Politici, sportivi e vip: i miliardari dei paradisi fiscali

Da Putin a Montezemolo, da Jackie Chan a Leo Messi: una fuga di notizie svela 200mila società offshore

Undici milioni e mezzo di file segreti, oltre 200mila società offshore per un giro d'affari che smuove una massa enorme di denaro, dirottati da studi legali internazionali e banche verso paradisi fiscali. È la più grande fuga di notizia della finanza internazionale, già ribattezzata Panama Papers, che non coinvolge solo criminali, ma anche funzionari d'intelligence, politici e sportivi.

"Tutto parte dallo studio legale Mossack Fonseca, con base a Panama city, nel cuore di uno dei più efficienti e impenetrabili paradisi fiscali del mondo", racconta l'inchiesta de L'Espresso che ha messo mano ai documenti tramite l'Icij (International consortium of investigative journalists), "Oltre 200 mila società, fondazioni, trust con sede in 21 paradisi fiscali sparsi per il mondo, dai Caraibi ai mini Stati del Pacifico, da Cipro fino al deserto del Nevada, negli Stati Uniti".

Sono decine di migliaia i clienti di questo sistema raccontato in una mole di documenti che riguardano operazioni tra il 1977 e la fine del 2015. Tra essi anche persone indicate come vicine al presidente russo Vladimir Putin, familiari del leader cinese Xi Jinping, del presidente ucraino Poroshenko, del re saudita, dei premier di Islanda e Pakistan, del premier inglese David Cameron. Oltre a sportivi del calibro di Leo Messi, attori come Jackie Chan.

In particolare il presidente russo sarebbe coinvolto indirettamente attraverso la figura di Sergei Roldugin: un musicista, indicato fra i suoi migliori amici e padrino di una delle sue figlie, che sarebbe il terminale almeno nominale di uno spostamento di due miliardi di dollari partiti da Bank Rossya (un istituto di credito guidato da Yuri Kovalciuk, che gli Usa sostengono essere una sorta di banchiere del Cremlino), indirizzati verso Cipro e il paradiso off-shore delle Isole Vergini Britanniche. Sospetti che peraltro il Cremlino respinge come una montatura, assicurando che la Mosca ha i mezzi per difendere in sede legale la reputazione di Putin.

E poi ci sono gli italiani che sono circa 800, tra cui Luca Cordero di Montezemolo, l'imprenditore latitante Giuseppe Donaldo Nicosia e il pilota Jarno Trulli. "Lo studio Mossack Fonseca ha curato anche gli interessi del presidente di Alitalia", spiega L'Espresso, "Nei primi mesi del 2007 sono stati siglati una serie di contratti che, tra l'altro, indicano Montezemolo come procuratore di Lenville. Il manager, a quell'epoca al vertice di Ferrari e presidente di Fiat, avrebbe ricevuto la delega per operare su un conto alla Bim Suisse, filiale elvetica dell'italiana Banca Intermobiliare. Montezemolo non ha risposto alle nostre richieste di chiarimenti".

Se si rispettano le leggi e si dichiarano, le operazioni offshore sono per lo più legali, ma l'inchiesta dell'Icij dimostra come non sempresono state seguite le norme che permettono di individuare i clienti coinvolti in attività illegali, gettando un ombra anche su importanti istituti di credito internazionali (nel dossier spuntano anche Ubi e Unicredit).

Video che ti potrebbero interessare di Economia

Commenti
Ritratto di SAXO

SAXO

Dom, 03/04/2016 - 21:34

Quando mettete la foto di Putin ,la gente intende che si tratta di Putin ,ma l articolo in maniera ingannevole dice:persone vicine a PUTIN. Cosa significa vicine a PUTIN? La sua cameriera o il suo giardiniere ....... siate piu corretti la prossima volta grazie.

Ritratto di vraie55

vraie55

Dom, 03/04/2016 - 21:50

più Putin cresce nella stima del mondo più i bastardi lavorano nell'ombra... purtroppo per loro hanno una sorte ormai segnata. E' solamente una questione di tempo.

Alessio2012

Dom, 03/04/2016 - 22:07

Sinceramente CHI SE NE FREGA! E sapete perché? Perché le tasse di questi qua serviranno solo per finanziare gli immigrati clandestini... Non un euro è mai stato destinato agli italiani in difficoltà! Le tasse servono solo per mantenere gli statali del PD, le coop, e i clandestini!

Gianfranco Rebesani

Dom, 03/04/2016 - 22:19

Anteriormente al 1977 questi "paradisi", sebbene non con i numeri attuali, esistevano. Niente di nuovo sotto il sole. Solo i finti ingenui oggi gridano alla sorpresa.Con buona pace dei "finti" moralisti. Qualcuno mi sa dire, ad esempio, i miliarducci dell'Avvocato, mr. FIAT, messi allo scoperto da una delle figlie ( non per moralità, bensì perché si era sentita truffata dai parenti)non sono mai stati "indagati" ?

beale

Dom, 03/04/2016 - 22:19

ma guarda un po', invece di perdere tempo a farsi mandare dalle banche i movimenti dei clienti, equitalia poteva chiedere direttamente a ubi e unicredit dov'era il malloppo.cortine fumogene dappertutto anche sui giornali. certe notizie quando trapelano è perchè qualcuno vuole palesarle. sarebbe interessante chiedersi perchè? cosa sta succedendo o deve succedere?

Algenor

Dom, 03/04/2016 - 22:25

Non ha senso titolare "é coinvolto Putin!" se nell'articolo si precisa che sono coinvolte persone vicine al presidente russo ma non il presidente russo personalmente.

Algenor

Dom, 03/04/2016 - 22:28

"In realtà, se si rispettano le leggi e si dichiarano, le operazioni offshore sono per lo più legali," Quindi perché far passare per criminali i soggetti coinvolti od addirittura chi aveva solo contatti personali con i coinvolti?

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 03/04/2016 - 22:37

Per taluni come Putin o i Re ecc è da sempre quasi normale anche i nostri Savoia avevano possedimenti e soldi a Cascais in Portogallo, per i "NORMALI" inteso nel senso di chi si è fatto il MAZZO per 40/50 anni solo PAGANDO e PAGANDO fior di tasse, che poi LO STATO abbiamo visto come SPERPERA è ILLEGITTIMA DIFESA!!!!lol lol Se vedum.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Dom, 03/04/2016 - 22:49

Ha, ha, ha! Adesso capisco perché ai lettori del Giornale piace tanto Vladimiro ...... lo sentono .... vicino!

puponzolo

Dom, 03/04/2016 - 23:08

Speriamo se li spendano in medicine. Perché se si ammalano dobbiamo curarli noi coi nostri pochi soldi negli ospedali pubblici.

Ritratto di Rames

Rames

Dom, 03/04/2016 - 23:23

E quindi?Mi restituite le mie 20 euro?

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Dom, 03/04/2016 - 23:27

L'Espresso fa parte di quel giornalismo rossastro che va a fare le pulci a tutto il mondo con la sola esclusione dei capitalcomunisti. Quelli sono intoccabili come quando scoppiò a Milano "tangentopoli" e nessuno del PCI venne coinvolto malgrado il fiume di rubli in cui navigavano i comunisti.

montenotte

Dom, 03/04/2016 - 23:38

Dove sta la novità? Forse ora è stata ufficializzata.

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Dom, 03/04/2016 - 23:46

Quant'è bello avere pochi soldi, diciamo una scorta di centomila euro e nessun cavillo particolare. Viva la sobrietà. Quelli dell'Icij e dintorni sono dei disgraziati. -r.r.- 23,46 - 3.4.2016

alox

Dom, 03/04/2016 - 23:52

Putin? Impossibile: forse vorreste dire Obama!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 04/04/2016 - 06:31

Il solito fango... spazzatura della CIA ripresa dalla stampa dei confratelli dei Rothschild.

giovauriem

Lun, 04/04/2016 - 08:17

per ciò che riguarda gli italiani , nulla da eccepire , è legittima difesa ,verso il fisco che ti vuole togliere tutto quello che hai, compreso gli spiccioli , chi può si difende .

Atlantico

Lun, 04/04/2016 - 08:24

Sarra, scrivere frasi come "persone vicine a Putin" è ridicolo e lei lo sa meglio di me.

raffaele64

Lun, 04/04/2016 - 09:18

Vogliono mettere a tacere lo scandalo del petrolio e stanno cercando di montarne uno più grande... si sa scandalo caccia scandalo un po' come chiodo scaccia chiodo e bravo l'Espresso subito allineato e coperto con Renzi

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Lun, 04/04/2016 - 09:21

Si è trattato di una delle più grandi inchieste giornalistiche di tutti i tempi, quasi 400 giornalisti impegnati, oltre 11 milioni di file da analizzare e un anno di lavoro. Ah, Runasimi, forse se vai a leggere l'elenco delle testate e reti televisive che partecipano al consorzio ICIJ scopri che non c'è solo l'Espresso ........... BBC, CBS ti dicono niente?

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Lun, 04/04/2016 - 09:22

E poi ci sono gli italiani che sono circa 800. Chiara stai serena che sicuramente ci sarà anche qualcuno dei nostri.

massimomarioita...

Lun, 04/04/2016 - 10:03

E allora? Cosa c'è di nuovo? Ci volevano l'espresso e le talpe (sicuramente ben pagate e dove hanno messo i soldi lo sanno solo loro) a informarci che esistono i paradisi fiscali? E' meglio prendere ufficialmente la cittadinanza svizzera per pagare meno tasse o nascondere, quando si riesce qualche guadagno, ma continuando ad essere italiano? Ragazzi, siamo tutti uomini e come tali pieni di difetti e debolezze: Gesù è esistito solo una volta!

roseg

Mar, 05/04/2016 - 08:37

Eheheh ennesima scoperta dell'acqua calda, è come la prostituzione. Sotto il naso di tutti, tutti se ne servono... Beh se non altro servirá ai sinistr.onzi x svuotare il sacchetto della bile dal veleno represso per gli ultimi accaduti caserecci...Leggi il romanzo" IL GUARDABOSCHI" Amenità.

roseg

Mar, 05/04/2016 - 11:31

el presidente "Ha, ha, ha! Adesso capisco perché ai lettori del Giornale piace tanto Vladimiro ...... lo sentono .... vicino!" Ahahahahah hai la facoltà e l'inclinazione a cogliere gli aspetti più divertenti o paradossali della realtà. Bravo! Grande umorismo da cadere dalla sedia per le risate.

franco-a-trier-D

Mer, 06/04/2016 - 09:40

americani non ce ne sono? O forse c'erano solamente nei conti della UBS svizzera?

franco-a-trier-D

Mer, 06/04/2016 - 09:41

che li mettessero in Mexico visto che molti messicani non sanno neppure dove è la Italia.