Gli italiani pagano 946 euro di tasse in più rispetto alla media europea

"Sebbene la pressione fiscale sia leggermente in calo, per pagare meno tasse è necessario che il Governo sia più incisivo sul versante della spending review"

Gli italiani pagano quasi 946 euro in più di tasse all'anno a persona rispetto alla media europea.

È quanto emerge da un confronto effettuato dalla Cgia di Mestre tra la pressione fiscale registrata l'anno scorso nei principali paesi europei e un analisi del differenziale di tassazione esistente tra i contribuenti italiani e quelli di altri paesi dell'Unione Europea.

La pressione fiscale più elevata si registra in Francia: a Parigi, il peso complessivo di imposte, tasse, tributi e contributi previdenziali è pari al 48% del Pil. Al secondo posto c'è il Belgio, con il 46,8%, poi l'Austria con il 44,3%, la Svezia con il 44%.

Al quinto posto l'Italia, dove l'anno scorso la pressione fiscale si è attestata al 43,4% del Pil. Il dato, tuttavia, non considera il bonus Irpef 80 euro, che rientra tra le uscite e non tra le riduzioni fiscali. Qualora questo fosse contabilizzato, la pressione calerebbe al 42,8%. Ad ogni modo, la media dei ventotto Paesi che compongono l'Ue, è più bassa, e si è stabilizzata al 39,9%. Ciò significa che si parla di 3,5 punti in meno dell'Italia.

Nella comparazione della Cgia emerge che se la tassazione in Italia fosse in linea con la media dei paesi europei, nel 2015 ogni italiano avrebbe risparmiato 946 euro. I tedeschi pagano mediamente 973 euro all'anno in meno di tasse degli italiani, gli olandesi 1.513 euro in meno, i portoghesi 1.756 euro in meno, gli spagnoli 2.296 euro in meno, i britannici 2.350 euro in meno e gli irlandesi ben 5.133 euro in meno. Pagano più di noi gli svedesi pagano (162 euro all'anno in più), gli austriaci 243 euro, i belgi (919 euro) e i francesi (1.243 euro).

Secondo Paolo Zabeo della Cgia, "sebbene la pressione fiscale sia leggermente in calo, per pagare meno tasse è necessario che il Governo sia più incisivo sul versante della spending review. Solo con tagli agli sprechi e alle inefficienze della macchina pubblica si possono trovare le risorse per ridurre il carico fiscale generale. La razionalizzazione della spesa pubblica, inoltre, dovrà proseguire molto in fretta. Entro la fine dell'anno prossimo, infatti, per evitare che dal primo gennaio 2018 scatti la clausola di salvaguardia che comporterà un forte aumento dell'Iva e delle accise sui carburanti, il Governo dovrà reperire ben 19,5 miliardi di euro".

Commenti
Ritratto di tomari

tomari

Sab, 12/11/2016 - 16:50

Evviva! La scoperta dell'acqua calda.

linoalo1

Sab, 12/11/2016 - 17:05

Questa si che è una sorpresa!!!Chi lo avrebbe mai immaginato???

Ritratto di orione1950

orione1950

Sab, 12/11/2016 - 17:16

Ma alla fine che significa pagare più o meno tasse? Io credo che i nostri governanti abbiano dimenticato il perché ci sono le tasse. Le tasse sono proporzionate ed originate dalla qualita dei servizi offerti dallo stato. Ora si dice che in altri paesi europei le tasse sono più alte; in valore assoluto forse si ma nessuno dice quanto si paga di più in Italia (oltre le tasse) per avere gli stessi servizi che si ricevano altrove. Mi riferisco a tutto quello che si paga in nero (specialisti, dentisti, asili nido, badanti, ecc.) per avere una qualità di vita migliore. Forse gli italiani sarebbero meno incazzati, quando pagano le tasse, se queste fossero investite realmente per gl'italiani e non per il carrozzone.

Ritratto di orione1950

orione1950

Sab, 12/11/2016 - 17:26

Ma alla fine che significa pagare più o meno tasse? Io credo che i nostri governanti abbiano dimenticato il perché ci sono le tasse. Le tasse sono proporzionate ed originate dalla qualita dei servizi offerti dallo stato. Ora si dice che in altri paesi europei le tasse sono più alte; in valore assoluto forse si ma nessuno dice quanto si paga di più in Italia (oltre le tasse) per avere gli stessi servizi che si ricevano altrove. Mi riferisco a tutto quello che si paga in nero (specialisti, dentisti, asili nido, badanti, ecc.) per avere una qualità di vita migliore. Forse gli italiani sarebbero meno incazzati, quando pagano le tasse, se queste fossero investite realmente per gl'italiani e non per il carrozzone

Ritratto di Rames

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

Popi46

Dom, 13/11/2016 - 06:27

@Orione 1950- assolutamente d'accordo. Rimane il fatto che NON LA VOGLIONO CAPIRE!!! E le nostre possibilità di difesa sono molto limitate.

antes1

Dom, 13/11/2016 - 07:02

Ma guarda. Scrivete che la pressione fiscale in Italia è in calo. Vuoi vedere che ha ragione Renzi quando dice che ha diminuito le tasse?

roseg

Dom, 13/11/2016 - 08:54

. Solo con tagli agli sprechi e alle inefficienze della macchina pubblica si possono trovare le risorse per ridurre il carico fiscale generale. Pura utopia se questi sono i presupposti per abbassare il carico fiscale. Dicevano i vecchi, l'Italia è la barca dei cogli--oxi mai termine fu più appropriato.

lilli58

Dom, 13/11/2016 - 09:05

in questo campo il nostro governo non intende allinearsi all'UE come per le vongole e altre scemate

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 13/11/2016 - 10:34

Giusto cosi'. Votano pd o restano a casa, questo e' il prezzo.

Massimo Bocci

Dom, 13/11/2016 - 11:53

In qualcosa siamo primi,tasse,vessazioni,truffe e soprattutto a prendecelo nel ........... da un regime di ladri che ci taglieggia da 70 anni.

Pensobene

Dom, 13/11/2016 - 13:56

Orione1950 Concordo pienamente

Pensobene

Dom, 13/11/2016 - 13:59

orione1950 hai perfettamente ragione

Pensobene

Dom, 13/11/2016 - 14:03

Condivido con quanto scritto da orione1950

Tuthankamon

Dom, 13/11/2016 - 14:10

Dove sarebbe la notizia, scusate? Questa viene riciclata tutti i mesi. Le nostre tasse semplicemente non calano!

gpl_srl@yahoo.it

Mar, 15/11/2016 - 15:10

la signora proietti ha scoperto che in italia si pagano piu tasse che nel resto dell' unione europea: ora ci raccontera anche che cio avviene perche in italia l' evasione è estremamente alta anche se quanto viene raccontato non è vero : purtroppo pero non ci dice che la spesa pubblica , riserva di voti della sinistra, è esageratamente alta e che nulla viene mai fatta per diminuirla...