Dopo lo scandalo sulle emissioni Volkswagen taglia gli investimenti

Un miliardo in meno per le spese del prossimo anno. Una stretta che non si vedeva da anni

Era dal 2009 che la Volkswagen non decideva un taglio sugli investimenti. Dove non sono riusciti gli anni di crisi economica, ha potuto però lo scandalo sulle emissioni. Il dieselgate ha costretto ora la casa automobilistica a mettere in programma una sforbiciata da un miliardo di euro, su un tetto massimo di 12 di investimenti.

L'annuncio è arrivato direttamente dal ceo della compagnia, Matthias Mueller, e rappresenta una netta inversione di rotta per una società che dal 2008 a oggi ha raddoppiato gli investimenti annui, anziché ridurli, come ora sarà invece costretta a fare.

Il numero uno di Vw ha annunciato che "tutto ciò che non è necessario sarà cancellato o rimandato". I 6,7 miliardi accumulati dalla compagnia, sostengono gli analisti, potrebbero non bastare a coprire le spese dovute allo scandalo emissioni.

Commenti
Ritratto di No_sinistri

No_sinistri

Ven, 20/11/2015 - 19:04

Non riuscirò mai a capire perché una truffa sui motori diesel sia stata svelata negli USA dove questi motori sono una rarità.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Sab, 21/11/2015 - 11:02

No sinistri,è politica questa non economia..