«Per noi è un salto di qualità E possiamo crescere ancora»

«Abbiamo una rete capillare aperta fino a sera»

Per Giovanni Risso, presidente della Federazione italiana tabaccai, non c'è dubbio che la decisione di Intesa Sanpaolo di acquisire il controllo totalitario di Banca Itb sia un punto qualificante. Con questa operazione Banca Itb «passa su un piano superiore. Siamo contenti che la prima banca italiana abbia avuto attenzione per il nostro gruppo, per noi è un punto qualificante», sottolinea Risso. Però «ci auguriamo che si continui a parlare di Banca del tabaccaio. Perché si tratta di una realtà rivolta alla nostra categoria, che è nata soprattutto con la nostra categoria. Vorremmo che il termine rimanesse nell'uso comune».

Nell'era digitale molte attività e molti servizi possono essere smaterializzati, ma per altri avere una rete fisica resta indispensabile. «La nostra, quella dei tabaccai, grazie alla capillarità sul territorio e alla professionalità dei rivenditori, da oggi, insieme a Intesa Sanpaolo, sarà in grado di offrire ai cittadini servizi a livelli irraggiungibili per chiunque altro», prosegue Risso.

La Tabaccheria - aggiunge - è aperta dalle ore 7 del mattino alle 20 di sera e ha la possibilità di servire la clientela in un arco molto ampio della giornata. «Noi pensiamo che con questa acquisizione Intesa Sanpaolo si sia resa disponibile sul territorio a fornire servizi molto veloci per il cittadino».

Ma con l'avvio di questi nuovi servizi, anche per le stesse tabaccherie sarà un po' cambiare pelle? «Assolutamente no ribatte il numero uno della Federazione dei tabaccai - noi nel nostro Dna abbiamo la propensione a fornire servizi ai cittadini. Una volta offrivamo prodotti dello Stato, addirittura a suo tempo anche il chinino per supportare i malati di malaria. Ora offriamo francobolli, valori bollati, tabacchi, anche giochi. Siamo a disposizione di tutti i cittadini».

L'acquisizione decisa da Intesa Sanpaolo, è il ragionamento di Risso, «può ampliare le possibilità di servire» il territorio. Il lavoro svolto finora è stato notevole: esiste una rete di oltre 20mila tabaccherie convenzionate con Banca Itb e adesso si può farla crescere ancora: «Ci sarà un'espansione, ci potranno essere altri diecimila punti operativi».

Diversi sono i prodotti e servizi di Banca Itb rivolti ai cittadini, per i quali la banca gestisce, per il tramite della collaborazione dei tabaccai e attraverso una piattaforma informatica proprietaria, servizi di pagamento e di incasso (tra cui tutti i tipi di bollettini, ricariche telefoniche e carte prepagate, tributi F24, voucher Inps). Insomma le tabaccherie rappresentano un canale formidabile per i servizi al pubblico, una rete fruibile molto veloce da parte dei cittadini, prossima alle loro abitazioni. «Siamo soddisfatti conclude Risso di stare con Intesa Sanpaolo, abbiamo la possibilità di crescere assieme».

RaMa