Grecia, il piano di Varoufakis: una moneta parallela all’euro

L’ipotesi del ministro delle Finanze greco: una conversione in dracme con un cambio uno a uno

La Grecia si prepara al peggio. Dopo i negoziati sfumati nelle ultime ore per il ripetuto no di Berlino, adesso Atene è pronta a tuffarsi in uno dei referndum più importanti della sua storia. Se domenica vincesse il sì, come sembra possibile visto il panico nel Paese, Tsipras lascerebbe a un nuovo governo: o di unità nazionale, con l’ex governatore Provoupoulos, o un esecutivo composto dai soli moderati di Syriza, dal Pasok e dai filo-europei di Potami, con Dragasakis come premier.

Ma se invece dovesse prevalere il no allora lo scenario sarebbe ben diverso. Varoufakis ha già le idee chiare e ha esposto il suo piano a Tsipras. L’idea è quella di un nuovo "veicolo monetario" parallelo, solo in teoria convertibile alla pari con l’euro, ma necessario per ricapitalizzare le banche e permettere agli istituit di credito la riapertura prima che possa esplodere una rivolta per le strade di Atene. Quello che Varoufakis vorrebbe eviatre è l'"Ucrainizzazione" della Grecia. E così sta già studiando come funziona il Bitcoin (la monete online). Soluzioni queste che potrebbero salvare la Grecia per un breve lasso di tempo. Il danno è ben più grave e non può essere riparato solo con una moneta alternativa.

Commenti
Ritratto di gzorzi

gzorzi

Gio, 02/07/2015 - 08:48

Ha fatto bene l'Europa a stoppare qualsiasi negoziato, hai chiesto referendum? E referendum sia.

palandrana

Gio, 02/07/2015 - 09:23

Ci hanno provato gia`gli argentini con un cambio 1 peso=i dollaro:e poi sappiamo come ando`a finire ( a schifiu).

Raoul Pontalti

Gio, 02/07/2015 - 09:26

Bufale. Una moneta parallela che abbia corso legale e sia anche stampata in banconote e coniata in monete è da escludere perché in violazione dei Trattati. Una moneta parallela scritturale, come ve ne sono in altri paesi (da noi ricordiamo ad es. il sardex) avrebbe circuito limitato alle imprese, non parliamo poi del Bitcoin in un paese che è il più arretrato d'Europa nell'uso delle carte di credito etc. per cui il Bitcoin nemmeno dai professori di economia sarebbe utilizzato. Di fatto potranno sorgere delle monete locali come da noi ai tempi della lira per mancanza di alcuni tagli di banconote e monete ma nella sostanza i problemi resteranno. Meglio riporre i sogni nel cassetto e andare a Canossa...

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Gio, 02/07/2015 - 09:35

POVERI POPOLI SCHIAVI DEI MASSONI VI VENDONO I SOLDI SENZA CONTROVALORE REALE, VI IMPONGONO COSA DOVETE COMPRARE, CHI VOTARE E SE VOTATE MALE VI IMPONGONO UN LORO FANTOCCIO (LETTA E RENZI). TRA POCO TIRERANNO IL GUINZAGLIO E VEDRETE CHE NON VI PIACERA' AFFATTO ESSERE SCHIAVI PER GENERAZIONI DI QUESTI ADORATORI DI LUCIFERO

Ritratto di filatelico

filatelico

Gio, 02/07/2015 - 09:49

Bene ha fatto la Grecia a combattere contro l'UE riedizione della vecchia URSS !!! Ci vorrebbe un Gorbaciov invece ora abbiamo ancora Breznev e Andropov !!! NO EURO NO UE NO NATO !!!!

csvr

Gio, 02/07/2015 - 09:51

una moneta parallea potrebbe essere vista come violazione del Trattato e quindi in base al diritto internazionale - Convenzione di Vienna - vi sarebbero i presupposti per escludere la Grecia ovvero limitare la partecipazione in sede della CE. Tuttavia é da vedere se gli altri Stati accettano tale comportamento come soluzione ovvero li buttano fuori. Una bella speculazione.

marcomasiero

Gio, 02/07/2015 - 09:57

qualsiasi soluzione è meglio che morire schiavi di Bruxelles con i suoi formaggi al latte in polvere, la cioccolata finta, il succo d' arancia artificiale, l' olio extravergine di oliva tarocco e tutte le corbellerie e cialtronaggini a solo vantaggio del nord europa ! casino deve essere e casino sia ! chi resta in piedi vince. basta diktat di finanzieri e banchieri vari ! il popolo oramai abituato a vivere in miseria saprà farsene una ragione per un nuovo inizio chi soffrirà saranno i magnaccia di palazzo poco avezzi alle rinunce e alle ristrettezze !

pinolino

Gio, 02/07/2015 - 10:03

Siamo alle comiche finali, si mette a stampare moneta di testa sua e il tasso di cambio lo decide lui. Meglio Raoul Pontalti 09.26.

HappyFuture

Gio, 02/07/2015 - 10:25

Non credo che una moneta parallela all'Euro sia la soluzione. Oddio, potrebbe avere il vantaggio di non sottostare agli obblghi dell'Euro. Ma per reggere il mercato dev'essere una moneta con parità aurea. Altrimenti sarà difficile fronteggiare la speculazione. Questi hanno deciso di "spezzare le reni alla Grecia"!

Raoul Pontalti

Gio, 02/07/2015 - 10:33

Varoufakis lo insegni Tu a me che prima si esce dalla UE e poi si possono anche adottare come moneta le conchiglie e i denti di pescecane, ma se si esce dalla UE per la Grecia indebitata è davvero la fine. Vi siete fatti scoppiare la crisi fra le mani pensando di essere furbi e ora rischiate di essere cacciati a furor di popolo, già da lunedì se il governo perde il referendum o dal mese prossimo quando la gente affamata vi prenderà per scaraventarvi giù dall'Acropoli usata quale novella Rupe Tarpea.

beowulfagate

Gio, 02/07/2015 - 10:41

I pagliacci dovrebbero stare al circo.

papik40

Gio, 02/07/2015 - 10:45

Cosa se ne fanno di questa nuova moneta? Se la scambiano all'interno della Grecia e dato che non e' un paese autosufficiente come paga gli approvvigionamenti? Sta studiando i bit-coin moneta virtuale che si basa sul principio della "liberalita' di accettazione" e non sul'imposizione! Ma dove l'hanno trovato questo GENIO? Crede forse che la Grecia sia un Villaggio Vacanze? Vuol distribuire ai greci collanine con le conchiglie? Dato che questo governo ha messo la Grecia in un bel casino sarebbe piu' appropriato distribuire fiches come al Casino'!

maurizio@rbbox.de

Gio, 02/07/2015 - 10:46

Dicevano gli antichi che il riso abbonda sul viso degli stupidi. Quelli che qui si danno a facili ironie sappiano che l'introduzione di una moneta parallela avente il fine di agevolare i pagamenti interni allo Stato e la circolazione monetaria in un Paese altrimenti bloccato è una cosa ampiamente studiata, anzi in Grecia avrebbero dovuto introdurla prima. È in effetti una specie di ultima spiaggia e quanto più simile all'unica soluzione del problema: il ritorno alla Dracma e l'inizio della disgregazione del nefasto Euro!! Quindi meglio NON ridere se non si sa di cosa si ride.

maurizio@rbbox.de

Gio, 02/07/2015 - 10:49

Ah @palandrana: non è la stessa cosa che in Argentina. In effetti la parità al dollaro decisa in Argentina è molto più simile alla parità Dracma Euro decisa nel 1999 con l'adesione della Grecia all'Euro... ed infatti sta finendo a schifío (dalle mie parti con la o alla fine). La moneta parallela è un'altra cosa. La parità del cambio è ovvia altrimenti sarebbe un'altra moneta. Quella "parallela" serve solo ai fini di non far avvitare l'economia e per agevolare la circolazione monetaria... per esempio puoi pagarci le tasse ecc ecc. Col Bitcoin non ha un ciufolo da spartire. Il Bitcoin è una truffa, una moneta parallela è gestita dallo Stato che la emette.

fabiotg

Gio, 02/07/2015 - 10:51

spero di tutto cuore che vinca il no, LIBERATEVI dalle catene dell'europa e dell'euro, FORZA GRECI!!!!!

Ritratto di Scassa

Scassa

Gio, 02/07/2015 - 10:57

scassa giovedì 2 luglio 2015 La Grecia ha scelto di essere governata dal l'estrema sinistra statalista e anti iniziativa privata,però pretende di vivere alla grande usando soldi altrui senza restituirli vuole uscire dall'Unione,poi non vuole ,rivuole la Dracma ma pari valore Euro ,in pratica pretende gli onori ,ma non gli oneri ! Tutto nel miglior stile ZECCHE ROSSE ,che recita " Franza o Espagna purché se magna ", .....vero tsipras ?????scassa.

angelomaria

Gio, 02/07/2015 - 10:58

con i soldi deglialtri ma ricordiamoci bene chi governa credo sia l a sinistra ohohoh !!!BUONGIORNO E BUONTUTTO A VOI CARI LETTOTI E GIREZIONE!

giovauriem

Gio, 02/07/2015 - 11:05

questi due stanno dando i numeri all'otto , la dracma alla pari con l'euro ? la dracma si puo scambiare alla pari con una sigaretta di seconda fascia .

sdicesare

Gio, 02/07/2015 - 11:06

Puo essere un veicolo per mettere in moto le rotative. stampare dracme ed abbandonare questo euro criminale, ritornando alla dracma. Immediatamente dopo chiederei i 300 mil.di indietro di debiti di guerra alla germania pignorando tutti i beni dei tedeschi in grecia.

Raoul Pontalti

Gio, 02/07/2015 - 11:15

maurizio@rbbox.de a casa mia le monete parallele NON le emette lo Stato che ha la sua moneta avente corso legale. Se la moneta parallela la emette lo Stato perché la moneta legale è sovrannazionaole come nel caso dell'euro allora quello Stato si comporta come Totò e Peppino nella banda degli onesti con la differenza che gli stampatori illegali di banconote, essendo noti, vengono sanzionati dalla Corte di Giustizia europea formalmente e praticamente vengono stangati dalla Commissione europea, dal FMI, dalla BCE, dagli Stati membri e dagli Stati e dalle istituzioni creditori.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Gio, 02/07/2015 - 11:24

In economia si dice che la moneta cattiva scaccia la moneta buona (legge di Gresham), vale a dire che in un Paese dove circolano due monete, gli operatori tendono a tesaurizzare la moneta buona (l’euro) e a pagare utilizzando la moneta cattiva, generando quindi inflazione sui prezzi espressi in moneta cattiva. Quindi l’eventuale moneta virtuale (tipo sardex o bitcoin) sarebbe subito inflazionata e alla lunga iperinflazionata, fino a diventare carta straccia. Quanto a una seconda moneta legale, come dice giustamente Pontalti, i trattati europei non la prevedono, ché se pure la prevedessero, sarebbe comunque soggetta a un forte processo inflattivo. Chissà, potrebbe essere un modo per ristrutturare “naturalmente” il debito greco, puntando su un pagamento dei debiti utilizzando la moneta cattiva inflazionata, ma dubito che l’UE autorizzerà mai una simile operazione.

Ritratto di EMILIO1239

EMILIO1239

Gio, 02/07/2015 - 11:41

Copione....uguale a Cuba.....pesos convertibile = dollaro....

diegom13

Gio, 02/07/2015 - 11:55

Puoi avere la moneta che vuoi, ma se non hai un'industria non vai da nessuna parte. La Grecia è un paese de-industrializzato da tempo, e l'errore dei creditori è stato imporre politiche di bilancio simili a quelle dei Paesi che un'industria ce l'hanno. Lì nemmeno bastano più politiche per la crescita, lì ci vuole una politica industriale di ricostruzione. Senza industria, non saranno mai in grado di ripagare i debiti. Con o senza moneta parallela, che poi può essere fatta solo in caso di espulsione dall'area euro.

Libertà75

Gio, 02/07/2015 - 12:12

@Pontalti, perfavore mi direbbe quali riforme fiscali potrebbero dare luce e lustro all'economia greca? La prego di non sciolinare insulti né a me né ai greci che se la sono cercata. Voglio vedere una proposta che non sia simile alla ricetta italiana di aumentare la disoccupazione dall'8 al 13%.

marcomasiero

Gio, 02/07/2015 - 12:13

hahahaha ... leggo di corte di giustizia europea ... con le loro sentenzone ci possiamo fare tanta carta igienica. unico problema greco è che non ha industria produttiva. fossimo noi il gioco sarebbe facile e i ladri internazionali FMI BCE EU ONU e simili accozzaglie lo hanno ben capito che il problema non è la Grecia ma che la situazione sfugga loro di mano in Paesi come Italia, Spagna, Francia ...

husqvy510

Gio, 02/07/2015 - 12:26

sempre tutto sulle spalle dei cittadini.in Grecia come in Italia. Ci vogliamo svegliare?

abocca55

Gio, 02/07/2015 - 12:31

E mi sembra giusto! Andate a vangare!

Ritratto di Jaspar44

Jaspar44

Gio, 02/07/2015 - 12:49

Sarebbe il caso di rileggere Orazio che per primo disse: “Desinit in piscem …”

peter46

Gio, 02/07/2015 - 12:58

Buongustai...eravate/eravamo abituati alle 'monarchie' e alle 'colpe sempre degli altri'e vi stà sul gozzo il fatto che, 'PREVENTIVAMENTE',un politico o un ministro,dichiara che se non vince la linea per cui quel governo è stato votato...si ritiene in dovere di 'dimettersi',vero?Ma se non avessero TUTTI(sì e no ed ognuno per sue motivazioni)tanta paura...la farebbero così 'lunga'?E pensare che fino a 'domani'('quasi tutti' i commentatori di questo giornale)volevate/volevamo metterlo in quel posto alla Germania ed all'Europa...cos'è cambiato in queste ultime ore per non pensarla ancora allo stesso modo?

Ritratto di Opera13

Opera13

Gio, 02/07/2015 - 13:27

Questi due hanno gia svenduto la Grecia ai banchieri massoni, non usciranno mail dalla UE. Falso Referendum, falsi negoziati, une settimana di banche chiuse, vogliono intimidire i Greci verso un SI. Tsipras andra via, e la sua troika "composto dai soli moderati di Syriza, dal Pasok e dai filo-europei di Potami, con Dragasakis come premier",anche'essi filo-massoni banchieri, gli imporranno le riforme votate da loro, "il popolo".

Libertà75

Gio, 02/07/2015 - 13:28

@diegom, a che serve l'industria ad un Paese come la Grecia? E' lontano dai mercati di acquisto! L'industria del turismo è l'unica che ha senso per la Grecia. Se uscissero dalla zona euro, tutti andrebbero in vacanza in Grecia poiché ci si farebbe 2 settimane di agosto a 500 euro.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Gio, 02/07/2015 - 13:33

Siamo alla pazzia più pura. Ma dopo tutte le figure di mer.a che ha fatto è ancora li? Non gli bastano per dimettersi?? Squallido sinistrato fallito.

Ritratto di bracco

bracco

Gio, 02/07/2015 - 13:43

Varoufakis ha capito che aria sta tirando, venditore di fumo assieme Tsipras due cialtroni da fare impallidire il gatto e la volpe della storia di Pinocchio. Si dimette ? è il minimo, bisognerà vedere il grado di incazzatura dei greci per le balle di promesse, forse meglio sarebbe che si rendesse anche irreperibile per la sua sicurezza

Ritratto di scandalo

scandalo

Gio, 02/07/2015 - 13:46

e si dimetta subito "paissu" !! i greci e ì'intera umanità non la rimpiangeranno di certo !! ma se vince il si stia attento ad andare in moto perche potrebbe capitare che in una dolce sera ateniese un camion all'improvviso gli taglierà la strada e lei si dimetterà dalla vita !! secondo lei "dilettante" i banchieri greci lasceranno che le loro banche vadano a gambe all'aria senza prendere alcune drastiche contromisure ??

Raoul Pontalti

Gio, 02/07/2015 - 13:48

A parte che chi irride la Corte di giustizia europea sicuramente, da bananas, la confonde more solito con la Corte di Strasburgo sui diritti umani che non è istituzione UE ma del Consiglio d'Europa, tutt'altra minestra, quando non la confonda addirittura con la Corte di Giustizia dell'Aja (istituzione ONU), il medesimo irridente ignora che le Sentenze della CGUE sono cogenti e anche incidenti nell'ordinamento interno, a differenza delle sentenze CEDU che pure vanno eseguite ma non incidono sull'ordinamento interno.

Roberto C

Gio, 02/07/2015 - 14:01

Anna 17 a me pare che è andato al governo con un programma, gli hanno fatto un ultimatum e questo ultimatum lo ha sottoposto a referendum lasciando decidere gli elettori: se si riconoscono ancora nel suo programma, continua a governare resistendo ai diktat europei, se vince il sì che lo sconfesserebbe si dimetterebbe lasciando il posto a chi ha nei suoi programmi una visione più aperta all'Europa. Francamente, ne vorrei in Italia politici così, qui avremmo già cambiato 5 governi, tutti tecnici e non uno solo eletto, che avrebbero di fatto continuato a fare tutti la stessa cosa cambiando solo il nome del premier, che poi è più o meno quello che è successo...

Ritratto di scandalo

scandalo

Gio, 02/07/2015 - 14:32

vediamo se l'azzecco. lunedi riaprirà la borsa di atene se vince il "SI" guadagnerà il 20% mentre se vincerà il "NO" perderà il 20% !! analogamente quella di milano non del 20 naturalmente diciamo un 5% !!

marcomasiero

Gio, 02/07/2015 - 14:35

@raoul pontalti a me delle cogenti cose della EU e suoi sistemuccoli non interessa NULLA !!! sono solo espressioni di un mostro che abbatteremo con le buone o con le cattive.

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Gio, 02/07/2015 - 14:40

Se vincerà il SI ti DOVRAI obbligatoriamente DIMETTER, Buffone e non farlo passare come una tua gentile Concessione comunista decerebrato e senza vergogna!

Ritratto di gianky53

gianky53

Gio, 02/07/2015 - 14:42

La foto mostra il Gatto e la Volpe, la diabolica coppia che ha saputo in soli cinque mesi distruggere una nazione che era sull'orlo del baratro. Non si gioca a poker con un popolo e una nazione come posta, ma evidentemente i comunisti non si fanno scrupoli, e quando mai...

gcf48

Gio, 02/07/2015 - 14:58

maurizio@rbbox.de lei ha perfettamente ragione. Purtroppo c'è molta gente che non ha molta cultura se non quella copia incolla su internet. L'introduzione di una doppia moneta è studiata e valutata positivamente da molti economisti di chiara fama. Cordialmente

palllino.

Gio, 02/07/2015 - 15:11

Questi Greci no li capisco...hanno votato contro l'Europa ..e adesso un altro referendum... Se vince il si Tsipras si deve dimettere e andare a nuove elezioni....

Raoul Pontalti

Gio, 02/07/2015 - 16:06

#pallino non si andrà a nuove elezioni, ma sarà formato un governo di unità nazionale con elementi di Syriza meno compromessi, del PASOK, di Nea Dimokratia e di un altro partito di centrodestra. #gcf48 fai pure il bananas e non considerare che i luminari dell'economia cui fai riferimento o sono giuridicamente degli sprovveduti o fraudolentemente omettono di riferire che la doppia moneta è vietata dai Trattati in ambito UE o si riferiscono ad un generico paese che voglia adottare la doppia moneta per risolvere i problemi. Ricordo incidentalmente che gli economisti l'economia la studiano e la insegnano, a farla sono gli operatori economici, dalle imprese ai lavoratori ai politici alle famiglie e purtroppo anche agli usurai (e sai a chi mi riferisco...).

Ritratto di Opera13

Opera13

Gio, 02/07/2015 - 16:21

Scelgano la moneta che vogliono, vadano con la Cina oppure la Russia, possono anche convertirsi all"Islam, ma i debiti devono essere rimborsati. Qui non si teme un collasso instituzionale UE con l'uscita dalla UE oppure l'Eurozona bensi la possibile dimostrazione che I stati in difficilta possone beneficiare da una moneta diversa. Una forte possibilita che fa tremare chi, come la Germania, ha tanto da perdere.

gedeone@libero.it

Gio, 02/07/2015 - 16:33

Varoufakis mi sembra la perfetta copia del kompagno. Poca voglia di lavorare seriamente, bella vita idee poche e confuse. Insomma il classico kompagno che fa o vuole fare il komunista con il cxxo degli altri. Ha il pregio di essere un furbacchione, si è preparato la "fuga" in America dove farà il conferenziere incassando canestri di bei dollaroni...

gcf48

Gio, 02/07/2015 - 16:42

pontalti gradirei non mi chiamasse bananas. Io ho solo precisato che la doppia moneta è da molti economisti considerata come una buona soluzione per uscire dalla crisi. Per quanto riguarda i trattati non li ho letti perchè non ho tempo. Mi tolga una curiosità: quali sanzioni possono mettere in atto la ue ecc.?. Infine il suo inciso sull'economia è talmente lapalissiano che non merita commenti tuttavia si è dimenticato degli storici dell'economia. Ultimo: non so a chi si riferisce in merito agli usurai. Cordiali saluti