Piersilvio Berlusconi avvisa:"Mediaset razionalizza i costima non taglia i dipendenti"

Il piano di tagli da 250 milioni annui iniziato nell’ultimo trimestre 2011. Il vicepresidente: "Possiamo frenare il turnover, ma i dipendenti non li tocchiamo"

La crisi economica colpisce anche la televisione. All'orizzonte sono previsti tagli. Ma Mediaset assicura che saranno preservati tutti i posti di lavoro. A ribadirlo è stato proprio Piersilvio Berlusconi, vicepresidente esecutivo del colosso di Cologno Monzese: "Il gruppo non ha in programma tagli di personale: razionalizziamo e possiamo frenare il turnover, ma i dipendenti non li tocchiamo". Proprio per questo Mediaset agirà sui costi: già quest'anno il Biscione avrà un calo delle spese televisive tra il 4 e il 5 per cento.

I primi effetti del piano di taglio dei costi da 250 milioni di euro annui entro il 2014 si sono già visti nell’ultimo trimestre del 2011. Domani Piersilvio Berlusconi incontrerà la comunità finanziaria nella City londinese per presentare i conti approvati ieri. Per quanto riguarda le prospettive di quest'anno, soprattutto per la raccolta pubblicitaria, il vice presidente non fa previsioni. Intervistato dall’Ansa all’uscita dall’incontro con gli analisti finanziari, Berlusconi ha spiegato che "gli acquisti da parte degli inserzionisti non avvengono mesi prima con campagne ampiamente programmate, ma nel giro di poche settimane". Per Mediaset il 2012 dovrebbe essere un anno ancora piuttosto difficile, ma il vicepresidente si è detto fiducioso perché il gruppo è diventato "un network completo, con un avvio di presenza su Internet grazie al progetto all news, un’integrazione tra televisione e il web che intendiamo rafforzare anche con nuovi progetti".

Il dividendo di Mediaset è stato ridotto. "Abbiamo sempre avuto una gestione prudente e vogliamo mantenerla", ha assicurato Piersilvio Berlusconi spiegando la proposta del Cda all’assemblea di una cedola che scende dai 0,35 euro dell’anno precedente ai 0,10 euro del 2011. "Le risorse vanno a rafforzare la patrimonialità del gruppo e, se ci saranno opportunità, potrebbero anche servire per nuovi investimenti", ha aggiunto il vice presidente esecutivo di Mediaset ammettendo che la crisi economica ha colto il gruppo in un momento di investimento, di espansione. Ma Berlusconi ha insistito perché l’efficienza e la solidità dei conti siano al centro del lavoro. Compresa Mediaset Premium, per la quale è stato rinviato di un paio d’anni l’obiettivo di pareggio di bilancio. "Sui conti - ha concluso - pesano i carissimi rinnovi dei diritti per il calcio, ma i ricavi da attività caratteristica, cioè vendita di carte, ricariche, abbonamenti e raccolta pubblicitaria, hanno raggiunto i 615 milioni, con una crescita del 14%: è un business al quale crediamo fermamente".

Commenti

Noidi

Mer, 21/03/2012 - 16:41

Ma come, proprio ieri è uscita la notizia che suo padre ha guadagnato il 20% in più rispetto all'anno precedente e questo parla di razionalizzare??

viento

Mer, 21/03/2012 - 16:59

Noidi#il Padre ha guadagnato il 20% in più quindi l'azienda secondo Lei dovrebbe spendere e spandere in temi crisi oppure PSB dovrebbe parlare di licenziamenti

barbanera

Mer, 21/03/2012 - 17:17

Chissà come ci resta male la Camusso alla notizia che i lavoratori di Mediaset non vengono licenziati.Dico Camusso e non Bersani perchè il Pd non ha più niente di sinistra.

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Mer, 21/03/2012 - 17:30

Meno male che PIERSILVIO c'é.

APG

Mer, 21/03/2012 - 17:33

#1 Noidi - Da quanto dici si evince che sei fuori come un geranio.

Ritratto di fritz1996

fritz1996

Mer, 21/03/2012 - 17:34

Ahi ahi, quando si comincia a parlare di razionalizzazione e di ridimensionamento spesso significa che si è avviati su un piano inclinato...

bruna.amorosi

Mer, 21/03/2012 - 17:47

SENTI PIER SILVIO dai retta a me e cerca di convincere anche tuo padre . chiudete tutto e ANDATEVENE i soldi li avete bene LICENZIATE TUTTI anzi non pagate proprio più nessuno e fateli mantenere dalla sinistra tutta quella gente che lavora da voi .così saranno contenti tutti gli invidiosi di voi e della vostra azienda .

macmariopc

Mer, 21/03/2012 - 18:12

Crisi ? Quale crisi... ma ristoranti e aerei non erano pieni ??

Ritratto di keysteal

keysteal

Mer, 21/03/2012 - 20:21

razionalizzare i costi? Ecco, cominciamo a cancellare qualche porcata di reality (cominciamo da il Grande Fratello), e altre trasmissioni generaliste inutili. E guai a toccare i veri lavoratori.

ottapa

Mer, 21/03/2012 - 20:43

#7 bruna.amorosi, una leccata così neanche il miglior Fantozzi riuscirebbe a farla!!! Siete proprio una banda di dementi.....

demoral

Mer, 21/03/2012 - 20:48

Come Sempre I Commenti Sinistri Non Si Smentiscono Mai.complimenti Compagneros.........siete Sempre + Insopportabili

erikjanhanussen

Mer, 21/03/2012 - 21:04

Bè Piersilvio: se vuoi fare qualcosa di buono, assumi anche mia sorella in MEDIASET, visto che si occupa di scenografie e non riesce a trovare lavoro da tanto tempo !

eglanthyne

Gio, 22/03/2012 - 07:59

Oh Susanna , niente da dichiarare ?

shapiro49

Gio, 22/03/2012 - 08:38

gli si potrebbe chiedere se per cortesia può andare a dare una -mano- al sig.Monti?

waaw33

Ven, 20/04/2012 - 15:35

Mediaset vale 5 volte meno si 4 anni fa e meno di quando su quotata... Poche idee e troppi nani e ballerine. Solo i vecchi e le persone semplici stanno li imbambolati a guardare programmi cosi stupidi. E quel pubblico non ha piu' una lira da spendere per cui la pubblicita' cala e voila.... Falliranno spero. I lavoratori troveranno lavoro in nuove televisioni e le ballerine andranno a ballare altrove non in tv...