Sawiris investe 300 milioni in Italia per realizzare il superdatacenter

Sarà il più grande d'Europa e sarà ospitato a Siziano, piccolo comune in provincia di Pavia. Oggi ha 6mila abitanti, ma potrebbero raddoppiare in fretta

Sarà Siziano, piccolo comune in provincia di Pavia ad ospitare il datacenter più d'avanguardia d'Europa destinato a raddoppiare (forse) il suo numero d'abitanti, che oggi sono 6mila. L'idea è del magnate egiziano Naguib Sawiris che dopo aver investito in Wind e Italia Online oggi punta sui datacenter stringendo un'intesa con una società Usa leader del settore. Nasce così Supernap International, alleanza tra Switch Supernap e Acdc Fund, partecipato dal magnate egiziano Naguib Sawiris. L'investimento in Italia sarà di oltre 300 milioni di euro e farà diventare Siziano il punto di riferimento in Europa. Il datacenter, che impiegherà circa mille persone direttamente e altri 5mila indiretti, sorgerà su un'area di 100mila metri quadri sarà il più grande in Italia e punta ad avere un ruolo importante nello sviluppo europeo dell'economia digitale, posizionandosi fra i principali player a livello internazionale grazie alla centralità nel Sud del Vecchio Continente e nell'area del Mediterraneo.

«Ho sempre creduto nelle potenzialità dell'Italia e investito nel suo sviluppo. Questo nuovo progetto si inserisce in un contesto importante di evoluzione infrastrutturale del Paese, che mi piace e sono felice di poter supportare, partendo dalla consapevolezza del ruolo sempre più centrale e strategico dei data center» - ha detto Sawiris.

Supernap International ha comunque anche un piano di sviluppo estero molto importante. «Abbiamo un business plan che ci porterà in diversi paesi»- ha detto Khaled Bichara braccio destro di Sawiris e presidente di Supernap International. La società infatti sta già programmando l'apertura di un altro datacenter in Tailandia. Supernap è un datacenter modulare creato da Switch, società con sede a Las Vegas che in Nevada, nei suoi centri, raccoglie i dati di clienti importanti come eBay, Intel, Cisco e Pay Pal. Tra l'altro Las Vegas è considerato il luogo ideale per la realizzazione di datacenter. Il secco clima del Nevada preserva infatti da rischi di inondazioni e, inoltre, quella regione è considerata indenne da problemi sismici. E le stesse condizioni sono state riscontrate anche a Siziano dove la connettività in rete è assicurata da uno snodo Internet molto importante e gestito da vari operatori internazionali.