Starace, da 17 anni nel gruppo Enel

Nato a Roma nel 1955, Francesco Starace - designato per la seconda volta amministratore delegato dell'Enel - si è laureato al Politecnico di Milano in ingegneria nucleare

Francesco Starace

Nato a Roma nel 1955, Francesco Starace - designato per la seconda volta amministratore delegato dell'Enel - si è laureato al Politecnico di Milano in ingegneria nucleare. Dopo una brevissima esperienza nel Nucleare Italiano, ha iniziato una carriera nel campo dell'ingegneria e costruzioni di Centrali Elettriche, con ruoli crescenti all'interno di società prima del gruppo GE e successivamente del gruppo ABB. Ha vissuto all'estero per diversi anni, sia negli Stati Uniti, sia in Arabia Saudita, Egitto, Bulgaria. Prima di entrare in Enel nell'autunno 2000, Starace risiedeva in Svizzera ed era responsabile globale per tutte le attività di vendita e realizzazione di Centrali CCGT e Turbogas del gruppo ABB e successivamente Alstom. In Enel è stato responsabile della area di business power all'interno della divisione generazione ed energy management dalla sua creazione, successivamente direttore della divisione Mercato. Amministratore delegato di Enel Green Power fin dalla nascita della società nel 2008, prima del 'saltò nella controllante Enel a partire dal 2014. Incarico che ora gli è stato riconfermato grazie all'impronta fortemente innovativa che ha dato al business del gruppo. Il manager ha puntato sulla diversificazione e oltre all'energia il suo manadato si è caratterizzato per l'attenzione data alle tlc: ha lanciato Open Fiber per portare la banda ultralarga in tutto il paese.

Commenti
Ritratto di adl

adl

Sab, 18/03/2017 - 17:10

"Il manager ha puntato sulla diversificazione e oltre all'energia il suo mandato si è caratterizzato per l'attenzione data alle tlc" Si dimentica di citare la recente area di business di Enel: la più Equitaliana, la RISCOSSIONE ESATTORIALE. Non solo riscossione del canone Rai ma con il raddoppio delle bollette delle utenze non residenziali, per via della voce IPER TRASPARENTE "SPESA PER ONERI DI SISTEMA" dettagliatamente e pedissequamente specificata in bolletta. Non mi pare che la diversificazione EQUITALIANA abbia prodotto grandi performance sul prezzo dell'azione visto che è fermo da circa 10/15 anni, dovrebbe invece produrre qualche modifica sul nome non più E-GOV ma EQUITAL GOV. giustificherebbe almeno meglio le recenti performances DEI TERREMOTATI AL BUIO.

Ritratto di adl

adl

Sab, 18/03/2017 - 18:27

Se la memoria non mi inganna un tal RENZO TRAVAGLINO, Matteo per amici e nemici, disse credo prima della nomina di Starace, CHE LA BOLLETTA ENERGETICA DI UTENZE DOMESTICHE ED IMPRESE sarebbe stata sotto i suoi pubblici servigi "RIDOTTA IN MODO RILEVANTE". RENZO TRAVAGLINO UN NOME E TRE GARANZIE