"L'Italia più rischiosa della Grecia": la stampa britannica ci bacchetta dopo la Manovra

Secondo il Financial Times, l'Italia supera la Grecia: è il Paese debitore più rischioso nell'area euro

"Italia più rischiosa della Grecia" e quindi il Paese più rischioso della zona euro. È quanto rivela il Financial Times che in un articolo evidenzia come i rendimenti dei bond greci siano scesi sotto quelli dell'Italia per la prima volta dal 2008. Il rendimento dei bond a 10 anni della Grecia, giovedì, è stato pari all'1,10%, mentre il rendimento di titoli equivalenti italiani è salito all'1,16%.

"I rendimenti di entrambi i Paesi, che hanno avuto un picco durante la crisi del debito in euro, rimangono molto bassi per gli standard storici, ma la riabilitazione del mercato obbligazionario della Grecia è stata la più spettacolare", sottolinea il quotidiano britannico. L'economia italiana, osserva il Ft, "rimane impantanata in una crescita lenta. Sebbene S&P valuti che il debito ​​italiano offre migliore garanzie rispetto a quello greco, l'Italia ha un outlook negativo".

L'Italia, quindi, supera la Grecia: è il Paese debitore più rischioso nell'area euro. Dopo la Manovra giallorossa questi sono i pessimi risultati. È il caso che il governo dell'inciucio si metta al lavoro per non farci perdere la dignità. Non bastava quello che sta succedendo all'Ilva di Taranto con migliaia di lavoratori che rischiano di perdere il loro posto di lavoro, ora, agli occhi del mondo intero risultiamo in crisi.

Come commenteranno queste parole Luigi Di Maio, Giuseppe Conte, Stefano Patuanelli e tutti gli altri che pur di rimanere incollati alla poltrona hanno siglato un patto fuori da ogni logica? Staremo vedere. Intanto, i dati parlano chiaro. Contro ai numeri non si può andare. Ma sicuramente anche per questo problema avranno una scusa.

Commenti
Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Ven, 08/11/2019 - 09:49

Ormai siamo oltre la propaganda di regime e alle soglie della distopia, e di questo [noi italiani] dobbiamo ringraziare l'UE (e dietro di essa i paesi nordici della zona €uro). Ma una parte di italiani ancora sana (quelli che da tempo hanno ragione di dubitare di €uro e UE) deve anche ringraziare una parte di italiani totalmente storditi dalla propaganda UE, fino al punto da credere ancora in essa. Vedrete, cari, cosa ci stà preparando l'UE con imminente entrata a regime (da GEN2020, ovviamente senza averne fatto troppa eco all'opinione pubblica) ovvero il Meccanismo Europeo di Stabilità, che non è un organo neanche minimamente democratico, ma puramente burocratico (che subentrerà alla Com.UE per quanto riguarda gli affari economici degli Stati) che deciderà se e quanto uno Stato membro è solvibile, sostenibile o meno, in base a determinati criteri -più restrittivi e castranti di quelli attuali- che loro decideranno.

Altoviti

Ven, 08/11/2019 - 13:30

Come mai noi continuiamo ad essere tanto generosi nel nostro sistema d'asta che è più a favore dei creditori che dello stato contrariamente ai sistemi d'asta degli altri paesi: abbiamo così tanti soldi da poterci permettere di regalarli alle banche creditrici????

stefi84

Ven, 08/11/2019 - 23:38

Causa della situazione politica attuale, del litigio continuo. Sono tenuti insieme solo dal timore delle elezioni e di Salvini.