Mps, Padoan si tira fuori: "Il governo non si è intromesso"

Il ministro vede i vertici del settore bancario, ma smentisce una regia del Tesoro dietro il cambio di ad e presidente di Mps

Dal governo "non c'è nessun ruolo intrusivo" su Mps. Lo assicura Pier Carlo Padoan prima del vertice - "informale", precisa il ministro - al Mef con Ignazio Visco, i vertici di Abi, Acri e dei principali gruppi bancari italiani per analizzare gli effetti della crisi Deutsche Bank sul nostro sistema.

"Il Tesoro è il primo azionista di Mps", spiega Padoan a un evento de Il Foglio, "Ma utilizza questa sua posizione in modo soft, con vigile attenzione a quanto la banca fa. Non confondiamo il concetto di tempo con quello di fretta. C'è bisogno di un tempo giusto per mettere a posto un sistema europeo che ha molte fragilità. C'è da parte del management della banca, in collaborazione con operatori finanziari molto qualificati, la messa a punto di un piano che finirà con la ricapitalizzazione nell'ordine di 5 miliardi".

In ogni caso per il ministro non c'è "nessuna urgenza": "È l'occasione per fare il punto formale con le istituzioni più importanti del settore bancario", ha detto, "Se una banca come Deutsche Bank ha qualche problema, ciò ha impatto su sistema europeo e globale. In Italia si dice che ci vuole tempo per risolvere il problema delle sofferenze. Deutsche Bank e altre banche tedesche hanno problemi di altra natura, anche per loro non si deve avere fretta. Serve un quadro coeso".

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 03/10/2016 - 20:34

che bugiardi! il governo ci è dentro fino alla testa!! il povero dirigente rossi, come mai morì? e come mai la banca è ancora al suo posto, nonostante il plateale fallimento? :-) e i soldi per ripianare i fallimenti chi li ha dati? :-) domande scomode vero? ancora piu scomodo è scoprire la verità: la sinistra fa mafia! e questo i cre.tini di sinistra come ANDREA SEGAIOLO, TOTONNO58, ELKID, CONVIENE, LUIGITIPISCIO, ERSOLA, SNIPER, EDO1969, ECC continuano a NON capire!!!

lavieenrose

Lun, 03/10/2016 - 21:57

Il problema è che si è intromesso prima e che MPS è la banca di riferimento del PD. Ca va sans dire...

ammazzalupi

Lun, 03/10/2016 - 22:15

Azzzzz... Il Tesoro è il 1° azionista di MPS. Il MPS fa sparire una montagna di soldi. Il Tesoro "...utilizza questa sua posizione in modo soft, con vigile attenzione a quanto la banca fa.". ARICAZZZZZZ... il 1° azionista vigila... i dirigenti rubano... MPS rischia il fallimento... gli vengono regalati 4,9 miliardi di euro (Monti)... ed ora occorre un aumento di capitale di altri 5 miliardi di e-u-r-oooo...!!! Ammazza quanto vigila il Tesoro!!! Ma dove sono finiti tutti questi soldi? PADOAN... puoi spiegarcelo? Se tu non sei capace... faccelo spiegare da PINOCCHIORENZI...!!!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 04/10/2016 - 00:38

Si, e noi crediamo alle favole. Eravate culo e camicia con questa banca. L'abbandonate ora, dopo averla depredata? Chi sono i responsabili? I giudici così solerti e imparziali, così ligi al dovere, non ci sono più? Sono finiti? Tutti in galera dovrebbero mettervi. La colpa non è di altri.

VermeSantoro

Mer, 05/10/2016 - 07:24

Padoan, Renzi, Consob, governanti senza palle e senza il coraggio di difendere le nostre Banche, capaci solo di andare in Europa a sottoscrivere atti di sottomissione ai poteri forti. Apprendo adesso che hanno vietato la vendita allo scoperto delle azioni MPS.... ci voleva tanto a farlo prima ? Io nella mia ignoranza lo avrei fatto molto prima !

marygio

Mer, 05/10/2016 - 14:41

oggi vale 500ml....ahhhhhhhhhhhhhhhhhhhh