Grecia, Fmi: "Senza riforme serva altri 50 miliardi"

Per salvare Atene dal default c'è bisogno di 50 miliardi di euro. E col Grexit l'Italia perderebbe 11 miliardi di euro

La Grexit (l'uscita della Grecia dall'euro)? Non è così improbabile, anzi. Secondo Standard & Poor's, infatti, c'è circa il 50% di probabilità che Atene decida di abbandonare l'Eurozona.

Ma secondo l'agenzia di rating se il governo greco decidesse per questa drastica soluzione gli effetti saranno "gravi per la Grecia", ma "contenuti" per il resto dell'Unione europea. Nell’immediato, quindi, una Grexit "non dovrebbe avere un impatto sui rating dei Paesi euro grazie ad un’architettura finanziaria più robusta" esistente nell’Eurozona, anche se "nel lungo termine" ci sarebbero conseguenze "difficili da prevedere". Ad esempio, spiega S&P, sui mercati finanziari si potrebbero vedere rialzi degli spread, soprattutto per i Paesi periferici, percepiti più vulnerabili tra quelli dell’Eurozona.

Il discorso non vale per l'Italia, che rischia di rimetterci 11 miliardi di euro di maggiori spese sul debito pubblico. Il nostro Paese, stima S&P, fronteggerebbe l’aumento "più grande in assoluto" all’interno dell’Eurozona, a cui l’addio di Atene potrebbe costare in tutto 30 miliardi nel periodo 2015-2016.

Intando dal Fondo monetario internazionale puntano il dito contro il governo greco, reo di aver portato la Grecia al punto in cui è oggi non attuando immediatamente le riforme economiche necessarie al salvataggio. Secondo l'Fmi, infatti, lo scorso anno si prevedeva un calo del debito greco al 128% del Pil. Ora il deebito è tornato a viaggiare verso il 150% entro il 2020. Per evitare il default e far fronte all’insostenibilità del suo debito, quindi, Atene avrebbe bisogno di nuovi finanziamenti per almeno 50 miliardi di euro (56 miliardi di dollari) fino al 2018.

Commenti

agosvac

Gio, 02/07/2015 - 13:12

S&P non ha capito niente sullo spread. Lo spread è un'indicazione fasulla che prende come base i titoli di Stato tedeschi. Non si capisce perché proprio quelli tedeschi e non quelli di un'altra nazione. Forse perché sono quelli più stabili??? Vera idiozia perché i bund tedeschi sono stabili perché interviene la Bundesbank ad acquistare i titoli non venduti per mantenere bassi i tassi. Se non intervenisse la Bundesbank i bund tedeschi sarebbero tra i meno appetibili nel mercato e resterebbero invenduti. Questa della Bundesbank è un'arma a doppio taglio, perché un giorno la Germania si troverà nel portafoglio della sua banca centrale un casino di titoli senza alcun valore.

sdicesare

Gio, 02/07/2015 - 13:44

Si stanno muovendo le truppe cammellate della finanza speculativa per il grexit. Di solito questi preparano il terreno ai grandi speculatori che massacreranno la dracma non appena partirà.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Gio, 02/07/2015 - 13:45

Ma la smettano di predicare nefandezze se la Grecia esce dall'Euro. Non succederà proprio nulla, la Grecia pagherà di più i suoi prestiti e molti creditori non incasseranno i loro crediti. Basta guardare il fallimento dell'Argentina, nessuno si è fatto male se non i creditori.

Ritratto di SAXO

SAXO

Gio, 02/07/2015 - 13:58

Russia e Cina forniranno sostegno finanziario alla Grecia ,al tempo stesso saranno aperte le porte per entrare a far parte come membro della banca unita BRICS.

Ritratto di SAXO

SAXO

Gio, 02/07/2015 - 14:03

I creditori fariseocratici internazionali, gli enti mafiosi come BCE,FMI,ISTITUTO DI WASHINGTON non sono interessati alla ristrutturazione del debito e alla ripresa economica della Grecia ,vogliono solo spolparla per mettergli le grinfie sopra sulle attivita economiche e le imprese locali.

Ritratto di SAXO

SAXO

Gio, 02/07/2015 - 14:05

popolo Greco votate no e aprite gli occhi e l unica speranza per vivere,in caso contrario sarete prossimi a una eutanasia economica e sociale

Ritratto di SAXO

SAXO

Gio, 02/07/2015 - 14:12

S&p insieme alle altre agenzie di rating nordamericane sono strumenti di valutazione finanziaria corrotti, manipolatrici al servizio delle grandi lobby internazionali,della oligarchia monopolista finanziaria mafiosa nordamericana.

Keplero17

Gio, 02/07/2015 - 15:15

Si tratta di una di quelle agenzie che non a avevano previsto la crisi dei prime rate. Il fallimento greco vuol dire che i greci non pagheranno più niente ai creditori, e hanno già iniziato a non pagare. Praticamente guadagneranno 300 miliardi di € in un colpo.

Blueray

Gio, 02/07/2015 - 15:18

Ha ragione S&P. Sicuramente a breve succede poco o niente. A distanza di tempo potrebbero esserci vendite di titoli a basso rating, italiani, spagnoli, portoghesi ecc.. Molte istituzioni e privati potrebbero alleggerire il portafoglio in tali titoli. Questa non è speculazione ma prudenza, e ciò comporterebbe una perdita di quotazione rispetto al bund AAA e quindi un aumento dello spread. Gli investitori nelle fasi di turbolenza devono decidere uno stop loss (limite alla perdita) e quando la quotazione, che era più alta, arriva lì vendono per non perdere o minimizzare la perdita. Le vendite di massa fanno a loro volta precipitare le quotazioni e aumentare lo spread anche in assenza di speculazione. Questo il senso dell'avvertimento di S&P.

albertzanna

Gio, 02/07/2015 - 15:18

SAXO, magari fosse solo nordamericana, sarebbe relativamente facile bypassarla. Ma lei lo sa qual'è l'oligarchia monopolista finanziaria mafiosa italiana, per esempio? Lo stato e la politica italiana, dove la sinmistyra la fa da padrona e dirige le danze. Esca dalla tana del centro sociale e apra gli occhioni, ne vedrà delle belle!!

albertzanna

Gio, 02/07/2015 - 15:34

Ogni tanto S&P ne dice una giusta. L'uscita della Grecia dalla UE sarà traumatica per la Grecia, che d'altra parte la merita tutta per avere imbrogliato i conti in tutti i modi, spinta e suggerita da uno sporco individuo come Prodi (uno dei tanti). Ma molti paesi europei possono fare ripartire le loro economie, uscendo dall'euro, tipo l'Italia, grazie al tessuto artigianale, piccolo e medio industriale, soffriranno per qualche mese, ma potendo di nuovo avere una banca di emissione metteranno a posto i loro conti e riprenderanno a marciare, ma andranno in analisi dallo psicanalista per dimenticare questa pazzia europeista che, ripeto, non ha nulla a che vedere con l'idea primegia di unità europea, così come l'avevano concepita De Gasperi, Adenauer e Schuman, quando la CECA funzionava benissimo e calmierava il prezzo di carbone e acciaio mediandolo fra le varie monete nazionali. albertzanna

Ritratto di SAXO

SAXO

Gio, 02/07/2015 - 16:00

albertzanna i centri sociali li frequentera lei, io frequento casa mia e il mio beneamato cervello e i miei pendenti reali.

Imbry

Gio, 02/07/2015 - 16:13

Questo terrorismo psicologico mi ha stufato. Il problema non è l'uscita dall'Euro della Grecia, ma chi l'ha fatta entrare ben consapevole che non avrebbe potuto rimanerci. Sono stati prestati fior di miliardi ad un paese palesemente impossibilitato alla restituzione ed ora dobbiamo pagarne noi le conseguenze? Chi ha deciso che la Grecia poteva entrare? Chi ha deciso che saremmo dovuti entrare anche noi? Figuriamoci se fior fior di economisti non hanno un piano B per questa evenienza. Tanto il ns debito pubblico continuerà a crescere Grexit o non Grexit!

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Gio, 02/07/2015 - 16:16

L'ue è un'affare per chi non ha aderito all'euro ed alla Germania i cui titoli sono di riferimento.In questo modo la Germania non perde mai,al massimo pareggia,e le nazioni che nell'euro non sono mai entrate,pur nella parità con le consorelle dell'unione,sui mercati esterni è un bel vivere.Noi,con Prodi-no abbiamo taroccato per entrarvi,cosa doppiamente stupida.

gcf48

Gio, 02/07/2015 - 16:26

la disinformazione attiva le sue truppe

ClaudioB

Gio, 02/07/2015 - 17:07

Ma chi se ne fregaaaa! Che ci facciano fallire se ne hanno il coraggio!!

abocca55

Gio, 02/07/2015 - 17:32

Vi è una diffusissima e compatta azione dei media di suscitare paura. Tutti uniti contro l'euro, l'Europa, e la Germania. Tutti si lasciano influenzare da questa azione nefasta. Ma chi sta dietro a dirigere lo spettacolo? E i politici, poveretti, che spesso sono di cervello corto, fanno propria questa tendenza. Mi sembra veramente poco serio correre in Grecia, con l'ansia di cavalcare la tragedia greca ed europea insieme. Tutti mi sembrano più solerti dell'isis e dei no global. Distruggete pure, si vede che è nell'aria, poi ci sarà il tempo per piangere, quello c'è sempre, e per dare la colpa agli altri, anche quello c'è sempre. Qualsiasi distruzione, non toccherà mai le competenze e assegni pensionistici dei politicanti, che per questo sono in una botte di ferro, tutti insieme appassionatamente.

abocca55

Gio, 02/07/2015 - 17:39

L'America teme la distruzione dell'Europa, perché gli stati, in ordine sparso, potrebbero aggregarsi alla Russia o alla Cina o al BRIC. La Russia non vuole la stessa disgregazione, perché i vari stati sarebbero più facilmente manipolati dagli USA, e lo stesso per la Cina. Alla fine nessuno vuole la disgregazione dell'Europa, ad eccezione degli illuminati sionisti, e dei loro media. Stiamo attraversando un periodo di mancanza di saggezza, tenebra pura, caos. Possiamo salvarci solo se riusciremo a conservare, nonostante tutto, un grande ottimismo. E' una scommessa! o un atto coraggioso di volontà.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Gio, 02/07/2015 - 17:48

Beh sono 11 miliardi e poi più,mentre con questa manfrina si crea un precedente con 11 miliardi alla volta.Finiamola sta manfrina komunistoide.

marcomasiero

Gio, 02/07/2015 - 17:53

FMI S&P G&S EU BCE banche varie tutti LADRI e collusi ! quale stato stampa banconote da 100 facendole pagare alla sua banca centrale 101 o giù di lì ??? questa è la truffa BCE. un giochino privato in mano a una casta di eletti che stampa moneta facendosela pagare. E' ORA DI SMONTARE IL GIOCHINO e mandare i giocatori a zappare in miniera.

maricap

Gio, 02/07/2015 - 17:55

Basta dargli soldi, che vadano a fare in c.... . Noi abbiamo già le nostre rogne, e mica poche, quindi è pazzesco andare a grattare anche quelle dei greci. Erano nella merd fino al collo, poi credendo di potersi salvare a buon mercato, si sono affidati ai comunisti, vera gente de merd, che ora gli ha ordinato: "Immersione Rapida". hahahahahah Poveri cogliones......

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Gio, 02/07/2015 - 18:02

Se la perdita di 11 miliardi ci assicura l'uscita dall' euro anche per noi, allora li spendo molto volentieri.

Ritratto di wilegio

wilegio

Gio, 02/07/2015 - 18:13

Ma quali riforme volete che facciano? Non producono praticamente niente, a parte un po' di olive e il turismo. Sono pieni di debiti. Hanno un pil ridicolo. Devono suicidarsi tutti? Questo probabilmente vorrebbe la culona, per poi mettere le mani sui loro beni, magari annettendoli come colonia.

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Gio, 02/07/2015 - 18:18

Tsipras deve tenere duro e bene ha fatto a indire per domenica il referendum...che se tardava, magari gli succedeva un"incidente" tipo il nostro Mattei!! Bilderberg e la Massoneria USA farebbero fuori anche la mamma se si tratta di soldi e poi gli americani non sono nuovi a Presidenti ammazzati in modo misterioso. Per quanto riguarda la dracma...beh io credo che fose ci sara un' altra valuta, che ne so....il RUBLO?

hal.9000@yopmail.com

Gio, 02/07/2015 - 18:32

Ai greci la UE e FMI stanno dicendo che è meglio che tengano su la maschera antigas anche se respirano a malapena o moriranno perchè l'aria è avvelenata. Domenica il popolo greco ha l'occasione di levarsi la maschera per scoprire che non è vero che senza si muore, anzi alla lunga si respira meglio. Fuori da quest'europa merkelliana.

roberto zanella

Gio, 02/07/2015 - 18:42

che vinca uno o l'altro per poco ,sarà il primo crac politico europeo . Se vince il SI il futuro governo greco dovrà fare quello che gli dice la Troika ovvero la Merkel e ci sarà Tsipras che dirà "ve lo avevo detto" . Se vince il NO si va verso l'abbandono dell'euro e la creazione di una seconda moneta parallela . Quello che succederà a noi , Spagna e Portogallo e pure ai Francesi....l'Europa sparisce o rimane sola la Germania che alla fine è quello che cerca da quando si è riunita

franco-a-trier-D

Gio, 02/07/2015 - 18:43

cosa servono altra 50 caramelline ? e POI? Forse presto avremo come vicini di casa Putin l'amico di Berlusconi io credo che andrà meglio la politica italiana con il binomio Putin-Berlusconi, alla faccia di quei lacchè degli yankees che conosciamo nei loro commenti

franco-a-trier-D

Gio, 02/07/2015 - 18:43

cosa servono altra 50 caramelline ? e POI? Forse presto avremo come vicini di casa Putin l'amico di Berlusconi io credo che andrà meglio la politica italiana con il binomio Putin-Berlusconi, alla faccia di quei lacchè degli yankees che conosciamo nei loro commenti..

Ritratto di cape code

cape code

Gio, 02/07/2015 - 18:55

Chi cacchio se ne fotte se l'Italia perde 11 miliardi di euro? Siamo i terzi finanziatori di questo cesso di EU dopo la Germania e la Francia e veniamo presi a pesci in faccia comunque. I soldi li risparmieremo a non continuare a non finanziare questo baraccone di falliti che pensa piu' agli africani che agli Italiani.

albertzanna

Gio, 02/07/2015 - 19:14

SAXO - attendevo la riposta per avere la conferma che lei è proprio da centro sociale. Solo la vostra presunzione d'essere al di sopra di tutto, perchè protetti a sinistra, vi permette di scrivere nel modo sconclusionato che è tipico di lei, in questo caso.

Ritratto di gringo53

gringo53

Gio, 02/07/2015 - 19:15

Cosa saranno mai 11 miliardi per mister ottantaeuro, ne ha regalato 10 ai suoi elettori, volete che non abbia già in mente da dove prenderli, attenti al padulo........

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 02/07/2015 - 19:13

Truffe finanziarie. Sanzioni del XXI secolo. Cappio finanziario. Forca finanziaria. Strozzinaggio legalizzato. Non è altro che questo. Chiamatelo come volete. Solo un popolo maledetto idiota vuole restare nella UE. Con gli strozzini si paga a vita, non c'è termine.

gianrico45

Gio, 02/07/2015 - 19:23

E se restassimo dentro questa Baracca traballante, oltre agli undici miliardi della Grecia, quanti altri miliardi perderemmo?

sdicesare

Gio, 02/07/2015 - 20:14

Che pudore questa banda bassotti del FMI. Servono Riforme. Per intenderci questi chiamano riforme taglio dei salari, delle pensioni, aumento iva, aumento tasse, insomma tutta sta robetta. Quelle che chiamano riforme anche in italia, come il jobs act. Come se queste riforme non avessero peggiorato tutti, ma dico tutti i parametri economici della grecia ed anche dell'italia.

pinopalazzi

Gio, 02/07/2015 - 20:35

Come guadagnare 1000 e più miliardi in un solo giorno? Fare come la Grecia, non pagare 300 miliardi di debiti, riceverne 400 dalla Russia con il gasdotto , altri centinaia di miliardi dalla Cina, che non andrebbe più fino a Rotterdam per i suoi containers. E noi babbasoni staremo a guardare perché il fonzie va dalla sig.ra tedesca. Viva L Italia.

Ritratto di ALESSANDRO DI PROSPERO

ALESSANDRO DI P...

Gio, 02/07/2015 - 22:19

QUESTA PURTROPPO E L'EUROPA UNITA ( A CHIACCGERE). LA VOCE DI PRETENDERE CONTINUAMENTE MILIARDI DI EURO DI QUA' E DI LA' FRA QUESTI STATI SOTTOMESSI, RICORRE CONTINUAMENTE ANCHE DOPO ANNI DI GRANDI SOFFERENZE E SACRIFICI. LA "MUSICA" DEI PRELIEVI FORZATI DIVENTERA' UNA ABITUDINE NORMALE A VANTAGGIO DEI POTENTI !

Ritratto di SAXO

SAXO

Gio, 02/07/2015 - 23:14

ALBERT ZANNA vedo che il nome non gli si addice,dalle strampalate e ridicole considerazioni penso che le zanne le ha perse tutte e due.Brucia dalla voglia di sapere se sono di destra , di sinistra o di centro oppure un ultrarivoluzionario.Semplicemente le dico con non sono un fariseo nascosto nel liquame dell ipocrisia politica dove oggi uno e di destra e domani di sinistra, tipico dei camaleonti come lei che cercano di carpire informazioni per poi fornirle ai suoi superiori per vedere l andamento di mercato ideologico della gente, questo e tipico della confraternita.

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Gio, 02/07/2015 - 23:18

Gli scherzi della democrazia! Una volta i governanti avevano i loro buffoni scelti tra il popolino. Adesso, in democrazia, il popolino ha i suoi buffoni scelti tra i governanti!

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Gio, 02/07/2015 - 23:46

La Grecia esprime un PIL di 450 miliardi di euro circa (meno del valore della sola Apple). Se diamo per scontato che la Grecia abbia ricevuto prestiti da tutta l'unione europea e che solo l'Italia abbia dato 60 miliardi, quanto può aver dato l'intera unione? Più o meno di 450 miliardi? Una valanga di soldi che ha sommerso la Grecia...per forza che sta andando a fondo. Dove li ha messi, tutti questi soldi? Nella produzione dello yogurt?

Ritratto di GIANCAGIO

GIANCAGIO

Ven, 03/07/2015 - 07:21

Lo scopo dei pollici greci è quello di ottenere una nuova ristrutturazione del debito, leggasi cancellazione parziale, che gli è stata già concessa in passato, nonché un allungamento fino al prossimo secolo del periodo per il pagamento dei debiti e l'accettazione dell'UE di un nuovo piano di finanziamento che, da quanto si dice in questi giorni, dovrebbe ammontare a 50 / 60 miliardi nei prossimi tre anni. Mi sembra di assistere a ripetute trasfusioni di sangue praticate ad un infermo che ha un'importante emorragia interna che non vuole ostinatamente gli venga bloccata. SI INTERROMPA OGNI INTERVENTO DI SOCCORSO E SI RISPETTI LA VOCAZIONE AL SUICIDIO DEL POPOLO GRECO.