L'Europa torna a crescere ma il Pil italiano è negativo

Secondo Eurostat, nel secondo trimestre il Pil dell'Eurozona è salito dello 0,3%. Ma in Italia è ancora a -0.2%. E nella classifica della competitività, ci superano la Lituania e le Barbados

L'Europa comincia a intravedere la luce, l'Italia no. Perché se Eurostat ha certificato che il Pil nell'Eurozona - relativo al secondo trimestre 2013 - è al +0,3% rispetto ai primi tre mesi dell'anno, l'Italia resta al palo con un pil -0,2%.

Brutte notizie anche per quanto riguarda la competitività. Infatti, il nostro Paese è scesa al 49esimo posto della classica annuale del World economic Forum (Wef) delle economie più competitive del pianeta. Nella graduatoria 2013-2014, guidata dalla Svizzera, l’Italia risulta preceduta da Lituania e Barbados e 49esima su un totale di 148 economie, mentre l’anno scorso era 42esima su 144. I peggiori voti sono registrati in settori quali l’efficienza del mercato del lavoro (137) e lo sviluppo del mercato finanziario (124).

Commenti
Ritratto di pisistrato

pisistrato

Mer, 04/09/2013 - 12:07

Più che della competitività quello che fa senso è la libertà d'impresa considerato che gli imprenditori devono fuggire in gran segreto all'estero con i macchinari per evitare un esproprio proletario degli stessi dalla Fiom.

max.cerri.79

Mer, 04/09/2013 - 12:08

che ci stiamo a fare in Europa? uniamoci all'Africa, tanto abbiamo più neri che bianchi e anche le condizioni di vita, tra poco, saranno simili...in più tra qualche tempo per fare un documento bisognerà parlare lo zulù perché sarà la sola lingua che parlerà l'impiegato comunale

Ritratto di IoSperiamoCheMeLaCavo

IoSperiamoCheMe...

Mer, 04/09/2013 - 12:10

In questa situazione economica-finanziaria dell'Italia io come soluzione suggerirei di far cadere il governo, così non avremo neanche la nuova legge finanziaria intesa a migliorare i conti e dal 49esimo posto scendiamo all'ultimo con un bel default.

il gotico

Mer, 04/09/2013 - 12:38

Roma, Firenze, Venezia, i prodotti alimentari, le bellezze artistiche, la cultura, coste, spiagge, montagne, turismo, ospitalità, c'è tutto per essere ai primi posti in Europa, ma purtroppo ci sono anche i nostri politici che incredibilmente riescono a relegarci nelle retrovie... anche se loro riescono a mantenere uno stile di vita da nababbi, mentre noi tiriamo la cinghia.

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Mer, 04/09/2013 - 12:40

Non c'è niente di strano, dopo i disastri del credibbbile Monti, ci vorranno anni per la ripresa... Attila avrebbe fatto meno danni.

LAMBRO

Mer, 04/09/2013 - 12:40

NON VI SIETE ACCORTI CHE CON I COMUNISTI FRA LE SCATOLE NON SAREMO MAI UN PAESE NORMALE e CIVILE?? COME FA AD ESSERCI CIVILTA' se NON C'è LIBERTA'?? SE NON SI FA COME DICONO LORO ..NON SI RIESCE A FAR NULLA!!! SEMPRE I BASTONI FRA LE RUOTE!! COSì AVRANNO IL POTERE ma NOI AVREMO LA MISERIA.

wotan58

Mer, 04/09/2013 - 12:43

Pisistrato, sinceramente sono abbastanza preoccupato della FIOM, ma ancora di più dell'esproprio non proletario ma di stato delle tasse per le aziende(IRAP+IRES=32%), dai costi pazzeschi della burocrazia e della corruzione (di stato anche quella, paga l'imprenditore ed a cascata i dipendenti). Nessun investitore sano di mente investe ormai un solo centesimo in questo paese, e le assicuro che non ce ne è uno che è uno che non cerchi il miglior modo di andarsene senza rimetterci troppo.

MEFEL68

Mer, 04/09/2013 - 12:45

Quando c'era il governo Berlusconi, le sinistre , sfruttando la crisi internazionale, attribuivano al Cav. il modesto PIL pari allo 0,50%. Ora dopo circa 2 anni che Berlusconi non è al governo, il PIL ha raggiunto quasi il -2% e nessuno ne ha colpa e nessuno si preocupa tanto come prima. Questi i risultati dopo i decreti salva Italia e del fare. Si rimprovera a Berlusconi la famosa osservazione sui ristoranti pieni, ma non si ricorda che Monti diceva di vedere la luce in fondo al tunnel , quando non c'era neanche quello. Nessuno rinfaccia alla sinistra che, paga della guida montiana, affermava che finalmente l'Italia poteva rialzare la testa e riprendere il posto che aveva in Europa. Questi sono fatti che neanche i trinariciuti possono negare, come non possono negare che i ristoranti, se non proprio pieni, lo erano certamente più di adesso. Possibile che non se ne rendano conto?

Ritratto di dbell56

dbell56

Mer, 04/09/2013 - 12:49

max.cerri.79, capisco ed approvo completamente l'ironia che esprimi amarissima e caustica al tempo stesso! Con politici che pensano a fare ancora il giochino dei due passi avanti e tre indietro, siamo diretti verso il fallimento (default) assoluto. La luce che molti vedono in fondo al tunnel in realtà è il treno ad alta velocità che ci sta venendo addosso. Altro non dico sennò posso essere taccato di estremo catastrofismo. La realtà è questa: tutta la macchina dello stato, i media e coloro che si sono opposti ai governi Berlusconi non facendoli lavorare per nulla, solamente per distruggerlo, hanno in realtà distrutto l'Italia. Ciò è sotto gli occhi del mondo. I sinistrati sinistronzi dicono di no, che non è così, perchè hanno difeso a spada tratta lo stato democratico! Boh!! Vorrei chiedere a loro: ora che avete distrutto Berlusconi con l'Italia dietro, come pensate di gestire nel prossimo futuro queste macerie?

Ritratto di pisistrato

pisistrato

Mer, 04/09/2013 - 13:05

@wotan58 - io me ne sono andato 11 anni fa....

Ritratto di alejob

alejob

Mer, 04/09/2013 - 13:18

Ma è meravigioso, finalmente andiamo contro corrente, Il Bersani diceva giorni orsono, che non devono essere due "CORRENTI". L'aveva azeccata, solo che lui mangia tre volte al giorno e le avanza qualcosa e gli altri?. Quali altri! Ah quelli!, Quelli sono delle pedine da sfruttare altrimenti noi cosa stiamo a FARE

wotan58

Mer, 04/09/2013 - 13:19

Psisistrato, io mi sto attrezzando... tempo un paio d'anni.

Ritratto di alejob

alejob

Mer, 04/09/2013 - 13:26

Finalmente andiamo controcorrente. Bersani qualche giorni fa diceva che non bisognava avere due correnti, ora sarà conterto. Solo che lui mangia tre volte al giorno e le avanza qualcosa e gli altri?. Quali altri?. Ah quelli, quelli servono per essere spennati, altrimenti come facciamo a vivere NOI.

acam

Mer, 04/09/2013 - 13:27

basta leggere il titolo... valutare quello che hanno fatto Gli epifani e le camusso da una parte le Marcegaglia dall'altra, rispettivamente per operai e imprese, poi ci mettiamo i politici che per avere il favore degli elettori anno promesso e speso dissennatamente i soldi delle imposte, tipo la promessa reddito di cittadinanza... capacità manageriali,amministrative e politiche dissipate per gli sputtanamenti, mentre i nostri concorrenti esteri pensavano a rafforzarsi industrialmente per essere concorrenti al massimo. pisistrato se ne è andato da 11 anni io da 43 non ho visto ma ho solo potuto sperare invano un miglioramento che non à mai arrivato chi avrebbe potuto fare è stato mazziato e resta cornuto e il popolo muore di fame mentre si fanno promesse da 50 miliardi l'anno e si fregano i soldi alle banche senza che nessuno intervenga...

Ritratto di PaoloDeG

PaoloDeG

Mer, 04/09/2013 - 13:37

La competitività dipende dall'innovazione e la rete di istituzioni! L'Italia invece di guadagnare 14 posizioni ne perde 7! Il caos, l'anarchia camuffata da liberalismo e la corruzione che aiuta il crimine organizzato nazionale ed internazionale, il crimine organizzato degli immigrati, il crimine organizzato finanziario, il terrorismo anche islamico e sue ret di crimine organizzato che dissanguano l'Italia portando soldi all'estero, come anche coloro che guadagnano bene, molto o moltissimo! Ci sono da ricuperare mille miliardi di euro all'estero, che appartengono all'Italia per lanciare la competitività e creare Lavoro Per Tutti come vuole la costituzione italiana! Bisogna sostenere le scienze e le tecnologie, ricostruire e risanare il paese intero per salvaguardare la salute del popolo e dell'ambiente, eccetera! Ma la corruzione si nasconde dappertutto ed é più facile che un cammello attraversa la cruna di un ago! O Patria mia che di catene hai carche ambe le braccia, senza l’Elmo di Scipio china la testa! Se io fossi il Capo dello Stato, Pro Patria Semper!

poitelodico

Mer, 04/09/2013 - 13:37

L'italiano medio essendo menefreghista, fannulone, imbroglione, l'Italia può solo andare sempre peggio...

Duka

Mer, 04/09/2013 - 13:53

Per forza abbiamo un governo farlocco esattamente come il precedente incapace di tagliare anche l'INDECENZA. Letta tanto bla-bla per nulla fare altro che decreto del fare!!! Grazie a Monti piovuto dal cielo con tanto di senatorato a vita, grazie al bersanov ed alle sue scemneze del tipo smacchiatrici ed in fine, grazie al rampollo pisano la povera gente muore di fame da 2 anni con prospettive ultranere per il futuro prossimo. GRAZIE A TUTTI A PARTIRE DALLA TESTA.

bruna.amorosi

Mer, 04/09/2013 - 14:39

spero solo che Berlusconi stacchi la spina .tanto non si caverà un ragno dal buco .hanno deciso che è colpa di BERLUSCONI ed è dimostrato che prima MONTI POI LETTA non hanno fatto niente e se seguitano così niente si farà altro che AFRICA quì finiamo proprio sott'acqua soffocati da lacci laccioli e laccetti e male hanno fatto quelli che non hanno creduto sia ieri che oggi a BERLUSCONI forse la sua intransigenza verso la MERKEL non era poi tanto sbagliata . ma oramai è finita spero solo che i nostri nipoti non tribolino troppo ma è una medicina che dovranno ingoiare per poi valutare l'insipienza di questa sinistra che ha sempre detto no a tutto ciò che diceva il nemico BERLUSCONI e così ci ha ridotti sul lastrico

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 04/09/2013 - 15:07

Con tutto che il PIL è uno solo, i posti di lavoro sono di due tipi: quelli che creano ricchezza quelli che la trasferiscono. A trasferire la ricchezza sono capaci tutti: i politici, i burocrati e anche i ladri, ma a creare richezza sono capaci solo gli imprenditori, come Berlusconi. In Italia il PIL è "drogato" perché di ricchezza se ne crea poca, ma se ne trasferisce tanta. Per esempio Monti ha distrutto un quarto delle capacità produttive del Paese per trasferirle alla burocrazia dissoluta, spesso delinquente, ma impunita perché complice coi magistrati ignoranti e corrotti. Ecco perché l'Italia non aggancia la ripresa: dato che le imprese si sono ridotte del 25%, anche le entrate fiscali devono essere diminuite del 25%, per poter coltivare le stesse aspettative di ripresa economica di prima che il cavaliere, e il Paese, fossero costretti al comunistico "passo indietro".

gneo58

Mer, 04/09/2013 - 16:08

via via tutti pessimisti, vediamo il lato positivo, se ne andranno a casa anche kyenge e boldrini........

franco@Trier -DE

Gio, 05/09/2013 - 08:47

lambro devi dire la sinistra e non i comunisti o sei anche tu come Berlusconi che diceva prima delle elezioni che se andavano i comunisti al potere ci sarebbero stati morti torture incendi ,poi è andata la sinistra con il macaco bolognese ma torture incendi e morti non ne ho visti quello che ho visto è che era e sono dei pessimi politici quello si, intendo la sinistra italiana.

franco@Trier -DE

Gio, 05/09/2013 - 09:08

la nostra amatissima Merkel ieri è venuta a trovarci a Tier: http://www.volksfreund.de/nachrichten/wahlen/bundestagswahl/wahlkreis-trier/Wahlkreis-Trier-Der-Alptraum-der-Personenschuetzer;art430450,3626565 Elezioni 2013 L'Ufficio federale di polizia criminale (BKA) fornisce una protezione personale per il Cancelliere, il ministro, il presidente ei membri del Bundestag, il Bundesrat e la Corte costituzionale federale. Il BKA ha lo creato un'unità speciale: il Gruppo di Supporto (SG) a Berlino. I leader hanno una grande squadra di guardie del corpo a tempo indeterminato. Quanti sono esattamente, è top secret, così come ogni aspetto della protezione personale. . Rivela più di tanto la polizia federale "Garantire uno spazio sicuro a causa di professionisti della sicurezza personale richiede una vasta gamma di misure convergenti" Perciò è: Il 4 Settembre c'è una situazione eccezionale a Treviri. Il gruppo di protezione non è solo in allerta durante la prevista per il 17 presenza di clock di Cancelliere. Molto prima che il Porta-ambiente viene messo sotto il microscopio, esplosivi cani studieranno le rovine. La distanza percorsa da Angela Merkel in macchina e camminare a Treviri sono definiti e analizzati. Il Trier polizia è in uso, ma non fornisce dettagli sui prezzi. Quando Frank-Walter Steinmeier, il gruppo parlamentare SPD al Bundestag, il 7 Settembre si verifica sul mercato del bestiame, il BKA sarà anche in allerta. nonostante tutta la preparazione per l'esecuzione di fronte a migliaia di rischio elevato. In caso di emergenza, i professionisti del BKA sono addestrati per agire chiarito senza spavento. E 'ancora solo un mito che le guardie del corpo devono gettare nella pallottola di un assassino. La guardia del corpo ha l'obbligo di proteggere la vita del suo uomo politico ad alto rischio per se stessi. Ma il lavoro non costringerlo a sacrificare la sua vita consapevolmente. Imprevedibile sono mentalmente disturbati attaccante. "L'unico aiuto azioni dirette e coerenti", dice un funzionario dall'ambiente di sicurezza personale.