Irpef, una raffica di aumenti: stangata per 5 milioni di italiani

Negli ultimi due anni aumenti medi del 7,5%. La Regione Lazio ci dà dentro: il rincaro è arrivato al 48%

A ogni occasione Matteo Renzi ripete che non solo non ha aumentato le tasse, ma giura di averle addirittura ridotta. Eppure, numeri alla mano, la pressione fiscale continua ad aumentare. Tanto che, come spiega il Corriere della Sera, i tagli agli enti locali provisti dal Def sul tavolo del ministero dell'Economia si tradurranno in maggiori tasse, soprattutto a livello regionale. L'addizionale Irpef, già aumentata del 7,5% medio negli ultimi due anni, potrebbe vedere una nuova recrudescenza. Il Lazio è sul podio delle Regioni che più tassano i proprio cittadini. Qui, l'addizionale dal 2013 è stata addirittura ritoccata del 48%. Ovviamente, all'insù.

Ad oggi, come rileva l'osservatorio della Uil sulle politiche territoriali, sono sei le Regioni che hanno rimodulato l'aliquota: Piemonte, Liguria, ancora Lazio ed Abruzzo, oltre all'Emilia Romagna e alla Lombardia. Una mossa che andrà a gravare sulle tasche di 5,1 milioni di contribuenti e e che andrà a sommarsi agli aumenti che nel 2014 avevano già colpito 7,2 milioni di cittadini. "Le Regioni hanno tempo fino all'assestamento di bilancio di luglio per variare le aliquote - spiega Guglielmo Loy, segretario confederale della Uil, al Corriere della Sera - inoltre a maggio le Regioni sottoposte ai piani di rientro, cioè Piemonte, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Umbria, Calabria e Sicilia, dovranno verificare con il ministero dell'Economia la congruità del piano stesso. E quindi non sono da escludere altre sorprese". In questi casi, l'aliquota può salire di un ulteriore 0,30 rispetto al tetto massimo del 3,33.

Con gli ultimi rincari la media nazionale dell'addizionale Irpef lievita dai 377 euro del 2014 ai 389 euro del 2015. Dal momento che nl 2013 si sborsavano 362 euro, il rincaro è del 7,5%. La stangata più pesante toccherà ai cittadini della Regione Lazio: 687 euro di media, 223 in più rispetto al 2013. I contribuenti del Piemonte pagheranno 509 euro (120 euro in più rispetto al 2013). E ancora: si sborseranno 442 euro in Campania, 421 in Molise, 419 in Liguria, 405 in Calabria, 404 in Emilia Romagna, 399 in Abruzzo e 383 in Lombardia.

Alle addizionali regionali vanno poi a sommarsi quelle comunali. Su 168 Comuni 33 hanno aumentato l'aliquota. Tra questi spiccano Bologna, Livorno e Forlì. E, soprattutto, Roma dove l'aliquota è allo 0,9% (lo 0,5 va al bilancio ordinario, il resto al "fondo" per ripianare i debiti pregressi).

Commenti

Rossana Rossi

Ven, 10/04/2015 - 10:32

Alla faccia della diminuzione delle tasse sbandierata dal pifferaio fiorentino.........

NINO55

Ven, 10/04/2015 - 11:09

MA NON DOVEVANO ABBASSARE LE TASSE?

unosolo

Ven, 10/04/2015 - 11:25

come negli anni passati le nostre buste paga scendono per i soliti e sistematici aumenti delle tasse , oltre la IRPEF ci troviamo sistematicamente gli aumenti delle addizionali , addizionali inventate dai sindaci e dai presidenti di regioni per compensare le forti uscite per mantenere vitalizi , rimborsi , auto di servizio inutili, e tanti divaghi come palestre scontate , calcetto , tennis e chissà quante altre agevolazioni ma tutte sistematicamente a carico dei cittadini , ladri è dir poco in quanto tutti coloro che ne hanno approfittato risulteranno sempre nullatenenti , ma allo i soldi presi dove li hanno appoggiati ? ecco come agiscono una volta arrivati in quei posti.

Ernestinho

Ven, 10/04/2015 - 11:42

Il "dilettante allo sbaraglio" renzi o è incompetente o è bugiardo! Di qui non si scappa! E con lui l'intero governo!

Ernestinho

Ven, 10/04/2015 - 11:45

Ed a me, pensionato, non spettano neanche gli €. 80!

Libertà75

Ven, 10/04/2015 - 11:48

i komunisti son sempre pronti ad aumentarti le tasse... eppure c'è un certo teleimbonitore che dice il contrario... scusate dove ritiro le pentole?

Zizzigo

Ven, 10/04/2015 - 11:52

Di tasse si muore... se Renzi continua a negare l'evidenza non può che meritarsi ogni genere d'appellativo! Bell'esempio!

SanSilvioDaArcore

Ven, 10/04/2015 - 11:55

Tanto abbiamo la partita da vedere su premium. Il popolo è contento

titina

Ven, 10/04/2015 - 11:58

E spenderò di meno; devo eliminare anche le visite mediche?

Felice48

Ven, 10/04/2015 - 12:42

Ecco come si aggirano i tagli ai comuni. Meno male che doveva abbassare le tasse.

Ritratto di PELOBICI

PELOBICI

Ven, 10/04/2015 - 12:44

Ma non capite proprio niente!, se i compagni dicono che le tasse sono diminuite dobbiamo crederci, si paga di più, però sono diminuite, come fate a non capirlo!

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Ven, 10/04/2015 - 13:59

Non più tardi di ieri il venditore di pentole aveva assicurato"nessun aumento di tasse".Oggi sento ai TG "una piccola tasserella su aerei e navi.A pinocchio il naso cresce velocemente.

unosolo

Ven, 10/04/2015 - 14:36

al pensionato gli prendono i soldi direttamente in busta senza neanche il minimo avviso , gennaio e febbraio di tutti gli anni dimostrano il furto continuato specie con le addizionali che sistematicamente ingoiano e abbassano la pensione rispetto al costo della vita intorno al pensionato , 80 euro ? un'altro furto ai danni dei pensionati , ma i sindacati ? sono d'accordo !.

Ritratto di aresfin

aresfin

Ven, 10/04/2015 - 15:24

E tutte le teste di legno dei kompagnucci pronti ad osannare Renzie-Fonzie, quello che sta mettendo a posto l'Italia.

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 10/04/2015 - 16:31

Come tutti gli iscritti all'AIRE,la mia residenza fiscale è a Roma e da questo mese di Aprile la mia pensione è DIMINUITA di 31€ per effetto dell'aliquota piu alta che ha il Lazio di addizionale IRPEF. 31€ al mese che per 12 mesi fanno la bellezza di 372€ in piu all'anno,quindi dato che fino allo scorso anno l' addizionale IRPEF che mi veniva trattenuta dalla pensione era di 1.600€ da ora in avanti sarà di 1972€ annui!!! Poi i COCOMERIOTAS continuano a STROMBAZZARE la diminuzione delle tasse!!!!!! VI A CIAPÀ I RATT. Augurio del Leghista Monzese

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 10/04/2015 - 16:35

Caro ARESFIN, non sta mettendo a posto l'Italia,la sta METTENDO IN MOTO!!!Nel senso che se continua così ci tocchera vendere le AUTO!!!LOL LOL. Saludos cordiales dal Leghista Monzese

little hawks

Ven, 10/04/2015 - 16:41

Ma Renzi si vanta di aver fatto diminuire le tasse! Forse le ha diminuite ai ricchi imprenditori, ma i proprietari di case (specie della prima e sola casa) si sentono presi in giro!

Ritratto di rebecca

rebecca

Ven, 10/04/2015 - 16:57

quando vedo il venditore di pentole e la sua corte in TV, cambio canale, almeno non mi arrabbio nel sentire tante bugie e stupidaggini!!

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Ven, 10/04/2015 - 18:02

È il gioco delle tre carte: Stato, Regioni, Comuni. Indovina dove è la tassa. Punti la carta Stato e invece te la ritrovi sotto la carta Regioni o Comuni. Per cui Renzi può benissimo dire che lui non ha aumentato le tasse: tecnicamente ha ragione. Infatti le hanno aumentate Province e Comuni. Anche in questo caso, Renzi è innocente per incompetenza.

unosolo

Ven, 10/04/2015 - 18:12

Attenzione da quando è arrivata la sx al governo per volere di ,,,, pensioni e stipendi sono fermi e le regioni , peovince e comuni prendono altri soldi sulle buste paga senza mai eliminare il loro spreco , tra stipendi e sprechi , ci stanno levando la dignità per mantenere in piedi uno spreco autorizzato da loro stessi , il governo sposta soldi per proprio uso e gli altri enti si rifanno su pensionati e lavoratori .

gpl_srl@yahoo.it

Sab, 11/04/2015 - 10:14

giusto aumentare l' irpef: sono ancora troppe le società da far fallire a favore della piccola e delia industria tedesca ed olandese: come farlo spetta a Renzi che ci stà pensando oramai da mesi.

gpl_srl@yahoo.it

Sab, 11/04/2015 - 10:15

detassare i politici ed i pensionati ex governativi con piu di 9 mila euro mensili é una assoluta priorità.