Savona sconfessa gli allarmisti "Il mercato ha retto bene"

Il ministro: "La speculazione è moderata, mi preoccupa di più lo scontro con l'Europa". E avvisa: "Deciderà il popolo"

"La prova mercato l'abbiamo superata, ma mi preoccupa lo scontro con l'Europa". Paolo Savona sconfessa gli allarmisti turbati dallo spread e dalle tensioni sulle piazza finanziarie.

"Non siamo preoccupati, il mercato si sta comportando moderatamente", dice il ministro per gli Affari europei, "Noi stessi ci aspettavamo altro. Non siamo preoccupati da mercati, ma dallo scontro politico fra elite conservatrici e le forze innovative presenti non solo in Italia. Io credo nel mercato, ho sempre creduto nel mercato e lo trovo più sano dello scontro politico".

Savona difende il programma "moderato e con tutte le cautele necessarie" del governo e avverte però l'Europa che potrebbe contrastare questo esecutivo: "Deciderà il popolo non io, io mi metto da parte", assicura, "Una crisi finanziaria credo non interessi a nessuno perché significherebbe instabilità politica per l'Italia e sarebbe grave anche per l'Europa. Io penso che si troverà un punto di incontro". Poi critica fortemente le politiche europee: "Dicono che il 2,4% di deficit sia troppo?", si chiede, "Cosa dobbiamo fare con una politica monetaria che cambia segno e con il rallentamento della crescita internazionale? L'Unione europea tiene il pilota automatico in questa situazione. Allora se rischia di andare contro un iceberg tiene il pilota automatico lo stesso? Non le interessa? Non ho perso la fiducia. Draghi resta lì fino al 2019. Non credo che nessuno abbia interesse che l'Italia entro in una crisi".

Commenti
Ritratto di Valar_Morghulis

Valar_Morghulis

Lun, 08/10/2018 - 19:34

puppate corvi

Ritratto di Attila51

Attila51

Lun, 08/10/2018 - 19:34

Realtà.

Ritratto di Atomix49

Atomix49

Lun, 08/10/2018 - 19:40

Egregio, i mercati hanno retto bene in quanto siamo solo in fase dichiarativa... Quando verranno consegnati alle camere i documenti reali e questi poi sottoposti alla commissione europea ne riparleremo. Lo comprendiamo benissimo che lei tenda a smorzare, ma lei lo sa meglio di chiunque altro che non è così. Anche Tria diceva che aveva giurato per... massimo 1,6 e ora si spertica nel rassicurare che il 2,4 è uno scherzo che si riequilibra senza dubbio con la maggiore crescita dell'anno venturo... La pezza è più brutta del buco egregio.

Ritratto di lucabilly

lucabilly

Lun, 08/10/2018 - 19:40

Non v'e` dubbio che il discorso mercati e` stato di entita` moderata. Niente di quello che i disfattisti si aspettavano. Savona ha perfettamente ragione. Avanti cosi' senza sviare di un centimetro.

Nick2

Lun, 08/10/2018 - 19:41

Questi vogliono il default e sono al soldo di Putin. Le élite, l'Europa, l'euro, l'immigrazione, la Merkel, Macron, Soros, i mercati, la globalizzazione sono solo chiacchiere per intortare i gonzi. Dovessero malauguratamente riuscire nel loro intento, perderemmo tutto. E vi starebbe bene!

HARIES

Lun, 08/10/2018 - 19:43

Bravo Savona, hai detto bene: "Deciderà il Popolo". Mi sembri un perfetto Social-Comunista (come quelli veri di una volta), perbacco! E invece sei uno con la P... BRAVO!

19gig50

Lun, 08/10/2018 - 19:50

Gli infami (non sto a ripetere chi sono tra europa ed Italia) volevano intimorire la gente con le loro catastrofiche profezie sulla nostra situazione ma, ormai non gli crede più nessuno ed hanno le ore contate... a giugno spariranno tutti!!

gionaelabalena

Lun, 08/10/2018 - 19:54

Questo vegliardo sembra quel ministro iracheno che annunciava la vittoria dell'esercito di Saddam Hussein a favore delle telecamere con i thanks dell'esercito americano ripresi alle sue spalle. Italiani ma ci rendiamo conto in che mani siamo finiti?

Michele Calò

Lun, 08/10/2018 - 19:54

Giustamente l'esperto Savona dice il vero:i mercati sono molto piu' intelligenti delle mezze calzette fallite di Bruxelles con la cirrosi epatica ed il livore tipico dei nessuno capaci solo di leccare il sedere dei loro ricchissimi padroni, i quali li considerano per quel che sono:utili idioti da gettare nel cesso quando non servono piu'!

zen39

Lun, 08/10/2018 - 19:59

Non sia così precipitoso, i mercati si sono appena svegliati e vedono l'occasione ghiotta. Provi ad interrogare la Lagarde se si sta già preparando. Ma perchè non ammettere esplicitamente che è proprio la ridicola somma accantonata per lo sviluppo a generare l'incertezza dei mercati ? Qual'è la prospettiva per lo sviluppo ? Il reddito di cittadinanza ? La Sua onestà intellettuale dovrebbe suggerire un risposta diversa. Ma non La critico. So che farà del Suo meglio ma non dipenda troppo dalla politica.

necken

Lun, 08/10/2018 - 20:04

speriamo bene tuttavia la cautela è obbligatoria il cammino è ancora molto lungo, le agenzie di rating devono ancora esprimersi sappiamo quanto possono danneggiarci economicamente, i ns margine di manovra è stretto e non si può giocare con i soldi degli Italiani(le ns tasse!) se non si aumenta la produttività per la quale occorrono investimenti e nuove professionalità continuando il percorso dell'industria 4.0 non si crea ricchezza da distribuire e si finisce x mangiarsi la coda, tutto il resto sono fuochi di paglia.

Ritratto di Mauro Garlaschelli

Mauro Garlaschelli

Lun, 08/10/2018 - 20:09

...che differenza tra la pecora mozzarellosa...e...QUESTO PROSSIMO PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA ITALIANA...

Ritratto di Atomix49

Atomix49

Lun, 08/10/2018 - 20:11

Amici, Eccocco invece come titola il giornalone LIBERO tutto per salvini: MINISTRO AGLI AFFARI UE "Fossi loro mai l'avrei fatto" Un Savona termonucleare: così sfida Salvini e Di Maio Silenzio parla Savona. Al termine di una giornata che per lo spread e la Borsa è difficile non ... Ora paragonate il titolo con quello di questo giornale che vuole essere ancora più imparziale...

ILpiciul

Lun, 08/10/2018 - 20:14

Governanti ELETTI, state dalla parte del popolo e non avrete nulla da temere. A mare gli allarmisti, fasulli pro-popolo.

istituto

Lun, 08/10/2018 - 20:26

No caro Dott Savona, non deciderà il Popolo che non conta niente se non quando sta dalla parte della sinistra. Decideranno invece i giudici (quella parte di loro politicizzata e che pende a sinistra) che fanno il lavoro sporco per conto dei compagni, per ribaltare la situazione.

lorenzovan

Lun, 08/10/2018 - 20:27

e che so per savona 4-5 miliardi di extra costi in interessi...mica paga lui...ci sono i fessi che pagano...anche il suo stipendio...bella la vita in itagglialand

ceo50

Lun, 08/10/2018 - 20:32

Direi che Savona sconfessa innanzitutto Salvini che ha parlato di complotto guidato da Soros. Se in questo governo Salvini e Di Maio parlassero molto meno e facessero molto di più, o se addirittura tornassero a fare il loro lavoro da capopolo e si togliessero dai piedi come ministri andremmo tutti molto meglio, l'economia subirebbe meno scossoni e i nostri risparmi sarebbero più sicuri

Ritratto di pensatoreindipendente

pensatoreindipe...

Lun, 08/10/2018 - 20:45

Ma signor ministro non si rende conto che la crisi è appena iniziata e siamo già a quota 300 e se si va avnto così tra un mese siamo a quota 400. Ve lo devono dire i poveri risparmiatori italiani che se nè già andato in fumo il 30% del valore delle azioni da quando siete al governo? E poi ha la prontezza di aggiungere "Vi aspettavate altro?" Ma allora che riforme pensavate di fare se lo scopo è quello di intravvedere disastri, ed azzerare i nostri risparmi, i risparmi degli Italiani! Non siete forse i fautori della teoria che si devono mandare i lavoratoti in pensione per far posto ai giovani?...va applicata bene questa affermazione...se si vogliono evitare drammi.

Ritratto di Atomix49

Atomix49

Lun, 08/10/2018 - 20:51

Bene, contenti voi contenti tutti. Lo spread chiude a 303 e questi sono contenti... Na favola. Pare che riuscire a poter dire l'abbiamo sfangata e a morte i gufi, cambi di una virgola i fatti reali... Il magnifico Savona ha semplicemente detto che la botta è stata più piccola del previsto, mica ha detto state tranquilli che il surplus lo pago io... In pratica tre passi avanti e uno indietro e ai boccaloni sta bene così. Questa è una fase del tutto interlocutoria, sono solo intenzioni di un programma, e se solo sulle intenzioni si va a 300 e oltre, c'è da stare allegri secondo i scureggialli.

fergo01

Lun, 08/10/2018 - 21:02

ATOMIX fossi in te sceglierei di espatriare in corea del nord, li non avresti problemi di questo tipo. te la dico tutta: c'è la guerra contro l'italia da parte di tutti coloro che vogliono che questi diventi il cuscinetto per l'europa che conta. e da decenni (ho perso 100 milioni nel 92 non per investimenti ma per svalutazione a seguito di speculazione sorosiana) stanno facendo di tutto per comprare dell'italia quel che vale lasciando noi in braghe di tela. se tu ne capissi qualcosa parleresti diversamente, non come un bottegaio, con tutto il rispetto per i bottegai

Silvester

Lun, 08/10/2018 - 21:18

Io, come credo molti che hanno paura di lasciare poche briciole dei propri risparmi di una vita di lavoro ai propri figli, mi sono da tempo liberato dei BOT, cioè dei debiti italiani. Se non l’avessi fatto, oggi avrei già perso molto.... Non appena crescerà la credibilità della politica italiana (non i rendimenti) potrei fare qualche piccolo acquisto in Bot. Mi spiace per Di Maio e Salvini, ma I loro selfies e clip (che dimostrano alla fine la pochezza di questo governo), stanno già stufando. Il loro repertorio sta finendo e saranno spazzati via. Coraggio...!

yorick

Lun, 08/10/2018 - 21:33

@ gionaelabalena - E' ancora da vedersi in che mani siamo finiti ma è certo da quali grinfie siamo sfuggitì, da quelli che hanno firmato i trattati a piè di lista incatenandoci senza quasi scampo.Savona 'qualche' esperienza ce l'ha e inoltre ha molti economisti che lo sorreggono.Adesso anche il prode Monti risulta che cercasse conforto in Soros! Eravamo ben messi!

yorick

Lun, 08/10/2018 - 21:37

Savona ha ultraragione quando dice:"Mi preoccupa lo scontro con l?europa"!Infatti non è questione dei mercaticome non è tutta l'Europa bensì quella più importante che tiene le briglie della carretta.Anche se dovessero essere messe in minoranza, Germania e Francia non molleranno l'osso perchè la Germania dovrebbe rispettare anche lei le regole e la Francia non conterebbe un tubo!

rokko

Lun, 08/10/2018 - 21:38

È pazzesco, se ho capito bene dove vuole andare a parare, sta dicendo che confida che, poiché potremmo portare a fondo tutti, alla fine la BCE non ci lascerà spennare dai mercati, comprando i nostri titoli. La tattica, insomma, è quella di lanciarci nel vuoto contando sul fatto che, poiché siamo attaccati con una corda a quelli dietro di noi, non ci lasceranno andare giù per non cadere anche loro. Peccato che quella corda potrebbe sempr spezzarsi.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 08/10/2018 - 22:15

@Nick2 - dici:"Questi vogliono il default e sono al soldo di Putin." Ma che film ti hanno fatto vedere ai centri sociali, o è la nuova droga dei nigeriani?

Emigrante75

Lun, 08/10/2018 - 22:15

Poverino, alla sua età, un po' di demenza senile è assolutamente normale. Quello che non è normale è di nominarlo ministro….

Ritratto di pinox

pinox

Lun, 08/10/2018 - 22:19

la fortuna aiuta gli audaci e non quelli che rimangono sempre a 90° sperando che qualcosa non dipendente dalla loro volontà cambi.

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Lun, 08/10/2018 - 23:57

Se la "corda dovesse spezzarsi", allora SAREMMO LIBERI DI APRIRE QUALSIASI PARACADUTE, E LASCIARE SCHIANTARE GLIALTRI.

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Lun, 08/10/2018 - 23:57

Se la "corda dovesse spezzarsi", allora SAREMMO LIBERI DI APRIRE QUALSIASI PARACADUTE, E LASCIARE SCHIANTARE GLI ALTRI.

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Mar, 09/10/2018 - 00:05

Vedremo. Io ci conto su uno spread a 1000.

FrancoS73

Mar, 09/10/2018 - 00:15

Prezzi a Livello di IPER Saldi - Al Mercato rimane da vendere solo l'INVENDIBILE - cioè i Registi Politico-Economici di questa italietta e AMEN

yorick

Mar, 09/10/2018 - 00:31

Ma insomma, sarebbe possibile costruire su misura e solo per gli investitori italiani residenti in Italia un Titolo di Stato, con un rendimento adeguato, anche pur di qualche decimale inferiore a quello corrente? Sarebbe necessaria però una condizione legislativa di assoluto favore e una blindatura garantita anche contro la BCE e gli organismi europei in genere.Lo scopo: recuperare il massimo possibile del debito pubblico in mano estera riducendo il ricatto.

TitoPullo

Mar, 09/10/2018 - 01:56

QUESTI STANNO GIOCANDO D'AZZARDO CON IL MIO PAESE!

Pigi

Mar, 09/10/2018 - 06:13

Ha detto giusto. Qualcuno pensa: vendiamo titoli italiani e teniamo i soldi nel materasso. Ragionamento evidentemente sbagliato: se l'Italia esce dal'Euro i suoi debiti saranno covertiti nella nuova moneta, ma l'Euro crolla e chi li detiene si troverà con carta straccia in mano, perché non ci sarà nessuno stato che garantisce dietro questa massa di carta.

rokko

Mar, 09/10/2018 - 07:03

yorick, già c'è e si chiama btp italia. Quello che dice lei si scontra con la realtà, ovvero che solo il 5% dei titoli italiani è in mano alle famiglie italiane; comprare il 95% del debito pubblico italiano l'è dura.

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Mar, 09/10/2018 - 08:33

@ yorick "recuperare il massimo possibile del debito pubblico in mano estera riducendo il ricatto." - Al momento attuale, il livello di DEB PUBBL ITA detenuto da istituzionali esteri [sotto forma di BTP varia scad] è del 30% (600 miliardi) sul totale la cui maggioranza è detenuta da istituzionali italiani (banche e assicurazioni); considerando che la sola LIQUIDITÀ PRIVATA degli ITALIANI è stimata in 4000 MILIARDI (e secondo rapporto di ABI a DICEMBRE 2017 nei soli C/C c'era qualcosa come 1400 MILIARDI) non sarebbe affatto difficile per il governo ITA predisporre uno strumento di investimento a rendimenti ragionevoli, magari limando anche la tassa del 12,5% che grava sui BTP, per ottenere diretto sostegno sul debito pubblico, ma questo non piacerebbe affatto alla UE e ai mercati finanziari che vedono l'ITALIA come "una gallina dalle uova d'oro" da spennare il più a lungo possibile...

FlorianGayer

Mar, 09/10/2018 - 08:36

"Una crisi finanziaria credo non interessi a nessuno perché significherebbe instabilità politica per l'Italia e sarebbe grave anche per l'Europa. Io penso che si troverà un punto di incontro". Quindi: trattiamo puntando la pistola alla tempia (la nostra tempia)

Robertin

Mar, 09/10/2018 - 08:44

un personaggio che ispira simpatia a prima vista

Ritratto di teseiTeseo

teseiTeseo

Mar, 09/10/2018 - 08:47

L'Italia non è la Grecia, quest'ultima ha il PIL di una media regione Italiana, equiparabile ad un lastrone di ghiaccio L'Iceberg è chiaramente l'ltalia sulla rotta di collisione dell'Europa che dovrà virare... Pena l'affondamento della stessa. Ecce omo.

rudyger

Mar, 09/10/2018 - 08:50

I burocrati della UE vogliono intimorire gli italiani perchè temono le prossime elezioni europee. Ma non vogliono ammettere che c'è una rivolta nei confronti del globalismo ove governerebbero soltanto loro superuomini rendendo schiava tutta l'umanità. Non hanno la convenienza a tirare troppo la corda. Non potrebbero fare una guerra all'Italia perchè noi con 60 milioni di persone non siamo la Grecia.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mar, 09/10/2018 - 09:05

Condivido la chiosa di Savona dal momento che l'Italia è uno dei paesi fondatori e non conviene a nessuno rottamarla. Ripeto, se questo governo è convinto di quello che fa, non deve arretrare neanche di mezzo millimetro: se lo facesse allora si che avremmo addosso "il mondo intero" e ci schianterebbero immediatamente. Certo è che se avesse ragione Amato - (in youtube Giuliano Amato Confessa:"Gli Americani ci avevano avvertito che l'euro sarebbe fallito") allora saremmo proprio messi a... Tutti i paesi Ue, nessuno escluso.

FlorianGayer

Mar, 09/10/2018 - 09:09

Yorick: lei compererebbe un titolo di stato riservato agli italiani (soggetti alle bizze dei governi italiani) e con rendimenti ribassati? Non sarebbe meglio regalare direttamente il proprio oro alla Patria (già fatto con Benito)?

nerinaneri

Mar, 09/10/2018 - 09:10

...oggi crisi finanziaria, da domani (mercoledì) anche crisi economica (la gente, impaurita, non spende)...un gatto che si morde la coda...

lavieenrose

Mar, 09/10/2018 - 09:17

mi scusi professore, è evidente che sarebbe opportuna una sua visita urgente da un geriatra se non riesce a capire la serietà della situazione tanto più che la sua credibilità sui mercati internazionali ha ormai perso tutto il suo appeal.

FlorianGayer

Mar, 09/10/2018 - 09:25

Ai sostenitori dell'italianizzazione del debito: nessuno speculatore internazionale impedisce agli italiani di comperarsi tutto il debito italiano. Non lo facciamo, semplicemente perché riteniamo non ci convenga. Se lo stato impedisce agli stranieri di acquistare, deve pagare interessi folli agli italiani, che poi (non essendo fessi) portano i guadagni all'estero

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Mar, 09/10/2018 - 10:02

Per i meccanismi che regolano le transazioni di acquisto/vendita di BENI tra paesi dell'area €uro, l'Italia è in debito nei confronti della Germania sulla piattaforma di pagamenti EU TARGET2 per 490 MILIARDI (dato di SET2018); i tedeschi prima o poi vorranno indietro questo GIGANTESCO VOLUME di CREDITO che vantano nei confronti dell'ITA, per cui è nel loro stesso interesse NON TIRARE TROPPO LA CORDA nei confronti dell'Italia, il che costituisce anche uno dei punti di assicurazione maggiori che l'ITA è in grado di vantare. Tutti (dall'UE ai mercati finanziari) stanno sparando addosso all'Italia ma tutti questi SANNO BENE che NON possono esagerare, dato che l'ITA non è la Grecia, se mandano a picco l'ITALIA vanno a picco anche loro, perdendo tutto.

nerinaneri

Mar, 09/10/2018 - 10:23

aorlansky60: capisci il perchè in grecia hanno comprato porti aeroporti e isole?...

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mar, 09/10/2018 - 10:26

aorlansky60 - 10:02 Condivido. Tuttiu sparano ad alzo zero avverso l'Italia però sanno bene che ci sarebbe un effetto domino che farebbe crollare ancor più in fretta il "castello Ue"; come lo stesso Amato ha preconizzato non troppo tempo fa.

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Mar, 09/10/2018 - 11:08

@ nerinaneri 10:23 - "Hanno comprato porti aeroporti" CHI ? I Cinesi (alcuni porti tra cui quello del Pireo) e i tedeschi che si sono comprati molti aeroporti a prezzo di svendita, dopo essere stati i maggiori responsabili -attraverso le proprie banche- del dissesto greco ulteriormente AGGRAVATO dalla successiva PESANTE MANOVRA ECONOMICA operata negli anni recenti dalla "troika" (per risarcire parte delle perdite delle banche tedesche nei prestiti privati) che è entrata con la furia di un uragano in uno Stato sovrano a dettare legge, costringendo di fatto la Grecia e i greci alla resa : e noi Italiani dovremmo fidarci di alleati così, come la Germania e i tedeschi, in sede di comunità Europea ? Grazie no. È di un altra Europa che i cittadini italiani ed europei hanno bisogno, non di quella attuale governata dai poteri finanziari dei maggiori paesi membri, ovvero Francia e Germania.

yorick

Mar, 09/10/2018 - 21:25

aorlansky60- Le sue osservazioni sono molto congrue.Ovviamente di economia ne mastico poco ed è la gravità del momento che mi fa dire.Infatti se può apparire ingenuo che un italiano compri un bene che rende meno del mercato, se ne può forse aumentare l'appetibilitrà con opportune garanzie legali.Inoltre la questione non è puramente contabile o di incaponimento su immutabili norme di bilancio, quanto un fatto essenzialmente politico.

yorick

Mar, 09/10/2018 - 21:37

aorlansky60-2-Il fatto è che Germania e Francia si legano sempre di più per consolidare la loro egemonia sulla UE che diventa una separazione tra Spartiati e Iloti.La Dichiarazione di Meseberg del 20.06.18 può portare ad una supremazia politica inattaccabile di Francia e Germania sugli altri.Se fosse così,quanto potremo resistere prima di essere completamente schiavizzati?In altri tempi porterebbe a guerre!L'Europa del MEC non è questa Europa che sta diventando un incubo.Siamo in mano a arianissimi strozzini, altro che Rotschild!Ma chi dei nostri Governi ha firmato trattati senza una prospettiva di costi/benefici in progress?

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Mer, 10/10/2018 - 12:19

_@ yorick : dice bene quando scrive "In altri tempi porterebbe a guerre!" dato che i presupposti per un conflitto in "vecchio stile" (con armi convenzionali cioè) esistono già in europa (e non solo, nel mondo intero) da diverso tempo, è stato solo grazie allo spauracchio NUCLEARE se non si è visto scattare nulla del genere. Ma proprio per questo, gli Stati più potenti (economicamente e finanziariamente) hanno affinato altri tipi di armi, più moderne e forse più letali di quelle di vecchia concezione: consideri solo come sono riusciti a STENDERE e a PIEGARE un paese di 10 milioni di abitanti come la Grecia, operando in esso l'arma del RICATTO del DEBITO. Il secondo pres. degli USA, John Adams, coniò questo detto nel tardi 700 : "CI SONO DUE MODI per SOTTOMETTERE UN PAESE : IL PRIMO È CON LA SPADA; IL SECONDO È AVERE POTERE DI CONTROLLO SUL SUO DEBITO"; come vede, non solo era lungimirante ma si è rivelato anche un buon profeta._

yorick

Gio, 11/10/2018 - 19:23

@ aorlansky -Concordo. Ma la corda si spezzerà.Anche se riuscissero a sottomettere Paesi come l'Italia quanto potrà durare?Prima o pi il Vaso di Pandora salterà di nuovo.Prima o poi potrebbero essere loro (di nuovo!)in difficoltà e che faranno: si faranno le leggi su misura?Stanno distruggendo lo spirito d'Europa.Ma le nostra colpe ci sono!Chi diavolo ha firmato i trattati?Perchè non hanno usufruito della clausola di 'opt-out'?Non sarebbe utile una inchiesta parlamentare non punitiva per ricostruire tutta la storia almeno da Maastricht?