TuttoWine alza i calici: a TuttoFood 2019 uno spazio innovativo

Il mondo del vino grande novità nella prossima edizione della manifestazione internazionale grazie all'accordo siglato tra Fiera Milano e Unione italiana vini. Si punta alla qualità con la selezione degli operatori, l'incoming mirato di buyer italiani e stranieri, gli eventi e le degustazioni con gli esperti

Vino protagonista con TuttoWine, innovativo spazio che sarà una delle più importanti novità di TuttoFood 2019 in calendario in Fiera Milano dal 6 al 9 maggio del prossimo anno. TuttoWine nasce dall'accordo siglato tra Fiera Milano Spa e Uiv - Unione italiana vini, la principale associazione di categoria del settore, che da un lato completa l’offerta fieristica presentando il vino nel contesto di una manifestazione multisettoriale altamente internazionalizzata, dall'altro offre un'opportunità unica per aziende vitivinicole, imbottigliatori e distributori di vino e superalcolici di incontrare visitatori professionali e buyer profilati interessati al food&beverage di qualità provenienti dai più promettenti mercati mondiali.

Tre i punti di forza: selezione degli operatori, strategie di incoming mirate alla distribuzione moderna, area-evento innovativa dove, sotto l’insegna L’Enoteca di TuttoWine, le aziende espositrici potranno promuovere i propri prodotti in un calendario di degustazioni, incontri, temi di marketing. Ad animare gli incontri le testimonianze dei principali giornalisti del vino italiani e stranieri, esperti di mercato e opinion leader con l'obiettivo di valorizzare una proposta espositiva pensata e realizzata insieme a chi, tutti i giorni, vive la moderna dimensione del mercato del vino.

I visitatori di TuttoWine potranno così scoprire una vasta selezione di aziende vitivinicole, imbottigliatori e distributori di vino mentre per l’incoming, in linea con la strategia di TuttoFood, saranno selezionati top buyer italiani e internazionali: importatori e distributori, grossisti, dettaglianti, HoReCa, negozi di specialità e gastronomie, distribuzione moderna, compagnie aeree, navali, ferroviarie ed e-commerce.

TuttoFood è un hub espositivo con un levato grado di internazionalità, scenario ideale per presentare un’offerta vitivinicola di qualità ai visitatori stranieri, basta ricordare che nell’edizione 2017 era straniero il 21% dei 2.850 espositori,mentre il 23% degli oltre 80 mila visitatori professionali era arrivato in particolare da Spagna, Francia, Germania, Cina, Stati Uniti, Paesi Bassi, Regno Unito, Svizzera, Canada e Belgio.

Secondo i preconsuntivi dell’Osservatorio del Vino di Uiv e Ismea, l’Italia si confermerà primo produttore mondiale con una produzione della vendemmia 2018 stimata in 49 milioni di ettolitri, per un incremento del 15% rispetto allo scorso anno. Sono circa 310 mila le aziende agricole e quasi 46 mila quelle vinificatrici/imbottigliatrici coinvolte, su una superficie a vite di 652 mila ettari, che generano circa 13 miliardi di euro di fatturato, di cui l’export contribuisce con una quota di circa 6 miliardi, per un aumento atteso del 4% a fine 2018. Un settore, quello vitivinicolo, a fortissima connotazione qualitativa: traino del settore infatti sono i vini con marchio Dop e Igp, che rappresentano il 90% del valore totale del comparto dei vini fermi confezionati all’estero, mentre lo spumante si conferma top performer, con un saldo export positivo previsto di circa 1,3 miliardi di euro in chiusura del 2018.

TuttoFood 2019 si terrà a fieramilano dal 6 al 9 maggio. Per informazioni: www.tuttofood.it, @TuttoFoodMilano

Commenti

Marguerite

Gio, 15/11/2018 - 08:00

L’Europa DEVE boicottare i vini e tutti i prodotti italiani !!! Fuori l’Italia dall’Europa....e fuori dall’Europa tutto ciò che viene dall’Italia !!!!