Tim, si dimette Genish: riconosciuta buonuscita di 4,2 milioni di euro

L’ex ad di Tim Amos Genish ha lasciato oggi il suo incarico di consigliere della società ricevendo una buonuscita di 4,2 milioni di euro. Al suo posto entra Frank Cadoret

Ammonta a ben 4,2 milioni di euro la “buonuscita” riconosciuta ad Amos Genish, l'ex amministratore delegato di Tim che oggi si è dimesso dalla carica di consigliere della società. "A fronte della reciproca rinuncia a ogni reciproca pretesa o contestazione in relazione al rapporto di lavoro dipendente già intercorso fra le parti (fermo restando il diritto di claw-back in capo a Tim) e, limitatamente a Genish, in relazione al rapporto di amministrazione con la società, Tim ha riconosciuto a Genish l'importo forfettario di 4,2 milioni di euro, da corrispondere entro 30 giorni", si legge in una nota diffusa dalla compagnia telefonica.

Nel consiglio di amministrazione di Tim, al posto del dimissionario Amos Genish, entra Frank Cadoret attraverso una cooptazione approvata all'unanimità dall'odierno cda della compagnia telefonica.

Il board, si legge in una nota, "ha preso atto favorevolmente del rinnovato dialogo che ha determinato, come uno dei primi risultati, la suddetta cooptazione votata all'unanimità e auspica il proseguimento e rafforzamento del dialogo tra gli azionisti che porti ad una governance condivisa e finalmente stabile, anche in vista delle prossime importanti scadenze della società, a partire dal prossimo primo agosto in occasione dell'approvazione della semestrale".

Commenti

gabriel maria

Gio, 27/06/2019 - 23:48

però....questi sono soldi nostri ,procaccia la miseria!