Se anche la Costituzione ​dice di abolire le tasse

Abolire le tasse è giusto e lo dice pure la Costituzione. In un primo momento questa potrebbe apparire come una provocazione, ma c'è una base di verità che si appoggia sulla nostra Carta

Abolire le tasse è giusto e lo dice pure la Costituzione. In un primo momento questa potrebbe apparire come una provocazione, ma c'è una base di verità che si appoggia sulla nostra Carta. Esistono infatti ragioni di legittimità costituzionale che possono condurre alla eliminazione di tutte le tasse. Cos'è una tassa? La tassa in senso tecnico è un corrispettivo a fronte di un’attività amministrativa: in senso economico, come ricorda il Sole24ore, la tassa è analoga a un prezzo. Ma secondo la Corte costituzionale la tassa è legittima perché l’articolo 53 della Costituzione incide sul complesso del sistema fiscale e non su ciascuno dei tributi. Ma occhio a questa interpretazione dell'articolo. La Costituzione n particolare non vieta che la spesa per i servizi generali sia coperta da entrate "che sono dovute esclusivamente da chi richiede la prestazione dell’ufficio organizzato per il singolo servizio".

Di fatto non è detto che per ottenere un determinato servizio bisogna pagare una specifica tassa. Ma c'è di più. Lo Stato prima si faceva pagare il suo "mestiere di Stato". Oggi però alcuni diritti sanciti dalla Costituzione vengono comunque pagati con le tasse. Uno su tutti, come ricorda Il Sole, il diritto alla tutela giurisdizionale. Quando il cittadino ha concorso con l’imposta alle spese per l’organizzazione della giustizia, far pagare una tassa in occasione del singolo processo che lo riguardi di fatto smentisce l'interpretazione della Consulta. Il pagamento di una somma quando si chiede la patente di guida o una licenza commerciale non è il modello di concorso reso alla spesa pubblica voluto dalla Costituzione. Insomma abolire le tasse si può: lo dice la Carta. Farle pagare per ogni singola prestazione quindi è solo una volontà dei governi.

Annunci

Commenti

marco.olt

Gio, 04/02/2016 - 16:50

La costituzione i Governanti la tirano i ballo solo quando fa comodo. Non siamo mica in democrazia ...siamo i servi contribuenti dello Stato e guai a difenderci ci sono subito i giudici ed Equitalia che ti mazzolano di brutto.

Massimo Bocci

Sab, 13/02/2016 - 08:27

Non fate gufi i menagrami, siate ottomisti se c'è arrivato lui, sul seggiolone ci possono arrivare tutti (Basta una botta di cu......lo è sopratutto un Golpe) la cosa importante è la FAMIGHIA, poi per il pil??? Pil chi??? Ci son sempre le tasche degli Italioti, che come dice il nome più che meritato questo se lo son proprio meritato, come dice il proverbio al peggio dei LADRI PD, non c'è fine, ne vedremo ancora di nefandezze c'è da giurarlo....