Rapporto Svimez: Sud Italia peggio della Grecia

Dati drammatici dal rapporto Svimez: dal 2000 al 2013 il Sud è cresciuto del 13%, la metà della Grecia che ha segnato +24%. Mai così pochi occupati

"Dal 2000 al 2013 il Sud è cresciuto del 13% la metà della Grecia che ha segnato +24%: oltre 40 punti percentuali in meno della media delle regioni Convergenza dell’Europa a 28 (+53,6%)". Lo si legge nel rapporto Svimez (Associazione per lo sviluppo dell'industria nel Mezzogiorno) che sottolinea anche come, nel periodo, l’Italia nel suo complesso è stato il Paese con minore crescita dell’area euro a 18 con il +20,6% a fronte di una media del 37,3%.

Il rapporto evidenzia anche che l'Italia è "un Paese diviso e diseguale, dove il Sud è la deriva e scivola sempre più nell’arretramento: nel 2014 per il settimo anno consecutivo il Pil del Mezzogiorno è ancora negativo (-1,3%) e il Pil pro capite tra Centro-Nord e Sud nel 2014 ha toccato il punto più basso degli ultimi 15 anni, con il 53,7%".

"Il Sud - si legge ancora - è ormai a forte rischio di desertificazione industriale, con la conseguenza che l’assenza di risorse umane, imprenditoriali e finanziarie potrebbe impedire all’area meridionale di agganciare la possibile ripresa e trasformare la crisi ciclica in un sottosviluppo permanente".

"Nel 2014 al Sud si sono registrate solo 174 mila nascite, livello al minimo storico registrato oltre 150 anni fa, durante l’Unità d’Italia: il Sud - scrive Svimez - sarà interessato nei prossimi anni da un stravolgimento demografico, uno tsunami dalle conseguenze imprevedibili". Secondo il rapporto il Meridione è quindi destinato a perdere 4,2 milioni di abitanti nei prossimi 50 anni, arrivando così a pesare per il 27,3% sul totale nazionale a fronte dell’attuale 34,3%. Il tasso di fecondità al Sud, evidenzia, è infatti arrivato a 1,31 figli per donna, ben distanti dai 2,1 necessari a garantire la stabilità demografica e inferiore comunque all’1,43 del Centro-Nord. In dieci anni inoltre, dal 2001 al 2014, sono migrate dal Mezzogiorno verso il Centro-Nord oltre 1,6 milioni di persone, rientrate 923 mila, con un saldo migratorio netto di 744 mila persone, di cui 526 mila under 34 e 205 mila laureati.

Dal 2001 al 2014 quindi la popolazione è cresciuta a livello nazionale di circa 3,8 milioni, di cui 3,4 milioni al Centro-Nord e 389 mila al Sud. Nascite in calo anche al Centro-Nord e, per la prima volta, anche nelle coppie con almeno un genitore straniero, che in precedenza avevano invece contribuito ad alimentare la ripresa della natalità nell’area.

Commenti

accanove

Gio, 30/07/2015 - 11:13

le cause si conoscono ma non spetta al comparto industriale risolvere il problema, i politici ci si crogiolano, parte della popolazione ci sopravvive, se non si cambia la rotta.... alternativa è quella attuale, mancanza di tessuto commerciale industriale con sempre meno occupazione

il_viaggiatore

Gio, 30/07/2015 - 11:15

Da meridionale: tutta colpa del Sud. Sento dire troppe volte da miei conterranei che "questo è il paradiso", che "da nessuna parte si mangia come qua", che la gente "è di cuore", ecc. Basta con gli stereotipi, o si finirà a fare collanine di perline come una volta si sfottevano gli indiani. La pizza è buona, OK, ma qualche azienda di tecnologia avanzata non guasterebbe.

Ritratto di gianky53

gianky53

Gio, 30/07/2015 - 11:35

Di una realtà del genere si aveva sempre avuto sentore, solo che adesso è ufficiale, dato alla mano. C'è però una sostanziale differenza rispetto alla Grecia: che al Sud Italia non sono richiesti sacrifici lacrime e sangue come ai greci, a ripianare i loro abissi di bilancio ci pensano sempre i polentoni dell'odiato nord, che vorrebbero darci finalmente un taglio, ma purtroppo la palla al piede non si stacca.

Ritratto di Lupry

Lupry

Gio, 30/07/2015 - 11:35

@il_viaggiatore- grande! finalmente un meridionale che non si piange addosso e che ammette le colpe del sud. Se tutti i suoi conterranei la pensassero come lei la situazione sarebbe parecchio diversa....

giacomominella@...

Gio, 30/07/2015 - 11:43

il sud?....tutta l'europa ( ecceto la germania ovviamente) e' peggio della grecia avete voluto fare come l'america, tutti insieme.....prima dovete imparare a convivere tra cittadini, poi tra citta diversa, poi regioni diversi, poi stati diversi e poi fra 920 partiti europei diversi.......dopo tutto cio', una bella guerra civile con piu' di centomila soldati uccisi...e infine avrete forse una piccola e ridicola europa unita.......svegliatevi e ritornate alle origini...magari quelle degli anni 30 e 40

SAMING

Gio, 30/07/2015 - 11:48

Ci sono troppi meridionali.

swartzw

Gio, 30/07/2015 - 11:56

VENETO LIBERO !!!!!!

maurizio50

Gio, 30/07/2015 - 12:08

In aggiunta al commento espresso da "il_viaggiatore" posso dire che conosco tanti ragazzi del Sud , compagni di lavoro di mio figlio in Gran Bretagna. Bravi ragazzi, vogliosi di farsi una posizione, sopratutto desiderosi di non pesare ad oltre trent'anni sulle loro famiglie. Grandi lavoratori sono loro i primi a riconoscere che la rovina del Sud Italia è la mentalità dilagante del posto di lavoro statale e la voglia di sentirsi cassa integrati già a trent'anni!!!

Solist

Gio, 30/07/2015 - 12:09

tutto furtto della politica scellerata ex democrazia cristiana nonchè partito dei cattolici. se pensiamo che i maggiori esponenti malavitosi vanno a messa tutte le domeniche ehehehehe cosa dobbiamo aspettarci dai meridionali? però è strano perchè tutti quelli fuori confine sono apprezzati in quanto instancabili lavoratori e ce ne sono tanti! evidentemente la mentalità dei domiciliati che va assolutamente invertita! caro "il viaggiatore "datevi da fare

guerrinofe

Gio, 30/07/2015 - 12:13

Ma che novita è ,questo è risaputo! La Grecia terra di miliardari e armatori,ora ha un brutto passaggio,ma non si puo paragonare negativamente al nostro sud.! Ovvia.

Ritratto di pipporm

pipporm

Gio, 30/07/2015 - 12:15

Con tutti i mafiosi che lo hanno governato, dove sta la novità?

Ritratto di erapaglia

erapaglia

Gio, 30/07/2015 - 12:28

Mi trovo in Sicilia, sono titolare di una piccola ditta informatica il cui compito è aiutare le aziende siciliane a farsi conosce di più e vendere di più all'estero. Non mi lamento, il lavoro cè. Non ho bisogno di sussidi HO SOLO URGENTEMENTE BISOGNO CHE PAGHI LE TASSE/IMPOSTE in maniera minore e SOLO SECONDO IL MIO GUADAGNO. Non chiedo altro

il_viaggiatore

Gio, 30/07/2015 - 12:30

@Lupry Eh... frequentare il Giappone fa aprire gli occhi.

kericjang

Gio, 30/07/2015 - 12:38

Per la Magna Grecia un futuro nero: immigrazione afro-maghrebina a tappeto, e vedrete che il tasso di crescita demografico e moscheale salirà di pari passo. Allah akbar, l'Africa siamo noi!

Ritratto di Ubidoc

Ubidoc

Gio, 30/07/2015 - 12:38

Meno mafiosi e meno forestali.

LANZI MAURIZIO ...

Gio, 30/07/2015 - 12:47

NON LAVORANO, NON PAGANO LE TASSE, VIVONO DI ASSISTENZIALISMO, HANNO LA MAFIA CHE COMANDA, SAREBBE MEGLIO STACCARSI, LE PALLE AL PIEDE SONO DANNOSE.

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Gio, 30/07/2015 - 13:10

Mandiamo subito vagoni di soldi al Sud per favorire "lo sviluppo". Lo facciamo da sessant'anni, ma ques'anno è l'anno buono, se no sarà il prossimo. Per ora, vagoni di soldi, subito!

lamwolf

Gio, 30/07/2015 - 14:01

No dati allarmanti ma dati catastrofici. Solo doveri e nessun diritto, assaltati dalla criminalità e da uno Stato vergognoso con Renzi lo spaccone atteggione che le ha promesse tante senza concludere un c.....Che fine!!!

swiller

Gio, 30/07/2015 - 14:45

Il sud paese di sfaticati parassiti.

Ritratto di odoiporos

odoiporos

Gio, 30/07/2015 - 14:45

la fotografia del servizio è ingannevole. Io sono sardo e noi non ci sonsideriamo sud Italia. Già non ci consideriamo del nord o centro figuriamoci del sud. Noi non abbiamo criminalità organizzata da noi se uno apre una attività non deve pagare il pizzo noi non viviamo uno su l'altro ma abbiamo una densità ridicola, noi mangiamo prodotti di altissima qualità, il nostro clima è incontaminato, il nostro mare è bello dappertutto, non dobbiamo soffrire nel traffico, viviamo LIBERI molto più degli italiani abbiamo tradizioni locali che gli altri si sognano, i costumi tipici sono di una ricchezza mai vista le nostre tradizioni millenarie sono bellissime e affascinanti. Noi siamo sardi e non meridionali!

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Gio, 30/07/2015 - 14:48

Nei tempi antichi dove ora vi è il nominato Sud Italia imperava la Magna Grecia, ora a distanza di quasi tremila anni vi è l'impero del Magna Magna.

Imbry

Gio, 30/07/2015 - 14:51

Purtroppo nel sud quello che rovina tutto è la mentalità della gente. Se solo capissero che a fare del bene per la comunità ne guadagnerebbe la comunità stessa, non avremmo questi dati, non solo, ma gli stessi meridionali guadagnerebbero il rispetto di tutti ed invece non fanno nulla per smentirsi. Sigh!

robysalv

Gio, 30/07/2015 - 14:55

a pensare che eravamo i primi nel mondo come aziende e ricchezza.

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Gio, 30/07/2015 - 15:10

I meridionali certamente sanno chi ringraziare.... ma ancora non li ringraziano

gamma

Gio, 30/07/2015 - 15:14

La Grecia ha un Pil di circa 270 miliardi di dollari ma solo 11 milioni di abitanti. Il sud Italia compresa la Sicilia se i dati Svimez sono esatti dovrebbe avere dunque un Pil di crica 140 Miliardi di dollari ma con una popolazione di 19 milioni di abitanti. Andando a vedere le classifiche mondiali il sud dell'Italia ha un Pil raffrontabile a quello dello Sri Lanka.Uno dei paesi più poveri del mondo.

Ritratto di Ubidoc

Ubidoc

Gio, 30/07/2015 - 15:22

@odoiporos. Peccato per lei che la Sardegna abbia il record nazionale dei falsi invalidi. Insomma non si ha neppure il bisogno di lavorare nella mafia per prendere i soldi a sbafo.(vedi servizio de La7)

marco190701

Gio, 30/07/2015 - 15:23

E che t'aspettavi? la scelta strategica del meridione e dei meridionali è stata di essere governativi a prescindere in cambio di assistenzialismo. Non c'è niente che possa indurre uno sano di mente ad aprire là un'attività produttiva o uno dedito al lavoro a lavorare là. il debito pubblico ha coperto i problemi, ora che non c'è più margine vengono fuori le magagne.

unosolo

Gio, 30/07/2015 - 15:38

mancano incentivi alla cara agricoltura , il governo spinge solo sui migranti soldi freschi e subito per le coop e residence. se ne frega di incentivare il lavoro verso il sud .oddio non lo fa neanche al nord figuriamoci. governo che prende i sodi dove sono e se li divide con tutti i partiti , pensioni e stipendi fermi e la Europa glielo dice tutti i giorni ma loro regalano prima 80 euro poi 500 euro per didattica insieme a 103.000 assunzioni quando ne servivano solo 48,000 , praticamente incapacità su tutti fronti ma manco si dimettono , lo vediamo come ultimo a Pompei.

Ritratto di jasper

jasper

Gio, 30/07/2015 - 15:52

Gazie alla criminalità organizzata Mafia Camorra e 'ndrangheta il Mezzogiorno è messo molto peggio della Grecia e di qualsiasi altro Paese al Mondo.

Ritratto di jasper

jasper

Gio, 30/07/2015 - 15:54

Gazie alla criminalità organizzata Mafia Camorra e 'ndrangheta il Mezzogiorno èmesso molto peggio della Grecia.

Procivile

Gio, 30/07/2015 - 15:55

Per recuperare il Sud occorre sganciarlo dall'assistenzialismo, non si inviino più aiuti statali (capitali/investimenti), devono fare da soli altrimenti continueremo ad alimentare le org. criminali che aspettano solo quello. Sono Regioni dove ormai si cerca l'impiego pubblico o qualsiasi assistenza da parte dello Stato (pensioni di invalidità ecc.) e dilaga il lavoro nero. In genere i servizi pubblici come trasporti, autostrade ecc non si pagano e in genere neppure si pagano le tasse o le multe ( le tasse pagate sono solo quelle dei dipendenti pubblici (irpef). Devono rimboccarsi le maniche e ritornare allo sviluppo della loro agricoltura e del turismo, e non essere più la palla al piede dell'Italia.

Ritratto di odoiporos

odoiporos

Gio, 30/07/2015 - 16:21

ubidoc hai ragione ma meglio i falsi invalidi che non il terrore della malavita (mafia, camorra, n'drangheta, sacra corona unita)! Purtroppo la sardegna non è immune dai vizi ITALIANI (e non meridionali). Il fatto è che la problematica dei falsi invalidi la puoi risolvere quella della malavita non la puoi risolvere perchè fa parte del DNA di un popolo!

i-taglianibravagente

Gio, 30/07/2015 - 16:24

...il lavoro va dove ci sono lavoratori...la causa della "desertificazione industriale" e' ovvia...e trovatelo voi un imprenditore con la voglia di pagare le tasse (tutte) allo stato e il pizzo alla malavita locale......invece di mandare l'esercito a ripristinare la legalita' paese per paese quando era il tempo di farlo, i nostri politici hanno TRADITO e TRATTATO.

Rossana Rossi

Gio, 30/07/2015 - 16:25

Anche le condizioni del sud sono come la storia degli immigrati, fa comodo a troppi che ci mangiano sopra..........

VittorioMar

Gio, 30/07/2015 - 17:06

..la vera storia e arretratezza del Sud non è mai stata raccontata e affrontata in modo adeguato:tutta colpa delle varie mafie?Tutta colpa dell'assistenzialismo?Quante cattedrali nel deserto sono state finanziate?E' lo "Stato" che è sempre mancato!Al Sud manca lo sviluppo perché non si sa come arrivarci,provateci fate un'inchiesta!

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Gio, 30/07/2015 - 17:50

IL SUD VIVE NELL'OMBRA, TUTTO E' IN NERO, IL DENARO VIENE SPESO E RICICLATO IN MILLE MODI, IL SUD FA COMODO AI POLITICI CHE DURANTE LE ELEZIONI LO USANO PER CAMPAGNA ELETTORALE E SERBATOIO DI VOTI COMPRANDOLI A BUON PREZZO. IL SUD E' LO SCOPINO DEL W.C. CHIAMATO ITALIA

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Gio, 30/07/2015 - 17:54

Però ci sono migliaia di forestali che fanno un lavoro enorme eh eh eh...................................

Ritratto di jasper

jasper

Gio, 30/07/2015 - 20:34

@gianniverde: il Sud ha 10 Volte più forestali che tutto il Canada che è ricoperto di foreste.

franco-a-trier-D

Gio, 30/07/2015 - 20:38

e voi criticate la Grecia? ajajajajja, il muro ci vuole al Sud Italia non a Berlino o altro posto.

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 30/07/2015 - 20:57

Al TG1 delle 20 il sottosegretario Zanetti, ha detto, il SUD ha bisogno di INFRASTRUTTURE SIGH!!!!Dov'era Lui quando Berlusconi voleva fare il PONTE sullo stretto,ed i suoi attuali compagni di S/governo NON LO VOLEVANO e hanno fatto di tutto per far naufragare l'opera??? Le vie di comunicazione sono la base dello sviluppo di qualsiasi paese, ma per i COCOMERIOTAS questo è un concetto troppo difficile da capire,data la troppo bassa capacita NEURONALE che possiedono. Saludos dal Nicaragua FELIX PS Intanto noi qui stiamo iniziando i lavori per il canale INTEROCEANICO che quando fra 5 anni sara pronto portera la crescita di questo paese vicina alle due cifre, alla faccia del Sud dell'Italia.Cari amici Meridionali ancora una volta vi siete fatti INFINOCCHIARE dalle sirene ROSSE.

Solist

Gio, 30/07/2015 - 21:18

odoiporos, stendiamo un velo pietoso e poi da quale pulpito! vogliamo elencare le bravate dei sardi?? ehehehe tu sai ma ostenti la vostra diversità...ma de che??? l'italia è basata sugli scioperi e sulle truffe da nord a sud...che il sud sia piu colpito è dovuto alla mancanza di spirito imprenditoriale, voglia di lavorare e su questo non vi è dubbio. al nord come in sardegna con tutto il benessere i truffaldini sono all'ordine del giorno, come mai? io dico che è questione del dna italico

Ritratto di jasper

jasper

Gio, 30/07/2015 - 23:08

Il Sud va a fondo e porterà con se tutto il resto dell'Italia.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Gio, 30/07/2015 - 23:28

CHISSà QUANTI TERRONI CRITICANO LA GRECIA

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Ven, 31/07/2015 - 08:49

@jasper (15:54) direi che grazie alla criminalità organizzata in partiti politici l'itagghia è conciata come la grecia.