Nuovi guai per Volkswagen: "800mila veicoli irregolari per Co2"

Un'indagine interna rischia di far scoppiare un nuovo scandalo nel gruppo automobilistico tedesco

Non bastava il dieselgate: un'indagine interna di Volkswagen ha fatto emergere nuove irregolarità, relative anche alle emissioni di Co2, che potrebbero coinvolgere circa 800 mila veicoli del gruppo. Uno scandalo che, se dovesse scoppiare, comporta rischi economici per circa 2 miliardi di euro.

Colpiti sarebbero soprattutto i motori diesel, ma, secondo la Dpa, ciò non esclude che possano venire coinvolti anche i motori a benzina. "Il consiglio manifesta profondo disappunto per il rapporto dei periti e sottolinea che la strada intrapresa della trasparenza in vista di un chiarimento andrà avanti con coerenza". La sicurezza dei veicoli, si aggiunge, non è in alcun modo in discussione. Una valutazione affidabile della misura di queste irregolarità al momento non è possibile, aggiunge il colosso tedesco dell'auto, ma Vw si metterà "immediatamente" a disposizione delle istituzioni addette alle omologazioni delle auto "per trarre conseguenze dai fatti rilevati". Il ceo Mueller ha ribadito che il chiarimento di Volkswagen sul dieselgate sarà un processo "senza sconti" per il gruppo di Wolfsburg.

Commenti

Blueray

Mer, 04/11/2015 - 08:32

"Nuove irregolarità, relative anche alle emissioni di Co2"... perché le vecchie irregolarità cosa riguardavano se non le emissioni?

mborrielli

Mer, 04/11/2015 - 08:33

Emissioni di CO2 ? Ma guarda... e secondo loro cosa dovrebbe produrre la combustione di idrocarburi ?

antipifferaio

Mer, 04/11/2015 - 09:06

Sempre gli stessi...ai krukki le regole vanno bene solo quando vanno a loro favore e pronti ad aggirarle come qualunque truffaldino da 2 soldi. La cosa che non capisco è come a questo punto possano ancora dettar legge in Europa quando anche i gatti sanno che sono pari a dei grassatori da strada...