Nuovo fallimento di Letta: il debito pubblico sale ancora

Siamo a quota 2.085,321 miliardi. Da inizio anno è incrementato di quasi di 96 miliardi

Di discorsi se ne fanno tanti. E l'elenco delle buone intenzioni, così come quello delle promesse del governo è lunghissimo. I numeri, però, parlano di una crisi economica che continua a soffocare il Paese. E una situazione, per quanto riguarda i conti pubblici, tuttaltro che rosea. Il supplemento al bollettino statistico di Bankitalia registra un nuovo record per il debito pubblico italiano: a ottobre sale a 2.085,321 miliardi, in aumento rispetto ai 2.068,722 registrati a settembre. Da inizio anno l'incremento è di quasi di 96 miliardi. L'indebitamento che grava su ciascun cittadino italiano, neonati compresi, continua inesorabilmente a salire, mese dopo mese. Non si registrano segnali di sia pur timida inversione di rotta. Ci sono promesse, questo sì. Ma di fatti per ora zero.

Cosa comporta avere un debito pubblico alle stelle? Ormai lo sanno tutti: spesa enorme per pagare gli interessi. Se solo guardiamo ai dati del 2012 l'Italia ha destinato il 5,5% del Pil a coprire gli interessi. La percentuale più alta di tutti i paesi della zona Euro, dove in media la percentuale è ferma al 3,1%. Aumentano gli investitori stranieri: questo è un segnale di rinnovata fiducia nel nostro Paese. Ma vuol dire anche che dipendiamo sempre più dall'estero. Il Giappone, che ha un debito molto più alto del nostro, ha il "vantaggio" di averlo tutto in mano ai propri cittadini. Tra l'altro la Banca del Giappone manterrà la sua politica monetaria espansiva (perché non ha i nostri vincoli Ue) finché l’inflazione non si stabilizzerà intorno all’obiettivo programmato (2%).

Il Bollettino della Banca d'Italia evidenzia che il Fisco ha incassato 1,442 miliardi in meno nei primi 10 mesi dell'anno rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Anche questo, evidentemente, è un segnale della forte crisi. Il gettito relativo al periodo gennaio-ottobre 2013 si è attestato a 307,8 miliardi, contro i 309,3 miliardi dello stesso periodo del 2012 (-0,46%). Numeri assai poco rassicuranti.

Commenti

Nickulow

Ven, 13/12/2013 - 13:04

Vi ricordo che pdl e pdmenoelle "governano" assieme

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Ven, 13/12/2013 - 13:11

Insomma, lo stesso andamento di quando governava PDL e affini.

unosolo

Ven, 13/12/2013 - 13:12

Oltre a non aver pagato i debiti verso i creditori il debito è salito maggiormente , qualcosa non torna , troppo spreco istituzionale e politico , non è solo il governo a sprecare i nostri soldi ma anche comuni , regioni e province , troppi parassiti con troppi sprechi , stipendi da dirigenti e manco lo sono , senza produzione sono soldi sprecati , ma quei soldi sono dei lavoratori , inutile cercare di fermare le manifestazioni di affetto verso il governo sordo e cieco al richiamo del popolo lavoratore , quel popolo era capito solo dal Berlusconi che è stato ostacolato anche dai personaggi insediati tra le sue file , si quei personaggi oggi sappiamo perche frenavano tagli e crescita agevolando le banche e le finanziarie , nessuna difesa al Berlusconi ma solo attacchi contro un grande imprenditore che non ha mai avuto aiuti dallo stato come gli Agnelli FIAT , cosa ne sanno i veterani politici che ancora covano odio , il governo deve uscire a piedi e provare a vivere con 1200 euro x mese non al giorno. Non esiste un sordo peggio di colui che non vuol sentire , o forse non mollano i diritti che si sono regalati per sovvenzionare i partiti , allora è vero che esiste il finanziamento occulto veso i politici , guarda caso quei soldi sono nostri quelli che versiamo per i servizi , loro se li dividono e sprecano .

Ritratto di pisistrato

pisistrato

Ven, 13/12/2013 - 13:14

E la corte costituzionale ancora a dire che le pensioni d'oro non si possono tagliare....

max.cerri.79

Ven, 13/12/2013 - 13:15

Fino a che si cercherà di rimediare tassando il popolo salirà sempre

Nebbiafitta

Ven, 13/12/2013 - 13:35

Se nel bilancio dello stato non si interviene con un taglio secco di almeno 100 miliardi di spese improduttive e una riduzione progressiva del peso fiscale, siamo inesorabilmente destinati al fallimento. Il debito cresceva con Berlusconi, è cresciuto con Monti e continua a salire con Letta. Se non si ha il coraggio di tagliare i rami secchi, escludendo pensioni e sanità, nessuno sarà in grado di risolvere la questione. Le parole e la buona volontà senza i fatti non servono a nulla.

carpa1

Ven, 13/12/2013 - 13:41

Mi sbaglio o Letta, nel suo discorso sulla fiducia, solo mercoledì (l'altro ieri) aveva detto che per la prima volta da vent'anni il debito pubblico non è aumentato? Forse non capisco più la mia lingua madre.

Ritratto di KNight

KNight

Ven, 13/12/2013 - 13:55

10 di governo del pregiudicato -> debito quasi raddoppiato

carpa1

Ven, 13/12/2013 - 14:04

@KNight. Negli altri undici anni in cui non ha governato di quanto è diminuito il debito? Mi ragguagli per favore, perchè mi devo essere perso qualche cosa.

egi

Ven, 13/12/2013 - 14:19

E continuano a non tagliare i costi loro, naturalmente.

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Ven, 13/12/2013 - 14:23

CONTINUANO NELLA LORO ASSURDA POLITICA ED ECCO I RISULTATI, DIMOSTRANO DI ESSERE DEGLI INCAPACI ED INCOMPETENTI. DEVONO CAMBIARE ROTTA, TAGLIARE LE SPESE(SONO PARTITI IN 12 PER I FUNERALI DI MANDELA) E VIA GLI ENTI INUTILI,SENATORI A VITA, SUPERSTIPENDI E VIA, VIA TUTTI GLI ALTRI SPRECHI, AUTO BLUE ECC ECC

vince50_19

Ven, 13/12/2013 - 14:32

KNight - il debito pubblico è rimasto pressocchè stabile fra il 104 e il 106% dal 2004 al 2009.. Poi c'è stata l'impennata dovuta più che altro ad una situazione mondiale deficitaria per effetto dei subprime tossici made in Usa che hanno messo a soqquadro il mondo della finanza, in particolare quello delle banche, compresa Mps e qualche altra banca italiana che è "agli sgoccioli".. Dopo che è arrivato Monti al governo (con certi "risvolti" che hanno ingabbiato SB che, se vuole posso pure spiegarglieli) sono aumentate le tasse, la crescita è andata a farsi benedire e siamo arrivati a oltre il 120% nel debito con punte che si avvicineranno al 130% il prossimo anno, salvo che non si decidano sul serio a finanziare la crescita dell'economia italiana, tendendo d'occhio i 60-70 miliardi annuali di interessi da pagare sul debito pubblico, con altri 54 miliardi da pagare per il M.e.s. .. che la Germania usa per i cavoli suoi mentre dovrfebbe essere appannaggio dei pèaesi più indebitati, per aiutarli.. Bene, adesso facciamo gli auguri a questo governo: vediamo dove andremo a finire (per me ancor peggio)! Per il resto, mi stia bene..

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Ven, 13/12/2013 - 14:33

NEGLI ANNI 50 ,EPOCA BOOM ECONOMICO, FIORIVANO LE INDUSTRIE, IL COMMERCIO, SI APRIVANO NUOVE ATTIVITA',IL LAVORO FIORIVA, OGGI TUTTO QUESTO E' SVANITO NEL NULLA,PER COLPA DELLA STUPIDITA' DEI NOSTRI POLITICI, I QUALI NON FANNO IL LORO DOVERE, MA PENSANO SOLTANTO ALLA POLTRONA.

Libertà75

Ven, 13/12/2013 - 14:33

@knight può indicare dati e fonte, senza qualunquismo. Poi sono 2 anni che tra Monti e Letta il debito aumenta assieme a disoccupazione. Non riesco ancora a trovare uno che mi riesca a spiegare come queste 3 finanziarie siano positive per il sistema economico.

Ritratto di stufo

stufo

Ven, 13/12/2013 - 14:34

Quasi cento miliardi in un solo anno...e questi sarebbero i salvatori della patria .... Ed insorgono pure se vengono criticati ? Abolire la 180, subito.

Ritratto di stenos

stenos

Ven, 13/12/2013 - 14:38

Colpa di Berlusconi.

Ritratto di KNight

KNight

Ven, 13/12/2013 - 14:40

@carpa1. Di niente è diminuito. E' solo tenero e un po patetico vedere queste notizie solo perchè al governo e in parlamento non c'è il padrone. Ai tempi i ristoranti erano pieni, del debito pubblico non se ne parlava e la crisi era una invenzione dei comunisti.

Ritratto di KNight

KNight

Ven, 13/12/2013 - 14:52

Ecco la fonte. http://www.blia.it/debitopubblico/index.php Dal 2008 al 2011, quando ha governato il miglior statista degli ultimi 100 anni, il debito pubblico è passato dal 106 al 120%. Gli altri non hanno saputo fare di peggio.

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Ven, 13/12/2013 - 14:52

consiglio di cominciare a ritiravi i soldi dalle banche prima che sia troppo tardi, o lasciatene davvero pochi, gli usurai della BCE i proprietari degli Euro tra poco ve li sequestreranno costringendo il Governo ad emanare leggi in tal senso. Stimo non + di sei mesi di tempo, quando cadrà Letta verremo commissariati e vi preleveranno il 10% dei conto correnti per cominciare come a Cipro e Grecia, chi può se ne vada a vivere fuori dalla zona Euro specialmente se ha figli piccoli.

gneo58

Ven, 13/12/2013 - 15:02

riduzione del debito pubblico ? tagli, tagli, tagli soprattutto nell'amministrazione pubblica - cosa che nessuno mai fara' perché inpopolare

sagittario47

Ven, 13/12/2013 - 15:08

questo significa che tutti i sacrifici non sono serviti a nulla. Andate a casa LADRONI.

unosolo

Ven, 13/12/2013 - 15:23

eppure in interviste sia il Letta che i suoi tirapiedi non fanno altro che elogiarsi del lavoro fatto , ebbene facciamo in modo di farli vivere con soli 1200 euro x mese e il solo rimborso del viaggio , se fuori regione, e il rimborso dell'affitto di appartamento in periferia , solo in codesto modo possono capire cosa vuol dire LAVORARE , auguri , le parole non le sentono , troppi soldi e auto con scorta li isolano dalla realtà.

canaletto

Ven, 13/12/2013 - 15:25

ANCHE UN BAMBINO LO CAPIREBBE. SE CONTINUIAMO A EMETTERE CERTIFICATI DL TESORO PER RIMBORSARE CAPITALE E INTERESSI DI QUELLI CHE SCADONO IL GIORNO DOPO, L'AUMENTO CI SARA' SEMPRE. BISOGNA TAGLIARE DRASTICAMENTE SPESE PUBBLICHE, STIPENDI AI POLITICI, ABOLIRE I PRIVILEGI DELLA CASTA. INCASSARE I SOLDI DA DE BENEDETTI SENZA DARGLIENE ANCORA, COLPIRE GLI INDUSTRIALI EVASORI ADERENTI ALL'ARMATA ROSSA CHE PRODUCONO ALL'ESTERO NASCONDENDO I REDDITI AL NOSTRO PAESE E COSTRINGENDO LA GENTE ALLA FAME, ALLORA SI CHE CI RISOLLEVIAMO

Silvio B Parodi

Ven, 13/12/2013 - 15:27

tra Monti e Letta ... sono quattro anni e l'Italia come va??? disoccupazione al massimo tasse al massimo suicidi al massimo, aziende chiuse al massimo miseria nera per 8 milioni di italiani ma come??? avete brindato quando Berlusconi e' stato deposta dal re Napolitano nel 2011 dicendo ... finalmente ora l'Italia si risollevera' beh????? ARIDATECE EL BERLUSCA.

Silvio B Parodi

Ven, 13/12/2013 - 15:28

tra Monti e Letta ... sono quattro anni e l'Italia come va??? disoccupazione al massimo tasse al massimo suicidi al massimo, aziende chiuse al massimo miseria nera per 8 milioni di italiani ma come??? avete brindato quando Berlusconi e' stato deposto dal re Napolitano nel 2011 dicendo ... finalmente ora l'Italia si risollevera' beh????? ARIDATECE EL BERLUSCA.

Ritratto di Willy Wonker

Willy Wonker

Ven, 13/12/2013 - 15:45

A questo punto e meglio essere govrnati dai tedeschi o nordici piutosto che da questi ignoranti incapaci, rufiani e mafiosi!! Neache se cristo viene in terra, salva questo paese dai danni che hanno fatto assieme ai schiavi della PA con leggi assurdi che attentano all sovranità ed il buon senso, senza contare che qualche imbecille di magistrato lo indagarebbe. Ormai si salvi chi può!

Ritratto di Willy Wonker

Willy Wonker

Ven, 13/12/2013 - 15:50

Vorrei sapere da dove prendono i soldi per i salari della PA se le aziende ed imprese sono diminuite! Poi il debito lo devono pagare a chi? Alle banche no! Qualli banche? Alla BCE? Ma se siamo noi azionisti!! Partecipiamo ad un sistem viziato che ci vede dare soldi al BCE per poi averli indietro in quantità minore dovendo pagare interessi e faccendoci dire che siamo dei cattivi bambini!! Situazione surreale e ridicola!!

Libertà75

Ven, 13/12/2013 - 16:34

@knight, in primis le tabelle vanno contestualizzate, il dato del 2007-2011 è dovuto a 2 fattori: 1) durante la crisi internazionale non ci si mette a fare manovre lacrime e sangue perché altrimenti raddoppi gli effetti della crisi. E lei come Monti e Letta non l'avete capito ma ancora vi vantate di essere sicuri della verità (cioè meglio tanti disoccupati e una decrescita infelice). 2) in quel periodo dovrebbe sottrarre i soldi che l'italia ha versato ai vari meccanismi salvastati (circa la metà di quella esposizione). Infine per farle notare la sua falsità ideologica può usare la stessa tabella per notare che i governi Monti-Letta hanno fatto peggio. Spiace vedere persone che argomentano dandosi del torto da sole. Buonaserata

electric

Ven, 13/12/2013 - 17:17

Tra poco i soldi che il fisco ci espropria non basteranno neppure a pagare gli interessi.

electric

Ven, 13/12/2013 - 17:22

@ knight: guarda che con Berlusconi al governo il debito pubblico ha diminuito fortemente la sua crescita, pur con un governo molto meno oppressivo in fatto di tasse. Informati, prima di sparare baggianate.

electric

Ven, 13/12/2013 - 17:31

Ma esistono ancora gli scemetti di turno che come scimmie ammaestrate continuano a giudicare Berlusconi pregiudicato? Mi riferisco a KNight e qualcun altro ,buoni solo a sparare falsita', tipo che il debito pubblico con Berlusconi sarebbe raddoppiato. Sono solo indottrinati di stupidita', e nient'altro.

electric

Ven, 13/12/2013 - 17:43

Dati Istat/Banca d Italia: nel 2008 salito di 64 milioni. Nel 2009 di 106 mil. nel 2010 di 82 mil. Nel 2011 di 56 mil. Media: 77 milioni/anno. Con Monti e' salito di 82 mil. e con Letta di 96 mil., pur con regimi di altissima tassazione. Mi sembra che ci sia una bella differenza...

electric

Ven, 13/12/2013 - 17:45

Scusate, il mio intervento precedente era riferito a miliardi, non milioni. Il risultato comunque e' lo stesso...

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 13/12/2013 - 20:39

c'è una canzone che dice: finchè la barca va lasciala andare....peirè negli anni 50 non c'era niente ne tele ne frigoriferi niente ora è tutto saturo, nella spazzatura ora trovi bici funzionanti pc radio televisioni ancora funzionanti almeno qui in Germania lì lo so andate a cercare cibo nei cassettoni.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Sab, 14/12/2013 - 09:23

comunque avete il sole ,che non ha prezzo...che bello per un disoccupato in Italia andare ai giardinetti con il sole sentire il cinguettio degli uccelli essere liberi la natura il sole il vento, mentre qui essere sul lavoro, fuori nuvolo.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Sab, 14/12/2013 - 12:39

Un forum internazionale sui collegamenti ferroviari tra la Cina e l'Europa si è tenuta Mercoledì nella città di Zhengzhou, capitale della provincia di Henan della Cina centrale. Per celebrare l'evento, il governo provinciale ha detto che più treni merci che circolano cominciano il prossimo anno tra la nazione asiatica e il continente. MEDITATE IN ITALIA CI SONO PROBLEMI A COLLEGARE BARI CON,,,NAPOLI,TRENI DA FAR WEST..da qui si vede se i comunisti cinesi sono come i vostri italiani.