Disoccupazione, lievo calo a giugno sul mese. Giovani: record negativo

I dati dell'Istat fanno segnare un leggero aumento sull'anno, ma sono positivi sui trenta giorni. Ma dal 1977 mai un dato simile per la fascia 15-24 anni

Dati resi noti dall'Istat rivelano che a giugno il tasso di disoccupazione è stato pari al 12,3%, un dato in diminuzione di 0,3 punti percentuali in termini congiunturali, ma che fa segnare un aumento di 0,1 punti nei dodici mesi.

Cresce il tasso nella fascia d'età tra i 15 e i 24 anni. La quota di disoccupati sul totale di occupati o di chi cerca un impiego è pari al 43,7%, ovvero in crescita di 0,6 punti percentuali rispetto al mese precedente e di 4,3 punti nel confronto tendenziale. Un dato che risulta il più alto dal 1977.

Il numero dei disoccupati è pari a 3 milioni e 153mila persone, il 2,4% in meno rispetto al mese precedente e lo 0,8% in più su base annua. Gli occupati sono 22 milioni 398 mila, in aumento dello 0,2% rispetto al mese precedente e sostanzialmente invariati su base annua. Il tasso di occupazione, pari al 55,7%, cresce di 0,2 punti percentuali in termini congiunturali e di 0,1 punti rispetto a dodici mesi prima.

Rispetto al mese precedente non cambia il numero di individui inattivi tra i 15 e i 64 anni, mentre diminuisce dello 0,9% rispetto a dodici mesi prima. Il tasso di inattività, pari al 36,3%, rimane invariato in termini congiunturali mentre diminuisce di 0,2 punti percentuali su base annua.

Commenti

armbia

Gio, 31/07/2014 - 12:08

Capire questi dati non è facile, sembrerebbero in forte contrapposizione con la Legge sulla tutela dei minori e ... oltre, che impone ai genitori di "mantenere" i figli sino a che trovino un lavoro, il quale, oltretutto, deve essere di loro gradimento. Tuttavia è abbastanza normale che in famiglia si tenda a far proseguire gli studi ad un figlio anche oltre il 15° anno di età e non ad inserirlo nel mondo del lavoro. A mio parere queste statistiche sono falsate e deprimono sia il morale che la crescita.

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Gio, 31/07/2014 - 13:28

Ma che razza di statistiche sono! Lo sanno anche i muri che tra maggio e giugno c'è un aumento dell'occupazione dovuto agli stagionali!

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Dom, 03/08/2014 - 09:33

Nessuna pausa estiva a Treviri: a differenza del resto del Centro Direzionale per l'occupazione, il tasso di disoccupazione è sceso nella città Mosel facilmente. Nel complesso, il numero dei disoccupati per 27 mesi è stata nella regione, ma per la prima volta rispetto all'anno precedente. Giovani in cerca di un fornitore di formazione hanno una buona chance. di più Dimenticavo ma qui abbiamo la culona che fa diminuire i disoccupati .