Partite Iva, 1,5 milioni di lavoratori a rischio accertamento

Il software per la compilazione delle pagelle fiscali è pronto. Attenzione al voto: chi ne riceverà uno basso potrà subire controlli da parte dell'Agenzie delle Entrate

Se da una parte il software per la compilazione delle pagelle fiscali per le partite Iva è pronto, dall'altro secondo le stime elaborate dal Sose, la Società per gli studi di settore, 1,5milioni di lavoratori autonomi non otterrà la sufficienza. Come spiega il Messaggero, con i nuovi indici sintetici di affidabilità fiscale (Isa) che prendono il posto degli studi di settore, verrà dato a ciascun contribuente un voto da 1 a 10.

Per ottenere la sufficienza bisognerà prendere però almeno un 7. Ma solo chi avrà un punteggio pari o superiore al 8 avrà diritto a una serie di vantaggi burocratici. Chi, al contrario, riceverà un voto pari o inferiore a 6 potrà subire controlli mirati da parte dell'Agenzie delle Entrate. In totale sono 3,5 milioni le partite Iva che dovranno vedersela con il nuovo strumento.

Il ministro dell’Economia, Giovanni Tria, ha firmato la proroga di 20 giorni per i versamenti relativi agli indici sintetici di affidabilità. La scadenza è stata rinviata quindi al 22 luglio.

Secondo uno studio del Sose però il 40% dei contribuenti coinvolti dalla rivoluzione fiscale non otterrà la sufficienza, mentre il 30% riceverà un voto pari a sette.

Commenti

bernardo47

Lun, 10/06/2019 - 11:39

Tutto ciò che attacca la evasione fiscale, è utile!

neucrate

Lun, 10/06/2019 - 11:49

In caso di controlli, troveranno sempre qualcosa che non va, questa è la fine di noi partite iva, visto che il lavoro non c'è, le partite iva chiuderanno, va a finire che lo stato andrà avanti con le tasse che pagheranno solo i politici

Ritratto di Svevus

Svevus

Lun, 10/06/2019 - 12:10

L' Italia si è suicidata !

titina

Lun, 10/06/2019 - 13:17

Chi sta in regola non abbia paura dell'accertamento, anzi io pubblicherei i nomi dei virtuosi sui siti dei Comuni, con il permesso della persona interessata.

Iacobellig

Lun, 10/06/2019 - 13:31

Avanti e vedrete che nelle casse dello Stato entreranno più quattrini! Avanti verso tutti anche i piccoli commercianti: bar, parrucchieri, lavanderie e molti altri.

libertyfighter2

Lun, 10/06/2019 - 13:33

@titina. Nessuno è in regola. Nessuno PUO' essere in regola. La discriminante è solo chi ha amici ed evita i controlli sulla base di 300000 leggi autocontraddittorie, e chi non ha amici e allora compra la vasellina.

Ritratto di Sergio Sanguineti

Sergio Sanguineti

Lun, 10/06/2019 - 13:40

L'italoidrovora si è GIA' suicidata.... Dai tempi delle orime evoluzioni cattocomuniste ma, morta, già dal primo broglio italiano, il 2 giugno 1946.

cir

Lun, 10/06/2019 - 13:47

era ora !!!!!!sono i piu' numerosi evasori !!

cgf

Lun, 10/06/2019 - 13:52

io farei accertamenti su chi una partita IVA proprio non l'ha più o non l'ha mai avuta. Ad esempio, tutti coloro che hanno chiesto reddito di cittadinanza, con cosa hanno campato (e campano)? solo con quello...

Massimo Bernieri

Lun, 10/06/2019 - 14:26

Chi lavora totalmente in NERO ed è sconosciuto al fisco,non ha nessun voto.Poi se lo beccano ma per venti anni l'ha fatta franca,avrà comunque per lui un bilancio positivo tra entrate e tasse non pagate.

necken

Lun, 10/06/2019 - 14:55

vogliono mettere il bastone fra le ruote degli evasori fiscali?!

cecco61

Lun, 10/06/2019 - 18:05

Se c'è un controllo in Italia si paga. Meno irregolarità trovano, più perdono tempo e più inventeranno violazioni per recuperare il tempo perso. In caso di ricorso inizierò comunque a pagare senza sapere quando riavrò i miei quattrini anche se i giudici mi dovessero dar ragione. Ancora vige la regola che lo Stato presume, io devo dimostrare il contrario. Si faranno i calcoli e, come con gli studi di settore, una volta raggiunto il 7 o l'8 so che potrò operare tranquillamente in nero senza che nessuno mi verifichi. Se invece non ho lavoro e sono in perdita verrò definitivamente ucciso dallo Stato.

Ritratto di mailaico

mailaico

Lun, 10/06/2019 - 18:50

bernardo47 sei un idiota! Chi pensi che riceverà la visita dei vampiri ?? chi evade 20 miliardi ? oppure chi ha crediti con lo stato e non riesce a pagare i fornitori e fa le autofatture ? gentaglia come te va eliminata!

bernardo47

Lun, 10/06/2019 - 20:57

chi e' onesto e in regola non teme nulla!

cgf

Lun, 10/06/2019 - 21:34

@bernardo47 Lun, 10/06/2019 - 20:57 Lei non ha mai avuto una verifica, non sa cosa dice. Se loro dicono che lei ha evaso/eluso, ha poco da stare tranquillo perché l'onere della prova, vale a dire dimostrare che non è vero, è tutto a carico suo. In caso di verifica non si preoccupi che poi qualcosa dovrà sempre pagare, non è concepibile che a fronte di una verifica non si trovi nulla.