Inps: 66mila italiani vogliono andare in pensione prima

I dati Inps: oltre 66mila italiani vogliono andare in pensione prima. Tra Ape social e incognita coperture

Oltre 66mila italiani vogliono andare in pensione prima di quanto previsto. Lo dicono i dati diffusi stamattina dall'Inps secondo cui sono state presentate ben 66.409 domande per accedere all'Ape social (l'anticipo della pensione senza costi previsto per alcune categorie disagiate) o al pensionamento anticipato per per i lavoratori precoci. In particolare sono 39.777 le domande per la prima modalità, 26.632 quelle per la seconda.

Il maggior numero di domande, spiega ancora l'istituto previdenziale, è stato presentato in Lombardia (11.048), seguita dal Veneto (6.701), dalla Sicilia (5.608), dal Piemonte (5.568), dall'Emilia Romagna (4.865), dal Lazio (4.594) e dalla Toscana (4.566). La tipologia di aventi diritto più rappresentata è quella dei lavoratori disoccupati con 34.530 domande, seguiti dagli addetti alle mansioni difficoltose (15.030). Solo il 23,18% delle domande è "rosa": appena 15.400 donne hanno chesto di poter lasciare il lavoro anticipatamente.

Numeri che rischiano di far crollare il "castello di carte" messo in piedi di Pier Carlo Padoan. Resta infatti ancora l'incognita sulle coperture, dal momento che i numeri degli aderenti alla voluntary disclosure sono ben inferiori al previsto, con un "buco" - fortunatamente ancora virtuale - che potrebbe raggiungere i 3,5 miliardi.

Commenti
Ritratto di gianky53

gianky53

Lun, 17/07/2017 - 16:27

Il tortino da suddividere è mignon, una briciola a testa o una parte resta a bocca asciutta. Ai clandestini invece, anche quelli che arriveranno fra uno, due, tre, quattro, cinque mesi nessun limite di spesa. Ci vuole più giustizia, dov'è la costituzione?

onil

Mer, 19/07/2017 - 12:00

Scusate non c'entra con questo articolo il mio commento ma è comunque legato alle pensioni estere. Quando si fa una percentuale il totale delle percentuali non dovrebbe essere sempre 100 ? Ebbene chi mi sa dire come hanno fatto i calcoli quelli che hanno redatto il seguente articolo trovato sul sole24ore ?: "373mila pensioni pagate all’estero: durate contributive molto basse Nel complesso, ha spiegato Boeri, «le pensioni pagate all’estero dall’Inps, su 160 Paesi, nel 2016 sono state oltre 373mila», per un valore «poco superiore a 1 miliardo di euro». Boeri ha fatto notare che «più di un terzo delle pensioni pagate a giugno del 2017 hanno periodi di contribuzione in Italia inferiori a 3 anni, il 70% è inferiore ai 6 anni e l’83% è ai 10 anni», quindi durate contributive «molto basse»." Sarebbe interessante sapere quante di queste pensioni sono percepite da stranieri.