Ora la Bce blinda l'euro: "Unica valuta in Europa. Le altre monete illegali"

Mario Draghi interviene in difesa della moneta unica

"Non posso che ribadire la risposta che la Bce ha già dato in altre occasioni: l'euro è l'unica valuta dell'unione monetaria". Il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi, è intervenuto oggi in difesa della moneta unica, durante il suo discorso a Bruxelles in audizione presso la commissione Affari economici e monetari del Parlamento europeo.

A chi chiedeva cosa potrebbe succedere se alcuni Stati decidessero di stampare una moneta propria, Draghi ha risposto seccamente: "Altre valute o non sono legali o non sono valute, quindi costituiscono un debito e vanno ad aumentare lo stock complessivo di debito".

Il presidente della Bce è intervenuto oggi su vari argomenti: ha annunciato la fine del quantitative easing a dicembre, ha auspicato un esito positivo nel dialogo tra Roma e Bruxelles e ha invitato gli Stati con alto debito pubblico a impegnarsi per ridurlo.

Commenti

cir

Lun, 26/11/2018 - 17:16

motivo in piu' per uscirne fuori immediatamente.

cir

Lun, 26/11/2018 - 17:17

LA BCE e' una banca fatta da privati . manca in consenso dei popoli.

Ritratto di gianpiz47

gianpiz47

Lun, 26/11/2018 - 17:55

La Danimarca , la Cechia e la Svezia che faranno?

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Lun, 26/11/2018 - 17:55

@cir, la BCE è una banca di diritto pubblico, formata da amministratori pubblici nominati da istituzioni pubbliche europee (Consiglio europeo, ecc.). Ma dove le legge certe bufale?? Si legga il Trattato sul funzionamento del'UE, e si faccia una cultura.

polonio210

Lun, 26/11/2018 - 18:06

Dunque vediamo: le monete nazionali sono equiparate a carta straccia e vengono definite illegali. Perciò se le monete nazionali sono illegali lo saranno, ovviamente, anche i paesi che le usano avendole emesse. Di conseguenza: Bulgaria, Lituania, Polonia, Repubblica Ceca, Romania e Ungheria, sono Stati canaglia che minano l'economia dell'Unione Europea. Quali sanzioni sono state adottate per eliminare questa deriva criminale? Hanno detto loro di non farlo più? Gli hanno dato un buffetto? Hanno chiesto il commissariamento? Stanno per mandare i carri armati? I VERI ed UNICI criminali sono tutti i burocrati ed i politici che stanno trasformando l'Unione Europea in un immenso LAGER. SVEGLIATEVI GENTE! CI VOGLIONO SCHIAVI! Il Popolo francese ha iniziato: è ora che tutta l'Europa LIBERA si dollevi per cacciare questi autentici criminali

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 26/11/2018 - 18:09

bene siamo tutti europei e la nostra moneta è euro..chi non la vuole vada a vivere in Polonia o Romania.gianpiz47 perchè non vai a vivere in Danimarca ..e ti togli dai coglio,ni ? Là ci sono le corone.

VittorioMar

Lun, 26/11/2018 - 18:18

...fino a quando si rimane nella UE ma se uno STATO viene "CORTESEMENTE" cacciato allora...SI RIPRENDE SOVRANITA' E MONETA !!..e dai CACCIATECI...!!

cir

Lun, 26/11/2018 - 18:28

liberopensiero77 . assolutamente no . e' una banca privata , lo trovi facilmente su internet ne ne vedi anche la percentuale della banche azioniste.

cir

Lun, 26/11/2018 - 18:37

liberopensiero77 . tanto per aiutarti a farti una cultura....leggi e poi ricerca ancora... https://www.disinformazione.it/banchecentrali.htm

cir

Lun, 26/11/2018 - 18:50

liberopensiero77 :Questo è l’elenco degli azionisti di bankitalia, Il quadro è completo sarete sicuramente in grado di tirare le conclusioni su questa terza guerra mondiale combatutta a colpi di finanza. AZIONISTI BANKITALIA - GRUPPO INTESA 27,2 % - GRUPPO SAN PAOLO 17,23 % - GRUPPO CAPITALIA 11,15 % - GRUPPO UNICREDITO 10,97 % - ASSICURAZIONI GENERALI 6,33 % - INPS 5,0 % - BANCA CARIGE 3,96 % - BNL 2,83 % - MONTE DEI PASCHI DI SIENA 2,50 % - CASSA DI RISPARMIO DI FIRENZE 1,85 % - RAS 1,33 % - GRUPPO LA FONDIARIA 2,0 % - GRUPPO PREMAFIN 2,0

cir

Lun, 26/11/2018 - 18:51

liberopensiero77 :AZIONISTI DELLA BCE BANCA CENTRALE EUROPEA Banca Nazionale del Belgio (2,83%) Banca centrale del Lussemburgo (0,17%) Banca Nazionale della Danimarca (1,72%) Banca d’Olanda (4,43%) Banca Nazionale della Germania (23,40%) Banca nazionale d’Austria (2,30%) Banca della Grecia (2,16%) Banca del Portogallo (2,01%) Banca della Spagna (8,78%) Banca di Finlandia (1,43%) Banca della Francia (16,52%) Banca Centrale di Svezia (2,66%) Banca Centrale d’Irlanda (1,03%) Banca d’Inghilterra (15,98%) (N

Divoll

Lun, 26/11/2018 - 18:58

E chi se ne f.??

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 26/11/2018 - 19:34

Noi semo l'assertori der libbero pensiero adesso er cielo è rosso ma poi se schiarirà. Viva la libbertà! Qui nun se move foglia che 'r popolo non voglia chi vo' regna’ cor consiglio europeo, da consiglio europeo morirà! Viva la libbertà! Semo bcecidi, s'armamo de cortello e giù dar piedistallo li famo ruzzica’! Viva la libbertà! E' l'omo che propone ma 'r popolo dispone,er cane c'ha 'r padrone ma l'omo nun ce l'ha! Viva la libbertà, viva la libbertà! poesia riveduta e corretta!

cecco61

Lun, 26/11/2018 - 19:36

@ liberopensiero77: l'unico ignorante qui è lei. Le nomine sono ovviamente politiche (accordi tra politici e privati) ma i "soci" della BCE sono le Banche Nazionali dei vari Paesi le quali, a loro volta, sono di proprietà delle banche di ogni nazione. Ma lei su quale pianeta vive? La Banca d'Italia, per esempio, ha il 12% circa del capitale in BCE mentre,a sua volta, ha tra i maggiori azionisti Intesa San Paolo e Unicredit. Quindi poco conta che sia configurata come ente pubblico, visto che i "soci" sono tutti privati. Va a ciapa' i rat

routier

Lun, 26/11/2018 - 19:40

L'unica vera "moneta" è costituita dai cosiddetti "beni reali". Tutto il resto è virtuale! (ma non ditelo alle banche)

killkoms

Lun, 26/11/2018 - 19:40

e i paesi "furbastri" che non lo hanno ancora adottato e rimandano,rimandano..?

cecco61

Lun, 26/11/2018 - 19:44

@ Cir: tutto corretto ma il sito che indichi è poco aggiornato. Comunque si possono trovare le percentuali di controllo aggiornate a un mese fa. E' inutile discutere col colto liberopensiero. Probabilmente è convinto che Poste Italiane sia privata solo perché organizzata come S.p.a. e anche se il 70% del capitale è di proprietà del Ministero del Tesoro (in pratica controllo assoluto sia nelle assemblee ordinarie che straordinarie).

stefi84

Lun, 26/11/2018 - 23:19

Infatti la nostra moneta è l'euro. Ma bisogna entrarci coi conti reali, non falsificati come ha fatto la Grecia, che la sua "furbizia" poi l'ha pagata a caro prezzo. Però come politica monetaria non ci siamo ancora è una costruzione incompleta.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mar, 27/11/2018 - 05:45

Divertente vedere come cir e cecco61 confondono la proprietà con la natura pubblicistica e la gestione delle banche centrali europee. Prendiamo ad esempio la banca d'Italia (basta andare su wikipedia). La Banca d'Italia è un istituto di diritto pubblico come stabilito dalla legge bancaria del 1936 e dallo stesso statuto, e come ribadito anche da una sentenza della Corte di Cassazione, secondo quanto previsto dalla legge bancaria del 1936. La Banca Centrale persegue fini di pubblica utilità e gode del rapporto di sovraordinazione degli enti statali sui soggetti privati. Questo status rende le decisioni dell'istituto vincolanti per le banche, e nel contempo afferma che le attività di vigilanza e la regolazione dell'offerta di moneta avvengono nell'interesse economico generale, che può differire da quello dei soci proprietari. Stesso discorso per la BCE, quote di proprietà si possono far risalire a privati, ma questo non inficia la sua natura pubblicistica.

Lotus49

Mar, 27/11/2018 - 06:33

Dobbiamo liberarci da questa schiavitù, ma come si fa? Forse bisognerebbe avere una valuta nazionale e, gradualmente, cominciare a emettere i titoli di debito in quella anziché in Euro. Però, se proviamo a farlo, ci uccidono alzando a dismisura i tassi sui titoli già emessi in Euro. Siamo nelle mani dei cravattari. Che Dio ci aiuti

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mar, 27/11/2018 - 06:48

finalmente un poco di buosenso con il nostro euro azzurro.

cir

Mar, 27/11/2018 - 10:57

cecco61 . vero , sai ho preso il primo che ho trovato , sempre con il dubbio che liberopensiero77 possa capirne i contenuti . E la certezza del male che lo attanaglia la trovo nella sua risposta di Mar, 27/11/2018 - 05:45

cir

Mar, 27/11/2018 - 11:35

cecco61 :: prova a spiegare questo al fenomeno liberopensiero77 : Tutto comincio' nel medio evo.I signori o feudatari che detenevano ricchezze tangibili , oro , argento , e cosi via , lasciavano il loro beni in deposito presso dei tenutari di questi beni , e se ne servivano prelevandone una aprte per espletare le loro esigenze commerciali.,.belliche, di qualsiasi natura fosse necessario un pagamento . Certo che era scomodo comperare dieci capre o una vacca portandosi dietro un candelabro in pagamento , o un servizio di posate d' argento, ma non se ne poteva fare a meno . Finche' il tenutario del banco non suggeri' di non prelevare un candelabro e portarlo a spasso per i mercati ma di portare una nota da lui firmata con la scritta " un candabro " , da usarsi per i commerci , ove al ritorno della nota da lui firmata avrebbe consegnato al candelabro al portatore della nota chiunque fosse stato.Piu' comodo e piu' difficile esserne derubati. segue...

cir

Mar, 27/11/2018 - 11:36

........seguito genio della finanza suggeri' che si poteva anche prestare il candelabro , previa piccola somma di interesse per coprirne le spese , e anche per coprire il rischio di non vederlo piuì ritornare. Nulla da eccepire sulla correttezza della manovra. Ma il genio del MALE suggeri' di prestare il valore del candelabro che mai uscira' dal deposito , ma attraverso una nota del banco che in seguito si chiamo' banconota ,un pezzo di carta del valore del guscio di un uovo rotto, ma con scritto sopra " un candelabro ". Il Genio del male capi' al volo che poteva prestare infiniti candelabri virtuali , e vedersi ritornare gli interessi veri , sperando che fra la gente girassero solo le banconote e nessuno reclamasse i rispettivi candelabri. Ecco cosa sono le BANCHE.