Napoletano in freezer, «Sole» nel caos

Il direttore firma la lettera di autosospensione, ma il consiglio rischia di spaccarsi

Guerra totale al gruppo Sole 24 Ore, alla vigilia del consiglio di amministrazione straordinario che questo pomeriggio sarà chiamato a decidere la successione alla direzione del quotidiano davanti al deflagrare dell'inchiesta che ha portato all'iscrizione di dieci persone nel registro degli indagati. Sebbene manchi una comunicazione ufficiale, da quanto trapela da ambienti finanziari ieri sera Roberto Napoletano avrebbe firmato e spedito al cda la propria lettera di autosospensione da ogni incarico.

Il problema tuttavia resta. Non solo infatti la redazione è tornata a chiedere il suo definitivo allontanamento, bocciando ogni compromesso, ma anche in seno al board si stanno delineando sensibilità contrapposte. Da una parte c'è la corrente, identificabile in Luigi Abete e Marcella Panucci, che propende per la linea morbida e quindi per la autosospensione di Napoletano già avvallato nel fine settimana, perlomeno come soluzione immediata, dalla Confindustria di Vincenzo Boccia, che controlla il Sole (67,5%).

Dall'altra c'è però il gruppo dei consiglieri che è invece convinto dell'opportunità di inviare il segnale di un netto taglio con il passato sia all'interno sia all'esterno del gruppo: quindi alla Borsa e, soprattutto, alla magistratura. Una necessità quest'ultima condivisa dalle banche creditrici, impegnate nella trattativa per la ristrutturazione del debito legata al vitale aumento di capitale, dopo i 60 milioni di rosso emersi nei primi nove mesi con il conseguente crollo del patrimonio. La riunione odierna del board si preannuncia quindi infuocata, perché non è escluso emerga una spaccatura, anche con conseguenze oggi imprevedibili.

Dopo lo sciopero a oltranza, che sta impedendo al quotidiano di andare in edicola, ad alzare il muro è stato appunto ieri il Cdr ribadendo, anche via Twitter, che «la gravità della situazione determinatasi negli ultimi giorni non consente di ricorrere a soluzioni pasticciate che non comportino l'effettiva uscita» di Napoletano. Niente mezze misure insomma, ma un definitivo cambio di direttore. Proprio per alzare il pressing non solo un presidio della reazione monitorerà l'evolversi della situazione direttamente dalla sede di Via Monte Rosa, ma tutto è pronto per una protesta pubblica prima dell'inizio del board, che potrebbe riunirsi intorno alle ore 15. Un problema non da poco per la stessa immagine della Confindustria, già da mesi alle prese con le associazioni territoriali in subbuglio. Uscito Napoletano, la guida del Sole dovrebbe essere affiata ad interim ad Alberto Orioli, ma la scelta potrebbe cadere anche su un altro dei vice direttori

Il prossimo appuntamento sarà invece mercoledì, quando l'ad Franco Moscetti, chiamato a gestire il rilancio del gruppo, dovrebbe gettare le basi della ricapitalizzazione insieme all'approvazione dei dati di bilancio. «Provo una grande sofferenza, perché è un grande giornale con una grande redazione. Spero che si trovi presto una soluzione», ha detto ieri Ferruccio De Bortoli a SkyTg24, a cui alcuni guardano per un possibile ritorno alla direzione.

Commenti

luiss_sm

Lun, 13/03/2017 - 09:31

FATE PRESTO!!!!!! ..... a fallire, tanto del vostro giornale non si sentirà la mancanza.

Ritratto di giovinap

giovinap

Lun, 13/03/2017 - 10:27

il sole... sta fallendo per che ha il direttore napoletano , patani unitevi per dara addosso al terrone !...contrordine patani ; è spezino ! sarà per la prossima volta .

Beaufou

Lun, 13/03/2017 - 11:12

E per fortuna che al Sole-24 Ore ci sono fior di economisti che analizzano, studiano e consigliano come condurre l'economia globale... Stessero un po' più attenti a non spendere più di quello che guadagnano, come faceva mia nonna, forse...Ahahah.

ilgrandinato

Lun, 13/03/2017 - 11:19

Mi associo. FATE PRESTO!!

schiacciarayban

Lun, 13/03/2017 - 12:47

Grandi economisti e grandi analisti di mercato sono molto spesso solo dei palloni gonfiati, i preveggenti con la palla di vetro spesso ci azzeccano di più! Il Sole 24 ore ha la stessa credibilità e sicuramente non più delle pagine di economia dei normali quotidiani, un tempo vendeva tanto perchè non c'erano molte alternative e soprattutto perchè aveva un'aurea di "ufficialità" che oggi ha perso. Se condiamo il tutto con manager incapaci, disonesti e strapagati, la frittata è fatta. Hanno affossato un gruppo e non pagheranno mai...

Ritratto di adl

adl

Lun, 13/03/2017 - 12:51

Grande sconcerto nelle file della ONLUS professionale proMINISTERIALE a gratis più fantozziana del rag. Fantozzi. Ora che il MEGAFONO del nullismo CONFINDUSTRIALE è in seria crisi, che ne sarà dei fantasmagorici TELEFIASCO ????? Come si otterranno le CHIARISSIME delucidazioni ANNUALI sulle aberrazioni normative fiscali GENEROSAMENTE profuse AD MOMENTUM ????

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Lun, 13/03/2017 - 14:42

Fate presto !!!!!!!

Tipperary

Lun, 13/03/2017 - 15:35

Napoletano chi? Quello che , governo Berlusconi, a novembre 2011 con lo spread manovrato al rialzo dai soliti noti titolava a caratteri cubitali " FATE PRESTO !" ?.

Mr Blonde

Lun, 13/03/2017 - 16:06

che problema c'è? falsifichiamo un pò i bilanci inventiamo clienti fasulli inganniamo le banche (tanto a noi come insegna il mps i soldi li danno a scatola chiusa mica siamo piccoli artigiani che devono ristrutturare un capannone no? siamo sempre il giornale di confindustria!) poi tanto facciamo un bell'aumento di capitale da far sottoscrivere ai piccoli risparmiatori e il gioco è fatto!! Poi sbuca un leghista qualsiasi e si scorda che mentre questi (l'altro ieri alitalia, ieri mps oggi pop vicenza sole24 ecc domani chi???) fanno i loro comodi si accorciavvano prescrizioni si indebolivano controlli e si depenalizzava il flaso in bilancio INVECE DI AUMENTARNE LE PENE FINO A 20 ANNI DI GALERA. Però tranquilli quando usciremo dall'euro sarà tutto risolto.

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 13/03/2017 - 16:08

Anch'io dico : fate presto. Confindustriali parassiti cacciate il grano e salvate il vostro giornalaccio.

Mr Blonde

Lun, 13/03/2017 - 16:17

ah dimenticavo vogliamo smetterla di finanziare con denaro pubblico giornali e giornaletti vari??? (se mi pubblicate siete bravi...)