Il mutuo social: boom di prestiti online

Accendere un mutuo è divantata un'impresa, così gli italiani si organizzano sul web. In tanti si stanno convertendo al prestito on line tra privati

Le banche da tempo non prestano più i soldi. Accendere un mutuo è divantata un'impresa, così gli italiani si organizzano sul web. In tanti si stanno convertendo al prestito on line tra privati: in tempi di sharing economy non c’è più bisogno di rinunciare alla vacanza last minute o al dentista. Se gli istituti di credito serrano i cordoni della borsa, c'è il web. ià alla fine di quest’anno il volume d’affari triplicherà rispetto agli 11miliardi di dollari del 2014. Come racconta Repubblica, un algoritmo processa i profili degli utenti e li mette in contatto.

In Italia il sociallending è regolamentato e vigilato dalla Banca d’Italia e gli operatori sono iscritti all’albo degli istituti di pagamento. Chi concede il prestito è garantitodal fatto che la somma - e il relativo rischio di insolvenza- viene spalmata su 50 diversi debitori. In caso di mancato pagamento si ricorre al recupero crediti o si accede ad un fondo di garanzia per i risarcimenti. Gli operatori per il momento sono due: Smartika e Prestiamoci. Il primo offre un rendimento del 5,5 per cento, mentre Prestiamoci usa tre profili di rating. "Ho iniziato con 20 mila euro – racconta Marco, cliente di Smartika - quando sembrava che i prodotti finanziari classici non producessero più nessun guadagno. Mi sono trovato a un bivio: buttarmi omettere i soldi sotto ilmaterasso. L’anno scorso ci sono stati ritardi nei pagamenti delle rate che dovevo riscuotere, ma poi sono riuscito a compensare". Il tassodi interesse è inferiore dicirca 25% a quello praticato dalle banche e le cifre che si possono ottenere sono di tutto rispetto, da 5mila a 25-30mila euro. "Il 70-80% di chi presta ha una buona conoscenza del settore investimenti", spiega il presidente di Smartika, Maurizio Sella, "chi chiede soldi lo fa per consolidare i propri debiti, per spese mediche improvvise o per l’acquisto di auto e moto".

Commenti
Ritratto di blackeagle

blackeagle

Sab, 15/08/2015 - 10:22

Ma maurizio sella, è lo stesso di banca sella? Se si, avete il coraggio di dire pure che le banche non c"entrano?!