Padoan a Bruxelles assicura: "Cuneo con tagli alla spesa"

Il ministro dell'Economia all'Eurogruppo per illustrare il programma del governo Renzi: "Effetti significativi in 2-3 anni"

Pier Carlo Padoan è volato a Bruxelles e ha illustrato all'Eurogruppo il programma del nuovo governo, aggiungendo che si tratta di un piano i cui effetti potranno essere visti solo tra qualche tempo. "Bisogna cominciare subito", ha detto, "I risultati saranno crescenti nel tempo e probabilmente veramente significativi nel giro di 2-3 anni".

"Il programma è basato su aggiustamenti strutturali improntati su orizzonti temporali di medio termine cioè l’orizzonte che si è posto il governo", ha spiegato il ministro dell’Economia alla fine del vertice, aggiungendo che per quanto riguarda il cuneo fiscale l'ipotesi è quella di coprire la sua riduazione"in modo permanente da tagli di spesa". Una condizione - dice - "importante per garantire la sostenibilità di bilancio".

Parlando della ripresa e delle stime sul pil (riviste al ribasso dall'Europa nei giorni scorsi) Padoan ha poi sottolineato che "i numeri che abbiamo sott’occhio sono più vicini a quelli della Commissione di quanto non fossero in passato". "Il mio atteggiamento è di esser prudente, preferisco tenermi basso", ha precisato, "L’Italia viene in Europa per fare delle cose non per chiedere dei favori. Alcuni degli squilibri sono ben noti a tutti da tempo e sono impedimenti alla crescita. Il governo saprà comunque dare una risposta adeguata nel rispetto dei vincoli assegnati".

Per quanto riguarda poi i debiti delle Pa con le imprese, il ministro ha assicurato che il governo "sta lavorando ad uno strumento legislativo che colleghi il completamento del processo di pagamento al riassetto permanente del sistema, per evitare che l’accumulo si ripresenti". Il provvedimento potrebbe arrivare sul tavolo dell'esecutivo già nel Cdm di mercoledì.

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 10/03/2014 - 20:16

che incredibili paraculi! le stesse misure di cui ora parla padoan le aveva già fatte Berlusconi! ora la sinistra si prende i meriti non suoi e in più dirà che questo Berlusconi non l'ha fatto. come possono essere cosi paraculi e con una faccia tosta così bestiale? se queste misure fossero state attuate 3-4 anni fa, ora staremmo MOLTO meglio di tutti, e questo non fa piacere alla sinistra! ecco perchè hanno fatto quelle porcate come i processi farsa! bestie! e i sinistronzi come xgerico, mark61, blackmen, dreamer_66 ecc continuano a credere alle menzogne comuniste....

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Lun, 10/03/2014 - 21:00

i massoni che si stringono le mani mentre a voi cittadini vi impoveriscono e vessano per dare i soldi all'Ucraina, nuova conquista dei VOSTRI PADRONI GLI ILLUMINATI DEL NUOVO ORDINE MONDIALE. TAGLIARE LE SPESE VUOL DIRE MINORI DETRAZIONI FISCALI PER TUTTI VOI COSA CREDETE CHE SI RIDUCONO LO STIPENDIO O I VITALIZI ? POVERI CREDULONI INGENUI.

moshe

Lun, 10/03/2014 - 23:41

Come per i precedenti governi staliniani di re giorgio, di parole ne hanno dette a fiumi, purtroppo non hanno ancora ridotto di un solo centesimo i costi della politica e del quirinale, per non parlare degli stipendi vergognosamente schifosi dei vari dirigenti statali.

Ritratto di davide1967

davide1967

Mar, 11/03/2014 - 07:03

l'ennesimo traditore della patria e del popolo italiano, non eletto da nessuno che stringe la mano al principale euro tiranno,topo di fogna,non eletto da nessuno, che lavora strenuamente per espropriarci di tutto e sottometterci all assurdita del NWO.

oasicarlos

Mar, 11/03/2014 - 07:40

Prostrato ai poteri UE. "Il mio atteggiamento è di esser prudente, preferisco tenermi basso" ... che scoperta idiota, siamo nella m. più totale. Ci ha detto dove taglierà la spesa pubblica? Sempre a scapito del popolo come ad esempio sulla sanità? E se così fosse taglierà dove ci sono sprechi? O quelli sono intoccabili tipo i 6.000 dipendenti della Usl di Cosenza, città di appena 70.000 abitanti!!!

Salvatore1950

Mar, 11/03/2014 - 08:32

ecco un altro che e' andato a fare la voce grossa a Bruxelles: " noi non veniamo a chiedere favori all'Europa" ha sentenziato " sappiamo cosa fare..bene vuol dire che avevamo un altro salvatore della patria e lo tenevamo nascosto....all'opera dunque...