Marchionne ai grillini: "Se l'Italia esce dall'euro, investimenti rinviati"

L'ad della Fiat lancia un appello alla politica italiana: "Bisogna ridare la certezza di governabilità al Paese". Poi assicura sul contratto: "Le difficoltà non sono insormontabili"

L'amministratore delegato della Fiat, Sergio Marchionne

Quello che l'amministratore delegato del Lingotto Sergio Marchionne lancia dal Salone dell'auto di Ginevra è un netto avvertimento che coinvolge direttamente tutte le forze politiche italiane e che chiama in causa soprattutto Beppe Grillo e la folta schiera di parlamentari che il Movimento 5 Stelle porterà in parlamento nei prossimi giorni. "L’ingovernabilità non porterà al rinvio degli investimenti a meno che non ci sia una decisione drastica come l’uscita dall’euro", ha spiegato l’ad della Fiat replicando indirettamente a chi, nei giorni scorsi, già ipotizzava un referendum sulla moneta unica.

Perché il mercato dell'auto, fortemente penalizzato dalla recessione e dalle scelte sbagliate del governo tecnico, possa riprendersi ha bisogno in primis di un esecutivo stabile e, in secondo luogo, di un piano economico teso a favorire la crescita dell'industria e non a penalizzarla. "L’incertezza politica crea incertezza nei mercati e questo non aiuta chi come noi deve vendere auto", ha spiegato Marchionne facendo notare che, in questo momento storico, il Belpaese non può poggiare su una certezza di governabilità. A preoccupare l'ad del Lingotto è soprattutto il Movimento 5 Stelle: "È importante che l’Italia si ricostruisca. È molto più difficile ricostruire dopo avere sfasciato, creare un Paese in grado di competere". "La gente fuori dall’Italia non capisce cosa stia succedendo nel Paese", ha aggiunto sottolineando che il governo Monti ha saputo ridare credibilità al Paese. Proprio per questo, stando ai dati in mano al colosso torinese, il 2013 sarà più o meno come il 2012: il mercato italiano sempre al traino di quello statunitense. Tuttavia, riferendosi alla vertenza per il rinnovo del contratto del gruppo, Marchionne si è dimostrato pressoché certo del fatto che il contratto verrà firmato dal momento che "le difficoltà non sono insormontabili".

Commenti
Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Mar, 05/03/2013 - 11:02

EURO Io non capisco niente, ma so solo che quando c'era la lira bene o male arrivavo a fine mese, ora ......

Ritratto di rapax

rapax

Mar, 05/03/2013 - 11:05

un'altro zerbino a biusta paga USA, Marchionne...ma non è quello che nonostante la riduzione drammatica delle "sue" auto in Italia auspicava un prosguimento monti...??? si Buana Obama..che schifo

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 05/03/2013 - 11:10

questa dichiarazione dimostra che i grillini non hanno affatto l'interesse a difendere la produttività in italia, vogliono solo fare quello che per loro è comodo: avere soldi a comando, senza neanche produrre. ahò, a belli grillini, dateve 'na svejata! il mondo non è soltanto vostro!

fabiana62

Mar, 05/03/2013 - 11:14

Adesso Minchionne ricatta !!!! Venda le auto nei paesi dell'est dove le produce e dove il reddito medio mensile è di 350,00 euro.

Ritratto di andrea78andrea

andrea78andrea

Mar, 05/03/2013 - 11:18

Fuori subito dall'Euro e non spaventiamoci delle minacce di queste persone.

carlo-o

Mar, 05/03/2013 - 11:18

Quante orecchie ha?

max.cerri.79

Mar, 05/03/2013 - 11:20

L'unico piano investimenti che ha marchionne è sfruttare quello che può della cassa integrazione e riempirsi le tasche...non sarà una gran perdita...

vince50

Mar, 05/03/2013 - 11:27

Cos'è un consiglio oppure una minaccia,io sono convinto che l'uscita dall'euro bisognerebbe meritarsela.Se fossimo un popolo coeso e responsabile sarebbe una grande cosa,per riavere il prestigio e la sovranità nazionale di cui ci ha privato Prodi Ciampi e ciliegina sulla torta l'uomo del monti.Vorrei che così fosse,ma ho dei seri dubbi che saremmo "all'altezza" di trarne profitto,siamo troppo opportunisti e pronti a Svenderci al miglior offerente.Prova ne è il fatto che ci siamo messi a 90° perchè sarebbe statta una grande occasione.Questo dimostra la nostra disponibilà allo "struscio" per una eventuale convenienza,non abbiamo identità ne tantomeno capacità di autonomia.

Ritratto di unLuca

unLuca

Mar, 05/03/2013 - 11:33

Almeno smetteremo di regalare incentivi.

fedez

Mar, 05/03/2013 - 11:38

Marchionne non ha capito (o finge di non capire) che solo USCENDO dall'EURO gli italiani potranno tornare a comprare auto. Altrimenti si farà fatica persino ad arrivare alla quarta settimana. FUORI DALL'EUROZONA!!!!!

LedZ

Mar, 05/03/2013 - 11:43

Usciamo dall'UE e dall'euro, ci riprendiamo l'economia, ormai schiacciata e dominata dalla grande finanza e sopratutto dalla grande industria tedesca. Allora si che lo Stato potrà iniziare a investire nel settore industriale, automobile compreso. COn la propria moneta lo Stato potrebbe comprarsi la FIat intera, senza indebitarsi con nessuno. Purtroppo l'Italia quando è entrata nell'euro ha deciso di cedere il controllo della propria economia e l'emissione della moneta ai mercati finanziari privati il cui fine è il profitto subito e a ogni costo, compreso quello di distruggere il tessuto industriale italiano e il lavoro, a vantaggio sopratutto del nostro competitor principale, cioè la Germania. Marchionne è un uomo della grande finanza, del bilderberg; Marchionne è nato per distruggere la Fiat, non viceversa. Fuori dall'euro e dalla UE.

Ritratto di Ezechiele lupo

Ezechiele lupo

Mar, 05/03/2013 - 11:43

In pratica dice : meno Panda per tutti. Sai che problema !

Ritratto di stock47

stock47

Mar, 05/03/2013 - 11:44

Marchionne deve solo che vergognarsi. Prima se la squaglia con la Fiat in USA dopo che la stessa ha ricevuto sovvenzioni a fondo perso dalle casse dello Stato, cioè da tutti noi, per decenni, adesso minaccia una parte politica, voluta democraticamente dagli elettori proprio per risolvere i problemi che costoro (confindustria) hanno creato, se non si fa come dice lui e la confindustria. L'uscita dall'Euro è divenuta ormai necessaria, attendere ancora, rimanendo in questa situazione in cui il Debito Pubblico continua ad aumentare e l'Euro ci sta strangolando, non si può stare, solo perchè così costoro continuano lo stesso a guadagnare sottraendo denaro alla gente normale.

carlo5

Mar, 05/03/2013 - 12:00

Il primo che parla chiaro e forte. Chi ancora può faccia ora altrimenti potrebbe essere troppo tardi. Non di certo per golpe o altro ma perché sarà troppo tardi per riprendere una economia quasi collassata. Bravo Marchionne.

Ritratto di andrea78andrea

andrea78andrea

Mar, 05/03/2013 - 12:11

Dite al servo Marchionne che non si preoccupi, se non usciamo da soli dall'euromostro saranno i mercati e forse la Germania a mandarci fuori. Marchionne e quelli come lui lo sanno bene, questo e un sistema euro-truffa destinato a crollare, si aggrappano alle ultime speranze per raccattare ancora qualcosa. Gli Stati a moneta sovrana non hanno mai paura di nulla e di niente, saranno sempre competitivi a differenza di come stampa, politici e industriali asserviti continuano a raccontare e a raccontarci.

idleproc

Mar, 05/03/2013 - 12:15

vince50. Abbiamo un problema di classi dirigenti, sono le classi dirigenti selezionate nel e dal popolo italiano che hanno il compito di proporre una strategia. Questi zitti, zitti, quatti, quatti si son svenduti il sistema produttivo italiano, si sono svenduti anche la rappresentanza democratica del popolo italiano. Hanno contato solo balle sull'euro come hanno creato con lo "spread" una spettacolare truffa propagandistica per imporre un "governo" eterodiretto. Stiamo salvando gli euro bankster, non lavoro, produzione e impresa italiane, quelle le stanno distruggendo. Stanno eliminando il concorrente. Chi non ha un governo nazionale che faccia l'interesse nazionale è fregato. Crucchi e mangiarane lo hanno, vedi anche vicenda libica.

gamma

Mar, 05/03/2013 - 12:31

Be', ogni tanto anche Marchionne dice una stupidaggine. Lo sa anche lui che l'Euro è una moneta morente. Se non fosse che la Germania la sta tenendo in vita con le unghie e con i denti, sarebbe già deceduta. Ma anche in Germania stanno moltiplicandosi i gruppi politici che non credono più nella moneta unica e vorrebbero tornare al Marco. D'altra parte sono tanti i paesi europei che non sono entrati nell'Euro e non hanno alcuna intenzione di entrarci. A cominciare dalla Norvegia che non solo non è voluta entrare nell'Euro ma non è voluta entrare nemmeno nell'Unione Europea, poi la Svezia, la Danimarca la Gran Bretagna, la Repubblica Ceca. La Polonia che teoricamente era entrata nell'eurogruppo ha deciso recentemente di rinviare sine die l'adozione del'Euro e poi Romania, ecc.

mario.de.franco

Mar, 05/03/2013 - 12:32

Ma di quali investimenti parla! Forse dei 20 miliardi poi scesi ad uno ? Ho la sensazione di una chiacchiera abbondante, quasi a trovare l'occasione per rimangiarsi le prime , poi le seconde e magari anche le terze promesse..L'euro per noi è stato una rovina per non dire di peggio.

Ritratto di tppgnn

tppgnn

Mar, 05/03/2013 - 12:33

NON C'E' DA STUPIRSI SE MARCHIONNE E LA CONFINDUSTRIA in toto vogliono l'Euro. Una moneta con un cambio fisso come l'euro non è svalutabile nel tentativo di recuperare competitività e quindi dobbiamo inevitabilmente trasferire i necessari aggiustamenti nell'economia interna, come ? ATTACCANDO I SALARI, come accade a tutte le economie dell'Europa periferica. In pratica tieni bassa l'inflazione distruggendo i salari.

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Mar, 05/03/2013 - 12:40

se l'italia uscisse dall'euro ricominceremmo a comprare fiat perché le auto straniere costerebbero troppo, e non ci sarebbe bisogno di investire perché gli impianti ci sono già. stesso discorso per tutti gli altri prodotti provenienti da aree con moneta forte anzi, molti settori produttivi uscirebbero dalla stagnazione e continuerebberole esportazioni con volume uguale o superiore. ricordando che nella comunità europea ci sono paesi che non aderiscono all'euro ma traggono tutti i vantaggi sulla circolazioni di merci e capitali non vedo quale sia il problema anzi, vedo solo vantaggi. quelli che ci rimettono sono le persone con grandi capitali all'estero mai dichiarati.

vivaitaly

Mar, 05/03/2013 - 12:52

Qui caro Marchionne ti sbagli, uscire dall'Euro sara' un vantaggio per l'economia Italiana, in piu' sara' un vantaggio anche nel senso che l"italia ritornera' ad essere uno stato sovrano e non deve dipendere da nessuno. aumenteranno le esportazioni, fermeremo l'invasione degli stranieri clandestini, e tutto il declino che consegue con queste leggi anti Italiane. Purtroppo l'Europa e' stato un fallimento, ne ha vantaggiato solo gli stranieri e i clandestini. Quindi, via l'Euro, via l'Europa cosi come e' stata imposta e viva L'Italia. Uscire dall'Euro e dall'Europa sara' un grandissimo vantaggio.

gi52

Mar, 05/03/2013 - 13:03

caro marchionne,qui non c'è più niente da sfasciare,ci hanno pensato i buffoni in parlamento e le lobby,si può solo tentare di ricostruire ma non con i demolitori.saluti

Ritratto di tppgnn

tppgnn

Mar, 05/03/2013 - 13:04

NON C’E’ DA STUPIRSI SE MARCHIONNE E LA CONFINDUSTRIA.. in toto vogliono l’Euro. Una moneta con un cambio fisso come l’euro non è svalutabile nel tentativo di recuperare competitività e quindi dobbiamo inevitabilmente trasferire i necessari aggiustamenti nell’economia interna, come ? ATTACCANDO I SALARI, come accade a tutte le economie dell’Europa periferica. In pratica tieni bassa l’inflazione distruggendo i salari. Del calo dei consumi e della conseguente recessione che questo meccanismo comporta per il paese a loro poco importa visto che la gran parte dei loro prodotti vengoni venduti all’estero.

giuliana

Mar, 05/03/2013 - 13:27

FUORI dall'EUROPA e dall'EURO!!!!!!! Questo fuori di testa non ha capito che agli italiani, più che macchine inquinanti, deve vendere macchinine a pedali, visto che quelle elettriche non possono permettersele.

ccappai

Mar, 05/03/2013 - 13:57

Si fotta (Marchionne)!!!

Cobra71

Mar, 05/03/2013 - 14:00

Chi se ne frega di cosa dicono i lobbisti come Marchionne! FUORI DALL'EURO SUBITO!!!

marcello.favale

Mar, 05/03/2013 - 14:08

Ecco l'esempio di uno che non ha capito niente: l'Italia uscirà dall'euro e non ripeterà l'errore di D'Alema, il quale si fece condizionare (si può dire così un'altra cosa...??) da Agnelli. L'Italia ha un'unica strada per risolvere i suoi problemi: USCIRE DA QUESTO C..ZO DI EURO Chi non l'ha capito vuol dire che è una testa di cui l'Italia non ha bisogno. Se ne vada a Malindi!

Ritratto di marforio

marforio

Mar, 05/03/2013 - 14:11

Repubblica di bacarozzi .Ognuno puo dire la sua.Siamo in demo-crazia.

Massìno

Mar, 05/03/2013 - 14:35

Fate sapere a Marchionne di avvertire anche Berlusconi e Maroni, visto che anche loro minacciavano uscite dall'euro.

Ritratto di depil

depil

Mar, 05/03/2013 - 14:41

suvvia Marchioone, anche tu con messaggi mafiosi? Vergognati del tuo candidato Monti e del suo socio il vostro grande Montezemolo. due nullità che occupano posti che non meritano.

Ritratto di depil

depil

Mar, 05/03/2013 - 14:46

secondo me Marchionne parla a nome della Famiglia e chiede altro pizzo.

Gianca59

Mar, 05/03/2013 - 14:50

Alla ricerca di non fare nulla in Italia, pure Grillo è buono come scusa....

Ritratto di mambo

mambo

Mar, 05/03/2013 - 14:51

Sergio Marchionne è uno dei pochi veri Manager che abbiamo in Italia, e lo ha dimostrato. Forse è l'unica persona in grado di far uscire l'Italia dal pantano, ammesso che si voglia sporcare nell'attuale sudiciume politico nostrano.

alox

Mar, 05/03/2013 - 14:54

L’industria in Italia e’ da sempre stata aiutata dal nostro governo; Sono gli artigiani e commercianti (piccoli) che sono stati dimenticati e tartassati e sono quelli che comprano le automobili e trascinano altre industrie:sono il back bone della nostra economia. Il Sig. Marchionne puo’ minacciare chi vuole circa l’uscita dall’Euro e dall’UE: l’uscire od il restare dipende dal volere degli Italiani! E’ piu’ importante la scelta democratica degli Italini che il volere di un politico ed il voto del 24-25 lo ha chiaramente evidenziato.

m.m.f

Mar, 05/03/2013 - 15:40

italia non uscirà dal euro. ma potrà tranquillamente fallire nel euro. opzione percorribilissima.

gianpiero arigoni

Mar, 05/03/2013 - 15:57

Marchionne ha fatto il grande in USA coi soldi del governo americano, da noi coi soldi degli italiani...ma che vada dove vuole, DOPO AVER RESTITUITO ALL'ITALIA QUANTO SCROCCATO NEGLI ULTIMI 20 ANNI!!! il nostro capitalismo familiare con le pezze al culo sostenuto da MPS e company e dai nostri grandi politici può pure andare che facciamo bene da soli!!

ferdinando55

Mar, 05/03/2013 - 16:17

Cari commentatori del forum , volete farvi quattro risate?? Andate sul sito del Corriere della Sera e leggete l'articolo-intervista a Marchionne: vedrete che il giornalista rimarcherà come Marchionne abbia ribadito che il Paese ha recuperato credibilità e la fiducia internazionale grazie a Monti. Poi se andate a sentire l'intervista allo stesso Marchionne, dalla sua viva voce cliccando l'apposita videoclip sullo stesso sito cooriere.it sentirete l'amministratore delegato di FIAT dire che "la gente ha perduto drasticamente la propria capacità di acquisto: tra IMU, aumento dell'IVA ecc. gli italiani non sono più in grado di consumare".....sembra una barzelletta, il Corriere riesce a parlar bene di Monti anche ribaltando il ragionamento espresso da Marchionne!!! (...non oso immaginare cosa avrebbe scrfitto il giornalista se anzichè essere premier Monti ci fosse.....)

G_Gavelli

Mar, 05/03/2013 - 16:21

Marchionne dice giustamente quello che ha senso aver detto! Scusate, Grillo vuole che il Paese decresca felicemente? E allora, perchè la FIAT deve essere così cretina ad investire, senza che gli altri partiti trovino il buonsenso di mettersi d'accordo, isolare i loro estremisti ed estremisti e mettano in campo un'agenda di governo in grado di affrontare e risolvere i problemi, del paese, anzitutto quelli della gente e delle imprese, poi le riforme necessarie a cominciare dalla Politica e dal Conflitto di Interessi?

g40.o

Mar, 05/03/2013 - 16:23

buon giorno a tutti.Noto con piacere che i commenti contro i'euro sono sempre piu'meno male non avete idea di quanto siete nel GIUSTO

fabianope

Mar, 05/03/2013 - 17:08

caro marchionne...la serbia e' nell'euro?

vince50

Mar, 05/03/2013 - 17:37

Allora,se fossimo in un paese democratico(ma qualche co***ne ancora ci crede)e, se il popolo fosse sovrano dovrebbe poter decidere in merito,anzi avrebbe dovuto poterlo fare a suo tempo.Non è stata sondata la volontà popolare ma è stato deciso in piena autonomia arroganza e strafottenza.Non mi rimane che prendere atto di essere un suddito e di NON essere deliberatamente chiamato in causa in quanto facente parte del popolo "sovrano".Se con un minimo di furbizia(che pare non appartenga ai professoroni)avessimo mantenuto la nostra moneta nazionale,l'enorme danno sarebbe stato limitato.

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Mar, 05/03/2013 - 17:47

Marchionne l'investimento non lo vuole fare!!!

Mario-64

Mar, 05/03/2013 - 18:09

Tornassimo alla lira un litro di benzina costerebbe probabilmente 5000 lire ,data una piu' che sicura svalutazione iniziale. Pertanto di auto non se ne venderebbero veramente piu'. Chi pensa di tornare agli anni '90 lasciando l'euro si sbaglia di grosso, sarebbe molto ma molto peggio. Senza contare che con una moneta svalutata le aziende italiane sarebbero preda dei grandi gruppi stranieri. Risolvere i problemi diventando piu' poveri e' roba un po' da terzo mondo... Quanto ai grillini non sanno di cosa parlano ,basta sentire le interviste ai neo-onorevoli.

Mercutio

Mar, 05/03/2013 - 18:34

Nazionalizzate sta cazzo di fabbrica una volta per tutte!!!

mares57

Mar, 05/03/2013 - 18:52

Peggio di così non credo che si possa andare. Questa europa non va bene. Niente ricatti.

GENIUZZO

Mar, 05/03/2013 - 20:40

Marchionne, hai voluto la bicicletta(esternazioni gratuite contro Berlusconi in piena campagna elettorale) ed ora pedala(dialoga pure tu con i Grillini, oltre che con il PD). Gen

Silviovimangiatutti

Mar, 05/03/2013 - 22:03

Be' non mi pare che con l'Euro la FIAT stia facendo faville. Perfino RENAULT, PEUGEOT e FORD fanno meglio di lei in Europa.

MMARTILA

Mar, 05/03/2013 - 22:23

Il solito ricatto occupazionale dei soliti manager indecenti della Fiat. È ora di finirla, che vadano all estero se credono ma sono arcistufo delle loro lamentele e di dover mantenere i loro cassintegrati. Ma quali investimenti...Pomigliano lo paghiamo noi. Intanto la famiglia Agnelli, tra conti al nero all estero e deficit di bilancio continua a fare la bella vita alle spalle di tutti noi.

Mercutio

Mer, 06/03/2013 - 00:11

Mario-64 ma non si è reso conto che stiamo diventando più poveri ogni giorno che passa? sono più di dieci anni che questo processo di impoverimento va avanti.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mer, 06/03/2013 - 01:18

Contro Marchionne ora non c'è più soltanto tutto il becerume comunista del PD e dei sindacati rossi. Si aggrega a questa triste compagnia disfattista anche il GRANDE CIARLATANO. COSI' RISCHIAMO DI PERDERE ANCHE LA FIAT.

Ritratto di sydneysider

sydneysider

Mer, 06/03/2013 - 06:25

quel furbacchione di Marchionne cerca ogni occasione per non investire in Italia .... e pensare che i soldi per gli investimenti in fondo glieli diamo noi ...

Ritratto di sydneysider

sydneysider

Mer, 06/03/2013 - 07:17

ma, nella foto, e' miope o sta tentando di fare una faccia impegnata, che guarda lontano ecc? Caro Marchionne (che con sto nome mi sembri uscito dal Marchese del Grillo) attento che prima o poi il Beppe a. ti manda aff.. b. si presenta all'assemblea degli azionisti e allora si che rischi il licenziamento che non e' che vai proprio bene ...

Ritratto di sydneysider

sydneysider

Mer, 06/03/2013 - 07:49

ma questo benedett'uomo vuole anche decidere sulla nostra sovranita'? magari concentrarsi a fare macchine piu' attraenti per aumentare le vendite che ultimament esono un po' deboline? o e' colpa nostra se non le vende?

Ritratto di Izdubarino

Izdubarino

Mer, 06/03/2013 - 08:29

Marchionne, dopo esserti fatto la barba, prova a pensare. Siamo già in libertà vigilata e sovranità limitata. Mo' ti ci metti pure tu?

venessia

Mer, 06/03/2013 - 08:50

ha parlato il salvatore dell'italia invece è solo sergio della fiatte

Ritratto di Izdubarino

Izdubarino

Mer, 06/03/2013 - 08:54

Non occorono paroloni di economisti per rendersi conto, sulla propria pelle, che l'euro ha impoverito milioni e milioni di italiani. Fuori dall'euro!!!

gicchio38

Mer, 06/03/2013 - 09:02

INVECE IO SE POTESSI AVERE LA FORZA E LA POTENZA DI SERGIO MARCHIONNE NON DIREI SOLO "INVESTIMENTI RINVIATI". DIREI INVECE "ME NE SCAPPO DA UN PAESE COMANDATO DA INCOMPETENTI FINO AD OGGI E DA OGGI AD ESSI SI AGGIUNGONO ANCHE I PAGLIACCI. M E - N E - V A D O - PER NON AVERVI PIU' FRA I PIEDI.

lui976

Mer, 06/03/2013 - 09:24

Sarei il primo a votare il referendum contro l'euro

gpl_srl@yahoo.it

Mer, 06/03/2013 - 18:44

restare nell' euro tedesco ci costera molto di piu: caro dottor Marchionne, anche lei è pregato di fare due conti prima di ribadire la sua opinione: si ricordi come anche alla Ferrari il Montezemolo di turno, qualche settimana fa, predicava i teoremi di Monti senza rendersi conto che sono i risultati che contano e sono oramai mesi che di conti ne stiamo facendo ogni giorno

gpl_srl@yahoo.it

Mer, 06/03/2013 - 18:44

restare nell' euro tedesco ci costera molto di piu: caro dottor Marchionne, anche lei è pregato di fare due conti prima di ribadire la sua opinione: si ricordi come anche alla Ferrari il Montezemolo di turno, qualche settimana fa, predicava i teoremi di Monti senza rendersi conto che sono i risultati che contano e sono oramai mesi che di conti ne stiamo facendo ogni giorno