Ue, Bolkestein certifica il flop: "L'unione monetaria è fallita"

Presentato il documentario Grecia, il più grande successo dell'euro. L'ex commissario Ue: "Dobbiamo valutare l'uscita dall'Euro"

"La Grecia è il più grande successo dell'euro". Parole di Mario Monti. Le pronunciò in una puntata dell’Infedele. Era il settembre del 2011, un paio mesi prima di arrivare a Palazzo Chigi. Secondo l'allora numero uno dell'Università Bocconi di Milano, Atene era la prova che, grazie all'unione monetaria, anche gli Stati periferici del Vecchio Continente erano stati piegati alle politiche di austerity. Negli stessi giorni, però, tutti i telegiornali aprivano con le immagini dei devastanti scontri che infiammavano la Grecia. Oggi, il fallimento dell'unione monetaria è stato passato al sentaccio da "I 101 Dalmata". Il gruppo, che fa capo al blog di Alberto Bagnai, ha dato alla luce un documentario illuminante che dà conto dei risultati delle ricette economiche della Troika. Il titolo del documentario, che sabato scorso è stato presentato alla conferenza Un'Europa senza euro, prende il titolo dalla celebre frase di Monti ed è stata l'occasione per mettere a tema il futuro dell'unione monetaria.

L'ex commissario dell'Unione Europea e firmatario del Manifesto di solidarietà europea, Frits Bolkestein, non ha ombra di dubbio: "L'unione monetaria è fallita". Sabato scorso, alla conferenza Un'Europa senza euro, ha ricordato una frase di Helmut Kohl: "L'Unione politica è la controparte essenziale dell'Unione monetaria". L'ex cancelliere Helmut Kohl la procunciò al Parlamento europeo. Era il 1991 e nel suo immaginifico programma l'unione politica avrebbe dovuto precedere la formazione della moneta unica e di una vera e propria Banca centrale europea. Peccato che, a distanza di oltre vent'anni, sia accaduto l'opposto. "All'interno del trattato di Maastricht - ha spiegato Bolkestein - le politiche per creare un'unione monetaria non hanno avuto un effetto integrante politico, ma un effetto opposto come vediamo oggi".

Come ricordato più volte durante la conferenza, organizzata da a/simmetrie in collaborazione con il Manifesto di Solidarietà Europea, tra i cinque criteri del trattato di Maastricht primeggia il tetto del 3% di deficit. Un parametro che avrebbe dovuto valere per tutti i Paesi dell'Eurozona, ma che non è stato rispettato in primis da Francia e Germania. Un vulnus primordiale che getta discredito su tutti i patti successivi firmati a Bruxelles. In questo quadro dissestato la Francia vorrebbe che gli squilibri dei bilanci vengano appianati congiuntamente. In buona sostanza, i Paesi in crescita dovrebbero finanziare i Paesi in deficit. Una politica economica che, nel lungo periodo, rischia di essere fallimentare. Per questo, secondo Bolkestein, la soluzione degli eurobond diluirebbero solo la responsabilità. Proprio come fu con l'euro. "L'Unione monetaria è fallita - ha continuato Bolkstein - e i Paesi in situazione di deficit non possono risolvere i loro problemi da soli". Non ci sono alternative. "Dobbiamo pensare a un secondo passaggio - ha, infine, concluso - l'uscita dall'euro".

Commenti

epesce098

Lun, 14/04/2014 - 16:32

Ma ci voleva proprio tanto per capirlo? Io, nella mia ignoranza, l'avevo già capito da un pezzo e speriamo che arrivino alla stessa conclusione anche quei soloni che abbiamo in Italia. Prima si esce dall'euro e prima ci salveremo ma qualcuno pagherà per i danni che ha causato all'Italia o finirà tutto a tarallucci e vino?

carpa1

Lun, 14/04/2014 - 16:33

E ci voleva un ex commissario europeo per sostenere quello che noi, poveri peones, andiamo sostenendo da tempo! Fuori da quest'europa economicamente ma, soprattutto, politicamente fallimentare e da un euro che ci porta alla totale rovina.

Ritratto di ohm

ohm

Lun, 14/04/2014 - 16:35

A quando ?

Ritratto di ventavog

ventavog

Lun, 14/04/2014 - 16:36

la domanda sorge spontanea: se la Bolkestein dice questo adesso, perche' nessuno, prima, aveva previsto le conseguenze della nefanda unione monetaria? e' un genio la Bolkestein o sono dei criminali gli altri "padri fondatori"?

Ritratto di wilegio

wilegio

Lun, 14/04/2014 - 16:40

Vedo con piacere che non siamo solo in due a pensarla così: io e Mario Giordano. Per quanto mi riguarda, alle prossime europee il mio voto andrà a chi si dichiarerà più decisamente e visceralmente contrario all'euro... sempre purchè di Destra. Certo che se Forza Italia non esce dal coma e non si dà una mossa in questa direzione, penso che farà fatica a raggiungere il 15% dei consensi, Berlusconi o non Berlusconi in campo.

glasnost

Lun, 14/04/2014 - 17:11

Quanti anni ci sono voluti perché si giungesse a riconoscere il fallimento dell'URSS? O della Jugoslavia? Anche i burocrati-massoni europei, che campano su questa truffa ai cittadini, useranno tutti i loro poteri per dire ai popoli del sud europa di morire di fame, ma sperare in un futuro radioso.

linoalo1

Lun, 14/04/2014 - 17:13

Sempre e solo parole!Allora non è una malattia solo dei Sinistrati!Sono anni che si ripete sempre la stessa solfa!Però,nessuno fa niente!Perlomeno,in qualche Nazione Europea,qualcuno ha avuto il coraggio di fare un Referendum su Euro ed Europa!Noi,cosa siamo?Più incivili degli altri?Forse si,finchè abbiamo i Comunistacci che amano l'Europa ed una schiera di Ignorantoni che gli da retta!Ossia tutta quella moltitudine che è sempre in festa perchè i loro amici e Padroni,i Comunisti,gli hanno aumentato le tasse e l'Iva!Lino.

LAMBRO

Lun, 14/04/2014 - 17:36

QUANDO LO DICEVO IO .... PAZIENZA! QUANDO LO DICEVA SILVIO .... L'HANNO FATTO FUORI!!LO DICEVA IL TEDESCO Helmut Kohl: "L'Unione politica è la controparte essenziale dell'Unione monetaria". ADESSO CHE SIAMO IN TANTI A DIRLO COMPRESI I BUROCRATI DI BRUXELLES...... CHE SI FA? SEMPRE ORECCHIE DA MERCANTE?

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 14/04/2014 - 17:58

Pensate quanto è' idiota il popolo. Gli sono bastati i primi pagamenti dopo l'introduzione dell'euro, a prezzi raddoppiati, per capire che era un pacco.

Ritratto di Dobermann

Dobermann

Lun, 14/04/2014 - 18:20

Simpaticissimo (e drammaticamente veritiero) Sgarbi quando, recentemente, ha preso coscienza della fregatura quando ha dovuto pagare 2,50 euro un ghiacciolo. Però, attenzione! Uscire dall'euro potrà risultare il colpo di grazia, l'epilogo drammatico di noi tutti. Bisogna ripartire daccapo.

Roberto Casnati

Lun, 14/04/2014 - 19:12

L'euro in sè è cosa buona e giusta, peccato che sia caduto nelle mani di stupidi ottusi burocrati incapaci di gestire persino le loro vite pivate. Il fallimento dell'euro non è un fallimento dell'Europa, è il fallimento annunciato della stupiità suoi propugnatori assolutamente inadeguati come Prodi, Monti, Ciampi, Napolitano e via discorrendo.

pgbassan

Lun, 14/04/2014 - 19:16

Helmutt Kohl erede di Konrad Adenauer. Questi assieme ad Alcide De Gasperi e Robert Shuman, pensò all'integrazione europea, politica, economica e monetaria. Poi ci hanno pensato altri a realizzare il tutto partendo dal tetto della casa: la moneta unica, senza mettere le basi e muri opportuni. Uscire dall'euro si può, anzi si deve. Oltre a bagnai, altri economisti lo sostengono, ad esempio Claudio Borghi Aquilini. BASTAEURO.ORG. Per lo meno altri sette economisti premio Nobel sostengono del fallimento dell'euro.

Ritratto di d-m-p

d-m-p

Lun, 14/04/2014 - 19:18

sono criminali i padri fondatori , sapevano già la fine che avremmo fatto ..........

giolio

Lun, 14/04/2014 - 19:24

tutta questa gente che anno voluto l‘euro si meriterebbero i lavori forzati per tutta la vita

rossono

Lun, 14/04/2014 - 20:04

Fino che in Italia esisteranno i sinistrati, non sorgera' mai il Sole.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 14/04/2014 - 21:22

ringraziate la Germania che non ha rispettato i parametri così si che ritornerà la vostra amata liretta più forte che mai.Giolio e voi per averli votati.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 14/04/2014 - 21:22

ringraziate la Germania che non ha rispettato i parametri così si che ritornerà la vostra amata liretta più forte che mai.Giolio e voi per averli votati.

Esculoapio

Lun, 14/04/2014 - 23:17

il medico che continua a somministrare una medicina dannosa per il malato o e' stupido o e' disonesto perche' ha un guadagno nel somministrare la medicina dannosa (leggi EURO)

Fransino

Mar, 15/04/2014 - 03:35

Per ventavog: LA Bolkestein e' un maschio...

Lotus49

Mar, 15/04/2014 - 06:18

Bolkenstein si è reso conto che l'euro è un parto del suo conterraneo Frankenstein

michele lascaro

Mar, 15/04/2014 - 07:52

Non c'era bisogno dell'osservazione, a posteriori, di Bolkenstein, noi l'abbiamo constatato sulla nostra pelle.

Ritratto di jasper

jasper

Dom, 07/12/2014 - 11:40

Quelli che vogliono uscire dall'Euro devono spiegare cosa farebbero con una new-Lira. Dimenticano questi signori di come andavano le cose quando c'era la Lira? Inflazione a due cifre, coniazione a tutta randa di Lire, svalutazione dei cambi e una moneta che all'estero veniva considerata carta straccia e che tutti deridevano nemmeno fosse stata la Valuta del Togo o del Burkina Faso. La soluzione: tenere la moneta comune euro e puntare agli USE (Stati Uniti d'Europa) o Europa Nazione. E' l'unica possibilità per uscirne quasi indenni. L'Italia da solo è una Vera espressione geografica. L'altra soluzione potrebbe essere quella di smontare l'Italia e farla tornare ai vari Stati pre-unitari che funzionavano molto meglio dello Stato unitario voluto da quei cialtroni dei Savoia, Garibaldi, Mazzini, Cavour.

Ale600

Sab, 25/07/2015 - 19:08

Tutti dovrebbero sapere che i drammi dei popoli del sud Europa nascono dalle banche centrali,che sono private,come la FED americana e la BCE,(i proprietari sono multinazionali e altre banche). Solo Loro possono stampare moneta a costi irrilevanti e poi prestarli a interesse.In queste condizioni il debito pubblico sarà destinato a salire all infinito e non sarà mai possibile ripagarlo.Ci ridurranno in miseria x poi venire a depredare tutte le ricchezze nazionali che la popolazione meridionali avra' prodotto.Questo è il " signoraggio bancario",agisce in gran segreto. Informatevi,leggete, internet,YouTube.Per uscire dall Euro basta uscire dall UE,è previsto dai trattati! L Euro doveva servire a scongiurare altre guerre,ma ora x lo stesso motivo bisogna uscire dall Euro!! LA SVEGLIA sta suonando da tempo!!!!

Ritratto di I1-SWL527

I1-SWL527

Lun, 01/01/2018 - 21:10

in Germania l'euro funziona benissimo così in Olanda, Belgio, Francia ecc, solamente nei paese governati da corrotti ladroni e incompetenti non vogliono l 'euro.E da un paese governato da comunisti come l'Italia.

Ritratto di I1-SWL527

I1-SWL527

Lun, 01/01/2018 - 21:14

epesce098 i danni alla Italia? E l'Italia siete voi che dovete pagare i danni alla Europa con quel governo rovina Italia ed Europa non essere pagati voi dovete .Nella tua ignoranza non hai ancora capito in che situazione è stata portata l'Italia dal PD, vai all'estero gira guarda e pensa...adesso date la scusa alla Europa per il vostro malgoverno...