Manovra, Padoan presenta il conto: 3,5 miliardi dalla spending review, 5,1 nuove entrateda

Come indicato dal ministro Padoann la manovra autunnale per il 2018 parte da 19,6 miliardi: le coperture ammontano a 8,6 miliardi di cui 3,5 miliardi sono tagli di spesa e 5,1 miliardi

Per finanziare la prossima manovra previsti tagli alla spesa per 3,5 miliardi di euro e nuove entrate per circa 5,1 miliardi. Il dato si legge in un documento che il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan ha presentato alle commissioni Bilancio di Camera e Senato in vista dell'audizione di oggi sulla nota di aggiornamento al Def. L’impatto della manovra (che vale complessivamente 19,6 miliardi) sul tasso di crescita del Pil è stimato pari a 0,3 punti percentuali nel 2018 e 2019, mentre diventa negativo all’incirca in pari misura nel 2020.

Ma quali spese saranno tagliate? "Innanzitutto dalla spending review delle amministrazioni centrali" introdotta dal Dpcm di fine maggio. "Inoltre si opererebbero riduzioni di altri fondi e trasferimenti - si legge -. Data la maggiore entità dei risparmi di spesa nel 2018 ne consegue un impatto negativo sul pil di circa un decimo di punto percentuale in tale anno e più ridotto nei due successivi". Alle coperture concorrono anche 5,1 miliardi da nuove entrate, che dovrebbero arrivare da "misure allo studio che mirano a ridurre l'evasione di alcune imposte, in particolare le indirette".

La sterilizzazione delle clausole di salvaguardia vale 15,7 miliardi l’anno prossimo e sarà coperta, in parte, con il margine di 10 miliardi (0,6% del Pil) di maggior deficit autorizzato da Bruxelles. Gli impieghi indicati al momento nella tabella sono stimati in oltre 3,8 miliardi: 2,6 miliardi per le politiche invariate, 600 milioni per la coesione sociale, 338 milioni per la competitività e 300 milioni per lo sviluppo. Il mancato aumento delle aliquote Iva per il 2018 ammonta a oltre 15,7 miliardi e 11,4 nel 2019.

Quei rischi dietro l'angolo

La lotta all’evasione "presenta per sua natura esiti incerti già nel breve periodo" e gli anticipi di imposta "possono incidere sulla tenuta del gettito in un orizzonte che si estenda oltre quello dell’urgenza del risanamento". Lo fa notare la Corte dei Conti nell’audizione sulla nota di aggiornamento del Def, in corso al Senato. Secondo il presidente Arturo Martucci, "non va sottovalutata (o, almeno, va attentamente monitorata) una tendenza che, concentrata sulla ricerca di risultati immediati e, quindi, su interventi non strutturali, potrebbe generare effetti distorsivi sull’assetto del nostro sistema fiscale, che, al contrario, sollecita riforme in grado di recuperare i principi di fondo cui dovrebbero ispirarsi".

Commenti

Duka

Mar, 03/10/2017 - 11:47

MA L'IMPORTANTE E' NON TOCCARE I VITALIZI

agosvac

Mar, 03/10/2017 - 11:50

Meno male che questo dovrebbe essere l'ultimo governo targato PD!!!

VittorioMar

Mar, 03/10/2017 - 12:43

...LA PAROLA "MAGICA" PER RISOLVERE TUTTI I NOSTRI PROBLEMI MAI RISOLTI : EVASIONE !....E' COME IL "MIRACOLO DI SAN GENNARO" SI RINNOVA OGNI ANNO!!..CE L'HANNO SOTTO GLI OCCHI MA QUELLA NON SI TOCCA...RISOLVONO TUTTO CON LO SCONTRINO DI UN CAFFE' PERSONALE NON BATTUTO !!!!!!!E V A S I O N E !!

PAOLINA2

Mar, 03/10/2017 - 12:58

@agosvac: e speriamo che il prossimo non sia quello che x piu' di 10 anni ha distrutto e lasciato macerie in tutto il paese.

umbertoleoni

Mar, 03/10/2017 - 13:23

completando il discorso, va aggiunto che il taglio dei conferimenti statali agli enti locali, avviene con un sistema stravagantemente ridicolo: infatti si calano i soldi (per esempio) ai comuni EVITANDO ACCURATAMENTE DI IMPORRE LORO DI TAGLIARE DOVE SPERPERANO I SOLDI PUBBLICI : PER ESEMPIO SUL PERSONALE! Ci sono comuni e regioni al sud che hanno in ruolo IL DOPPIO DEL PERSONALE NECESSARIO!! Lo stato lo sa, ma non impone a questi enti di tagliare sul personale e lascia che questi, invece TAGLINO I SERVIZI!!!!

jaguar

Mar, 03/10/2017 - 13:35

Paolina2, ci ha pensato Renzi e la sua cricca a risollevare le sorti del paese, più debito pubblico e più disoccupazione, mi sembra che i risultati siano evidenti.

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 03/10/2017 - 13:51

Cara PAOLINA 12e58, le MACERIE del terremoto di un anno fa, sono ancora Li senza essere state rimosse, dai Tuoi amici che stanno S/governando, mentre le MACERIE del terremoto dell'Aquila dopo 6 mesi erano state RIMOSSE e le case COSTRUITE, dal GOVERNO che tu citi!!! Buenos dìas dal Nicaragua.

qwewqww

Mar, 03/10/2017 - 15:06

Però il governo del romano gentilxni ha trovato ben 2,6 miliardi di euro da regalare a fondo perduto a roma, soldi regalati, come sempre, dai contribuenti del nord Italia. Nonostante tutti le varie ruberie e debiti romani dell'Alitalia che ha sede a roma,dell'atac che ha sede a roma, della sanità laziale che ha sede a roma,del comune di roma che ha sede a roma,dei ministeri che hanno sede a roma,del canone tv della rai che ha sede a roma. Ogni anno la Lombardia da a roma 50 miiardi di euro di tasse che spariscono nella capitale più indebitata del pianeta.

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mar, 03/10/2017 - 15:08

TITOLO: Manovra, Padoan presenta il conto: 3,5 miliardi dalla spending review, 5,1 nuove entrateda , ma che e' questa entrateda ? Hhahahhahhaha, mi fate rotolare dalle risate, bravi.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 03/10/2017 - 16:05

@Paolina2 - sono gl iultimi 6 anni che hanno distrutto i lpaese. Governavano i tuoi amici.

Mr Blonde

Mar, 03/10/2017 - 17:26

hernando45 forse dal nicaragua non si vede ma le macerie sono anche all'aquila, e non poche, e molte splendide case della new town sono state sgomberate di urgenza, almeno 150. E' il classico "bue che dice cornuto...".

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 03/10/2017 - 18:06

Le macerie rimaste dell'Aquila sono un'inezia in confronto a quelle ATTUALI caro James Blonde 17e26. Mentre le new town sgomberate sono come scrivi Tu "d'urgenza", sono state costruite d'URGENZA e quindi come tali passibili di errori. Mentre invece il bue che dice cornuto ecc, non ha ancora iniziato a costruire (dopo un anno) neanche una NUOVA new town. O NO!!!!

umbertoleoni

Mar, 03/10/2017 - 20:22

qwew... Se me lo consenti vorrei fate una breve appendice al tuo commento. Precisiamo che molti dei miliardi dei settentrionali che finiscono nei forzieri dei palazzi di governo a Roma, a loro volta finiscono nelle casse degli enti locali meridionali i quali, come noto li sperperano pagando centinaia di migliaia di dipendenti inutili, pagando centinaia di migliaia di falsi invalidi (previo ASL e INPS corrotte) mentre gli amministratori dei citati enti, si distinguono per ruberie e voti di scambio vari, senza dimenticarsi MAI delle voraci mafie locali che danno lavoro a centinaia di migliaia di adepti e fedelissimi. Ecco perché i nostri meridionali sono incazzati neri con i catalani!!!

caren

Mar, 03/10/2017 - 20:24

Non solo i vergognosi vitalizi, ma tutti gli altrettanto vergognosi privilegi dalla A alla Zeta, e non solo nella politica. Sono tutti buoni a governare così, un aumento qui, un aumento lì, e si copre il buco. Leonida55, non governavano, ma "governano" ancora, purtroppo.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 03/10/2017 - 21:18

@mr Blonde - questa l'hai inventata adesso. Le macerie all'Aquila non se ne vedono più. Ad Amatrice ed Accumoli sono ancora tutte lì. Digli di aggiornarsi ai tuoi amici dei centri sociali. Mi sembrate un pò (tanto) balordi.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Mar, 03/10/2017 - 22:08

I peggiori evasori sono quegli imprenditori che si sono suicidati per non aver sopportato l'onta dei debiti e intendo peggiori evasori perché essi sono stati vittime di un sistema infame che prima li ha sfruttati e poi come infamia finale li ha emarginati come dei paria. Riposino in pace e alle loro famiglie auguro giorni migliori.

moichiodi

Mar, 03/10/2017 - 22:30

Padoan eroico! Ha dovuto fronteggiare 3 aumenti di iva(15,7 solo per il 2018) programmati da monti causa gli sfasci di Tremonti.

moichiodi

Mar, 03/10/2017 - 22:31

Comunque la parola "stangata" dei giorni passati è scomparsa.

Popi46

Mer, 04/10/2017 - 06:25

Ho 70 anni e da almeno mezzo secolo sento proporre la lotta all'evasione fiscale. È un refrain regolarmente riproposto e regolarmente disatteso, un po' come la sempiterna lotta alla mafia, buona per tutte le stagioni. Dato che,per quanto ricordo,quando lo Stato ha deciso di eliminare le brigate rosse(ricordate?) ci è riuscito perfettamente, sono convinta che riguardo all'evasione ci stiano prendendo un tantino per i fondelli, come si dice

Marcello.508

Mer, 04/10/2017 - 07:07

Mr. Blonde, dopo la confusione fra confisca e sequestro, adesso nulla dice su una manovra che ha 10,9 miliardi di deficit, 8,62 di coperture tra entrate, tagli di spesa e si attacca al terremoto dell'Aquila per non guardare quello che sto governo ha fatto a seguito di altri eventi "renziani" che hanno aggravato il deficit pubblico fino a sfiorare i 2.300 mld di euro (circa 170 nell'era loni-renzi)? Giocare a ping pong è facile, guardare alla realtà che peggiora ancor più la vita degli italiani molto meno. Non mi pare che criticando governi precedenti si risolvano i problemi degli italiani: gli schemi secondari di Popper servono per tentare di risollevare le sorti delle ideologie in cui si crede (invano) per non dover ammettere certi fallimenti che, ahimè, toccano tutti. bisognerebbe evitare questo ping pong che non giova a nessuno e stare insieme contro chi ci vuole rottamare. Sa chi sono, vero?

baleno

Mer, 04/10/2017 - 07:34

DALLE PAROLE DI PADOVAN SI EVINCE CHE UNA LOTTA ALL' EVASIONE TROPPO SERRATA POTREBBE INCIDERE NEGATIVAMENTE SULL'ANDAMENTO ECONOMIA! FORSE COMINCIA A CAPIRE CHE LA PMI NON PUO' ESSERE ULTERIORMENTE STROZZATA! NEI CONVEGNI INVECE ALTRA MUSICA!!!

unosolo

Gio, 05/10/2017 - 16:21

che cervelloni , intanto frodano con mille sistemi e sotto gli occhi di tutti , per esempio : verisure sistema di antifurti per abitazioni ? solo con evasione di questi sull'assistenza ? lo stesso per assistenza alle caldaie , ebbene come si possono controllare ? contratti fittizi senza alcun controllo , basterebbe mandare la GdiF e sistemarli , sono tutti milionari e sono i nuovi ricchi , dove è la lotta alla evasione se si fanno frodare sotto gli occhi ? forse sbaglio ma ,,,,

gpl_srl@yahoo.it

Sab, 07/10/2017 - 08:10

a sinistra nessuno si vergogna! se qualche pensionato dovesse morisìre di stenti di certo , a Roma, avremo un emerito in grado di pretendere al suo servizio un qualsiasi Tigellino in grado di pergergli un lacrimatorio per poi piangendo con lui conservare te lacrime per il pubblico plaudente!!