La Lego lancia l'allarme: Natale a rischio

L'azienda danese ha ricevuto troppi ordinativi e non riuscirà a soddisfare tutte le richieste entro l'anno: "Faremo il possibile ma sarà difficile"

Regali di Natale a rischio. È l'allarme lanciato dalla Lego. Il gigante danese dei mattoncini ha annunciato di aver ricevuto troppi ordinativi e teme di non riuscire a soddisfarli tutti. "Le nostre fabbriche lavorano giorno e notte, cercheremo di fare il nostro meglio" ha detto un portavoce del gruppo.

Nella prima parte dell'anno l'azienda ha superato la Mattel diventando il primo produttore di giocattoli del mondo con un aumento delle vendite del 15%. Non solo. Quest'anno la compagnia è entrata per la prima volta tra i primi 100 marchi di maggior valore nel mondo, piazzandosi all'82 posto con un valore di circa 5 miliardi.

Ma ora rischia di passare per l'azienda che rovinerà il Natale a molto bambini. Lo stesso portavoce ha ammesso che la società "non sarà in grado di soddisfare tutti gli ordini da qui alla fine dell'anno". Putroppo però non si sa ancora quali linee di prodotti vedranno un calo e quali Paesi avranno il Natale più triste.

Commenti

tiromancino

Mer, 21/10/2015 - 16:18

Demenziale.