Vodafone accende il 5G. Così la rete mobile diventa ultraveloce

L'intera stagione di una serie si scaricherà in due minuti. Ma bisognerà cambiare lo smartphone

Dopo un'asta frequenze da 5 miliardi e oltre due anni di sperimentazione sul campo in alcune città parte finalmente il 5G in Italia. Ieri Vodafone ha fatto l'annuncio anche se circoscritto ad alcune grandi città ossia Milano, Bologna, Roma e Napoli. «È un giorno importante - ha detto l'ad di Vodafone Aldo Bisio- siamo i primi a portare in Italia il 5G. Siamo partiti con 5 città, ma contiamo di portarlo in altre 100 entro il 2021». Un obiettivo ambizioso che sarà realizzato anche grazie alla partnership sulle torri tlc, già ampiamente annunciato, con Tim per l'integrazione della sua società delle torri, Inwit, con quelle di Vodafone.

«Per l'integrazione - ha detto l'ad - si va avanti a marce forzate. I due team (Tim e Vodafone ndr) lavorano molto bene assieme. Avevamo detto che prima dell'estate avevamo l'intenzione di firmare un accordo vincolante e sono fiducioso». Non c'è dubbio che l'accordo porterà anche ad una accelerazione sullo sviluppo della rete 5G e dei servizi connessi. Vodafone comunque ha già presentato una offerta commerciale. In pratica i clienti che hanno già delle tariffe 5G Ready (la più bassa è da 14,99 euro al mese per 60 giga e chiamate illimitate) non deve pagare nulla. Mentre gli altri piani tariffari pagheranno (volendo il 5G) 5 euro in più al mese. La brutta notizia è che per usare la nuova rete bisogna cambiare smartphone. Vodafone parte con tre modelli (evitando accuratamente quelli di Huawei messa al bando negli Usa) che hanno però prezzi piuttosto alti . Il più economico, lo Xiaomi Mx3, costa infatti circa 900 euro mentre gli altri due, un Samsung e un Lg superano i mille. «Entro Natale - ha aggiunto Bisio- saremo in grado di offrire ai clienti una più ampia scelta di dispositivi a prezzi intorno ai 350 euro». Certo al momento del 5G se ne può anche fare a meno ma, grazie alle prestazioni della nuova rete, i servizi sono destinati a moltiplicarsi. Basta pensare che consente una velocità di navigazione in rete 10 volte superiore alle reti attuali 4G. Questo vuol dire i che a Milano un utente 5G potrà scaricare un'intera stagione di una serie Tv in due minuti passeggiando per Piazza Duomo, oppure un'azienda agroalimentare di Bologna potrà digitalizzare la propria catena produzione e di montaggio in ottica Industria 4.0. Insomma, un enorme passo avanti nel settore mobile che Vodafone porterà anche in Germania, Gran Bretagna e Spagna entro luglio.

«Il 5G - dice ancora Bisio- apre la strada a una nuova era di servizi per lo sviluppo digitale del Paese: per i consumatori, per i cittadini e per le imprese, che espanderanno le possibilità dei singoli e delle comunità e renderanno possibili nuovi e più efficienti modelli di business. Ci aspettiamo una crescita esponenziale dei nostri servizi, con un profondo impatto sociale ed economico».