L'attacco di Ennio Doris: "Ecco cosa vuole farci la Germania"

Il presidente di Banca Mediolanum vuole tranquillizzare i risparmiatori italiani. La tempesta sui mercati è simile a quella del 2011, quando cadde il governo di Silvio Berlusconi

Il presidente di Banca Mediolanum, Ennio Doris, ripete quanto detto nei giorni della tempesta sui mercati che colpì il governo Berlusconi: mantenere i nervi saldi ed evitare il panico. Intervistato da La Verità, Doris ha ribadito che l'Italia è un Paese sicuro e che il sistema non è in pericolo come descritto da molti. "Guardi, l' altro giorno al bar mi ha fermato un signore, peraltro favorevole a questo governo - spiega il presidente di Mediolanum -: aveva timore di acquistare i titoli di Stato italiani. Naturalmente gli ho detto: 'Vai tranquillo'. Anche la mia banca sta continuando a comprare titoli di Stato, che restano prodotti sicuri. È significativo che un elettore di questa maggioranza abbia già perso fiducia".

Sul tema spread, Doris ci va cauto. Ha timore, come lo ha Ignazio Visco, il presidente di Banca d'Italia. Ma cerca di fare da pompiere: "Per carità, lo spread ha effetti nefasti: le banche vedono il patrimonio erodersi e non sono più in grado di fare credito. Ma spesso gli economisti si concentrano solo sui numeri. A me interessano i sentimenti dei risparmiatori, che generano effetti molto più immediati della salita dello spread. Chi ha paura di solito stacca il cervello: taglia subito i consumi e gli investimenti".

L'obiettivo di Ennio Doris è quello di diffondere tranquillità: l'Italia è sotto attacco, ma il sistema è solido. E i risparmiatori non devono avere la percezione del contrario, perché è dalla loro paura che si crea il pericolo per il Paese. E, come ha spiegato il presidente di Mediolanum, è il pensiero anche di Silvio Berlusconi, che ha incontrato di recente.

Doris critica anche la manovra: "Se spendi 10 miliardi per il reddito di cittadinanza vuoi sicuramente stimolare i consumi. Ma io penso anche a quelli che un lavoro ce l'hanno già, la grande massa fortunatamente. Questi mettono da parte qualcosa, intimoriti dal futuro, contraggono i propri consumi, ed essendo molti di più vanno di fatto a più che neutralizzare lo stimolo dei consumi voluto proprio dal reddito di cittadinanza".

Ma questo non significa che Doris sia perfettamente in linea con i dettami dell'Unione europea. "Io ho vissuto la tragedia della guerra, e quindi mi batterò sempre perché vi sia amicizia e collaborazione tra i popoli europei. Certo, l' Italia era il Paese più europeista in assoluto e ora non lo è più. Forse qualche colpa a Bruxelles ce l' hanno", spiega il banchiere. "A volte sembrano davvero semplici burocrati, senza legittimazione elettorale, con una concezione dell' economia di stampo socialista. L' Unione deve rispettare le tradizioni e la diversità delle nazioni: deve guidare ma non imporre. Ricordo che negli anni Settanta Margaret Thatcher attaccava sempre l' Europa e questo mi infastidiva. Poi la vidi a Milano, la sentii parlare contro questa élite e aprii gli occhi, me ne innamorai".

E sulla caduta del governo nel 2011, il giudizio del presidente di Banca Mediolanum è chiaro: "I guai iniziarono nell'aprile di quell'anno, quando le banche tedesche cominciarono a liberarsi dei titoli di debito italiani. Quando la svendita uscì alla luce del sole, lo spread decollò". Poi arrivò Mario Monti. E la storia la conosciamo tutti. Mentre la Germania continua a pensare a noi come "colonia", teorizzando anche una patrimoniale.

Commenti

contravento

Lun, 05/11/2018 - 10:41

FATE TANTO RUMORE PER NENTI. LA GERMANIA SARA DOMATA E L'EUROPA SARA DEI CITTADINI LIBERI.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Lun, 05/11/2018 - 11:06

"Io ho vissuto la tragedia della guerra, e quindi mi batterò sempre perché vi sia amicizia e collaborazione tra i popoli europei. Certo, l' Italia era il Paese più europeista in assoluto e ora non lo è più. Forse qualche colpa a Bruxelles ce l' hanno", spiega il banchiere. "A volte sembrano davvero semplici burocrati, senza legittimazione elettorale, con una concezione dell' economia di stampo socialista. L' Unione deve rispettare le tradizioni e la diversità delle nazioni: deve guidare ma non imporre. Ricordo che negli anni Settanta Margaret Thatcher attaccava sempre l' Europa e questo mi infastidiva. Poi la vidi a Milano, la sentii parlare contro questa élite e aprii gli occhi, me ne innamorai". Condivido tutto.

Ritratto di capcap

capcap

Lun, 05/11/2018 - 11:07

Come fa la germania ad obbligarci con la patrimoniale?

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 05/11/2018 - 11:07

ha pure ragione,non c'è bisogno di ribattere! soltanto gli ignoranti pensano di avere ragione senza avere idea di quello che dicono...

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 05/11/2018 - 11:15

La germania ha sempre perso le guerre,speriamo perda anche questa.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Lun, 05/11/2018 - 11:21

Ennio Doris: "lo spread ha effetti nefasti: le banche vedono il patrimonio erodersi e NON SONO PIU' IN GRADO DI FARE CREDITO (1). Ma spesso gli economisti si concentrano solo sui numeri. A me interessano i sentimenti dei risparmiatori". Finalmente ho capito che quello che conta non sono i numeri (cioè i soldi), non è il patrimonio delle banche e dei risparmiatori che si "erode" (ovvero ogni giorno vale MENO del giorno precedente), non lo spread che vola verso il default e la borsa che da sei mesi perde valore, ma i sentimenti del popolo: se il popolo è ilare, allegro, fiducioso e non guarda quanto valgono ancora i suoi risparmi in banca per non immalinconirsi, allora andrà tutto bene. (1) È noto che non fare credito a industrie e privati è un potente stimolo alla "decrescita felice" (perseguita con costanza e intelligenza dal governo). Adesso sono MOLTO più tranquillo.

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Lun, 05/11/2018 - 11:24

Giusto richiamo al senso di solidarieta` nazionale. Per progredire e salvarsi e` indispensabile restare uniti, controbattere ed isolare i malcontenti pro Europa che tanti danni hanno fatto e continuano a fare.

Ritratto di lucabilly

lucabilly

Lun, 05/11/2018 - 11:26

Non esiste che la Germania obblighi un altro paese ad adottare misure come la patrimoniale. Non scherziamo. Doris e` una faina.

SpellStone

Lun, 05/11/2018 - 11:31

ma perche' diffondere notizie infondate... nessuno farà la patrimoniale.. stop

FrancoS73

Lun, 05/11/2018 - 11:37

NO .. ! La Germania non vuole sottomettere nessuno, tantomeno punta alla Patrimoniale E' l'INDECENZA dei Politici Italiani (Ultimi compresi)che Permettono Miliardi di Sommerso e NON lo vogliono recuperare - Logico che poi nessuno voglia accollarsi il nostro debito.

Libertà75

Lun, 05/11/2018 - 11:42

@persivlio46, forse sarebbe anche il caso di studiare, il comportamento individuale ed aggregato è alla base dell'economia, tutto il resto è ignoranza ossia quello che per te è ragione di vita. Saluti

VittorioMar

Lun, 05/11/2018 - 11:42

..COSA FAREBBE UN AVVEDUTO BANCHIERE ONESTO A PROTEGGERE VERAMENTE I RISPARMI DEGLI ITALIANI ??..scottati da BANCHIERI DISONESTI ANCORA A PIEDE LIBERO a movimentare i suoi RISPARMI IN DEPOSITO ??...QUESTO E' IL MOMENTO GIUSTO per Banchieri "EINAUDIANI" ONESTI a proporsi...!!

Calmapiatta

Lun, 05/11/2018 - 12:13

Ci hanno già sottomesso,a questo ha provveduto il buon Monti che, grazie alla combinazione di stretta creditizia, aumento della pressione fiscale, mancati pagamenti alle ditte creditrici dello stato e mancati investimenti, ha messo sul lastrico centinaia di aziende medio piccole che sono la spina dorsale dell'economia italiana e una spina nel fianco della "lcocmotiva" tedesca.

diesonne

Lun, 05/11/2018 - 12:18

DIESONNE LA GERMANIA HA PERSO LA GUERRA CON LE ARMI E VUOL RIFARSI CON LE SPECUAZIONI FINANZIarie,ma ilm diavolo fa le pentole senza i coperchi.

agosvac

Lun, 05/11/2018 - 12:44

Che l'innalzamento dello spread nel 2011 è cominciato dalla Bundesbank e dalle banche tedesche, è risaputo. Ma è da allora che le banche tedesche sono in difficoltà perché si sono liberate di titoli redditizi e perfettamente solvibili per riempirsi di titoli non solvibili e derivati estremamente pericolosi. La Bundesbank, poi, è piena di bund tedeschi che rendono niente e diminuiscono di valore. Prima o poi farà un botto tremendo!

Ritratto di adl

adl

Lun, 05/11/2018 - 13:27

La patrimoniale c'è già si chiama imu. Ed il governo del cambiamento Rosso Verde e Giallo, ha in manovra dato ai comuni la possibilità di aumentarla insieme alla TASI ed alla Tari. Ha ascoltato i consigli della BundesBank ??!!! Sui titoli di stato invece i fondi gestiti da Mediolanum e dagli altri players del risparmio gestito, se davvero credono sull'Italia lo dimostrino vendendo i Titoli di Stato dei paesi UE e comprino BTP, renderanno così la pariglia alla GERMANIA, che provocò la crisi nel 2011.

Ritratto di aresfin

aresfin

Lun, 05/11/2018 - 13:35

I krukki in realtà hanno sempre fatto i prepotenti, ma hanno anche sempre perso. Ah ah ah ah, povere bestie, perderanno anche questa volta.

Reip

Lun, 05/11/2018 - 13:56

L’Italia sola contro tutti! Sola a combattere e disperatamente cercare di arginare in qualche modo l’invasione di milioni di finti profughi clandestini voluta da sistema di sinistra. Sola a combattere il sistema Europa, che sta facendo di tutto per far sprofondare definitivamente il Paese in una profonda crisi economica, politica e sociale. Sola a combattere contro singoli Stati, la Francia, la Germania, l’Austria che di fatto continuano quella guerra mai terminata. Sola a risolvere i secolari problemi interni di poverta’, disoccupazione, mafie e corruzione... Un Paese dilaniato che se ne cade a pezzi, inserito n un sistema europeo nemico e ostile.

Ritratto di wilegio

wilegio

Lun, 05/11/2018 - 16:30

@capcap Semplice! Con il suo braccio armato, che loro chiamano "unione europea".

Ritratto di wilegio

wilegio

Lun, 05/11/2018 - 16:32

@mortimermouse Certo che ha ragione, ma non pensa che sia un pelino in ritardo? Non potevano pensarci un po' prima e soffocare nella culla, anziché appoggiarlo coi loro voti, il neonato governo monti-fornero prima che provocasse danni irreversibili?

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Lun, 05/11/2018 - 17:04

La Kulonen tra un rantolo e l'altro dovrebbe ordinare il conteggio dei capitali frodati all'Italia per salvare le sue banche affinché gli euro che possiamo stampare non superino quel tetto, perché qui si fa l'Europa o si muore.

akamai66

Lun, 05/11/2018 - 17:08

Esimio dott.Doris,i popoli tedeschi o filotedeschi, da SEMPRE,non ci hanno MAI AMATO:paesi Baltici,Olanda,Danimarca, Austria,Cechia e anche il piccolo Lussemburgo a fronte di una resistenza simbolica fornirono al III Reich consistenti contingenti di waffen ss che prestarono servizio anche in Italia, contro la nostra popolazione.Certo che se a scuola abbiamo le maestrine dalle culotte rosse che insegnano che cattivo era solo il fascismo e tutti gli altri europei erano partigiani e santi non la capiremo mai.

rrobytopyy

Lun, 05/11/2018 - 18:08

Il paese del Bengodi Piccola frazione, la maggioranza dei paesani sta bene, hanno molti risparmi in banca. Come li hanno fatti ? 1-in maniera onesta 2- lavorando in nero 3-evadendo le tasse 4- in maniera disonesta 5-in maniera criminale 6-facendo i furbacchioni 7-mettendolo in tasca ad altri Forse quelli che appartengono alla prima categoria non sono poi tanti. Chi più chi meno ha una fetta di risparmio creato dai punti 2 e 3. Il comune del Bengodi invece è pieno di debiti per vari motivi: - 1 per incapacità degli amministratori -2 per cause derivate dai punti 2 3 4 5 precedenti. Il comune chiede aiuto al Gestore Supremo dei Comuni, il quale risponde ovviamente con una pernacchia, che in pratica significa- attingi dai tuoi paesani-

pimmio78

Lun, 05/11/2018 - 18:18

perSilvio46, è un bella favola la Sua, ma la realtà è diversa!

Happy1937

Lun, 05/11/2018 - 18:21

Aveva ragione Andreotti " amo talmente la Germania che ne preferivo due". La riunione della Germania è stato un errore colossale.

Reip

Lun, 05/11/2018 - 18:55

Finalmente qualcuno se ne e’ reso conto! Non sara’ mica troppo tardi?

apostrofo

Lun, 05/11/2018 - 19:37

Basterebbe riaprire i porti e tornerebbero tutti amici, in Italia e in tutta la UE. Faceva troppo comodo a tutti, per vari motivi, un'Italia tutta campo di raccolta di migranti, per la sinistra italiana e per conto di tutti i membri dell'Unione Europea

baronemanfredri...

Lun, 05/11/2018 - 19:51

DOVE SONO I CxxxxxxI PARTIGIANI DI OGGI? PERCHE' NON SI RIBELLANO PER LA SECONDA VOLTA CONTRO GLI INVASORI DEL 4 REICH DI MERKEL? MI PARE CHE NON SONO INTELLIGENTI IN QUANTO HANNO TESTE DI CAPRE, COMPRESI I COMPAGNI DI MERENDE.

Ritratto di Nahum

Nahum

Lun, 05/11/2018 - 22:11

Quante castronate in un pur breve testo complimenti

astarte

Lun, 05/11/2018 - 23:24

Quante idiozie. Come fa la Germania a farci fare una patrimoniale? Fantafinanza. E poi è ovvio che Doris sfata le voci di allarme, chiunque di noi vada a chiedere un parere a una qualsiasi banca si sente dire la stessa cosa; perché se tutti noi svuotiamo i conti e portiamo i soldi all'estero, presi dal (giusto) panico, in realtà la situazione peggiora ancor più perché mettiamo immediatamente in ginocchio le banche, quelle stesse banche che quel genio di Di Maio promette di abbandonare al loro destino.

Ritratto di wilegio

wilegio

Mar, 06/11/2018 - 00:17

Egregio dottor Doris, lei che lo conosce bene saprebbe gentilmente spiegarmi perché, dopo le luride manovre messe in atto dalle banche tedesche, ma chiaramente guidate dal Quirinale e da qualche senatore a vita, il suo amico Silvio appoggiò la formazione e sostenne coi propri voti quello stesso monti che lo aveva detronizzato, fino al punto si votare la sciagurata legge fornero? Ce lo dica lei, la prego, dato che lui non ce lo ha mai spiegato, se non giustificandosi con termini come “responsabilità”, che nel caso specifico sarebbe meglio definire “complicità” nella totale distruzione della nostra economia.

Ritratto di Mauro Garlaschelli

Mauro Garlaschelli

Mar, 06/11/2018 - 00:43

...totalmente d'accordo col Presidente...

Ritratto di Mauro Garlaschelli

Mauro Garlaschelli

Mar, 06/11/2018 - 00:45

...totalmente d'accordo col Presidente di Banca Mediolanum...

Marguerite

Mar, 06/11/2018 - 08:21

Chi parla di invasori tedeschi....QUANDO 800.000 ITALIANI MANGIANO GRAZIE ALLA GERMANIA COME MIGRANTI IN GERMANIA !!!!!!!!!!

buri

Mer, 07/11/2018 - 09:23

una cosa è certa l'UE a guida tedesca non ci piace, meglio uscire che farci turlupinare e rapinare dei Kruki

Ritratto di Nahum

Nahum

Gio, 08/11/2018 - 19:31

A buri, certo lasciamo fare ai russi e agli americani quelli si che ci vogliono bene !!!