Manovra, denuncia del leghista Borghi: "Numeri Ue campati in aria"

Il presidente leghista della commissione Bilancio della Camera contro Moscovici: "Se la Commissione ci sanzionerà, chiederemo un cambiamento totale alle europee"

I numeri sulla manovra usciti ieri dalla Commissione Ue sarebbero "totalmente campati per aria". Così il leghista Claudio Borghi, presidente della Commissione Bilancio a Montecitorio, è pronto a dare battaglia.

Secondo Pierre Moscovici quelle diffuse sono invece "proiezioni su dati reali" e rivedono in forte rialzo il Deficit/Pil, che salirebbe al 2,9% il prossimo anno e al 3% nel 2020. "Mi sembrano numeri totalmente campati per aria - ha commentato Borghi nel corso di un'intervista a La Stampa-, che non possono per definizione essere reali in quanto proiezioni. Quindi stime, e come per tutte le stime, conta quello che avviene dopo".

"In passato sono stati forniti numeri totalmente avulsi dalla realtà. Il Def 2015 del Pd prevedeva per il 2018 un rapporto Debito/Pil al 127,4%. Siamo al 131,8. Parliamo di uno scostamento di quasi 80 miliardi. Direi che ci sono due pesi e due misure, altroché", ha denunciato il leghista.

Senza cambiamenti nel Documento di Bilancio, il prossimo 21 novembre l'Unione europea avvierà la procedura di infrazione per mancato rispetto della regola del debito."Non è uno scenario che ci preoccupa - ha spiegato Borghi -. Se la Commissione sanzionerà noi e non chi sforerà il 3% Deficit/Pil questo sarà un ottimo argomento per noi, per chiedere un cambiamento totale alle prossime elezioni europee".

Commenti

GioZ

Ven, 09/11/2018 - 11:49

Borghi sa il fatto suo ed è un attento economista. I burocrati dell'EU stanno arrampicandosi sugli specchi solo perche abbiamo alzato la cresta e hanno perso l'appoggio dei sinistrorsi asserviti a Francia e Germania. Beh, ragazzi, prima o poi doveva finire.

Ritratto di giovinap

giovinap

Ven, 09/11/2018 - 11:56

non avevamo nessun dubbio! però la colpa è anche vostra che non avete avvisato per tempo l'europa che i governi monti, letta, renzi e gentiloni non ci sono più!

Ritratto di Atomix49

Atomix49

Ven, 09/11/2018 - 12:02

Ma borghi chi? quello che voleva... Hai capito uno che se intende parecchio... Occhialetto dimentica che non è solo la UE che ci boccia, ma tutti e dico tutti gli organi preposti comprese le agenzie, e gli stessi organi nostrani. Non ce ne uno, eccetto i nostri praticoni allo sbaraglio a dire che la nostra crescita sarà tale da coprire i buffi che stiamo facendo... Pero parla Borghi e allora...

Libertà75

Ven, 09/11/2018 - 12:03

Le critiche di Moscovici sono abbastanza surreali, almeno S&P hanno spiegato perché stimato un rapporto al 2,7%, questi invece fanno puro terrorismo. Tra il resto, è controproducente l'azione promossa dagli euroburocrati perché l'eventuale multa per l'Italia dovrebbe essere quantificata in primavera, periodo utile sia per rivederla sia per vedere se funziona, oltre al fatto che ci si ritroverà in piena campagna elettorale per le europee.

schiacciarayban

Ven, 09/11/2018 - 12:26

Ah beh, se l'ha detto Borghi! Io così a occhio mi fiderei più di Moscovici, Borghi è un pazzo! Non per nulla è stato buttato fuori da tutte le banche dove ha lavorato e, come spesso capita, in mancanza di meglio si è dato alla politica.

SpellStone

Ven, 09/11/2018 - 12:27

In presenza di correttivi automatici ed altri annunciati dal governo come si possono prevedere sanzioni a preventivo.... non ha senso

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Ven, 09/11/2018 - 12:29

Se lo ha detto il premio nobel Borghi , sarà proprio così !!!! Chissà quante risate si saranno fatto i tecnici della UE.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Ven, 09/11/2018 - 13:00

@ Atomix, lo dice anche Paolo Savona, informati meglio prima di trollare.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Ven, 09/11/2018 - 13:25

Purtroppo per Moscovici, l'Ue non ci ha quasi mai preso con le sue previsioni economiche che dimostrano sempre più un carattere politico. La chiosa di Borghi, fra l'altro, ha moltissime probabilità di mettere la museruola a chi parla senza guardare altrove in Ue. Ad es. la Francia per ben 10 anni consecutivi non ha rispettato il rapporto del 3% tra deficit e pil: cos'ha fatto in tale circostanza la Ue? Vogliamo dire un beato caseus? E diciamolo pure..

Libertà75

Ven, 09/11/2018 - 13:25

@atomix, hai parlato tu che non conosci neanche la materia e non sai neanche entrare nel merito delle critiche avanzate. Però, ti va dato merito che hai ragione, si hai ragione perché secondo le massime regole del permeismo, tu hai ragione, hai ragione perché l'hai pensata tu. Fatti curare

giovanni951

Ven, 09/11/2018 - 13:32

secondo me i neurocrati truccano i dati per far cambiare la manovra. Che comunque andrebbe rivista, cosi nin va tanto bene.

Nick2

Ven, 09/11/2018 - 14:03

Per esperienza, i budget delle aziende sono sempre ottimistici e ben raramente si ha un consuntivo migliore del budget. Lo stesso succede per i bilanci degli stati. Lo potete verificare abbastanza facilmente. In fase di previsione si sgarra sempre di un 10% e in Italia, naturalmente, qualcosina in più. Questa finanziaria, che prevede un reddito di cittadinanza a fondo perduto, una diminuzione dell’età pensionabile, un allontanamento dall’Europa che, ad oggi causa almeno 5-6 miliardi l’anno di maggiori spese per interessi (spread), non garantisce minimamente un rilancio dell’economia. Le stime dell’UE, a mio avviso, sono fin troppo ottimistiche…

Typhoon

Ven, 09/11/2018 - 14:06

@Atomix: anziché perdere il tuo tempo a guardare un display e scrivere (per modo di dire) quanto scrivi, usa questo tempo per farti una passeggiata nei boschi a respirare aria pulita. Oltre ai polmoni fa bene anche al cervello così lo pulisci da tutte le caxxxte che ti hanno inculcato per anni. Buona vita (sempre per modo di dire...).

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Ven, 09/11/2018 - 14:28

Purtroppo per Moscovici, l'Ue non ci ha quasi mai preso con le sue previsioni economiche che dimostrano sempre più essere una questione politica. La chiosa di Borghi, fra l'altro, ha moltissime probabilità di mettere la museruola a chi parla senza guardare altrove in Ue. Ad es. la Francia per ben 10 anni consecutivi non ha rispettato il rapporto del 3% tra deficit e pil: cos'ha fatto in tale circostanza la Ue? Vogliamo dire un beato caseus? E diciamolo pure.

Ritratto di Montagner

Montagner

Ven, 09/11/2018 - 15:01

Che sul web ci sia qualche disturbato psichico che ha la necessità di trollare in modo compulsivo è un fatto, così come lo è continuare a dire castronerie su materie che non si conoscono. Il massimo poi, questi glandicefali asombrosamente idioti, lo raggiungono quando ritengono i “soloni” della commissione UE come i soli attendibili. La cosa peggiore è che offendono a destra e a manca senza sapere che: “Un economista è un esperto che saprà domani perché le cose che ha predetto ieri non sono successe oggi.” (L. J. P.)

Ritratto di lucabilly

lucabilly

Ven, 09/11/2018 - 15:17

Tirare dritto come un treno senza indugi. Stanno scoppiando a Bruxelles. Arriva la loro fine anticipata.

Libertà75

Ven, 09/11/2018 - 15:20

@nick2, e torniamo sempre al punto per cui l'unica critica finora strutturata è quella di S&P che valuta il nostro presunto scostamento nel 2,7%. Questo ad essere persone intelligenti, poi si può anche stimare nel 4 o 5% come hai fatto tu nei giorni passati, ma sono solo chiacchiere e nulla più.

nerinaneri

Ven, 09/11/2018 - 15:42

Typhoon: tu puoi sempre farti un partita a bocce, così fai un po' di movimento...

schiacciarayban

Ven, 09/11/2018 - 16:52

Con tutta la buona volontà, non ruesco proprio a capire come questa manovra possa essere espansiva. E non raccontateci la favoletta del reddito di cittadinanza e delle tre offerte di lavoro. Se ci fossero tre offerte, perchè non le fate subito? La realtà è che il lavoro non c'è, bisogna crearlo con minori tasse, abbassare il cuneo fiscale, abbassare la spesa pubblica. E di tutto questo non c'è traccia. Come potete pensare che qualcuno la approvi?

LuPiFrance

Ven, 09/11/2018 - 16:52

Qui da noi del famoso 3% se ne fottono altamente

rokko

Ven, 09/11/2018 - 16:59

Borghi, dopo che ha creato non poche fibrillazioni sui mercati con le sue dichiarazioni sulla ristrutturazione del debito, sull'idea di pagare i creditori con i bond, e sull'introduzione della moneta parallela in btp, farebbe bene a tacere. Detto questo, ormai chiunque sia ancora sano di mente ha capito che quel 1.5 di pil di previsione per il 2019 non è una stima, ma il numero che serviva per far tornare il 2.4 di deficit nella manovra. Non ci contiamo balle.

baio57

Ven, 09/11/2018 - 17:00

I commenti del sinistrume mi hanno indotto a verificare la biografia di Borghi . Beh ,non deve essere proprio un pxxxa .

rokko

Sab, 10/11/2018 - 09:15

schiacciarayban, ormai è chiaro a tutti che il reddito di cittadinanza e la quota 100 non si faranno se non dopo le elezioni europee, perché non stanno né in cielo né in terra. Sono misure solo annunciate, "utili" per sforare il deficit programmato e far aumentare lo spread.