UnipolSai cede ad Allianz polizze per 400 milioni

«Con Allianz stiamo lavorando ed entro il 15 marzo formalizzeremo un accordo e lo comunicheremo alle Autorita». È stato di parola, Carlo Cimbri, ad e direttore generale del gruppo UnipolSai: nella serata di ieri, il gruppo assicurativo ha reso noto di aver ceduto ai tedeschi per massimi 440 milioni asset già della Milano Assicurazioni assorbiti con la fusione. La cessione era stata chiesta dall'Antitrust: si tratta di attività con un portafoglio danni da circa 1,1 miliardi, 729 agenzie e 500 dipendenti. Una nota informa che UnipolSai Assicurazioni e il braccio italiano di Allianz «hanno sottoscritto un accordo avente a oggetto la cessione di un ramo d'azienda comprensivo di un portafoglio assicurativo danni del valore di 1,1 miliardi di euro (dati 2013), 729 agenzie e 500 dipendenti dedicati alla gestione di tali attività: la cessione degli asset facenti parte della ex Milano Assicurazioni - si legge ancora nel comunicato - prevede un corrispettivo massimo di 440 milioni di euro. La transazione verrà completata dopo l'approvazione delle competenti Autorità di vigilanza e antitrust». «L'accordo raggiunto oggi (ieri, ndr) con Allianz, in linea con le condizioni di mercato, tutela gli stakeholder di UnipolSai - ha commentato Cimbri - e consente al gruppo Unipol di adempiere alle misure straordinariamente rigorose imposte dall'Autorità garante della concorrenza e del mercato in occasione del salvataggio del gruppo Fondiaria-Sai».