Sorpresa, il Pil cresce grazie a evasione e droga

L'Istat aggiorna i dati calcolando l'economia illegale. Lavoro nero, droga e prostituzione valgono circa 200 miliardi

Droga, prostituzione e contrabbando hanno un peso sull'economia nazionale di tutto rispetto, di poco inferiore a quello delle attività di ricerca e sviluppo. Ieri dall'Istat è arrivato l'atteso nuovo calcolo del Pil secondo il «Sec 2010», che sostituisce le vecchie regole stabilite nel 1995. Una rivalutazione per ora limitata al 2011 (le serie fino al 2013 arriveranno nelle prossime settimane) da 59 miliardi, il 3,7% in più rispetto al precedente calcolo.

Da sole, le attività illegali che emergono grazie alle nuove regole contribuiscono alla rivalutazione del Pil di un punto percentuale, pari a 15,5 miliardi di euro, di cui 10,5 miliardi provenienti dal commercio della droga, 3,5 miliardi dalla prostituzione e 0,3 miliardi dal contrabbando di sigarette. Pesa di più, ma non di tanto, la capitalizzazione delle spese per ricerca e sviluppo: 1,3 punti percentuali del Pil, pari a 20,6 miliardi.

Il resto della rivalutazione è dovuto a nuove metodologie, compreso un modo diverso di stimare l'economia sommersa in generale. Secondo l'Istat vale il 12,4% del Pil pari a 188,5 miliardi di euro. Insieme alle altre attività in nero, quelle che d'ora in poi fanno parte del Pil ufficiale, l'economia illegale italiana vale circa 200 miliardi all'anno.

Un pezzo di economia che sfugge completamente al fisco e a ogni tipo di controllo pubblico, tanto che tra gli effetti paradossali della rivalutazione c'è un calo della pressione fiscale dal 42,5% al 41,6% ovvero 0,9 punti percentuali in meno. Non è una buona notizia per i contribuenti, al contrario, si divarica forbice tra la pressione fiscale effettiva, cioè quanto pagano i cittadini onesti, e la stima ufficiale della pressione fiscale.

La rivalutazione è attesa dal governo perché senza le nuove regole la legge di Stabilità non può partire da dati certi. Ma non ci saranno ripercussioni positive sui conti del 2014. «Avevo fatto bocca a un aumento, ma purtroppo non è così. Devo essere sincero. Questo meccanismo potrà avere una oscillazione positiva al massimo dello 0,1%. Robetta», ha ammesso il premier Matteo Renzi ieri a Porta a Porta. Le prospettive di crescita restano negative. «Non sono ottimista, più o meno balliamo intono allo zero, non è sufficiente per ripartire. È lo stop alla caduta ma non la ripartenza», ha aggiunto il presidente del Consiglio.

Resta quindi, solo la consapevolezza che una parte importante dell'economia italiana è sommersa, perché completamente illegale o perché sfugge al fisco. Proprio ieri da uno studio è emerso che l'Italia ha la sesta economia in nero dell'area Ocse dopo Turchia, Estonia, Messico, Grecia e Polonia. Secondo l'Organizzazione di Parigi, il peso del sommerso in Italia è pari a circa il 27% del Pil. Molto di più di quanto stimato dall'Istat.

«Per effetto di un meccanismo perverso droga, prostituzione, lavoro nero o contrabbando fanno rivedere al rialzo il benessere della nostra nazione. Con i nuovi criteri passiamo dal Prodotto interno lordo, al prodotto interno lurido. Che assurdità», ha ironizzato il senatore di Forza Italia Maurizio Gasparri. Di diverso avviso il Codacons. «I 15,5 miliardi provenienti da droga e prostituzione e i 200 miliardi del combinato con l'economia sommersa - ha commentato Carlo Rienzi, presidente dell'associazione dei consumatori - sono una cifra astronomica che non può essere nascosta ed entra finalmente nei conti, così da descrivere la vera realtà dell'Italia senza bigottismi e censure».

Commenti
Ritratto di FrancoTrier

FrancoTrier

Mer, 10/09/2014 - 08:37

Italia bellissimo paese, e omicidi compresi?

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 10/09/2014 - 08:38

questi dati confermano anche un altra cosa: che i drogati e gli evasori sono di sinistra!!! i PSICOSINISTRONZI hanno seri problemi psicologici perché sniffano merda! evadono perché la merda che sniffano costa molto.... :-)

onurb

Mer, 10/09/2014 - 08:47

Mi sembra che stiamo applicando all'economia il gioco delle tre carte. Qualcuno mi spieghi a cosa serve un PIL che non produce introiti per lo stato. La risposta è intuitiva: come è ben spiegato nell'articolo, se cresce il PIL con l'inserimento artificioso di alcune attività illecite nel calcolo, automaticamente scende il rapporto tra la pressione fiscale e lo stesso PIL, di modo che il governo si sentirà autorizzato ad aumentare le tasse a chi già le paga per riportare il rapporto al valore precedente. A questo punto sorgono spontanee alcune curiosità: perché mai nel calcolare il PIL non si inseriscono tutte le attività illecite? e perché non si legalizza e si regolamenta la prostituzione in modo che da questa attività, ormai riconosciuta a livello statistico, scaturisca qualche beneficio per le casse dello stato?

Duka

Mer, 10/09/2014 - 08:50

Chiaro se introduciamo anche la bisca ed il malaffare facciamo TOMBOLA.

maurizio@rbbox.de

Mer, 10/09/2014 - 09:03

@anurb: hai totalmente ragione. E perché solo la prostituzione? Perché a questo punto non si "legalizza" anche il lavoro nero, il traffico di stupefacenti? E il traffico d'organi? O quello di armi? Se tutto fa brodo perché a questo punto non si legalizza pure lo smaltimento illegale di rifiuti, dicono che le eco-mafie fatturano bene? Tra l'altro tutte queste statistiche sono farlocche e inventate. Possono scrivere quello che vogliono 200, ma anche 500 miliardi! Magari 1000! Tanto chi avrà mai la certezza statistica dell'illegalità (che di per sé è nascosta, indefinita, non dichiarata)?!

cgf

Mer, 10/09/2014 - 09:12

peccato che droga, prostituzione e contrabbando non siano una risorsa, ma tutt'altro, sono un costo non indifferente. nel contrabbando sono comprese anche gli sbarchi clandestini?

edo1969

Mer, 10/09/2014 - 09:14

Già ieri avevo letto la notizia che nel nuovo calcolo del PIL entrerà l'economia "illegale". Pensavo di aver letto male, o comunque non avendo visto alcun commento scioccato, di aver mal interpretato. Ma ora questo articolo conferma ciò che pensavo. Trovo tutto cio', nell'ordine: indegno di un Paese civile; Offensivo verso chi combatte o subisce la criminalità; Moralmente inqualificabile. Che un'economia "criminale" esista in tutti i Paesi e in particolare da noi (Paese dalla grande tradizione criminale...) lo sappiamo tutti. Ma di solito uno Stato civile la combatte con tutti i mezzi. Invece in Italia d'ora in poi un politico potrà dire "il nostro PIL è cresciuto di tot l'anno scorso" senza precisare quanto la criminalità ha pesato in tale crescita: è aberrante! O addirittura: si deve dedurre quindi che si rinuncerà a combattere l'economia nera (anzi, rossa: di sangue) per poter poi vantare una crescita dell'Economia? Ditemi che sto sognando, o che ho sbagliato l'interpretazione dell'articolo: ne sarei felice.

edo1969

Mer, 10/09/2014 - 09:16

È la prima volta in vita mia che sono d'accordo con Gasparri.

scala A int. 7

Mer, 10/09/2014 - 09:17

Ricordo Benissimo che il Governo Berlusconi nel computo del rapporto debito/pil chiedeva a Bruxelles la valutazione del sommerso per inserirla nell'economia reale ( fatta franca la parte legata alle attivita' criminose come droga, contrabbando etc ) per arrivare a un rapporto vicino ai 100 che facesse risultare il valore tra ricchezza prodotta e spesa pari a zero e non il 20% in piu' come calcolato dalla commissione che si ostinava a non prendere in considerazione la REALTA' della nostra economia per cui avevamo sempre una palla al piede per gli investimenti pubblici partendo con un deficit che superava di 20 punti ( virtuali e non reali ) il Pil. Ricordo le " voci indignate " dall'interno del paese ( le solite ) che bocciavano tale tesi seppur il sommerso rappresentasse reddito per qualche milione di cittadini italiani bollando il governo come pataccaro. Bene ! sono passati pochi anni e si scopre che in fondo la richiesta e' sacrosanta " arricchendola " di voci che tirano in ballo attivita' contigue alla criminalita', laddove si e' arrivati al punto che uno 0,2 o 0,3 di crescita di pil rappresenta un obiettivo. E' superfluo chiedersi : allora Silvio aveva ragione ??.....aggiungo : forse anche contro certe iniziative giudiziarie aveva ragione ? La Realta' e' sotto gli occhi di tutti . Sappiamo chi ringraziare

denteavvelenato

Mer, 10/09/2014 - 09:21

@mortimermouse guardi che è sempre stato il suo padrone a dire che nel calcolo del pil bisognava tener conto anche del sommerso, e lui di fondi neri se ne intendeva

Ritratto di lordvader

lordvader

Mer, 10/09/2014 - 09:24

Nel libro di D. Estulin "L'impero invisibile" dicono che la mafia russa (che adesso abbiamo in casa, visto che vengono qui a comprare tutto) "fattura" 60 volte quello che fattura la mafia USA+Italiana. Ad ogni modo, illegali o no, i soldi sono soldi. Se girano all'interno dell'economia devono essere conteggiati nel bilancio. Lo stesso vale per le mazzette dei politici e tutto quello che ci rubano.

Mobius

Mer, 10/09/2014 - 09:34

La politica economica in Italia è ridotta ad una guerra tra bande. Lo Stato è una di queste.

alberto_his

Mer, 10/09/2014 - 09:35

L'articolo conferma quanto assurdo sia mettere il PIL, indicatore puramente quantitativo, al centro dell'economia. Tolto il peso legato al soddisfacimento dei bisogni base (alimentazione, casa, sanità, istruzione), a un incremento del PIL non corrisponde un aumento della qualità di vita, anzi, può significare anche un peggioramento (vedi alla voce inquinamento e spese militari e connesse). Il PIL nulla ci dice sulla distribuzione della ricchezza generata. Ora che anche le attività illegali vengono conteggiate, c'è da chiedersi se queste verranno agevolate e se le attività di contrasto verranno ancora portate avanti.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mer, 10/09/2014 - 09:41

Bene,ora che i ns politicanti-governanti hanno "aggiustato" il PIL,possono aumentare tranquillamente il Debito Pubblico,e tutto andrà a gonfie vele.Sulla base di questa decisione,che in pratica UFFICIALIZZA,tutti questi "lavori" luridi,non vedo a questo punto la necessità di spendere soldi e "risorse" per contrastarli,anzi,visto che sono EQUIPARATI,alle attività "normali"(parola alquanto fuori moda di questi tempi...),che affidino ai 500 Uffici di Collocamento al "lavoro",sparsi per l'italia,anche la gestione di queste opportunità,e perchè no,anche qualche SITO WEB,dedicato-specializzato,in questa "new economy".....Dopo 25 anni di residenza all'estero,me ne devo nuovamente andare...

Ritratto di attilio-di-schioppo

attilio-di-schioppo

Mer, 10/09/2014 - 09:43

mortimermouse io ti amo perche mi fai sempre tanto tanto ridere. ma potrei anche dire che questi dati confermano anche un altra cosa: che i drogati e gli evasori sono di destra!!! i PSICODESTRONZI hanno seri problemi psicologici perché sniffano merda! evadono perché la merda che sniffano costa molto.... :-) e se l'avete pubblicata a lui la dovete pubblicare anche a me!

Ritratto di attilio-di-schioppo

attilio-di-schioppo

Mer, 10/09/2014 - 09:48

maurizio@rbbox.de commerciare in sesso non e' cosi grave ( solo per la morale ) come altri tipi di commercio/ legalizzare la prostituzione farebbe pagare e regoarizzare molte attivita che adesso si conoscono ma sono sommerse. la droga le armi e il lavoro nero uccidono, la figa no.

Giorgio1952

Mer, 10/09/2014 - 09:49

"Con i nuovi criteri passiamo dal Prodotto interno lordo, al prodotto interno lurido. Che assurdità», ha ironizzato il senatore di FI Gasparri, uno di cui Renato Soru, ex governatore della Sardegna ed ora mi pare euro parlamentare, disse "Effettivamente Gasparri è un politico di cui non ho nessuna stima", condivido il giudizio. Venendo al titolone di Signorini "Sorpresa, il Pil cresce grazie a evasione e droga", dove sta la sorpresa perché anche la Gran Bretagna includerà droga/prostituzione nel Pil si tratta di un adeguamento ai nuovi standard europei, i quali impongono di riportare tutte le attività produttive, anche illegali volontarie.

edo1969

Mer, 10/09/2014 - 09:53

L’Insee - equivalente francese dell’Istat - ha rifiutato di calcolare l’economia illegale nel PIL adducendo come motivo: “non incorporiamo le attività illegale nelle sue stime, nella misura in cui le circostanze in cui si effettuano queste attività (dipendenza dei consumatori di stupefacenti, schiavismo sessuale in certi casi) non permettono di considerare che le parti in causa s’impegnano sempre liberamente in tali transazioni”. Insomma, come dire: ci sono Paesi seri e Paesi di pagliacci come il nostro. Che buffoni siamo... se potessi emigrerei anch’io.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 10/09/2014 - 09:58

ridicoli questi PSICOSINISTRONZI :) tentano ridicolmente di rovesciare una realtà impossibile ed assurda .... come quelli di ATTILIO-DI-SCHIOPPO e DENTEAVVELENATO, che sono cosi patetici che non meritano neppure di essere considerati :-)

aitanhouse

Mer, 10/09/2014 - 10:01

l'economia illegale entra trionfalmente nel calcolo del PIL italiano con i suoi benefici effetti,ora lor signori ci spieghino come si possa perseguire penalmente "i lavoratori" che generano tale economia, oppure se in seguito si bandiranno pubblici concorsi per accedere a quelle carriere!

Ritratto di stock47

stock47

Mer, 10/09/2014 - 10:04

Mi sa tanto che al Governo c dovremmo mandare evasori e spacciatori, per tirare su l'economia italiana. Immagino che il Governo attuale, dopo questa "bella" notizia, non avendo di meglio da fare si affretterà a strangolare anche quest'ultima flebo in vena dell'Italia, dopo di chè possono chiamare il becchino.

Ritratto di attilio-di-schioppo

attilio-di-schioppo

Mer, 10/09/2014 - 10:12

SI caro mortimertopo intanto ci consideri e ci rispondi. non ho rovesciato alcuna realta' ma TI ho solo messo allo specchio le amenita' che dici senza alcun costrutto nobile o logico. l'intenzione era quella di farti riflettere. ma il tuo e' uno specchio molto opaco mi sembra! prova a dire (di quando in quando) qualcosa di diverso e liberati dal tuo terrore della sinistra e sarai preso piu sul serio. se si guardano gli uomini e gli atti hai poco da temere dalla sinistra ( che ormai non c'e' quasi piu)!

Ritratto di pipporm

pipporm

Mer, 10/09/2014 - 10:13

La prostituzione parlamentare e dei politi è stata presa in considerazione come parameto di calcolo?

Ritratto di caribou

caribou

Mer, 10/09/2014 - 10:24

mortimermouse: Ma la dama bianca, quella "signora" che spesso viaggiava con Silvio era di sinistra?

Ritratto di Giano

Giano

Mer, 10/09/2014 - 10:26

Idea geniale per camuffare il crollo dell'economia. Italiani, scopate con le prostitute, drogatevi e fumate sigarette di contrabbando; così cresce il PIL. A nessuno viene in mente di sottoporre queste menti geniali a TSO per accertare l'integrità mentale? Nell'interesse loro, ma, soprattutto, nostro.

vince50_19

Mer, 10/09/2014 - 10:26

"Prodotto interno lordo, al prodotto interno lurido" E bravo Gasparri! Rienzi non ti sprecare troppo a dire ovvietà: quello che conta sono i contribuenti, quelli - ultra tartassati da uno stato inetto e piegato alle desiderata dei poteri forti in materia di economia - che pagano per chi evade! Il sommerso dunque.. emerge e l'evasione aumenta? Ma che grande novità..

giovauriem

Mer, 10/09/2014 - 10:31

embè! cosa aspetta il governo a farsi anche "ricottaro" visto che già produce droga e al suo interno ha tanti mafiosi che gestiscono tutto il mal'affare italiano,cosi farcciamo emergere tutto il nero e maggioriamo il nostro striminzito p.i.l. chi sa!vuoi vedere che superiamo la germania

kayak65

Mer, 10/09/2014 - 10:43

anch'io posso includere le mancate vincite al totocalcio? allora la banca deve farmi credito pet milioni di euro

Ritratto di federalhst

federalhst

Mer, 10/09/2014 - 10:48

@attilio-di-schioppo - denteavvelenato : Carissimi, ho avuto in passato di che discutere con l'utente che si fa chiamare mortimermouse ed ho constatato che si tratta unicamente di un poveretto, un provocatore con capacità cerebrali adolescenziali che persino di fronte ad articoli concernenti stragi o gravi avvenimenti che imporrebbero moderazione ha pubblicato, con le usuali espressioni che ben conosciamo, la sua solita stronzata. Vi invito pertanto ad ignorarlo come si fa coi bambini dispettosi, presto o tardi (glielo auguriamo) aprirà gli occhi. Pubblicare per favore, grazie.

maubol@libero.it

Mer, 10/09/2014 - 10:50

Se aggiungete il fatturato delle puttane, siamo sicuramente in attivo. ma siamo seri....

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Mer, 10/09/2014 - 10:58

ho ragione di chiamarvi popolo bue e cogl***ne divertitevi ad impoverire i vostri figli e nipoti e ricordate EURO = MORTE

Ritratto di Markos

Markos

Mer, 10/09/2014 - 11:03

I contadini stanno riconvertendo le coltivazioni in marijuana , ormai siamo avviati a fare concorrenza alla Bolivia , abbiamo anche il Chavez nostrano ... alias Cartone Animato Rosso.

Ritratto di Markos

Markos

Mer, 10/09/2014 - 11:08

scala A int. 7 compagno comunque vada e sempre colpa di Berlusconi , certo che Silvio vi e' entrato bene nel culo compagni , visto l'odio che alimenta la vostra miseranda vita non vi deve essere piaciuto... eppure le ingroppate in genere a voi finocchi rossi dovrebbero essere gradite...

Ritratto di Markos

Markos

Mer, 10/09/2014 - 11:11

denteavvelenato -il calcolo del sommerso compagno non e lo spaccio di droga e i proventi delle rapine ai furgoni portavalori.. compagno si sta parlando di cose serie , l'argomento relativo al tuo ano oggi lo trovi sul Manifesto...

Ritratto di Markos

Markos

Mer, 10/09/2014 - 11:13

attilio-di-schioppo - compagno hai sbagliato articolo e giornale , l'argomento relativo al tuo grande e rosso ano lo trovi oggi su l'unita'...

82masso

Mer, 10/09/2014 - 11:14

E decidere una volta per tutte di regolarizzare il tutto con tassazzione annessa?

Ritratto di Markos

Markos

Mer, 10/09/2014 - 11:15

caribou - ma non siamo in orario di lavoro nel posto statale ? lavoro si fa per dire .....

Ritratto di ohm

ohm

Mer, 10/09/2014 - 11:22

la serietà di una persona, di un Paese, di un continente si vede da come viene gestita la cos pubblica. Quando dall'Europa o meglio da quei signori che credono di dominare il modo salta fuori la storia di incrementare il pil con gli affari illegali allora a questo punto è meglio cancellare la parola Europa. Chi legalizza l'illegalità diventa automaticamente illeg.ale esso stesso. Cerchiamo di fare le persone serie e responsabili e non facciamoci prendere in braccio da quattro cretinetti che non conosciamo e non sappimao cosa facciano......

Ritratto di SCACIOSO

SCACIOSO

Mer, 10/09/2014 - 11:26

Si sono dimenticati dei comuni rossi. Altro che Pil.

Ritratto di Giovanni da Udine

Giovanni da Udine

Mer, 10/09/2014 - 11:40

Ah, ah, ah...dopo le prescrizioni relative al diametro dei cetrioli o alla curvatura delle banane i nostri beneamati tecnocrati di Bruxelles si sono inventati un modo inaspettato ed originale per rivalutare il PIL. Da quest'anno infatti si potrà tenere conto di varie attività che producono reddito (ma non tasse) quali prostituzione, traffico delle sostanze stupefacenti e contrabbando. Francamente non capisco come possano i severi tecnocrati europei, tedeschi in testa, considerarci di botto "virtuosi" grazie alle elencate attività criminali ! Già che ci siamo potremmo allargare il PIL anche ad altre attività criminali, come le scommesse clandestine, le estorsioni (comprese quelle delle banche che da sole farebbero schizzare sicuramente il PIL) e, perché no, gli omicidi di mafia, camorra, 'ndrangheta, sacra corona unita, ecc.. Ma davvero dobbiamo continuare a pagare tributo a questa europa ? Non staremmo meglio con Putin ? La Merkel non ci romperebbe più i c*****ni, avremmo la garanzia di avere il gas per l'inverno e ci toglieremmo dai piedi il doppiogiochista abbronzato che prima rifornisce di armi gli estemisti islamici poi gli fa la guerra per non parlare della guerra che da tempo ha preordinato in europa per potersi precipitare da noi per venderci gas in bottiglia ed F35. Scappiamo finché siamo in tempo...

Ritratto di caribou

caribou

Mer, 10/09/2014 - 11:42

Markos: No, non ho un lavoro statale sono un libero professionista, do da lavorare, stai cercando lavoro?

Ritratto di ohm

ohm

Mer, 10/09/2014 - 11:51

Fuori dall'Europa subito, senza se e senza ma.....o meglio fuori dall'euro, perchè in Europa ci siamo nati e siamo sempre appartenuti.. e questa benedetta moneta che è il cappio al collo dell'Italia e degli italiani!

claudio faleri

Mer, 10/09/2014 - 12:01

noto che il mio insignificante commento non è stato pubblicato, mi chiedo perchè, forse per il contenuto che riguarda la politica con i sindacati che da sempre si sono riempiti le tasche ma non si deve dire, perchè comandano più del governo?

Fab73

Mer, 10/09/2014 - 12:07

Leggere mortimermouse è sempre tranquillizzante. Sai che alla fine non ci possono essere veri problemi nella vita. Se riesce a sopravvivere anche uno talmente imbecille...

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mer, 10/09/2014 - 12:22

mortimerd, se i drogati sono solo di sinistra lei è il capo di essi e non solo... Fortunatamente ci fa sganasciare dalle risate, con le sue panzanate copia incolla da anni.

Isigrida

Mer, 10/09/2014 - 12:24

Meno male che ci sono i delinquenti a rialzare il benessere della Nazione. Senza di loro continueremo a sembrare dei poveri accattoni. Il fatto che "una cifra astronomica che non può essere nascosta ed entra finalmente nei conti, così da descrivere la vera realtà dell'Italia senza bigottismi e censure" sia utile per dimostrre che non siamo sul lastrico è allucinante. Così risulta che il popolo italiano è benestante (grazie al denaro in mano ai delinquenti) e si arriverà a dire che, così, potremo pagare più tasse ed avere meno aiuti (non dico privilegi) dall'Europa PERCHE' SIAMO RICCHI. Ma, le tasse, vengono pagate da coloro che ci aumentano la ricchezza? Questo inserimento degli incassi derivanti (sempre ai delinquenti, spero) da droga, prostituzione, contrabbando e qualunque altra attività illecita nel computo del PIL mi sembra un'assurdità voluta solo per alterare la situazione reale e poter vessare ancora di più i contribuenti, oltre alla DIMOSTRAZIONE MATEMATICA CHE LA DELINQUENZA NON SOLO RENDE, MA E' ANCHE IL MIGLIORE SOSTENTAMENTO DEL NOSTRO POVERO PAESE (povero non solo perchè non ha soldi ma anche perchè è governato così malamente). Speriamo che questa mossa non serva a giustificare il fatto che non si riesce ad estirpare la malavita con la spiegazione che ci aumenta il Pil con le proprie azioni.

swartzw

Mer, 10/09/2014 - 12:27

Ma la vogliamo legalizzare la cannabis,oppure lasciamo alle mafie miliardi di euro ogni anno,con solo legalizando l'erba il 50% della potenzialita' delle mafie spariscie,per non parlare del denaro che entrerebbe nelle casse dello stato,altro che 80 euro ....(non sono certo di sinistra!!)

meverix

Mer, 10/09/2014 - 12:45

La prostituzione, se adeguatamente regolamentata, potrebbe costituire una fonte di introito considerevole per lo Stato. Non mi riferisco al classico "bordello", ma penso a saloni massaggi, con saune e quant'altro, sia per uomini che per donne. Non ci sarebbe bisogno di manovre finanziarie che colpirebbero i soliti noti. Non vi dico poi se regolamentassero anche il mercato delle droghe, se si potessero trovare in farmacie o in appositi "spacci" dedicati. Si troverebbero anche i soldi per i rinnovi contrattuali.

Ritratto di Scassa

Scassa

Mer, 10/09/2014 - 12:47

Scassa mercoledì 10 settembre 2014 Italia ,terra di poeti,Santi,navigatori,evasori e drogati ,....così aumenta ,invece del PIL ,il Palmares ! Figurati se non ci facevamo riconoscere !!!!!!!!!!!scassa.

gigetto50

Mer, 10/09/2014 - 13:10

.....mi fa piacere sapere che, grazie a questi nuovi presunti introiti, siamo diventati "piu' ricchi". E a quando le tasse su questi guadagni? A quando almeno la riapertura delle case chiuse? Anche il Congo ad esempio (come del resto tanti paesi africani e non) ha una ricchezza teorica impressionante ma poi?

Ritratto di attilio-di-schioppo

attilio-di-schioppo

Mer, 10/09/2014 - 13:12

federalhst ho notato anche io che questo mouse vede solo la costola dei libri... un dagenerato! Per MARKOS capisco il suo dolore. Non sono compagno a lei in nessun poro per fortuna solo mia, ne leggo quel giornale che lei cita. il suo delirio dovrebbe essere sedato da psicofarmaci che oggi -noto- non ha preso.

Ritratto di Markos

Markos

Mer, 10/09/2014 - 13:21

caribou Mer, 10/09/2014 - 11:42 Markos: No, non ho un lavoro statale sono un libero professionista, do da lavorare, stai cercando lavoro? MA NON FARMI RIDERE COMPAGNO , L'UNICO LAVORO CHE SIETE RIUSCITI A PRODURRE COMPAGNO E' LA TRATTA DEI CLANDESTINI...

Ritratto di Markos

Markos

Mer, 10/09/2014 - 13:24

attilio-di-schioppo Voi comunisti siete ridicoli , patetici , penosi , vivete perennemente affogati nella vostra diarrea...

claudio faleri

Mer, 10/09/2014 - 13:30

ripeto: l'italia è andata avanti stupendamente per oltre 50anni con il lavoro nero, accettato da tutti governo e sindacati, in quanto anche i dipendenti pubblici facevano lavoro nero con il secondo lavoro oltre l'orario del principale incarico,anzi c'èra cho stava mesi in malattia e faceva il secondo lavoro riscuotendo 2 stipendi, e tutti erano contenti, i sindacati che succhiavano tanti soldi dagli stipendi insieme allo stato e lo stipendiato che recuparava col lavoro nero, questo stupendo meccanismo ha permesso all'italia di stare in piedi e piccoli e grandi erano tutti contenti.....ora siamo nella merda nessuno è contento e lo stato è più nemico di prima

Ritratto di Markos

Markos

Mer, 10/09/2014 - 13:30

attilio-di-schioppo - ma sbaglio o nel posto statale e orario di lavoro , o sei anche tu nel nuovo business dei comunisti ... quello della tratta dei clandestini.

Doc71

Mer, 10/09/2014 - 13:42

Dal Pil al prodotto interno lurido! Concordo sugli ultimi 2 punti: Lurido e' politicamente il gold standard del momento; interno perché è' la politica che con la sua incapacità e le sue connivenze e' il cancro di questo Paese; ecco sul prodotto non sono d'accordo, poiché uno che non fa nulla dalla mattina alla sera non produce nulla!

claudio faleri

Mer, 10/09/2014 - 14:00

pechè nessuno dei partecipanti al convivio letterale, concretizza ciò che viene detto nell'articolo? è normale che in italia sia così, una nazione che nel dopoguerra è stata al centro di un desiderio comunista di appartenenza al soviet, chi ha fatto qualcosa lo ha fatto per conto suo, senza lo stato, la dc e poi il pc non erano interessati allo sviluppo omogeneo del paese, la popolazione grazie ad un individualismo che certamente contiene anche caratteri negativi, è riuscita a crearsi un benessere conquistato da sola, certo il vaticano ha frenato molte cose ma lo ha fatto anche la sinistra che si autoeleggeva, protettrice del popolo ma quello che gli faceva comodo perchè ad esempio i contadini non gli sono mai interessati, troppo indipendenti, meglio avere un gregge ben coeso da poter comandare a piacimento

Ritratto di FrancoTrier

FrancoTrier

Mer, 10/09/2014 - 14:13

lord alias robocop ma quando ti togli dai coglioni

Giorgio1952

Mer, 10/09/2014 - 14:18

federalhst 10:48 condivido appieno il giudizio su mortimermouse, ce ne sono altri ma aggiungerei alla lista la new entri Markos mi pare sulla buona strada : "Voi comunisti siete ridicoli , patetici , penosi , vivete perennemente affogati nella vostra diarrea.." Ho già avuto modo di dire che non sono di sinistra, nè tantomeno comunista sono cresciuto in una famiglia DC, non ho mai avuto tessere di partito, io ragiono con la mia testa, non ho nulla di personale con Berlusconi sono i fatti che dicono quello che ha fatto, quello che è stato in politica e nella vita, la sua finchè è stato premier non era privata in quanto rappresentava il nostro paese ed abbiamo visto le figure che abbiamo fatto all'estero.

il corsaro nero

Mer, 10/09/2014 - 14:29

@francoTrier: E' la stessa cosa che ha fatto la culona!

il corsaro nero

Mer, 10/09/2014 - 14:38

@pipporm: ottima osservazione!!! Ah! Ah!

scala A int. 7

Mer, 10/09/2014 - 14:39

#Markos , ti prego , risolvimi questo atroce dubbio ; di' che alle 11:08 hai scambiato la bottiglia di grappa per l'acqua minerale ....senno' mi metti in crisi di identita' . Rileggiti il mio post e capirai la Cantonata a cui sei andato incontro.

Ritratto di Markos

Markos

Mer, 10/09/2014 - 15:06

Comunisti e catto-comunisti sto solo restituendo ai vari mittenti sinistrati un po del letame che ci avete sparato addosso negli ultimi anni... non piace ehh....

edo1969

Mer, 10/09/2014 - 15:17

Già nel "Contratto con gli italiani" e nel famoso "Pacchetto dei 100 giorni", il governo Berlusconi affidava il rilancio dello sviluppo - tra gl altri provvedimenti di politica economico-finanziaria - anche all' "emersione dell'economia sommersa"... ah ah ah ah ah povero Silviuzzo bello, ti hanno sempre criticato e ora fanno proprio quel che dicevi tu.

accanove

Mer, 10/09/2014 - 15:19

Renzi è alle strette, non taglia le spese e deve spendere, non sa dove trovare i soldi così per non sforare il 3% aumenta l'ammontare su cui si basa il calcolo. L' operazione non l'ha iniziata lui ma già da Monti si capiva che volevano sistemare i conti modificando le partite giro, la sinistra in questo è maestra

scala A int. 7

Mer, 10/09/2014 - 15:20

# Markos delle 15:06 tuo malgrado , la cosa non riguarda me

magnum357

Mer, 10/09/2014 - 15:20

Ahhhhahhhhahhhh, piu' falso in bilancio di cosi' c'è proprio da pisciarsi addosso dalle risate !!! Ma fate' il piase' di andare fora' de' ball, governanti ladri !!

enrico09

Mer, 10/09/2014 - 15:31

Markos e mortimermouse sono fratelli gemelli?

Il giusto

Mer, 10/09/2014 - 15:56

Droga,prostituzione,evasione..sembra il titolo di una biografia del pregiudicato!Un decennio di contaminazione disonesta ci ha portato a considerare diversamente i reati!Ma si sa...a stare con lo zoppo...

Libertà75

Mer, 10/09/2014 - 15:59

@giorgio52, certo che non perde occasione di sfoggiare la sua assenza di cultura, vada a leggersi il mini contributo di Scala A alle 9.17... forse qualcosina potrà imparare... dico forse

Ritratto di SCACIOSO

SCACIOSO

Gio, 11/09/2014 - 10:08

Enrichetto- e te sei il bimbo scemo adottato, nel tuo centro sociale cosa fumano il castagnaccio.