Ok del governo all'aiutino per Mps

Il Tesoro apre alla proroga dei Monti Bond. Mediobanca si candida alla regia del dopo stress test

Le banche riprendono fiato in Piazza Affari, mentre il mercato si riposiziona su Mps (+1,4%) dopo la debacle di lunedì (-21%) causata dagli stress test. Il governo Renzi - dice il responsabile banche del ministero dell'Economia Alessandro Rivera - non è contrario a concedere a Rocca Salimbeni più tempo per rimborsare il miliardo di Monti bond che ha ancora in pancia, e in particolare a rinviare i 750 milioni in scadenza nel 2015-2016. Lo stratagemma serve per tagliare della stessa cifra il fabbisogno rispetto ai 2,1 miliardi emersi domenica. Possibile anche una conversione in azioni, ma il Tesoro è freddo davanti a una operazione che sarebbe una statalizzazione. Per Carige (+0,6% in Borsa) si torna invece a parlare di un interesse di Andrea Bonomi, che si era già affacciato sulla ricapitalizzazione della scorsa estate. A Genova il finanziere reincontrerebbe Piero Montani, il banchiere cui aveva affidato il rilancio di Bpm sotto la regia di Bankitalia. Così come, in alternativa, si vocifera di possibili nozze tra Carige e Piazza Meda.

Ieri Genova ha intanto definito la travagliata vendita delle sue controllate assicurative al fondo americano Apollo: 350 milioni l'incasso, con un beneficio di 100 milioni in termini di patrimonio valido per il registratore di cassa della Bce (il «Cet 1») rispetto agli 800 circa da recuperare per la Bce. Il resto sarà rimediato tra l'aumento di capitale da almeno 500 milioni (già garantito fino a 650 da Mediobanca), la vendita di alcune quote di minoranza (50 milioni l'impatto stimato sempre in termine di Cet 1), del credito al consumo e, se necessario, di Cesare Ponti (100 milioni). La vendita ad Apollo prevede anche un accordo distributivo di bancassurance, il confronto con il valore di carico storico delle polizze, tradisce tuttavia una minus di 170 milioni.

In pratica, lo spazio di manovra per chi vende è risicato e lo sarà ancora di più per Monte Paschi, perché il mercato è conscio che si tratta di operazoni forzate. In particolare, Siena potrebbe liberarsi, oltre che di Consum.it (in gara lo stesso Apollo e il tandem Deutsche Bank-High Bridge), del factoring, dei crediti problematici (sarebbe interessato Davide Serra), e di pacchetti di filiali nel nord ovest ex Antonveneta.

Mediobanca è comunque pronta a correre al capezzale di Rocca Salimbeni: «Non ho dubbi che Mps riuscirà a superare le sue difficoltà», ha detto l'amministratore delegato Alberto Nagel, ribandendo che Piazzetta Cuccia «è molto vicina» e «collabora molto volentieri» con il Monte (esiste già un accordo distributivo con Compass), pertanto offre «molto volentieri» il proprio aiuto di banca d'affari per trovare una soluzione allo shortfall da 2,1 miliardi: Mps si è affidata a Ubs e Citi.

Nagel ha poi candidato Mediobanca a fare da pivot all'intero riassetto del sistema, seguendone sia le ricapitalizzazioni sia il risiko.

«Numerosi attori si sono già rotti i denti nel credito al consumo, non sarà facile cedere con soddisfazione attività in un'economia stagnante», avverte però un analista. Simile la situazione per le filiali, ormai considerate da banche votate alla multicanalità un mezzo da ripensare.

Sul tavolo di Viola e del presidente Alessandro Profumo anche il lancio di strumenti computabili a patrimonio ( additional Tier One ) ma nelle Sim si calcola che Siena per «sistemarli» potrebbe trovarsi a pagare una cedola del 9-10%, e quindi a erodere i suoi margini. In ogni caso il piano dovrà essere accettato non solo dalla Bce ma anche dall'Unione Europea, da cui dipende il vecchio piano di salvataggio di Rocca Salimbeni. Superata l'immediatezza, Siena valuterebbe poi la fattibilità di un'aggregazione con un gruppo europeo: si parla di Bnp Paribas, che controlla Bnl.

Commenti

Rossana Rossi

Mer, 29/10/2014 - 10:13

Ti pareva......e io pago!

giovauriem

Mer, 29/10/2014 - 10:14

ultima chiamata ! togliamo i risparmi dalle banche,facciamole fallire,qualcuno può obiettare ma in casa li possono rubare,si,può succedere,mentre tenendoli nelle banche è certo che succede

cgf

Mer, 29/10/2014 - 10:25

non si possono sollevare certi [s]coperchi!! deve passare prima la prescrizione ed il Partito sarà salvo.

Ritratto di .viva£itag£ia...

.viva£itag£ia...

Mer, 29/10/2014 - 10:30

solito copione i pd2isti depredano, gli itaglioni pagano

Ritratto di marforio

marforio

Mer, 29/10/2014 - 10:35

Pare che tuttoil sistema bancario sia in mano ai compagni.Si riesce a capire il perche di questa crisi cominciata con il sinistroide baraccato.

frateindovino

Mer, 29/10/2014 - 10:35

non c'è altro da fare purtroppo, va aiutata fino alla morte, e poi e poi e poi........è la banca dei buoni..suvvia non scherziamo, è successo..che ci volete fà....non lo hanno mica fatto apposta, lo hanno fatto "per davero" dicono ad arezzo, non è mica la banca dei cattivi come mediolanum tanto per fare un nome a caso....quindi gente non ci lamentiamo del buongoverno, lo fanno per noi.Te capì?

Ritratto di dlux

dlux

Mer, 29/10/2014 - 10:54

Aiutini? Ancora? E se fosse stata una banca "di destra", la sinistra italiana, tanto prodiga con i suoi, avrebbe concesso aiutini?

edo1969

Mer, 29/10/2014 - 10:57

marforio ah ah ah "tutto il sistema bancario in mano ai compagni"!! aaaaaah ah ah ah ah ah ah allora dai create la banca dei bananas e portate i soldi ad Arcore ah ah ah non ci posso credere, oggi la bananas d'oro del giorno la vinci tu

piertrim

Mer, 29/10/2014 - 11:03

Ancora? Mettete in galera i responsabili e no all'aiutino.

albertzanna

Mer, 29/10/2014 - 11:05

AIUTINO??? Forse, ma ne dubito, un giorno sapremo quanto consistente sarà stato l'aiutINO...... Non dimentichiamo che la banca MPS è "rossa cremisi", che questo governo è targato PD, che già un aiutino è stato fornito da Mari-o-Monti, 3.9 miliardi di euro, nel 2012 e che Renzi ha tutto l'interesse a salvare la MPS, assieme alla Carige (ci scommetto), perchè il tutto aiuterà lui a consolidare il suo potere dentro la roccaforte piddina (o piccina - da PCI - per chi sa leggere). Albertzanna

Mechwarrior

Mer, 29/10/2014 - 11:33

Fantastico come certi elementi siano riusciti a portare al fallimento una banca che esiste da più di 500 anni

edo1969

Mer, 29/10/2014 - 11:36

albertzanna ... non lo saprai mai in quanto consiste semplicemente perchè è una frottola del giornale. Ogni tanto informati anche da altre fonti. E tu naturalmente ci fai su un castello, fino all'imancabile PCI. Esci dal freezer zanna bianca.

Giorgio5819

Mer, 29/10/2014 - 11:39

Dove sono i grandi magistrati italiani solerti e intransigenti? Forse alla festa dell'unità.

cgf

Mer, 29/10/2014 - 11:54

@edo1969 se nel cielo c'è un raggio di sole che esce dalle nuvole non è soleggiato il meteo. cmq tra fusioni, fondazioni, privatizzazioni etc etc la storia del sistema bancario italiano è sempre stato ad appannaggio di PSI/PCI/PDS/PD. Riguardo Mediularum di cui la maggioranza non si trova ad Arcore, bensì a Basiglio, i propri clienti li va a cercare casa x casa a differenza di UNIPOL che 'consiglia' di aprire c/c presso di lei agl'amici e nessuno ha [finora] obbligato la LegaCOOP [e PD] a cedere le quote mentre invece in quel di Arcore...

hectorre

Mer, 29/10/2014 - 12:04

tranquilli i sinistrati sanno gestire bene i loro affari...e se non ci riescono,sanno dove attingere il denaro....anche dal portafoglio dell'ingenuo edo1969

alby118

Mer, 29/10/2014 - 12:16

Aiutino a ladri legalizzati quali i dirigenti di alcune banche, aiutino a clandestini o immigrati senza lavoro, sempre più delinquenti impuniti che fanno il bello e cattivo tempo nei nostri paesi, e a noi Italiani Onesti ? Tasse e calci in c..o !! Viviamo in un paese che definire di m.e.r.d.a è riduttivo.A quando l'ora X ?

edo1969

Mer, 29/10/2014 - 12:30

cgf - 11:54, boh sarà ma che la "storia del sistema bancario italiano è sempre stato ad appannaggio di PSI/PCI/PDS/PD" è la prima volta che lo sento. Se lei lo afferma con tale sicurezza l'avrà forse letto da qualche parte, sarei curioso di sapere dove... pero' non mi dica "lo sanno tutti" per favore.

Nonmimandanessuno

Mer, 29/10/2014 - 12:30

Banco di Napoli, Banca del Salento: partendo dal PCI per arrivare al PD -ma forse fra poco ricambieranno ancora sigla sperando di confondere qualcuno- si sono sempre ben esercitati in questi giochetti. ABBIAMO UNA BANCA? Si pagata dagli italiani.

Duka

Mer, 29/10/2014 - 12:58

GRANDISSIMA SCHIFEZZA!!!! E Napolitano che dice?

Ritratto di lettore57

lettore57

Mer, 29/10/2014 - 13:19

@edo1969 grazie, ogni suo post ci ricorda che, al peggio, non c'e' mai fine. Il fatto che ride solo lei per cio che scrive non le fa venire nessun dubbio vero?

edo1969

Mer, 29/10/2014 - 13:25

Nonmimandanessuno ... banco dell'Irpinia, ricostruzione post-terremoto anni '80, Ciriaco De Mita. Comunista anche lui? Perchè non smettiamo tutti con questo giochino tutto italiano "noi siamo il bene, loro il male, ed ecco le prove", io sono stufo di sentirlo lei no? Se cominciamo a guardare ai fatti in modo obiettivo ne guadagna il Paese e non mi dica per favore "lo dica ai suoi amici comunisti" o altre risposte del genere

edo1969

Mer, 29/10/2014 - 13:28

lettore57 se lei mi dimostra con almeno qualche straccio di documentazione che "tutto il sistema bancario è in mano ai compagni" la smetto subito di ridere glielo garantisco

cgf

Mer, 29/10/2014 - 13:40

@edo1969 lei è piccolo [di età] e ha [sempre?] studiato poco cmq mai stato attento a quello che succede, le consiglio di [ri]passare il periodo Craxi-Amato e D'Alema/xxxxxxxx, non per nulla si diceva che un certo palazzo era l'unica banca d'affari al mondo dove non si parlava inglese. p.s. ci sarebbe da parlare poi parecchio sul credito cooperativo e non solo in Italia dove l'italiano come lingua parlata è quasi un must....

edo1969

Mer, 29/10/2014 - 14:17

attenzione ora arriva baio57 e vi dice che Carige è "in profondo rosso" quindi è una "banca rossa"

Ritratto di marforio

marforio

Mer, 29/10/2014 - 14:18

@CGF-Ci hai pensatu tu ,(permettimi di darti il tu ) a rispondere a quel ritardato mentale che possibilmente non sa chi comanda nella finanza, i compagni sarebbero altrimenti gia spariti se non fosse come ho scritto io.Di a quel cafone anche che a Walls steet oramai ,ci sono rossi cocomeri al comando.

Ritratto di marforio

marforio

Mer, 29/10/2014 - 14:24

edo1969-Oro di dongo , poi i vari furti partigianali , banca nazionale del lavoro ,cosi fino a MPS.Da aggiungere i conticorrenti russi svuotati nel 1989 e confluiti nelle banche rosse .Le varie casse risparmio empoli firenze grosseto , genova imperia alessandria , parma ,piacenza ,reggio emilia, imola ,forli , bologna, modena , puoi continuare tu se vuoi hai ancora ben 130 circa banche da elencare.

edo1969

Mer, 29/10/2014 - 14:38

cgf ...certo e al "certo palazzo" di cui parla ci sono stati sempre solo i comunisti vero? amici suoi mai? DC, poi FI o roba del genere ? e poi perchè scrive xxxxxxxx scusi? per dare un'aura di mistero alle sue colossali stupidaggini?

lamwolf

Mer, 29/10/2014 - 14:38

Con Monti, la tassa del'Ici e adesso un altro aiutino dopo lo scempio comunista della dirigenza del Mps. Stufi di aiutare chi ha preso per il culo e ha rubato ai clienti. Aiutiamo le milioni di famiglie in povertà e che non arrivano a fine mese. Aiutiamo i giovani volenterosi che non trovano lavoro, aiutiamo chi sta perdendo il lavoro e chi come gli alluvionati dalla Toscana all'Albinia alla Liguria a Genova non ha ricevuto dopo due volte alluvionati un 2 anni un centesimo. Vergogna Stato!

albertzanna

Mer, 29/10/2014 - 15:09

EDO1969 - lei è la dimostrazione del famoso detto "al peggio, a sinistra non c'è mai limite".

coccolino

Mer, 29/10/2014 - 17:34

ENNESIMA FOLLIA A SPESE DEGLI ITALIANI.....IL MONTEPESCHI, PER IL NOSTRO BENE, DEVE FALLIRE !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

chicolatino

Mer, 29/10/2014 - 20:15

edo1969: Io non la penso come Lei, ma ritengo Mps vada aiutata soprattutto per l'effetto domino che si genererebbe nel settore e nell'economia italiana (vivo in Usa da un bel po' e Lehman Brothers fa' scuola)..ma con pacatezza le chiedo se al posto di Renzi ci fosse stato Fitto (non dico Berlusca) e al posto di Mps ci fosse stata Mediolanum o Fondiaria-Sai a cui lo stesso Fitto avesse concesso di ritardare il rimborso del Bond, Lei come avrebbe reagito? Sinceramente...saluti

Giorgio5819

Gio, 30/10/2014 - 11:27

Che tradotto in italiano significa: ok del governo golpista per togliere agli italiani altri soldi da immettere nelle casse della banca del partito. Alla faccia dei deficienti che ancora credono alla sinistra.

edo1969

Gio, 30/10/2014 - 13:46

per chicolatino Mer, 29/10/2014 - 20:15 io una risposta gliel'avevo anche scritta ma ovviamente.. censored, mi dica lei che ci possiamo fare

Nonmimandanessuno

Ven, 07/11/2014 - 17:59

#edo 1969- Anch'io sono stufo, ma delle favole che il Pd e i suoi antenati, hanno provato a raccontare in materia di moralità diversa. Basta leggere L'Oro di Mosca , per capire quanto foste interessati al bene comune, o alla tutela dei lavoratori. A De Mita in tv qualcuno diede espressamente del ladro. Voi, invece, volete far credere anche a chi, differentemente dai vostri iscritti/simpatizzanti, ha passato la comunione da un pezzo, che il caso Mps, sia ineluttabilmente opera del destino, da foraggiare nell'interesse di tutti; mentre invece interessa solo voi! E qui molti provano a farglelo capire.