviamo, potrebbero anche vincerlo loro, come è avvenuto in Grecia, che hanno votato per la befana. La gente non è matura per la democrazia diretta. Questo è triste, ma è pura realtà.

Leo.1050

Mar, 07/07/2015 - 17:49

I greci mi stanno simpatici. Ma che devono farci con 7 miliardi subito? Vogliono la rivincita a poker?

Ritratto di stenos

stenos

Mar, 07/07/2015 - 17:56

Ma che piano? Non hanno più un soldo. Chiudiamola sta storia, che li buttino fuori. E che loro si alleino con Putin. Così serve da lezione per tutti.

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Mar, 07/07/2015 - 17:59

Atene, ed in particolar modo Tsipras, ancora non ha capito che la parola "Voglio" rivolta all'Europa non la DEVE più utilizzare. Da uno Stato già abbondantemente fallito come la Grecia ci si aspetta solo, per favore, per gentilezza, per cortesia, potete darmi ancora sette miliardi? E già così la vedo molto, ma molto dura.

Ritratto di huckleberry10

huckleberry10

Mar, 07/07/2015 - 18:02

L’unica magra consolazione sta nel fatto che la manifesta inettitudine del capo del governo greco, fa apparire al confronto molti dei nostri ex governanti come degli statisti. Raramente è capitato di vedere alla guida dei un Paese un personaggio meno attrezzato culturalmente, di questo Tsipras, protagonista mancato di qualche talent show di second’ordine. Il Governo greco, non ancora pago di aver spinto il proprio Paese, ormai oltre la soglia del baratro, non assumendosi alcun impegno, con inaudita impudenza, esige nuovi prestiti, per ripagare quelli già ottenuti e non rimborsati. I Greci hanno votato, hanno scelto il loro destino di isolamento ed autarchia, non vogliono ripagare il debito, peggio per loro! L’effetto domino non esiste, l’Italia ha una economia reale, malgrado la zavorra delle quattro regioni mafiose del Sud!

Ritratto di ANGELO POLI

ANGELO POLI

Mar, 07/07/2015 - 18:05

Due giorni fa ho scritto:"La mia impressione, vedendo come si stanno svolgendo da tempo gli avvenimenti riguardanti la Grecia, è che il governo di Tsipras sia composto da imbonitori. Lo sono stati quando hanno promesso mari e monti per farsi votare, durante i colloqui a livello europeo e ancora adesso quando affermano contemporaneamente che se vincesse il sì si dimetterebbero immediatamente e contemporaneamente promettendo che, subito dopo l'esito del referendum, si presenteranno all'Europa pronti a firmare l'accordo in 48 ore e otterranno sconti soprattutto se vincerà il no. Ma tutto questo su quali basi oggettive?" Ora vedo che la messinscena di questo governo greco continua con qualche attore cambiato.

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Mar, 07/07/2015 - 18:12

Oggi le cambiali domani i soldi.

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Mar, 07/07/2015 - 18:13

Quello che mi ha colpito della Grecia è che per un risultato elettorale,di scarsa efficacia tutti ballavano felici. Sono in bancarotta ,hanno un premier irresponsabile che sa solo chiedere elemosine e cancellazione del debito (lo saprebbe fare anche il mio gatto) ; e ballano . Qualcuno sa spiegare perchè ?

Holmert

Mar, 07/07/2015 - 18:21

Questi fetentoni non debbono parlare debbono tenere la bocca cucita e trattare mettendo il segreto di stato a quello che dicono.Poi a cose fatte ,risolto o no, Grexit o non Grexit ,faranno sapere.Così facendo con le borse e la finanza in fibrillazione ,creeranno un "panic sellimg" in borsa da ricordare la grande crisi americana del 1929, che generò un crollo finanziario di più del 50%. I Greci hanno votato comunista, sperando di risalire la china, ignorando tutte le catastrofi che costoro hanno generato con i loro sogni e le loro utopie.Sveglia greci la ricreazione è finita. Tanto guadagnate e tanto dovete spendere. Basta vivere alle spalle degli altri, Italia stracciona compresa,anch'essa in mano ai cattocomunisti ,che è ancora peggio.E basta intonare peana per la Grecia, che ci sta portando alla rovina.O siete scemi o siete pazzi da legare.

brunog

Mar, 07/07/2015 - 18:36

Il 60% dei greci ha votato di non pagare i debiti, il bello adesso e' trovare chi sia disposto a dargliene ancora. Il rigore e la disciplina tedesca non andranno mai d'accordo con il lassismo e parassitismo greco, per cui e' meglio che la Grecia vada per la propria strada.

Ritratto di ContessaCV

ContessaCV

Mar, 07/07/2015 - 18:43

Penso che tutti i Paesi Europei abbiano i conti in disordine comprese la Germania e la Francia, ed infatti la Merkel ed Hollande fanno i loro rendez-vous soli soletti così si aggiustano le loro cose prima di parlare con gli altri rappresentanti Europei. Ora non vorrei fare arrabbiare qualcuno, ma purtroppo, e questo è scritto nella storia,la Germania ci ha sempre tirato dentro a delle guerre che per altro ha poi regolarmente perduto. Questa volta la guerra tedesca è economica, ed è molto peggio di una guerra con le armi perché non distrugge quello che poi si può ricostruire, ma sta distruggendo lentamente tutte le popolazioni Europee riducendole in estrema povertà con la speranza poi di farne degli schiavi a basso costo e disperati. Il popolo Greco si è semplicemente ribellato e forse, dico forse, ha fatto bene.

Gius1

Mar, 07/07/2015 - 18:46

Tsipras e´pericoloso. Deve andare via. Sta rovinando la Grecia e l´europa. Le Visite a Putin servivano come avviso : o ci date quello che vogliamo o la grecia andra´dall´altra parte. Questo in italiano si chiama RICATTO. e chi ricatta e´fuorilegge

Gius1

Mar, 07/07/2015 - 18:48

Fermate Tsipras e´pericoloso. Deve andare via. Sta rovinando la Grecia e l´europa. Le Visite a Putin servivano come avviso : o ci date quello che vogliamo o la grecia andra´dall´altra parte. Questo in italiano si chiama RICATTO. e chi ricatta e´fuorilegge

mila

Mar, 07/07/2015 - 18:59

@ mbferno -La Grecia non e' un Paese comunista. E' arrivata a questo punto gia' con i governi precedenti, in un regime di capitalismo liberista.

mila

Mar, 07/07/2015 - 19:12

Si sa che i soldi non ci sono. Anche la Russia puo' aiutare, ma forse non ha soldi a sufficienza. I Greci poi, come i Mediterranei in genere, non sono capaci di organizzarsi. Io quindi avrei un'idea migliore. Deportare buona parte della popolazione greca (e presto di quella italiana) in campi di lavoro in Paesi liberi e democratici come la Germania e l'America, in modo che il loro lavoro possa ripagare almeno in parte le banche. Del resto e' noto che Il Lavoro rende liberi.

Ritratto di gianky53

gianky53

Mar, 07/07/2015 - 19:20

La cosa più azzeccata l'ha detta federicop nel commento delle 11:25. I greci sanno benissimo di aver vissuto al di sopra delle loro possibilità, hanno il diritto di essere orgogliosi, ma non possono pretendere che L'Europa continui a mantenerli a sbafo per sempre. La loro economia è basata solo sul turismo e sull'impiego pubblico, non avendo industrie. Non è possibile continuare a finanziarli a fondo perduto per sempre.

Ettore41

Mar, 07/07/2015 - 19:26

@geronimo1...... nulla anche perche' le Orate si possono pescare a prescindere dalla crisi, cosi' come le olive continueranno a crescere sugli ulivi e la feta ad essere prodotta, ecco perche' la Grecia se ne ritorni pure alla Dracma. L'Europa non puo' cedere al comunista greco.

billyserrano

Mar, 07/07/2015 - 19:28

Piano piano la stanno buttando in braccia alla Russia che non aspetta altro. Sono dei pagliacci, scherzano con il fuoco come bambini incoscienti. Si stanno dimostrando non all'altezza della situazione.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 07/07/2015 - 19:33

I greci sono un popolo. Gli italiani non sono un popolo. Un popolo non si divide, una massa si divide e si lascia dominare da uno straniero.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 07/07/2015 - 19:36

La Grecia fa benissimo a prendere per il cxxo l'UE. I cxxxxxxi vanno trattati da cxxxxxxi.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 07/07/2015 - 19:37

Washington deciderà e i sottoposti europei si adegueranno. E' Washington che stabilirà se perdere la Grecia può essre fatto o meno.

LANZI MAURIZIO ...

Mar, 07/07/2015 - 19:36

LA GRECIA PRIMA DEL REFERENDUM ERA PIENA DI DEBITI, E DOPO IL REFERENDUM E' SEMPRE PIENA DI DEBITI. QUESTI NON VOGLIONO PAGARE E BASTA E NON SANNO NEANCHE COME FARE. PRENDONO PER IL CxxO TUTTA EUROPA DA BUONI COMUNISTI QUALI SONO. LA STORIA INSEGNA, DOVE C'E' COMUNISMO C'E' FALLIMENTO.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 07/07/2015 - 19:48

Buttare fuori la Grecia dall'UE? Ma buttiamoci fuori noi da questo regime di schiavi dei banchieri.

Ritratto di Ferruccio/Ghinghi

Ferruccio/Ghinghi

Mar, 07/07/2015 - 19:58

Ma è possibile che la Grecia possa condizionare tutta l'Europa?Se non ce la fa segua la propria strada ma basta siamo stanchi di lamentele ingiustificate

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 07/07/2015 - 20:00

e ditelo voi dove deve toccare, così facciamo prima.

Ritratto di Kommissar

Kommissar

Mar, 07/07/2015 - 20:19

Libertà75 - Lei dice che la Grecia fuori da Euro e/o UE si riprende in 4 anni...L'altra possibilita` e` che torni all'Eta` della Pietra, sa...? Un Paese senza risorse naturali se non il turismo (che ora fa i conti con i migranti), senza materie prime, senza una cultura imprenditoriale (tranne gli armatori ormai in declino), e anzi con una cultura assistenziale. La storiella che in 4 anni si riprende non la potrebbero bere neanche i Greci...Invece succederebbe che il Paese verrebbe svenduto ai nuovi ricchi, Arabi, Russi, e soprattutto Cinesi, che ne farebbero la loro colonia estiva. Senza contare l'appartenenza alla Nato con le sue 4-5 basi, e la posizione strategica di eccellenza. L'UE e gli USA sarebbero estremamente stupidi a lasciarsi scappare questo paese. (Si` lo so che hanno fatto cose ancora piu` stupide in passato, ma magari hanno imparato la lezione...)

Ritratto di SAXO

SAXO

Mar, 07/07/2015 - 20:34

GIUS 1 PERCHE NON TE NE VAI A VIVERE SUL SINAI, VEDRAI CHE LI TI TROVERAI BENE.

Ritratto di mbferno

mbferno

Mar, 07/07/2015 - 20:38

@mila. Grazie per la puntualizzazione. Ma dato che attualmente è governato da un partito di sinistra radicale che,di fatto,ha peggiorato la situazione quando sembrava che ,prima del suo insediamento, la Grecia avesse imboccato la strada giusta, il senso del.mio.post era questo....senza contare che finora la storia ha comunque ampiamente dimostrato quanto fallimentari siano i regimi comunisti.

Ritratto di ANGELO POLI

ANGELO POLI

Mar, 07/07/2015 - 20:54

"mila" forse la Grecia non è comunista ma, con le ultime votazioni politiche, ha votato per un governo di estrema sinistra. Anche un nostro sindacato (oltre che un certo partito) hanno fatto credere per decenni di essere loro, con le loro manifestazioni in piazza e con gli scioperi a creare ricchezza per i lavoratori attizzando odio contro i datori di lavoro, dicendo che erano tutti degli sfruttatori e delle sanguisughe. Ora che gli industriali se ne sono andati all'estero è caduta la maschera. Con le loro chiacchiere e promesse ci stanno per caso dando loro il lavoro?

Holmert

Mer, 08/07/2015 - 07:04

Alcuni continuano a parlare di Europa dei banchieri e non di Europa degli stati. Dimenticano costoro che banchieri o non banchieri,molti stati che ne fanno parte hanno inventato un sistema che a lungo non ha retto.E questo lo sta a dimostrare la situazione attuale. La malattia degli stati europei e non solo,non sono i banchieri, ma lo stato sociale assistenziale,ecco perché non dovevamo fare l'UE. Danaro che viene concesso a sbafo e sottratto agli investimenti ed alla produzione. Ciò con il tempo ha creato un debito pubblico da sballo che il tanto auspicato ritorno alla lira non riuscirà certo a medicare. Ditemi voi come potrebbe fare una famiglia oberata da debiti e tallonata dai creditori ad andare avanti. L'UE ci sta insegnando che per vivere bene bisogna produrre se non produci ti devi ridimensionare. Elementare Watson. Solo i comunisti non lo capiranno mai. Loro pensano che i soldi piovono dal cielo. Dai torniamo alla liretta, per fare cosa?

ubimauri

Mer, 08/07/2015 - 08:12

Il gioco di Tsipras mi pare semplice quanto molto, molto rischioso (per la sua stessa incolumita'). Egli osserva come l'occidente sostenga un paese ugualmente fallito(l'Ukraina), al solo scopo di sottrarlo all'orbita di Mosca ed e'convinto che di fronte al rischio che la Grecia invece ci finisca in quell'orbita (vanificando tutti gli sforzi a fatti Kiev), potra'ottener tutto quello che vuole, non importa quanto assurde possano sembrare le richieste .... Questa volta sembra pero'che la Germania non abbia piu'intenzione di ingoiare rospi (spece dopo lo schiaffo che ha preso domenica) e non risponde piu'alle tefonate da Washington...Anch'io come alcuni qui credo che in Grecia ci sara' un "rovesciamento" del governo... il cambio di orbita in senso euroasiatico e'inaccettabile oltreoceano. Se l'Ue, in uno scatto di orgoglio decide, di non mantenere piu la Grecia, gli USA non avranno altra scelta... Credo che prevarranno queste considerazioni