Elezioni regionali, Bossi: "Alla Lega i presidenti di Piemonte e Veneto"

&quot;A noi vanno Veneto e Piemonte, la Lombardia resta a Formigoni&quot;, così il leader del Carroccio ha parlato dello stato delle trattative nel centrodestra per la definizione delle candidature per i presidenti delle regioni. Sul crocifisso: &quot;Non applicheremo la sentenza&quot;<br />

Varese - "A noi vanno Veneto e Piemonte, la Lombardia resta a Formigoni con un vicepresidente della Lega". Così il segretario della Lega Nord Umberto Bossi ha parlato dello stato delle trattative nel centrodestra per la definizione delle candidature per i presidenti delle regioni in vista delle elezioni della prossima primavera. Bossi ha inaugurato oggi pomeriggio la sezione della Lega Nord di Somma Lombardo in provincia di Varese.

"Non applicheremo sentenza sul crocifisso" "Se anche il ricorso del Governo andasse male e fosse confermata la prima sentenza, il governo non la applicherebbe", ha dichiarato il ministro delle Riforme riguardo alla sentenza della corte europea sui crocifissi nelle scuole. "I magistrati anche quando sono europei decidono sopra il popolo e contro il popolo, questo non va bene, il popolo è contrario a questa sentenza che è stata fatta da un magistrato europeo -ha concluso Bossi- e che è contro il popolo".

"Bersani parte male" Il leader del Pd, Pier Luigi Bersani, "Parte male. Non ha capito che chi è contro la Lega è morto". Umberto Bossi ha commentato così le dichiarazioni del leader del Pd che oggi ha sostenuto la necessità di un’assemblea dei sindaci del Pd per fare del vero federalismo, perchè la "Lega racconta favole". Il ministro non ha gradito queste affermazioni: "quello di Bersani è un errore. Non ha capito che al di sopra del Po chi è contro la Lega è morto. Questo, indipendentemente dal fatto che chi è alleato con la Lega vince le elezioni".

Giustizia, testo pronto Il leader della Lega, Umberto Bossi, auspica l’apertura di un dialogo con l’opposizione in commissione sul tema della riforma della giustizia. "Abbiamo le nostre idee, abbiamo già scritto il primo testo - ha detto durante l’inaugurazione di una nuova sede del partito - adesso bisognerà portarlo in commissione e trattare con l’opposizione".