L'ingegno batte la crisi: dal prato pret à porter al cake designer contadino

Crescono le assunzioni nelle aziende agricole del 3,6% rispetto allo scorso anno, anche per la grande spinta all’innovazione generata dalle imprese condotte da giovani.

In controtendenza con l’aumento dei disoccupati e degli sfiduciati nel nostro Paese crescono le assunzioni nelle aziende agricole del 3,6 per cento rispetto allo scorso anno, anche per la grande spinta all’innovazione generata dalle imprese condotte da giovani.

L’ingegno batte la crisi. Da chi ha inventato in una florida azienda vivaistica marchigiana il prato pret a porter da srotolare in ogni occasione per assicurarsi senza il minimo sforzo del verde per esclusivi picnic all' "agrimobiliere” che è riuscito a ricavare dalla pianta che più caratterizza il selvaggio e caldo paesaggio del Salento, il fico d'India, una particolare fibra con la quale riveste mobili e complementi d'arredo, rendendoli unici ed inimitabili. Sono queste alcune novità presentate nell’ “Open space della creatività contadina” all’Assemblea dei giovani della Coldiretti, con le esperienze curiose e innovative realizzate da giovani agricoltori che hanno trasformato con il loro entusiasmo e anche con un pizzico di coraggio le loro passioni e i loro sogni in vere e proprie attività imprenditoriali.

Da chi è riuscito a creare una linea di “agrivestiti” interamente realizzati con tessuti naturali e colori ricavati dai prodotti dell’orto a chi in Basilicata ha sperimentato con successo la prima coltivazione di funghi su fondi di caffè semplicemente riutilizzando lo scarto più diffuso nelle case degli italiani, fino al primo “cake designer” contadino che ha saputo coniugare la passione per l’arte dolciaria con le materie prime di alta qualità prodotte in azienda, creando una vera e propria agripasticceria in Piemonte, mentre in Sicilia si sfruttano i cambiamenti climatici per coltivare frutti tropicali esportati in tutta Europa.

“Tutte queste esperienze - spiega Coldiretti - dimostrano che il settore agricolo si è rinnovato con l'ingegno dei giovani di imprenditori che non si arrendono di fronte alle difficoltà della crisi, ma lottano e sperimentano con successo nuove idee per guardare con ottimismo al futuro”.