L'Inps ora "diventa" Fisco: scattano nuovi controlli

L'Inps incrocerà le sue banche dati con quelle delle Entrate per stanare gli evasori e le frodi sulle compensazioni: cosa cambia

L'Inps come l'Agenzia delle Entrate? Secondo il presidente dell'Istituto di previdenza sociale l'offensiva contro gli evasori potrebbe giocarsi su due versanti: il primo è quello delle verifiche delle Entrate, il secondo quelle portate avanti dall'Inps sulle compensazioni fiscali. Una sinergia di queste due bocche di fuoco contro l'evasione potrebbe dare vita ad una sorta di ondata di controlli a tappeto. Il tema messo sul campo dal presidente Tridico è abbastanza chiaro: evitare le frodi sulle compensazioni fiscali. E qui Tridico propone una piattaforma unica con Inail ed Entrate per stanare le compensazioni sospette. Questo tipo di operazione riguarda tutti quegli scambi tra imprenditori, contribuenti e Fisco che avvengono sul piano dei crediti. Può accadere che un imprenditori versi più contributi di quelli dovuti e la compensazione arriva con (ad esempio) uno sconto o la totale cancellazione di un pagamento di alcune imposte come ad esempio Iva, Ires o Irap. Ma in questi scambi a saldo zero il rischio è che possano sfuggire, come ha sottolineato l'Inps imposte realmente dovute e mascherate da compensazioni inesistenti. La svolta, come riporta Repubblica, potrebbe arrivare con un incrocio tra le banche dati di Inps, Inail e Fisco.

Una comunicazione in questo senso finora non c'è stata, ma adesso il piano proposto da Tridico potrebbe dare il via a questo strumento per i controlli. Secondo l'Inps le compensazioni fraudolente provocherebbero danni miliardari nelle casse dello Stato. E la fetta di imposte evase da recuperare potrebbe arrivare alla cifra record di 5-7 miliardi di euro. E queste risorse, secondo alcune indiscrezioni, potrebbero trovare posto nelle coperture per la legge di Bilancio. Conte e Di Maio, dopo la proposta di Tridico, hanno già discusso di questa ipotesi. Ma di fatto si ha la sensazione che stia per nascere un nuovo "grande fratello" fiscale che andrà ad inasprire i controlli dell'Agenzia delle Entrate mettendo nel mirino le piccole e le medie imprese che sono spesso il motore di un'economia che arranca.

Commenti

jaguar

Lun, 07/10/2019 - 09:37

Come al solito i grandi evasori possono dormire sonni tranquilli.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Lun, 07/10/2019 - 10:26

jaguar - 09:37 E già! E' più facile prendersela con chi evade per i 24% del totale (piccole, medie imprese etc.) che sono in massima parte quelli che fanno parte del ceto medio inviso a questo governo forte con i deboli, debole con i forti (industriali, banche, multinazionali, assicurazioni, società con reddito da capitale.. 68% di evasione). L'8% di evasori dipendenti statali li controllano?

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Lun, 07/10/2019 - 12:00

Fra poco incroceranno i dati con le banche e catasto e daranno le pensioni secondo i redditi sui conti correnti e proprietà, Chi ha di più percepirà di meno. Vedrete se qualcuno non gli viene in mente.

peter46

Lun, 07/10/2019 - 12:04

Tridico...dott.,perchè non inizia invece un altro 'capitolo' prima di quello individuato?Le statistiche dicono che i ricorsi in tema versamenti pensionistici sono milioni,e con la maggioranza dei ricorrenti VINCENTE nei riguardi dell'ente,condannato quindi a saldare parcelle da migliaia di euro per le spese dei ricorrenti dinanzi ai giudici del lavoro a cui 'è stato IMPOSTO di rivolgersi' dalla casta avvocati,prima di essere riconosciuti non in torto nei versamenti dovuti,e con cause che si trascinano,data la mole,per anni.C'è nella legge approvata la'mediazione' che anticipa il processo davanti al giudice?La si applichi...in verità ho tanta voglia di farvi risparmiare le spese che il giudice vi 'appiopperà' NUOVAMENTE,che come precedentemente dovrei poi girare al mio avvocato difensore,nelle ns 15ennali ancora controversie,nei prossimi ultimi due processi che fa comodo ai vs avvocati tenere in piedi.NB:Il tutto anche a carico dei pensionati italiani tutti,del resto.

moichiodi

Lun, 07/10/2019 - 12:11

Magari si facesse! La compensazione è uno dei metodi più usati dalla partite fiscali per eludere o addirittura evadere contributi dovuti ai lavoratori. L'elettronica lo consente bisogna farlo subito. Per giustizia di chi versa regolarmente i contributi ai dipendenti e per evitare scoperture previdenziali ai lavoratori. Altroché bocche dà cannoni, normali controlli incrociati.

bernardo47

Lun, 07/10/2019 - 12:20

fare tutto cio' che va fatto, per debellare la vergogna della evasione fiscale, su cui abbiamo il vergognoso record a 132 miliardi annui! Adottare anche il sistema del conflitto di interesse tra committente e prestatore d'opera..e se il committente ne trarra' un vantaggio congruo da poter recuperare nel 730,.... il giochetto del nero finisce come per incanto!

bernardo47

Lun, 07/10/2019 - 12:22

jaguar sarai mica difensore dei ladri evasori fiscali eh? non sarebbe bello!

mifra77

Lun, 07/10/2019 - 12:22

Si ma quando cominciate a stanare gli sconosciuti al fisco? Quando penso che lo stesso DiMaio ha dovuto diventare ministro per essere stanato da lavoratore e costruttore in nero. Fino a quel momento era nullafacente e nullatenente sconosciuto al fisco.

Ritratto di theRedPill

theRedPill

Lun, 07/10/2019 - 12:29

La soluzione più semplice è eliminare completamente l'IVA, lasciando più soldi in tasca ai cittadini che faranno così più transazioni monetarie e l'economia riprenderà Lo stato attuale di coercizione fiscale uccide il sistema economico, le tasse sono il problema e mai la soluzione

bernardo47

Lun, 07/10/2019 - 12:36

visto che qui si parla di INPS, mi rivolgo alle redazione, per segnalare la circolare INPS n.129 del 4 ottobre scorso sulla contribuzione aggiuntiva autorizzata per legge entro precisi limiti, ai fini del riconoscimento della pensioni ai dirigenti sindacali che svolgano la loro funzione di rappresentanza in aspettativa o in distacco sindacale. Mi sembra di non avere visto articoli sulla materia che invece e' interessante e apparsa ad esempio su italia oggi.

jaguar

Lun, 07/10/2019 - 12:54

bernardo47, io non difendo nessuno, dico soltanto che di questo passo prenderanno soltanto qualche pesce piccolo, quelli grandi continueranno a spassarsela.

Ritratto di Flex

Flex

Lun, 07/10/2019 - 13:03

Avrà tanto da fare in casa propria.

mifra77

Lun, 07/10/2019 - 13:06

@bernardo 47, mi piacerebbe capire :" Tu,a quale categoria di evasori ti riferisci" Vedo in giro per la città, una miriadi di locali di ex artigiani e commercianti, tutti chiusi per strozzamento da parte dello stato e falliti o per cessata attività non più sufficiente a mantenere la propria famiglia.. Poi vedo assemblee di confindustria piagnucolose ma all'insegna del lusso e dell'ostentazione. Poi ancora vedo il codazzo sempre presente a riempire platee ed applaudire senza peraltro capire un accidente degli argomenti trattati; questi ultimi sono numerosissimi e molto ben retribuiti da enti pubblici che li hanno in carico sul capitolo retribuzioni e promozioni immotivate.

agosvac

Lun, 07/10/2019 - 13:41

C'è qualcosa che sfugge alla comprensione: ma l'inps non dovrebbe pensare solo alle pensioni? Vero è che eventuali rimborsi per spese mediche o altro ai pensionai vengono versati tramite inps nella pensione, ma sono soldi che l'Agenzia delle Entrate deve versare all'Inps. L'Inps è un tramite, nient'altro. Se poi lo Stato dovesse usare i soldi dell'Inps per fare fronte a questi pagamenti, allora ci sarebbe appropriazione indebita dello Stato sui soldi dei pensionati, i soldi che i lavoratori hanno versato per ottenere la pensione.

Ritratto di bimbo

bimbo

Lun, 07/10/2019 - 13:55

La volta buona che aumenteranno le richieste di dimissioni.. hihihihi

ciccio_ne

Lun, 07/10/2019 - 13:57

e non lo potrebbero fare anche con le colf invece che scaricare sui provati oneri ed incombenze che avranno solo l'effetto di dirottare sul nero? ...ho capito. Non usano buon senso altrimenti non sarebbero komunistelli con la chitarella a strimpellare belli ciao in qualche ministero

Ritratto di luogotenente

luogotenente

Lun, 07/10/2019 - 14:04

Al di là dell'efficacia della lotteria degli scontrini, lo vedremo in futuro, perchè premiare solo pochi fortunati. La Corea del Sud ha combattuto e debellato l'evasione fiscale introducendo come detraibile nella dichiarazione dei redditi la spesa giornaliera, restituendo il 10% inizialmente poi salita al 20 e visto il successo a30%, premiando tutti i cittadini. L'unico beneficio per tutti è che per strada non si troverà uno scontrino manco a pagarlo.

K#B

Lun, 07/10/2019 - 15:03

tutto ciò che possa portare legalità è benvenuta, chi opera bene non può avere paura dei controlli...avanti così

FrancoM

Lun, 07/10/2019 - 15:46

dare soldi all'INPS o allo stato è come donare il sangue a Dracula!

bernardo47

Lun, 07/10/2019 - 15:50

Jaguar,dovranno prendere grandi pesci e pure piccoli! Dipendenti e pensionati pagano tutto fino a ultimo centesimo e senza scampo. È giusto che la serietà valga per tutti,

Anselmo Masala

Lun, 07/10/2019 - 16:39

bernardo47:Dipendenti e pensionati pagano tutto fino a ultimo centesimo e senza scampo. È giusto che la serietà v, alga per tutti. Caro bernardo sai quanti lavoratori dipendenti e pensionati hanno un secondo lavoro in nero?E' vero che nel lavoro dipendente e' tutto scritto e detratto in busta paga,ma e' anche vero che c'e' chi fa concorrenza sleale ad artigiani e commercianti,dopo l'orario di lavoro e lo fa in nero.qualche volta usufruiscono delle ferie per finire dei lavori,sempre in nero ...poteri farti migliaia di esempi ma tu pensi che a evadere sia solo chi lavora in proprio,stesso pensiero dei sinistroidi e stallatici che vogliono governare un Paese partendo dal presupposto che chi lavora in proprio e' un'evasore,bravo e complimenti!!!

sparviero51

Lun, 07/10/2019 - 16:57

QUEL "0" DI TRIDICO SBATTERÀ LA FACCIA CONTRO LA BUROCRAZIA IMPERANTE . LE BANCHE DATE DI OGNI ENTE VENGONO GELOSAMENTE CUSTODITE DALLO STESSO PER MANTENERE IL POTERE BUROCRATICO ED EVITARE FURTI ,CONTROLLI E CRITICHE DA PARTE DI ALTRE REALTÀ AMMINISTRATIVE !!!

bernardo47

Lun, 07/10/2019 - 17:01

anselmo masal, lei si sta arrampicando sugli specchi! 85/90% circa della intera irpef allo stato e' pagata dai milioni di pensionati sullo statino e dai dipendenti a busta paga! indovini dove sta la evasione? suvvia! Il restante 15% di IRPEF la pagano tutti gli altri!(autonomi, commercianti, artigiani, piccole e medie imprese, grandi imprese ecc.ecc.ec.siamo seri! PERBACCO!

Anselmo Masala

Lun, 07/10/2019 - 17:32

bernardo47:forse non hai letto bene il mio commento o non lo hai capito ma va bene così continuiamo a farci la guerra tra poveri!!!

bernardo47

Lun, 07/10/2019 - 18:04

anselmo masala..ho letto benissimo e capito benissimo! serve massima serieta' e rigore in questa materia! per tutti, ma ben sapendo che pensionati e dipendenti pagano tutto alla fonte e pagano da soli, 85% di irpef!! e' eviente dove si trova la evasione! la vede anche un cieco! il giochetto deve finire!

flip

Lun, 07/10/2019 - 18:34

L'Inps invece di ragliare controllasse (fisicamente) chi richiede la cassa integrazione in combutta con i sindacati!

peter46

Lun, 07/10/2019 - 19:52

Ma che censura Grilli,o chi x per lei...uno si fa anche venire l'artrosi al dito per 'parteciparla'...ma che diamine censura.Ma bernardo47 è 'parte' della 'famiglia' e non gli si può fare na critica al 'peperoncino'?Occhio,che senza partecipazione la 'forbice' s'allunga se andiamo a considerare le quote di diffusione,nei dati disponibili di maggio,di tutti giornali di 'peso'...e con Belpietro che va in aereo.

Ritratto di serramana1964

serramana1964

Lun, 07/10/2019 - 19:54

Prima dovrebbero abbassare significativamente le tasse.....poi si vedrebbe che le pagherebbero diciamo anche volentieri....invece no danno sempre la colpa all’evasione ps la Ndrangheta fattura il nero di 80 miliardi svegliatevi dal torpore

bernardo47

Lun, 07/10/2019 - 20:13

flip, ha ragione, ma evasione e' altra cosa e va combattuta con determinazione! basta ladri di 132 miliardi degli italiani!

famaprof

Lun, 07/10/2019 - 20:18

Chi insiste con l'idea "geniale" di rendere la spesa quotidiana detraibile, non ha una chiara idea del funzionamento del sistema fiscale. Con le regole di oggi il lavoratore dipendente ed il pensionato DETRAGGONO GIA' una somma a forfait, corrispondente alla deduzione dall'imponibile di circa 700 Euro mensili. Il legislatore ritiene che le spese di questa "non tax area" siano funzionali alla produzione del reddito stesso. Ora, chi immagina anche solo lontanamente che si possa mantenere l'attuale "non tax area", che non richiede alcun tipo di documentazione, E IN PIU' si aggiunga la detraibilità degli scontrini, vive nel Paese delle Meraviglie. Gli sconti fiscali o sono a forfait o sono analitici. Se si vuole la detrazione delle singole spese, ovviamente bisogna rinunciare all'altro sistema. Così, il contribuente che i 700 Euro al mese non li spende perchè ha un reddito basso, anche collezionando tutti gli scontrini della sua spesa pagherà molte più imposte di prima.

bernardo47

Lun, 07/10/2019 - 20:27

mifra 77...artigiani e commercianti che siano evasori, lo dice lei, io non lo ho detto ne' scritto affatto. Io ho solo scritto che 85% del totale irpef, lo pagano dipendenti e pensionati e senza scampo o sconti! il rimanente 15% lo pagano tutte le altre categorie e cioe' autonomi, professionisti, piccola impresa, imprese, ecc.ecc.! se controlla bene, anche dai dati del sole 24 ore, ognuno puo' ben vedere dove si annidi la evasione ed e' li' che va colpita! Penso che converra' anche lei!

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 08/10/2019 - 00:13

Eppure con i mezzi tecnologici odierni, non dovrebbe essere difficile riconoscere come si fa ad avere in banca MILIONI risultando NULLAFACENTI!!! Ma forse a qualcuno dei POLITICI che abbiamo,NON CONVIENE, perche non sarebbe piu VOTATO!!! AUGH.

Destra Delusa

Mar, 08/10/2019 - 00:44

Con una cifra stimata di circa 200 miliardi anno di evasione, bisogna correre ai ripari e usare tutte le contromisure possibili. La nostra economia sta implodendo.

mcm3

Mar, 08/10/2019 - 06:56

Sarebbe ora, assurdo leggere di queste frodi continue, non bisogna limitarsi ai controlli incrociati, ma punire chi le fa con multe elevatissiome e galera

Ritratto di Laura51

Laura51

Mar, 08/10/2019 - 09:45

A quando le manette ai polsi, le catene ai piedi? Il bavaglio è già arrivato

Ritratto di luogotenente

luogotenente

Gio, 10/10/2019 - 17:53

Gentile Famaprof, legga meglio, ho riportato solo la notizia di quanto applicato dalla Corea del Sud, non vi è nessun cenno o consiglio di estendere tali provvedimenti nel nostro Paese. Appare evidente anzi chiaro a chi ha un minimo di esperienza che se tali provvedimenti fossero applicati anche nel nostro Paese andrebbero portate le opportune modifiche al sistema fiscale. In quanto al derisorio "geniale" e "Paese delle meraviglie" glieli restituisco volentieri. Gentili saluti, caro Maestrino dalla Penna Rossa.