Emirates, volo trans-oceanico da Malpensa a New York

Dal primo ottobre il collegamento giornaliero con i Boeing 777ER. La rotta da Dubai fa tappa a Malpensa da dove l'aereo decolla per gli Stati Uniti. Per prenotare da latre città si può usufruire dell'innovativo servizio ViaMilano, ideato da Sea, con transito assistito. Tim Clark, presidente Emirates: "C'è una forte domanda per collegamenti fra le due metropoli e puntiamo a incrementarla". Bonomi, presidente Sea: "Malpensa ha grandi opportunità da cogliere come piattaforma europea per i flussi provenienti da tutto il mondo"

Emirates lancia dal primo ottobre 2013 il suo unico servizio trans-oceanico sulla rotta Milano Malpensa - New York. Si tratta di un volo diretto, l' Emirates EK205 che partirà da Dubai alle 9.05 e arriverà a Milano Malpensa alle 13.50 per poi ripartire alle 16.00 ed arrivare a New York alle 19.00 dello stesso giorno. Il volo di ritorno, l’EK206, partirà da New York alle 22.20 e arriverà a Milano alle 12.15 del giorno successivo. Ripartirà alle 14.00 e arriverà a Dubai alle 22.05. 

"Effettuare un volo trans-oceanico era nei nostri piani da qualche tempo. Dopo aver studiato attentamente i flussi di traffico, abbiamo individuato una forte domanda verso entrambe le destinazioni e, soprattutto, un grande interesse verso Emirates. In questa contesto c’è chiaramente spazio per i nostri servizi d’eccellenza sulla rotta Milano-New York. Abbiamo intenzione di capitalizzare questa opportunità, cercando di far incrementare la domanda e il traffico verso entrambe le direzioni", ha dichiarato Tim Clark, presidente di Emirates.

I passeggeri che vogliono raggiungere Milano da altre città italiane o europee possono anche usufruire dell’innovativo servizio ViaMilano dell’aeroporto di Malpensa che agevola i collegamenti dei passeggeri tra un volo e l’altro e mette loro a disposizione altri vantaggi come l’accesso alla corsia preferenziale, il wi-fi gratuito e i voucher per acquisti. Dopo aver firmato un accordo per il riscatto dei punti frequent flyer con easyJet, i clienti Emirates Skywards di tutta Europa potranno tbenefici connessi a questo nuovo servizio. Oltre ad essere ben servita da voli nazionali e regionali, Milano Malpensa può essere raggiunta facilmente con il treno, grazie ai comodi collegamenti da Bologna, Firenze, Torino e dal sud della Svizzera.

Effettuato con un Boeing 777-300ER, il volo sarà un prolungamento di uno dei tre collegamenti giornalieri già attivi tra Dubai e Milano. Il collegamento avrà inizio a Dubai, con i passeggeri diretti a New York che avranno la possibilità di scegliere se fermarsi a Milano o proseguire verso la Grande Mela. Anche per il volo di ritorno, i passeggeri potranno scegliere se effettuare uno stopover nel capoluogo lombardo, prima di continuare per Dubai: lo one-stop service si è dimostrato vincente sulle altre rotte Emirates, dando ai passeggeri l'opportunità di visitare nuove destinazioni o di spezzare la fatica dei viaggi più lunghi.

Spiega Giuseppe Bonomi, presidente di Sea: "Il trasporto aereo vive da alcuni anni una fase di profondi cambiamenti, alla base dell’incremento del volume di passeggeri provenienti soprattutto dal Middle East e del Far East. La scelta di Emirates, con questa nuova rotta trans-oceanica, conferma che Malpensa ha grandi opportunità da cogliere offrendosi come piattaforma europea per i flussi provenienti da tutto il mondo. Il nostro obiettivo è quello di offrire il migliore servizio alle compagnie e una scelta sempre maggiore e di qualità ai nostri passeggeri. E così oggi Malpensa conta 180 destinazioni di cui ben 79 sono extra UE".

L’Enac (l’Ente Nazionale per l'Aviazione Civile) ha autorizzato i servizi tra Milano e New York su base extra-bilaterale e la compagnia aerea è fiducioso che nel corso dei prossimi 18 mesi ci saranno significativi vantaggi economici per l'economia italiana. "Apprezziamo moltissimo il supporto dell’Enac e siamo sicuri che ci sarà un impatto molto positivo per il trasporto aereo italiano e per gli aeroporti”, ha dichiarato Clark.

Oltre al mercato tra Milano e New York, Emirates ha programmato i suoi voli per garantire il massimo dell’interconnessione anche con altri mercati chiave. I clienti potranno raggiungere senza problemi ogni zona degli Stati Uniti, compresa la West Coast, approfittando della collaborazione di Emirates con JetBlue, e stimolare il traffico sia business che leisure verso Milano.

"Questa nuova rotta rappresenta il matrimonio di due città, Milano e New York che pensano allo stesso modo. Entrambe le destinazioni offrono ai visitatori un mix dinamico tra cultura e business, e siamo certi che questo nuovo servizio agevolerà non solo gli spostamenti verso entrambe le mete, ma creerà anche un maggiore scambio di affari, commercio e turismo", ha aggiunto Clark.

La nuova rotta rappresenta un’estensione dei tre voli giornalieri per Milano, casa dell’ AC Milan – il club calcistico sponsorizzato da Emirates – e porterà a tre i voli giornalieri di Emirates per/da Dubai New York. "Da quando abbiamo lanciato i collegamenti verso New York da Dubai, nel 2004, la richiesta è aumentata in maniera considerevole. Abbiamo introdotto di recente il doppio servizio giornaliero con l’A380 su questa tratta, proprio per venire incontro alla domanda e ora è arrivato il momento giusto per un ulteriore volo, che passerà per Milano", ha concluso Clark.

Emirates utilizzerà per questa rotta il fiore all’occhiello della sua flotta, il Boeing 777-300ER, che avrà una capacità di 8 posti in First Class, 42 posti in Business Class e 310 posti in Economy Class. Il velivolo offre il sistema di intrattenimento in volo ice, che offre più di 1.400 canali e su piatti preparati da chef. Oltre ai servizi passeggeri, Emirates SkyCargo offrirà un totale di 38 tonnellate di capacità di trasporto merci tra le due città ogni giorno.