Twinings e aceto balsamico di Modena sotto lo stesso cielo

La principale produttrice in Italia passa da fondo Clessidra a British Food

Vale 13,4 miliardi di sterline il fatturato della British Food al London Stock Exchange. Una corazzata multi-miliardaria che ora si espande ancora in Italia, con l'acquisizione della Acetum spa, il principale produttore di aceto balsamico di Modena in Italia.

Un accordo con il fondo Clessidra, che controllava la società italiana, che porta sotto lo stesso tetto l'aceto balsamico e le bustine della Twinings, che in Italia danno lavoro a 2.500 persone, ma anche i negozi Primark e AB Mauri, azienda leader per i prodotti da forno.

L'acquisizione da parte di British Food non comporterà uno spostamento della produzione, per una questione ben precisa. L'aceto balsamico di Modena è prodotto di Indicazione geografica protetta nell'Unione Europea. Impossibile dunque sradicare la società. Ma a restare in sella saranno anche i fondatori Cesare Mazzetti e Marco Bombarda, il primo come presidente e il secondo in qualità di direttore del business.

Tra i marchi che fanno capo ad Acetum, oltre al brand omonimo, Mazzetti e Fini. La posizione di leadershipo in alcuni mercati esteri ha già portato l'operazione allo scrutinio delle autorità Antitrust in Germania e in Austria.

Commenti

greg

Lun, 11/09/2017 - 11:04

Qualsiasi modenese che si rispetti sa benissimo che l'aceto balsamico della Acetum spa è tutto, in campo chimico, ma certamente non è aceto balsamico. IO, da modenese e cultore del vero aceto balsamico, in una insalata preferisco metterci del succo di limone che anche solo una gocciolina di aceto balsamico Acetum

CarloColombo

Lun, 11/09/2017 - 16:12

Sarà anche un prodotto industriale ma è IGP ed è l'ennesimo pezzo di Italia che se ne va all'estero. E checcefrega ... e checcemporta ... ecc. ecc. semo italioti no?