Tre milioni di famiglie non riescono a pagare affitto e bollette

La fotografia Istat: il 12% dei nuclei familiari non riescono a pagare affitto, bollette e mutui

Le famiglie italiane "in difficoltà" con il pagamento delle spese per la casa sono circa 3 milioni, l'11,7% del totale. Tanti sono infatti i nuclei familiari che nel 2014 si sono ritrovati in arretrato con il pagamento delle rate del mutuo, dell'affitto o delle utenze domestiche.

A dirlo è l'Istat, secondo cui il 10,2% delle famiglie si è trovata in ritardo con i pagamenti delle bollette per le utenze domestiche; tra le famiglie in affitto il 16,9% si è trovata in arretrato con il pagamento; il 6,3% delle famiglie con il mutuo da pagare si è trovato infine in arretrato con la rata.

L'esposizione delle famiglie al ritardo nei pagamenti delle spese per la casa, evidenziano i tecnici dell'Istat, "si associa nettamente all'onerosità delle spese stesse e, in particolare, alla loro incidenza sul reddito disponibile". Infatti, le categorie di famiglie maggiormente interessate dal problema sono quelle del quinto quintile, ovvero della fascia di reddito, più povero (29,2% sono state in arretrato con le spese per la casa, pari a 1 milione e 505mila famiglie) e, più in generale, quelle in affitto (27,6%, 1 milione e 320mila) o quelle gravate da un mutuo per la casa (14,8%, 561mila). Le spese per l'abitazione (condominio, riscaldamento, gas, acqua, altri servizi, manutenzione ordinaria, elettricità, affitto, mutuo) costituiscono infatti una delle voci principali del bilancio familiare. Nel 2014, l'esborso medio di una famiglia per queste spese è stato di 357 euro mensili, a fronte di un reddito netto (al netto delle poste figurative) di 2.460 euro mensili, con un peso del 14,5%. Le spese risultano più onerose nel Nord (15,2%) e nei comuni centri di aree metropolitane (16,1%).

Commenti

luigi.muzzi

Sab, 07/11/2015 - 14:28

ah, ma il problema, in italia, sono: le coppie gay, gli immigrati da sistemare, la legge elettorale, il giubileo e cosa farne dell'expo.

Ritratto di giovdett

giovdett

Sab, 07/11/2015 - 14:47

Queste famiglie non pagheranno il canone RAI in bolletta, dato che già non pagano le bollette ...

rorey36

Sab, 07/11/2015 - 14:47

"l'esborso medio di una famiglia per queste spese è stato di 357 euro mensili, a fronte di un reddito netto (al netto delle poste figurative) di 2.460 euro mensili" Quante famiglie hanno un reddito di 2460 euro al mese ? C'è chi sopravvive con molto meno,magari con 1200/1500 euro. Pagate tutte le bollette restano 30/40 euro al giorno. I bambini all'asilo o a scuola quanto costano ? Il governo spende 1000 euro al mese(minimo) per i migranti fannulloni e approfittatori. Soldi che farebbero comodo agli italiani che nemmeno li guaagnano pur lavorando. Che schifo di paese ci ritroviamo.............

Malacappa

Sab, 07/11/2015 - 15:04

Chiaro sono famiglie ITALIANE,se fossero rom,invasori,siriani e tutta la feccia che arriva allora si ci sarebbero gli aiuti,i volontari,e tutti quei falsi buonisti,idioti.

Ritratto di giulio_mantovani

giulio_mantovani

Sab, 07/11/2015 - 17:06

A questo punto occorre istituire un centro assistenza anche per le famiglie italiane che non arrivano a fine mese col reddito: Ma ho paura di sapere dove lo Stato troverebbe le risorse: dai pensionati come me perché supero di poco il parametro stabilito!

vince50_19

Sab, 07/11/2015 - 19:27

luigi.muzzi - Ripostando "Ha, purtroppo, piena ragione!"

tRHC

Sab, 07/11/2015 - 20:21

Tre milioni di famiglie povere?Questi sono i dati che emmergono,poi ci sono quelli che non vengono censiti o dichiarati,per svariate ragioni,non ultima quella della dignita',ma sono strassicuro che di tre milioni ,le famiglie povere sono moolto di piu'