L'Fmi "processa" ancora il Def: "L'Italia può contagiare l'Ue"

L'Fmi torna a mettere nel mirino l'Italia. Il Fondo Monetario Internazionale critica ormai quotidianamente la manovra varata dal governo

L'Fmi torna a mettere nel mirino l'Italia. Il Fondo Monetario Internazionale critica ormai quotidianamente la manovra varata dal governo. Dopo l'attacco di ieri sulla riforma della Fornero, l'istituto guidato dalla Lagarde avverte nuovamente l'esecutivo. "In Italia, l'incertezza politica ha portato a una rinnovata attenzione nei confronti del collegamento tra banche e titoli sovrani", si legge sul nuovo Global Financial Stability Report. A questo punto l'Fmi spiega quali sono i rischi che corre il nostro Paese: "I recenti avvenimenti in Italia - prosegue l'Fmi - suggeriscono che il collegamento tra banche e titoli sovrani rimane un importante canale di trasmissione del rischio".

Gli economisti dell'istituzione di Washington sottolineano che "gli spread dei titoli di Stato sono aumentati bruscamente a maggio, riflettendo le preoccupazioni del mercato in merito ai rischi sovrani" e "ciò ha indotto un aumento dei credit default swap sul comparto bancario italiano". Secondo il rapporto, "se dovessero emergere preoccupazioni di mercato in merito alla politica di bilancio, vi è il rischio di riaccendere il collegamento tra banche e titoli sovrani, tenuto conto delle disponibilità degli istititi di titoli di Stato italiani e della loro esposizione all'economia nazionale". Ma c'è un altro passaggio che di fatto è molto più chiaro e che espone il Paese a rischi: "In Italia gli spread sono saliti e occorre guardare al processo politico per vedere se si trova un compromesso che i mercati giudicheranno sostenibile. C'è un rischio contagio nell'Eurozona a causa delle tensioni sul debito sovrano in Italia e il legame con le banche, riportato alla ribalta dall'incertezza politica". Insomma siamo ufficialmente nel mirino del Fondo Monetario.

Commenti

VittorioMar

Mer, 10/10/2018 - 08:52

..PERCHE' HA TANTO INTERESSE ??

jenab

Mer, 10/10/2018 - 08:53

la loro preocupazione non è per l'italia, ma per il giochino speculativo che potrebbe finire se l'italia affonda, trascinando anche loro

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Mer, 10/10/2018 - 08:55

Questa miserabile serva del potere, sorta alla fama grazie all'uso improprio della lingua, non fa che ripetersi. Deve sparare addosso a chi di sinistra non è per cui giù botte. Era prevedibile da parte di cialtroni che hanno ridotto l'EU ad essere una nullità. Ancora pochi mesi e poi anche questo rigurgito di ancien regime sarà spazzato via.

Ritratto di giovinap

giovinap

Mer, 10/10/2018 - 09:08

come è bello fare gli untori di questa europa islamizzata e senza futuro!

Marguerite

Mer, 10/10/2018 - 09:09

Ricordo che il FMI non è l’Europa, MA IL MONDO INTERO di cui, gli USA e la Russia...e che Christine Lagarde ...E SOLO LA PORTA VOCE non è lei che decide delle sue dichiarazioni....ma rappresenta la maggioranza delle voci MONDIALI...

ginobernard

Mer, 10/10/2018 - 09:11

personalmente penso che il blocco della immigrazione clandestina sia di gran lunga più importante del def. Non c'è il minimo paragone. Non esiste sviluppo sano senza sicurezza. A parte che un paese in cui una fetta consistente della economia è sommersa si fa fatica a definirlo sano. Ecco noto con particolare rammarico che non ci sia più attenzione verso la evasione fiscale. Questo è molto grave. Se veramente come qualcuno dice potrebbe ammontare al 15% del PIL vogliono dire circa 260 miliardi di euro ... con quelli ci paghi sia pensioni che RDC alla grandissima. Ogni tanto penso che invece di essere fondata sul lavoro questa repubblica sia fondata sulla evasione fiscale. E non parlo della criminalità organizzata ... se ne sono accorti persino i migranti appena arrivati.

Marguerite

Mer, 10/10/2018 - 09:12

SALVINI buona colazione...LO SPREAD È GIÀ A 307 PUNTI, alle 9.10 !!!!!!!!!

nerinaneri

Mer, 10/10/2018 - 09:21

...una delle specialità degli italiani: il ricatto...

nerinaneri

Mer, 10/10/2018 - 09:36

ginobernard: io abolirei i pensionati, ognuno ha la sua ricetta...

steluc

Mer, 10/10/2018 - 09:48

Chissà perché le tensioni sul debito sovrano saltano fuori ora e non mentre aumentava di 370 miliardi in 7 anni. Tanto valeva andare in deficit del 4.8 , visto che hai tutti contro, compresi i quisling sparpagliatinelle istituzioni, e acclarato che nessun debito di nessun paese verrà mai ripagato.

andy15

Mer, 10/10/2018 - 09:48

In sostanza l'Fmi ci dice che la sovranita' appartiene a, e cito: titoli sovrani, rischi sovrani, debito sovrano. Del popolo, dal quale scaturisce la vera e unica sovranita' del Paese, non gliene importa nulla a nessuno. Bene a sapersi. E anche di questo ci ricorderemo alle prossime elezioni.

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Mer, 10/10/2018 - 10:13

"occorre guardare al processo politico per vedere se si trova un compromesso che i mercati giudicheranno sostenibile" Cioe` CAMBIARE LE SCELTE DEGLI ELETTORI CON QUELLE FAVOREVOLI AI MERCATI? Se questo non e` un ricatto IN VIOLAZIONE DELLA SOVRANITA` NAZIONALE, ditemi allora che cos'e`. Non sono piu` i tempi di Gentiloni e pecoroni vari, se ne facciano una ragione e sparino pure le loro cartucce. NON SPAREREMO LE NOSTRE, E VEDIAMO CHI SI FA PIU` MALE.

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Mer, 10/10/2018 - 10:15

Ripeto, visto che l'ho già detto e scritto, che in giro per l'Europa c'è una "MINA" ben più pesante dello "spread" che sembra così tanto allarmare "polli cavoli e capre" del popolo, e questo "volpi e lupi" (ovvero quelli ai vertici economici Europei, in particolare i tedeschi) lo sanno fin troppo bene, si chiama TARGET2 ed è lo sbilancio di pagamenti venuto ad accumularsi negli ultimi anni, in particolare dal 2015 da quando è entrato a regime il QE, tra alcuni Stati UE, in particolare SPAGNA e ITALIA che sono indebitati per oltre 900 MILIARDI di €uro nei confronti della Germania (la fetta dell'ITALIA è di 470 MILIARDI a SETTEMBRE2018)... ma al momento, per i vertici va benissimo che il popolo si scontri e si scanni sullo "spread"...

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mer, 10/10/2018 - 11:02

E' inutile: questi della Troika non resistono alle critiche che non intimoriscono questo governo, anzi lo spronano a tener duro. Forse hanno paura di perdere credibilità? Chissà.. Dopo 7 anni di calamento di braghe di certa sx proprio alla Troika, con un debito pubblico cresciuto da Monti in poi (fine 2011) di oltre 400 mld. di euro e assottigliamento del saldo primario, la gente ha dato fiducia a questo governo che, in quanto legittimato dal voto popolare, porta avanti il "contratto" siglato. Da parte mia nulla contro: preferisco attendere sulla riva al fiume..

Ritratto di Antimo56

Antimo56

Mer, 10/10/2018 - 11:12

L'Italia è socio fondatore al 20% nella BCE. La BCE sostenga la moneta e la stabilità del mercato monetario. Il debito maggiore dell'area euro è quello francese con 2.440 mld, poi quello italiano con 2.410 mld, poi quello tedesco con 2.360 mld. Tutti e tre sono oltre il 60% di rapporto debito/PIL. Con un mercato di 7 miliardi di persone l'Europa dovrebbe crescere del 6-7% annuo.

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Mer, 10/10/2018 - 11:27

3zo tt - @ Margherite : l'FMI sarà il "mondo intero" come afferma, ma il suo board istituzionale è formato dalla "consistenza" dei Paesi rappresentanti in diretta relazione alla loro importanza ECONOMICA, infatti come quota predominante figurano gli USA al 1mo posto, e questa non è certo una sorpresa, così come non deve sorprendere che questi sono in grado di influenzare -data la loro quota di maggioranza assoluta- ogni decisione del board direttivo. E in questo FMI va ben oltre la propria "mission" dato che, per la sua indiscutibile rilevanza e credibilità internazionale, fà POLITICA ed è in grado di influenzare borse e mercati finanziari in base al giudizio che esprime per ogni singolo Paese. Niente di nuovo sotto la luce del Sole, la stessa rappresentazione avviene in UE, che è di fatto "comandata" da Germania e Francia, non certo da Cipro o da Estonia...

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Mer, 10/10/2018 - 11:36

nerinareri: testaccia vuota sparaminchiate, quanto sei CRETINA! Se non ti suicidi prima, in un attimo di illuminazione, PRIMA O POI FARAI ANCHE TU PARTE DEI VECCHI! Solo che, a quanto sembra, nel tuo caso, il processo di rinc...mento e` in stato QUASI TERMINALE!

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Mer, 10/10/2018 - 13:07

benissimo, ce ne andiamo e non contagiamo nessuno

Ritratto di mailaico

mailaico

Mer, 10/10/2018 - 13:31

ma chi è sta strega ?

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Mer, 10/10/2018 - 14:23

L'FMI non deve interferire in affari politici interni ad un paese sovrano dove vige la democrazia a mandato popolare, altrimenti è una barzelletta nei confronti degli elettori. Lo stesso discorso vale anche per i burocrati UE. Le risorse finanziare devono essere al servizio dello sviluppo di ogni paese non i paesi al servizio delle banche. Il potere monetario è la più becera dittatura che i padroni mondiali potevano escogitare per sottomettere il globo terrestre con tutti i suoi abitanti. Si spiega tutto, compresa l'invasione africana in Europa atta a creare destabilizzazione e incertezza. Da combattere e da condannare tutti i nostri politici, in particolare i sinistroidi, che negli ultimi decenni hanno fatto da zerbino a questi potenti. Molto grave il benestare chiesto da Monti al boss Soros. Cominciano a spiegarsi tante cose e occorrno volontà e coraggio per porre fine a questa storia.

MOSTARDELLIS

Mer, 10/10/2018 - 15:12

Il FMI è l'avvoltoio del mondo. Aspetta, anzi, favorisce il crollo dei paesi per andarsi a pappare tutto e dettare le sue miserrime condizioni.

Ritratto di michageo

michageo

Mer, 10/10/2018 - 17:09

..che magnifica foto..: icona del decadimento che pervade i poteri forti, starebbe meglio al museo egizio…. eh, nonostante tutto il potere logora…..

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Gio, 11/10/2018 - 12:15

_La mission dell'FMI come istituzione internazionale NON è quella di fare politica con la conseguenza inevitabile di influenzare il sistema economico e i mercati finanziari, considerato il proprio livello di credibilità di cui gode su scala mondiale, invece lo fà e questo è perlomeno discutibile, arrogandosi il potere di analizzare paese per paese con la prospettiva di "fornire consigli" economici (mentre per questo sono già deputate altre istituzioni, a cominciare dalla BIS ed altre di cui il mondo è pieno). È perlomeno frustrante considerare da quanti "esperti" il mondo è guidato (FMI BIS UE BCE Fed AG di Rating etc etc) ed avvilente notare che tutte queste messe insieme hanno PEGGIORATO FORTEMENTE la qualità della vita di miliardi di CITTADINI comuni negli ultimi 20anni di storia._