Italia a rischio povertà: peggio di noi sta solo la Grecia. E l'Ue insiste: fate più sforzi

Secondo l'Eurostat, 3 italiani su 10 rischiano di diventare poveri. Ma l'Europa chiede di fare ancora di più sul debito

Nonostante gli sforzi economici, l'Italia non è ancora fuori dalla crisi. Anzi, dopo la Grecia è il Paese dell'Eurozona dove il rischio di povertà ed esclusione sociale è più alto: secondo gli ultimi dati Eurostat relativi al 2012, in Italia il 29,9% della popolazione rischia di diventare povero, in Grecia il 34,6%.

Secondo il rapporto, infatti, in Italia nel 2012 il 19,4% della popolazione era a rischio povertà, il 14,5% seriamente privata dei beni materiali, e il 10,3% viveva in una famiglia dove c’era poco lavoro. A rischio di esclusione sociale c’erano 18,2 milioni di persone. Nella zona euro, quelli di Grecia e Italia sono i dati peggiori. In Spagna, Paese in difficoltà economica e con altissima disoccupazione, è il 28,2% della popolazione ad essere a rischio, in Portogallo il 25,3%, a Cipro il 27,1%, in Estonia il 23,4%. Mentre scende parecchio la difficoltà in Francia, dove il rischio povertà si concretizza per il 19,1% dei cittadini, in Germania (19,6%), Finlandia (17,2%), Olanda (15%).  Per trovare dati peggiori dell’Italia e della Grecia, bisogna andare ai Paesi fuori della zona euro: al top Bulgaria (49,3%), Romania (41,7%), Lettonia (36,5%), Croazia (32,3%).

Eppure l'Europa non si accontenta e chiede "uno 0,4% di sforzi strutturali supplementari" per assicurare la riduzione del debito.  "Vedremo nelle prossime settimane se la spending review anticiperà i risparmi al 2014", ha detto il portavoce del commissario Olli Rehn, che ricorda come il Belpaese "è in linea con l’obiettivo del deficit, ma sul debito c’è uno 0,4% di sforzi strutturali da fare per assicurare di essere in linea con il criterio del debito nel 2014".

Commenti
Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Gio, 05/12/2013 - 12:58

TRANQUILLI CHE LA GRECIA CI SUPERERA'. SIAMO IL BANCOMAT DELLA GERMANIA NAZI-COMUNISTA MASSONE

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Gio, 05/12/2013 - 13:00

c'è tanta gente che va al cinema a spendere 15 euro per film spazzatura quindi l'italiano è ancora molto ricco e arriva a fine mese anzi lo supera...

edo1969

Gio, 05/12/2013 - 13:02

colpa di berlusconi

CARLINOB

Gio, 05/12/2013 - 13:18

Presto questi 18,5 milioni si scateneranno e faranno quello che è stato fatto nella Rivoluzione di Ottobre Russa : sarà spazzata via questa oligarchia politica in qualche mese colpevole per ingordigia di aver affondato il paese.

Ritratto di Carlito Brigante

Carlito Brigante

Gio, 05/12/2013 - 13:26

Ricordo qualche tempo fa qualcuno dire che siccome abbiamo tanti cellulari procapite in Italia e dato che il risparmio delle famiglie e' alto allora non c'e' probalema. Peccato che dopo due anni i cellulari li butti e che il risparmio delle famiglie prima o poi finisce se la gente non lavora. E' un peccato essere un ex paese sviluppato

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 05/12/2013 - 13:43

Sempre più forti i rintocchi della campana a morto per L'Europa. La fossa sarà pronta a maggio. Con buona pace di Prodi e degli altri eurosbronzi.

Boxster65

Gio, 05/12/2013 - 13:47

Tenete conto che se fate le statistiche sulle dichiarazioni dei redditi degli Italiani un buon 50% abbondante sono false (e non di poco). A parte quelle dei dipendenti e dei pensionati, le altre sono oggetto di pura fantasia che rasenta quasi sempre il reddito ZERO (chissà perchè). L'italia è ben lungi dall'essere povera e lo sapete bene!!

Ritratto di Willy Wonker

Willy Wonker

Gio, 05/12/2013 - 13:48

Son un anti europeista da sempre! L'ho sempre considerato eventualmente utile da un punto di vista militare e commerciale. Ma l'europa non chiede ai nostri politici di farci pagare piu tasse ma di introdure tagli alla spesa publica ed introdure meccanismi strutturali!! se in Ns politici e technici sono degli imbecilli è colpa solo nostra che li abbiamo messi li e non gli facciamo rispondere di persone ai propri votanti, il perche delle loro decisioni o atti che vanno contro la volontà e motivazione dellle loro elezioni. Non incolpare la UE per tutto ma solo dove ha colpe.

beale

Gio, 05/12/2013 - 13:58

..."Olli Rehn ricorda come il Belpaese "è in linea con l’obiettivo del deficit, ma sul debito c’è uno 0,4% di sforzi bstrutturali da fare"..... Tradotto vuol dire che manca ancora lo 0,4% di merda per affogare totalmente.Olli vuole l'onda!!!

lamwolf

Gio, 05/12/2013 - 14:19

La Ue con a capo la Germania ci vogliono portare alla rovina per essere predominanti senza scatenare guerre in Europa. Una guerra economica per impadronirsi cosa non riuscita con due guerre mondali del vecchio continente. Usciamo dall'euro (la nostra rovina) dall'Europa (mai stata unita) chiudiamo parzialmente le frontiere (fuori i delinquenti) e diamoci da fare per riportare la nostra terra ad una soglia di DIGNITA' che la classe politica ci ha tolto vergognosamente. Ridiamo credibilità con gente disposta con sacrifici a ridare slancio, produttività e benessere (i nostri politici hanno pensato solo e soltanto alle proprie tasche e alle miriadi di ruberie). Ribaltiamo questo sistema per ridare speranza ai nostri figli.

mbotawy'

Gio, 05/12/2013 - 14:21

"Avanti! Siamo in Crescita!", ed il popolo misto italiano ringrazia i suoi due leaders Letta & Saccomanni.

Mario-64

Gio, 05/12/2013 - 14:22

Per l'erario buona parte degli orefici e dei ristoratori sono "poveri"..

cgf

Gio, 05/12/2013 - 14:26

lo sforzo da fare, L'UNICO, è quello di uscire dall'Europa!!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 05/12/2013 - 14:31

I "tagli strutturali"(detto in parole povere...tagliare numero parlamentari,portaborse,finanziamento partiti,regioni,provincie,discrepanze addetti NORD-SUD,forestali,costi ospedalieri,enti pubblici,risparmi PA,etc.etc.)dove sono??Solo tasse,per continuare l'andazzo,....anche perchè questi politicanti,sanno benissimo,che l'italiano MEDIO,sbrontola,ma nelle Banche,ci sono depositi pari a 3,5 volte il DEBITO PUBBLICO!!!E' un gioco fra tanti furbi,e chi il furbo non lo può fare,rimane incastrato.

Boxster65

Gio, 05/12/2013 - 14:32

@Willy Wonker...ore 13.48... la quoto ma con alcune rettifiche quando Lei segnala che i nostri politici e tecnici sono degli imbecilli, Lei in realtà li nobilità perchè non sono imbecilli bensì ladri matricolati. Loro le riforme non è che non le sanno fare ma semplicemente NON LE POSSONO FARE perché andrebbero a ledere i loro interessi personali e gli interessi delle lobbies e del carrozzone che hanno creato e che gli mantegono da cadrega (come si dice a Milano). Lei si è mai chiesto come mai quando si parla di stipendi dei privati gli stessi sono sempre ampiamente al di sotto della media europea e, ahimé anche della produttività media europea e invece quando si parla di compensi ai politici ed ai Boiardi di Stato gli stessi non solo sono i più alti d'Europa ma anche del Mondo. Gli stessi sono mediamente il triplo di quanto prende un loro omologo nello Stato dove vengono pagati meglio. Se poi tiene conto che in Italia ci sono gli incarichi dopppi tripli e quadrupli, che ad ogni ufficio pubblico dove passa trova una tangente da pagare al politico di turno (che nel frattempo ha piazzato nello stesso ufficio parenti, amici ed affini)... vedrà che non si tratta d'incompetenza ma si tratta di corruzione, voto di scambio, truffa nei confronti dello Stato e tanti, tanti altri reati. Quindi non s'illuda, l'Italia fa prima a fallire che a cambiare...

a.zoin

Gio, 05/12/2013 - 14:40

Quello che sta venendo avanti, se i cialtroni al governo non si svegliano, È LA BASE DI RIVOLUZIONE, O DI UNA PROSSIMA GUERRA.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Gio, 05/12/2013 - 14:42

Il Democratico standard è di vedute ristrette: non ha capito che i soldi sono il traguardo di partenza e non d'arrivo, perché poi bisogna metterli a frutto. Per esempio bisogna seminare, raccogliere, vendere, rischiare... insomma bisogna lavorare. Cosa che a un Napolitanista proprio non gli entra in testa. Lavorare? Mai. Piuttosto lui svaligia le banche italiane e porta tutto in Cina. Dove? in una banca, naturalmente... Poi al tempo stabilito, dalla bottega oscura esce il Prode Romano per staccare la cedola, ma in estremo oriente i cinesini gli schiacciano l'occhio a mandorla e gli fanno il gesto dell'ombrello. Così "faccia di cane da caccia" torna a casa attapirato e con la coda tra le gambe. Chissà come mai, subito dopo sette lavoratori cinesi bruciano vivi... BR BR BR. L'incubo avrà fine solo con Berlusconi al Quirinale. Chissà che, tra persone serie, gli riesca perfino di recuperare una parte dei soldi esportati illegalmente... Adesso speriamo solo che l'elettorato venga giù dalla pianta dei cachi e impari a votare per gli azzurri. Già la Lilli Gruber dà segni di risipiscenza. Speriamo in bene. Intanto il cielo è sempre più blu.

Ritratto di pisistrato

pisistrato

Gio, 05/12/2013 - 14:43

@Willy Wonker - le tue argomentazioni sono troppo articolate e difficili da capire per l'elettore medio italiano....

brunicione

Gio, 05/12/2013 - 14:44

L'Italia è un paese, purtroppo, pieno di Italiani...

Ritratto di hellmanta

hellmanta

Gio, 05/12/2013 - 14:45

Bankitalia ha stimato che in Italia abbiamo un 30% di pil sommerso. Questo PIL sarà prodotto da qualcuno, no?

gentlemen

Gio, 05/12/2013 - 14:53

L'unico sforzo che faremo sarà l'otto giugno,sostenendo qualsiasi formazione antieuropeista,a meno che ,da qui a giugno l'UE non intoni un'altra canzone...

Ritratto di capcap

capcap

Gio, 05/12/2013 - 15:01

Perché i responsabili UE non vengono a vedere: le autostrade piene di automobili, i ristoranti e le pizzerie piene di clienti e le sale cinematografiche? Per quanto concerne Milano corso Como e Paolo Sarpi? Perchè non valutano la possibilità di essere più poveri di noi? Perché non ci consigliano, al posto di aumentarci le tasse di tornare alla nostra cara lira? Sono sicuri i signori UE che l'europa sopravviverebbe senza l'ITALIA?

clamajo

Gio, 05/12/2013 - 15:24

@Boxter65 ore 14.32...super quotone...le riforme non le faranno mai e poi mai...sono ladri e basta...

Massimo Bocci

Gio, 05/12/2013 - 15:39

I privilegi....EURO, gli stati uniti dei MORTI DI FAME!!! Asserviti Crucchi!!!

marvit

Gio, 05/12/2013 - 15:43

Credo che anche il più imbecille degli italiani abbia capito che quando si parla di riforme strutturali si intenda il taglio del costo dello stato(super organico-super stipendi-super pensioni-super costo della politica..ecc.ecc). Lo hanno capito proprio tutti,tranne i politici che seguitano a rincorrere le tassazioni disumane per assicurarsi lauta vita. Forse solo uno sciopero fiscale può risanare questo nostro disastrato ed inquinato paese

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Gio, 05/12/2013 - 16:06

Tranquilli ci pensano Letta e Saccomanni!hanno rassicurato tutti che la situazione sta migliorando gradualmente...ma non dicevano che Berlusconi faceva questo?!che rassicurava tutti!?io so solo che la crisi è diventata tale da quando arrivo quel ignobile personaggio detto Monti!ci ha rovinato!infame!

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Gio, 05/12/2013 - 16:58

La verità è che per l'Europa egemonizzata e controllata dal duo Merkel/Hollande, con il criminale supporto della speculazione internazionale (per puro interesse economico) e dei loro italici burattini rossi (per puro interesse di poltrona/potere/arricchimento) l'Italia non è ancora abbastanza povera! In modo per loro irritante e inconcepibile, il Popolo Italiano e lo Stato Sovrano Italia non si decidono ancora a morire definitivamente sotto le bordate che da anni vengono tirate dai suddetti soggetti a tutti i livelli: finanziario, economico, sociale, politico, mediatico, giudiziario, ecc. Ovviamente nessuno di questi nemici dell'Italia considera l'altissimo livello di risparmio e il bassisimo livello di indebitamento del popolo italiano (guai attirare l'attenzione su quello che è l'unico vero e proprio bersaglio finale di questi criminali!); inoltre gli Olli Rehn e, a turno, tutti i burocrati di Bruxelles, Fmi, BCE, ecc., continuano a indicare la "spending review"-"gli sforzi strutturali" come l'unica e indispensabile azione per invertire la rotta..... semplicemente perché sono assolutamente sicuri che NON VERRA' FATTO NESSUNISSIMO TAGLIO!!! Pochi giorni fa Letta ha detto (in linea con l'aberrante logica catto-comunista) che è "Necessario orientare le risorse disponibili a favore di chi è in difficoltà", la cui traduzione è: il fondo del barile è ormai esposto, bisogna affilare ancora di più gli artigli e raschiare tutto ciò che si riesce, prima che il barile stesso si sfasci e sparisca! Chissenefrega se immobili e risparmi delle famiglie derivano in grandissimissima parte da decenni-generazioni di accorte gestioni delle entrate (già pesantissimamente tassate) e rigoroso controllo delle uscite? Gli Italiani devono piegarsi all'ennesimo sopruso e capire a forza che uno Stato obeso, semiparalizzato, assistenziale, sprecone, incapace e portavoce dei molti che non hanno risparmiato e incassano senza lavorare, deve necessariamente andare a depredare dove è rimasto ancora qualcosa da depredare. Per questi "prodi", se sei ancora capace di avere soldi e reddito (non statale) in questo momento di crisi nera, sei pericoloso e potenzialmente un sabotatore del compimento dell'indecente sogno comunista (che purtroppo oggi coincide coi sogni degli altri soggetti menzionati a inizio commento): tutti poveri, affamati e agli ordini della nomenklatura (quella si, ricca, grassa e libera di fare ciò che vuole come vuole)... Gli Italiani sono conosciuti ovunque per la loro inventiva, vuoi che l'esercito di catto-comunisti mantenuti non riesca a inventarsi uno stato comunista anche dopo che la Storia Umana ha sancito, provato, dimostrato l'assoluto, tremendo e tragico fallimento di questa indecente ideologia? I padri e i nonni dell'attuale granitico blocco catto-comunista, con la sentenza nr.1/1996 della Consulta (si sempre loro...) hanno stravolto l'art.81 della Costituzione (abbattendo quello che era stato definito, tra gli altri da Einaudi, “il baluardo rigoroso ed efficace voluto dal legislatore costituente allo scopo di impedire che si facciano maggiori spese alla leggera senza avere prima provveduto alle relative entrate”) autorizzando l'emissione di titoli di Stato per finanziare le loro abbuffate... scusate... la spesa pubblica. Hanno emesso vagonate di titoli di Stato e tutti gli Italiani, poveri "boccaloni", via a comprarli per beneficiare di drogati e insostenibili interessi (pagati ancora da noi), e adesso ecco che li ri-tassano. Ma non si vergogna Letta a dire "Abbiamo visto lo scandalo di chi andava all’università in Ferrari, vicende che feriscono i tanti che hanno bisogno dei servizi del welfare, con il nuovo Isee intendiamo affrontare lo scandalo dei finti poveri"? Quello che tutti abbiamo visto, vediamo e continueremo a vedere sono quelli che vanno in giro con auto blu e scorta; lo scandalo dei veri ricchi con i soldi depredati all'Italia facendo niente altro che prostituirsi per arraffare poltrone, e con esse pensioni da re e poteri da imperatore. Lo scandalo sono che partiti come il Pd-figlio-del-Pci abbia incassato per anni svariate centinaia di milioni di Euro eppure sia in rosso (non poteva essere altrimenti) per oltre 200 milioni dopo aver fatto letteralmente "sparire" centinaia di immobili in un nugolo di fondazioni-scatole-cinesi alla faccia di Imu, Isee e ogni altra tassa. Inoltre, "ridurre le sperequazioni di accesso" e "rafforzare il sistema dei controlli", mettetevi il cuore in pace perché significa che con i simil-Letta sarà lo Stato a dirvi con quale invenzione vi assoggetterà al salasso finale e che la sfera privata, i cosiddetti "fatti nostri", non esisteranno più! Tutti belli in fila, nudi davanti allo Stato e davanti a chiunque voglia guardarvi (il primo pm in cerca di gloria a mezzo persecuzione strumentale e farlocca compreso) e possibilmente piegati a 90° per agevolare l'introduzione immediata di qualsiasi altro "mezzo diversamente democratico" inventato dalla genìa a cui abbiamo ceduto l'Italia e noi stessi senza nemmeno un gemito. E c'è ancora qualcuno che non vuole svegliarsi!!!!!.....

buri

Ven, 06/12/2013 - 09:21

L'UE insiste, quelli saranno contenti quando, salvo pochi eletti, saremo tutti morti di fame, mandiamoli subito a quel paese, tanto peggio di così difficilmente potrebbe ndare

beale

Ven, 06/12/2013 - 12:13

Boxster65 dice:@Willy Wonker...ore 13.48... la quoto ma con alcune rettifiche quando Lei segnala che i nostri politici e tecnici sono degli imbecilli, Lei in realtà li nobilità perchè non sono imbecilli bensì ladri... sono del parere che sia meglio (si fa per dire) essere governati da ladri piuttosto che da coglioni.il ladro ha necessità di non esaurire la fonte delle sue ruberie.nel nostro caso c'è l'aggravante che siamo governati da ladri coglioni vassalli per di più a (ngela)li ba ba.ecco perchè siamo ridotti al limite del lastrico

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Sab, 07/12/2013 - 08:22

vedo che il saturato....di droga scrive delle minchiate vorrei sapere da dove le copia.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Dom, 08/12/2013 - 07:42

i vostri compagni al governo sarebbero capaci di tassare questa donna che elemosina nella foto.Se siete il bancomat della Germania allora vuole dire che necessitate per qualcosa e siete ricchi.Siete voi con le vostre false dichiarazioni dei redditi che state uccidendo la economia italiana, siete un popolo disunito in tutto, abbiamo visto nella ultima guerra, a differenza della Germania che tutti sono uniti anche nella morte,ma a voi ve ne frega della Italia a voi interessano i propri interessi personali.